ho problemi di peso... mangio spesso e non riesco a trattenermi... mi sento inadeguata e incapace...
le diete non le sopporto più.. cosa posso fare?
Dott.ssa Silvia Pinna
Dott.ssa Silvia Pinna
Psicologo, Psicoterapeuta, Tecnico sanitario
Roma
Buongiorno. Gentile utente immagino il senso di impotenza, frustrazione e al contempo un grande vuoto che col cibo di cerca di riempire. È possibile iniziare un percorso, a mio avviso sempre meglio in un centro specializzato per i disturbi alimentari. A occhio potrebbe trattarsi di un cosidetto Biniente Eating

Dott.ssa Martina Bigoni
Dott.ssa Martina Bigoni
Psicologo, Psicoterapeuta
Ferrara
Buongiorno, le diete non funzionano perché attraverso il cibo lei sta esprimendo quello che sente dentro. Provi a rivolgersi ad uno psicoterapeuta per esplorare che cosa c'è dietro a questo comportamento, aspetto ben più importante che la questione alimentazione in sé. In bocca al lupo

Buonasera, le diete, soprattutto se fatte in modo inadeguato, non hanno spesso dei buoni risultati. Rischiano inoltre di aumentare il senso di inadeguatezza, frustrazione e impotenza. Le consiglio di farsi seguire in prima istanza da un dietologo (medico) o un nutrizionista (specialista, non medico, dell'alimentazione) che le possa indicare una alimentazione corretta rispetto le sue esigenze. Inoltre approfondire cosa si nasconde dietro il suo bisogno di mangiare in modo disequilibrato può senz'altro aiutarla ad affrontare meglio la quotidianità e questo senso di inappagatezza. Un saluto, Federica Miccichè

Dott.ssa Lucia Laudi
Dott.ssa Lucia Laudi
Psicoterapeuta, Psicologo
Torino
I distrubi alimentari sono espressione non solo di disagio nella relazione con gli altri e di poca autostima, ma anche di difesa da situazioni che per il soggetto sono considerate pericoloso o di un disagio troppo forte da sopportare. La psicoterapia è di molto aiuto. Buona giornata

Dott.ssa Patrizia Mattioli
Dott.ssa Patrizia Mattioli
Psicologo, Psicoterapeuta
Viterbo
Un’alimentazione incontrollata, è di solito poco in relazione a stimoli di fame e sazietà. Va perciò compresa meglio la natura della sua spinta a nutrirsi. In genere c’è una relazione tra impulso a nutrirsi e i sentimenti di inadeguatezza e incapacità che lei già focalizza.. Almeno qualche colloquio con uno specialista è necessario per prendere consapevolezza di come questi due aspetti sono collegati tra loro.
Un cordiale saluto.
D.ssa Patrizia Mattioli

Salve, sicuramente ha bisogno di aiuto:un dietologo/nutrizionista ed uno psicoterapeuta, anche se il problema è esterno 'peso'.. non bisogna sottovalutare tutto ciò che c'è dietro e la sua difficoltà nel non riuscirsi a trattenere si trasforma in sentimenti di inadeguatezza e ansia. Resto disponibile per ulteriori chiarimenti.
Cordialmente

Dott.ssa Eugenia Cardilli
Dott.ssa Eugenia Cardilli
Psicologo, Terapeuta, Psicoterapeuta
Roma
Salve, capisco il suo disagio ed anche che le diete non le sopporta più, perché i disturbi alimentari sono multa fattoriali. Quindi dietologo o nutrizionista ed anche un supporto spicologico per capire perché ha bisogno di mangiare molto di più di quanto ne ha bisogno, cioè una dipendenza da cibo, disturbo Binge eating desorder(BED).
Sicuramente in certi momenti della sua giornata lei avverte un grande vuoto, che lei cerca di riempire con il cibo, il più delle volte si mangia anche quando non si ha fame, ma l'importante è riempire quel vuoto e superare quell'angoscia e tristezza insopportabile che ci attanaglia la bocca dello stomaco che non si riesce ad elaborare. Soprattutto capire perchè ci sta succedendo tutto questo nonostante noi vorremmo stare a dieta. Quindi nel momento in cui falliamo con la dieta ci sentiamo frustrate, depresse e la nostra autostima ne risente e quindi cediamo all'impulso di rimangiare in modo eccessivo, è un circolo vizioso che è difficile uscirne se non eseguiamo un buon lavoro psicologico su di noi. La saluto cordialmente, se vuole mi può contattare online per delle delucidazioni, Eugenia Cardilli
Ti invitiamo a fare una visita: - 60 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.

Buona sera, un percorso psicologico potrebbe aiutarla a divenire più consapevole dei pensieri e delle emozioni che stanno dietro agli episodi di alimentazione incontrollata, così da imparare a gestirli e trovare una soluzione veramente efficace e più risolutiva della dieta.
Cordiali saluti
Dott.ssa Nazaria Palmerone

Buona sera
percepisco le difficoltà nell'affrontare il problema che sta descrivendo. Molte persone che vivono storie simili alla sua incontrano spesso frustrazione nel non riuscire a raggiungere i risultati voluti. In molti casi, oltre alla tradizionale psicoterapia individuale che mira a lavorare su questa ed altre tematiche, può essere utile un percorso di psicoeducazione di gruppo. Si tratta di incontri gruppali in cui si lavora attraverso l'esperienza sui temi legati all'alimentazione, alla gestione del peso ecc con un approccio che parte dal "saper fare" per arrivare al "saper essere". L'esperienza di altre persone che vivono esperienze analoghe è molto formativa. Provi ad informarsi. In genere si tratta di percorsi brevi di 10-12 incontri.
Spero di esserle stata d'aiuto

Dr. Daniele Consoli
Dr. Daniele Consoli
Endocrinologo, Diabetologo, Dietologo
Siracusa
Il consiglio è di essere aiutati da specialisti del campo che possano supportarla dal punto di vista psicologico e chiaramente e contestualmente dal punto di vista metabolico/nutrizionale

Dr. Simone Pilia
Dr. Simone Pilia
Psicologo, Psicoterapeuta
Roma
Salve, dev'essere molto frustrante per lei confrontarsi quotidianamente con questi problemi. Mi sembra d'altra parte che lei stessa stia maturando l'idea che affrontare la questione solo con il nutrizionista non basti, fermo restando che io tendo a collaborare con esso in psicoterapia per differenziare la questione concreta del disturbo da quella psicologica. Detto in altro modo, se me lo passa, non basta mettere il lucchetto al frigo ma è necessario esplorare ciò che lei stessa scrive nel messaggio, cioè il senso di inadeguatezza e incapacità.
Resto a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti.

Simone Pilia


Dott.ssa Laura Costa
Dott.ssa Laura Costa
Psicologo, Psicoterapeuta
Segrate
Gentilissima spesso dietro ai problemi di peso si nasconde una problematica ben più nascosta.
Le consiglio di rivolgersi ad un terapeuta vicino a lei per lavorarci insieme.
Sperando di esserle stata d’aiuto la saluto caramente!
Dott.ssa Costa

Buongiorno, mi sembra di capire che ha già provato più volte ad affrontare i suoi problemi di peso attraverso delle diete, tuttavia ciò può non essere sufficiente.
Utile sarebbe un percorso psicologico che la aiuti ad affrontare anche il suo senso di inadeguatezza e la sofferenza emotiva che spesso trova espressione nei disturbi legati al cibo.
Le faccio i miei auguri.
Cordialmente, Ivana Sgro

Specialisti per consulenza nutrizionale

Katrin Kurz

Katrin Kurz

Nutrizionista, Dietista, Dietologo

Bolzano

Prenota ora
Daniele Consoli

Daniele Consoli

Endocrinologo, Diabetologo, Dietologo

Siracusa

Prenota ora
Giulio Maria Maggi

Giulio Maria Maggi

Chirurgo plastico, Medico estetico, Dietologo

Torino

Prenota ora
Consolato Cavallaro

Consolato Cavallaro

Gastroenterologo, Epatologo, Dietologo

Catania

Prenota ora
Fabiana Contri

Fabiana Contri

Nutrizionista, Medico estetico

Roma

Prenota ora

Domande correlate

Hai domande?

I nostri esperti hanno risposto a 21 domande su consulenza nutrizionale

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.