Buonasera,
volevo fare una domanda. Io durante la giornata ho lo stomaco e la pancia non piatti per intenderci... perchè al mattino o dopo aver fatto sport, sembro più magra? Sono sgonfia e leggera?
Addirittura noto in alcune giornate che intorno ai fianchi, se mi faccio il "cicciometro" come lo chiamo io, c'è ciccia che invece al mattino o dopo lo sport non c'è più o c'è molto meno.
Capita solo a me o è una cosa che avviene spesso?
Ci sono accorgimenti, rimedi o esami da fare?
Grazie mille!
Dott.ssa Novella Mariti
Dott.ssa Novella Mariti
Dietista, Nutrizionista
Ponte a egola
Buonasera, è difficile dare una risposta alle sue domande senza approfondire durante una visita quali sono le sue sensazioni effettive, se sono legate a degli alimenti specifici oppure a differenti tipi di allenamento, alla quantità di acqua assunta e così via. Le consiglio quindi di rivolgersi al suo medico curante per farsi consigliare esami specifici da effettuare e poi contattare un dietista a lei più vicino per farsi seguire in una corretta alimentazione per la sua persona. Cordiali saluti

Gentile signora, concordo con la collega, nella necessità di eseguire esami specifici e successivamente effettuare una visita nutrizionistica per capire se evntuali intoleranze possono esserealla base di ciò che riferisce.

Salve signora, potrebbe fare degli esami più approfonditi, ad esempio un 'esame di bioimpedenza, per valutare la sua massa magra, la massa grassa e come sono distribuiti i liquidi potrebbe essere un punto di partenza,insieme ad un'anamnesi alimentare. Successivamente insieme al professionista, valutare eventuali intolleranze. Per info mi contatti in privato. Un saluto.

buongiorno. Concordo con i colleghi. prima di tutto bisognerebbe fare un'indagine approfondita per capire se c'è per esempio una disbiosi intestinale , facendo anche la misurazione della massa grassa , della massa magra e distribuzione dei liquidi corporei soprattutto valutare le sue abitudini alimentari ...non solo cosa mangia ma anche come mangia. Sicuramente ci sono delle cose da correggere nella sua alimentazione e nel suo stile di vita. per info mi può contattare in privato.Buona giornata

Dott. Raffaele Carofaro
Dott. Raffaele Carofaro
Nutrizionista
Pomigliano d'Arco
Salve Signora,
al di là del discorso del gonfiore dovuto sicuramente ad un ecosistema intestinale non ottimale (per il quale sono d'accordo con i miei colleghi) e probabile che le 2 situazioni nella quali si sente meno gonfia e più piatta (dopo lo sport e appena sveglia) siano dovute a 2 semplici ragioni:
1) dopo lo sport la contrazione delle fibre addominali evita quel fastidioso prolasso della parete addominale che tende a spingere i tessuti (adiposo ed epidermico) più verso l'esterno;
2) al mattino quando si sveglia il suo apparato gastro-intestinale è più rilassato (la flora produce meno gas) per poi tendere ad infiammarsi con un' alimentazione scorretta contornata da un livello di stress elevato (al quale quasi tutti siamo sottoposti); tutto questo può portare ad evidenziare maggiormente le sue rotondità e ad accentuare al sua percezione del gonfiore!

Buonasera! Sono assolutamente d'accordo con i colleghi, è il caso di fare una visita più approfondita per capire abitudini alimentari e tipologia, durata e orario degli allenamenti.
Verosimilmente questa situazione di gonfiore che ha potrebbe essere causata da una disbiosi intestinale. Potrebbe essere di aiuto fare un diario alimentare: scriva ciò che mangia durante la giornata e se il gonfiore è presente o meno. In questo modo già può capire se c'è una correlazione a qualche alimento in particolare, e sarà sicuramente d'aiuto al professionista che la seguirà!
Spero di esserle stata di aiuto
Cordialmente
Dott.ssa Federica Cantelli


Variazioni veloci del nostro aspetto e del nostro peso nel corso della giornata sono normali e sono la conseguenza soprattutto di variazioni di liquidi in risposta alle nostre attività quotidiane. Le consiglio pertanto di valutare il suo stato di idratazione e la sua composizione corporea con un test di bioimpedenziometria tetrapolare per capire se esistono condizioni da correggere ed eventualmente intervenire con modifiche appropriate alla sua alimentazione avvalendosi dell'aiuto di un nutrizionista.
Saluti


Dott.ssa Claudia Veltri
Dott.ssa Claudia Veltri
Nutrizionista
Roma
Gentile Signora, come già detto dai colleghi, le consiglierei di effettuare una visita in maniera tale da avere un quadro completo delle sue abitudini alimentari e indagare approfonditamente riguardo situazioni di disbiosi intestinale e sospette intolleranze.

Specialisti per consulenza nutrizionale

Katrin Kurz

Katrin Kurz

Nutrizionista, Dietista, Dietologo

Bolzano

Prenota ora
Maurizio Ridolfi

Maurizio Ridolfi

Endocrinologo, Diabetologo, Dietologo

Roma

Prenota ora
Giulio Maria Maggi

Giulio Maria Maggi

Chirurgo plastico, Medico estetico, Dietologo

Torino

Prenota ora
Consolato Cavallaro

Consolato Cavallaro

Gastroenterologo, Epatologo, Dietologo

Catania

Prenota ora
Fabiana Contri

Fabiana Contri

Nutrizionista, Medico estetico

Roma

Prenota ora

Domande correlate

Hai domande?

I nostri esperti hanno risposto a 21 domande su consulenza nutrizionale

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.