Ho 18 anni soffro di attacchi di ansia da 3 mesi all’improvviso mi sento mancare l’aria e ho troppa

22 risposte
Ho 18 anni soffro di attacchi di ansia da 3 mesi all’improvviso mi sento mancare l’aria e ho troppa paura, ultimamente me lo fa un po in piu sto troppo male . L’ansia non va via rimani h 24 solo che all’improvviso peggiora. Cosa posso fare? Potreste darmi un consiglio?
Salve, Mi dispiace molto per la situazione che descrive poiché comprendo il disagio connesso. Ha provato a parlarne Innanzitutto con qualcuno di fiducia? Aprirsi e condividere ciò che si prova già di per sé può essere utile anche se chiaramente non risolutivo.
Al fine di poterla aiutare e poter rispondere in maniera esauriente alla sua domanda, ritengo fondamentale che lei possa chiedere un consulto psicologico per cercare di esplorare la situazione, approfondirla con ulteriori dettagli, indagare le cause, origini e dei fattori di mantenimento e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?
Salve, mi dispiace per il disagio che vivendo e comprendo quanto possa essere complesso per lei. Consideri la possibilità di richiedere un consulto psicologico in cui poter approfondire ed indagare e origini e le cause del disagio che riferisce e costruire una maggiore consapevolezza dei suoi vissuti emotivi, oltre che individuare strategie utili per gestire i momenti emotivamente più difficili.
Cordiali saluti, dott.ssa FM.
Buongiorno, quando l'ansia diventa invalidante, modificando i nostri comportamenti, i nostri pensieri ed i nostri vissuti, può essere opportuno ricercare uno spazio di aiuto, in cui osservarla.
L'ansia è collegata all'anticipazione di un evento futuro, che immaginiamo essere negativo e/o pericoloso.
Diventa importante comprendere, cosa sta provando a comunicarle attraverso le sue manifestazioni, connetterle alla sua storia, ricercando nuovi significati e nuove strategie di adattamento. Saluti
Buongiorno, proprio perché questa sintomatologia è comparsa pochi mesi fa e si sta aggravando le suggerisco di intraprendere un percorso psicologico. Essendo una cosa recente può essere più facile decostruire il sintomo e comprendere quale contesto emotivo lo ha generato e lo mantiene.
Non attenda troppo a lungo, vale sempre la pensa affrontare la situazione che ci affligge per rimettere in moto l'esistenza.
Dott.ssa Camilla Ballerini
Buongiorno gli attacchi di ansia meritano di essere capiti meglio in uno spazio terapeutico anche perché rischiano di compromettere la qualità di vita se trascurati. Le consiglierei di chiedere un colloquio con uno psicologo o psicoterapeuta anche perché lei è giovane e ci sono quindi buone probabilità che ne possa uscire! Cordiali saluti dr Fabio Bruno
Gentilissima, sono dispiaciuta e comprendo il suo disagio.
Un percorso psicoterapeutico potrebbe aiutarla ad approfondire il suo disagio.
Buona giornata
AV
Gentile utente, capisco quanto possa essere difficile affrontare il disagio che ha descritto. Per comprendere meglio le cause e i meccanismi che mantengono il suo disturbo, le consiglio di intraprendere al più presto un percorso psicoterapeutico. Resto a disposizione. Un caro saluto. Dott.ssa Sirna
Salve. Nella mia esperienza, l'ansia è un sintomo che vuole comunicare una situazione di disagio. Per poterla superare è importante comprendere la causa, capire cosa sta comunicando, quale è il modo di relazionarsi al mondo e a come si risponde alle aspettative, sia proprie che degli altri. Un percorso psicoterapeutico può aiutarla ad affrontare il suo malessere, può stimolare la fiducia in sé che l'aiuterà a porsi nei confronti delle difficoltà della vita, senza troppe angosce. Sono disponibile per approfondimenti. Distinti saluti
Salve, data la situazione le consiglio di intraprendere al più presto un percorso psicologico per comprendere l’origine del disagio. Inoltre, è successo qualcosa in particolare tre mesi fa?
Buona giornata.
Buongiorno,
mi dispiace sapere che sta attraversando un periodo cosi' difficile e che l'ansia non le lascia tregua. Provi pero' a pensare che se riuscisse ad avere uno spazio in cui fermarsi a pensare al perche' di tutta questa ansia le sarebbe d'aiuto e la aiutrebbe molto. Non esiti a contattarmi se decidesse di fare un percorso insieme ad un terapeuta, io sono specializzata con adolesscenti e giovani adulti e ricevo anche online se necessario. Un caro saluto dott.ssa Silvia Di Chio
Buongiorno, comprendo il malessere che sta provando. L’ansia può emergere per i più svariati motivi e nei più variabili momenti della vita personale di ciascuno, pertanto se risulta per lei insopportabile e fuori dal suo controllo, le consiglieri di richiedere una consulenza psicologica per comprenderne l’origine e i motivi che la sostengono, cosicché possa intraprendere il percorso più appropriato per lei.
Resto a disposizione se decidesse di richiedere un aiuto psicologico.
Un caro saluto, dott.sa Matilde Ciaccia.
Prenota subito una visita online: Consulenza online - 50 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.
Buongiorno gentile utente. Posso immaginare che la situazione che sta vivendo le crei molto disagio. Le consiglio di rivolere ad uno psicoterapeuta con il quale potrà iniziare un percorso per capire che significato ha la sua ansia. Ad esempio alcuni aspetti da indagare sono: cosa fanno le persone intorno a lei quando ha l'ansia? E lei come si sente? Che meccanismi mette in atto? Che funzione ha la sua ansia?
Questi sono esempio per farle capire che l'ansia arriva per comunicarci qualcosa, e attraverso la psicoterapia potrà trovare le risposte anche su come gestirla.
Non esiti a contattarmi in caso di bisogno.
Un caro saluto,
dott.ssa Chiara De Battisti
Prenota subito una visita online: Consulenza online - 60 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.
Buonasera, solo da queste poche righe si comprende la fatica che stai provando. L'ansia quando diventa così pervasiva ed invadente oltre che invalidante rende la vita quotidiana ancora più difficile. Sarebbe opportuno trovare una persona di fiducia che possa aiutarti nei momenti di grande ansia, oltre a provare ad intraprendere un percorso psicologico per comprende da dove arriva questa ansia? Perché resta così tanto su di te come una colla? Cosa si può fare per gestire l'ansia?
Tante domande che potrebbero trovare delle risposte in un percorso con uno specialista.
Rimango a sua disposizione per qualsiasi necessità.
Dott.ssa Alessia D’Angelo
Ciao,

ti scrivo dandoti del tu perché sei giovane. Credo che sia importante per te intraprendere un percorso psicologico e riflettere dunque su che cosa accade dentro di te quando hai l'ansia, quali sono i pensieri che ti attraversano la mente, come ti comporti per affrontare quei momenti e se ci sono degli antecedenti che anticipano sempre quel tipo di emozione. Resto a disposizione.
Dott. Riccardo Scalcinati
Carissima comprendo che la tua esperienza è bruttissima, la mancanza d'aria disorienta "sembra di non avere via d'uscita" e ti spaventa. Ti consiglio un percorso di psicoterapia che ti aiuta a guardare la catena di pensieri e di emozioni che accompagnano l'attacco di panico al fine di trovare la causa e gestire l'ansia. Rimango a disposizione
Un caro saluto dr.a Monica Bertolini
(Lodi, Milano)
Prenota subito una visita online: Consulenza online - 60 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.
Buongiorno, come hanno detto molto correttamente le mie colleghe e i miei colleghi, le sensazioni che provi, il senso di paura e oppressione e, soprattutto, la sensazione di impotenza collegata, sono qualcosa di orribile. Mi spiace che tu abbia sperimentato qualcosa del genere. Riguardo ai consigli, innanzitutto ci tengo a darti una seppur minima maniera di aggancio al reale: stiamo affrontando tutti noi un periodo fortemente stressogeno e traumatogeno, che può essersi innestato su quello che è un momento molto importante, la tua maggiore età. Questo insieme di fattori, la sensazione di dover dare una direzione e uno scopo alla propria vita in un periodo in cui è così difficile trovare punti di appiglio e di stabilità, può aver innescato questa serie di reazioni fisiologiche e psicologiche. Se vorrai, prima di qualsiasi cosa, un colloquio privato (anche online) potrebbe essere utile a fornirti le prime risposte e un inquadramento più specifico direttamente basato sulla tua situazione attuale. Rimango a tua disposizione. Corrado Schiavetto.
Prenota subito una visita online: Primo colloquio psicologico - 30 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.
Buongiorno, la sua è un età meravigliosa ma anche particolarmente delicata e difficile ed il suo sentire e le manifestazioni estreme di un eventuale malessere potrebbero essere legate a tante motivazioni diverse e pi'ù profonde.
Mi sento di tranquillizzarla rispetto all'efficacia di colloqui psicologici su una "sintomatologia"come quella che ci riporta.
Parlare e sviscerare meglio quanto sente, le sarà sicuramente di aiuto per iniziare ad orientarsi e a vivere diversamente quanto le sta capitando.
Rimanendo a sua disposizione, le mando un caro saluto.
Marta Cerroni
Salve, capisco che la situazione che sta affrontando non sia facile. La vorrei rassicurare sul fatto che gli attacchi di panico e lo stato di ansia intenso e frequente si possono affrontare.
L'ansia anticipatoria fa sentire la persona in uno stato di allerta continua. Da quello che scrive immagino che la situazione non sia gestibile da solo, perciò le consiglio di iniziare un percorso psicoterapeutico.
Quando si sente in ansia provi a individuare i pensieri che in quel momento le passano per la mente. Una volta individuati provi a chiedersi : Ma questo pensiero dice cose vere? Quali vantaggi ho di pensare così?
Le paure frequenti quando si ha un attacco di panico sono: perdere il controllo, diventare matti, avere un infarto. Il timore più grande è la mancanza di controllo sulla situazione.
Rimango a disposizione per chiarimenti e domande
Sono fiduciosa che ne verrà fuori!
In bocca al lupo
Buona serata
Buongiorno, le consiglio di rivolgersi ad uno psicoterapeuta per inquadrare meglio il caso, cosa le accade quando viene colto dall’ansia, cosa eventualmente lo induce. Vista la tua giovane età non aspetterei oltre. Un saluto
Buonasera comprendo il suo stato d'animo, gli attacchi di ansia per la loro imprevedibilità diventano essi stessi vissuti come una minaccia per cui spesso si instaura un circolo vizioso invalidante fondato sulla paura della paura. il suo disagio va affrontato non attraverso i consigli o attraverso la rassicurazione razionale ma nel contesto di un percorso mirato di psicoterapia svolto con l' aiuto di un professionista che la aiuti non solo a indagare le origine o le cause del suo disagio ma ad identificare e modificare ad esempio i comportamenti, le tentate soluzioni disfunzionali. Un caro saluto
Buonasera, immagino che la situazione che sta vivendo possa essere molto faticosa. Per prima cosa mi permetterei di chiederle come mai, dal suo punto di vista, è tutto iniziato proprio 3 mesi fa. Le consiglio poi di provare a richiedere un consulto psicologico per iniziare un percorso di sostegno e/o di psicoterapia: se sente che l'ansia la disturba molto nel suo quotidiano, forse può essere utile confrontarsi con una persona che ci possa accompagnare nella comprensione del senso di questo malessere e che ci aiuti a trovare dei modi alternativi per farvi fronte. Un caro saluto
Le consiglio un consulto psicologico per capire cosa quest'emozione le voglia comunicare. I 18 anni sono un'età ricca d'emozioni: cambiamenti, separazioni e nuovi progetti spesso carichi d'indeterminatezza, dubbi e insicurezze.

Esperti

Serena Mancioppi

Serena Mancioppi

Psicoterapeuta, Psicologo

Milano

Emanuela Carosso

Emanuela Carosso

Psicologo, Psicoterapeuta

Torino

Romina Brambilla

Romina Brambilla

Psicoterapeuta, Psicologo

Milano

Stefano De Simone

Stefano De Simone

Psicologo, Psicoterapeuta, Psicologo clinico

Maddaloni

Francesca Maria Penta

Francesca Maria Penta

Psicologo, Psicoterapeuta

Milano

Francesco Benincasa

Francesco Benincasa

Internista, Neurologo

Torino

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 252 domande su Ansia
  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.
  • Per ragioni mediche, non verranno pubblicate informazioni su quantità o dosi consigliate di medicinali.

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.


Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.