Salve, permettiamo che ci sono molte cose da risolvere e sciogliere nella mia vita, che al momento sto cercando spiragli di gratificazione ma non so cosa sia stare bene psicofisicamente da sempre, che sono in attesa di un ciclo ballerino, ho 48 anni, sono giorni e mi risuccede a periodi, che mi sveglio o mi porto durante la giornata, una senso di malessere, mi sento insoddisfatta, infelice ma non credo ci si possa sentire sempre contenti. Ho una smania, un ribollire di sensazioni sgradevoli, fatte di ansia ipocondria, solitudine, boh non so. La domenica la odio sin da piccola ma oggi ecco che mi sento come sopra.. Idem ieri sptto ieri pm e sera che poi sono restata a casa. Single e amici inesistenti sposati. Come devo fare?
Dott.ssa Elita Di Salvo
Dott.ssa Elita Di Salvo
Psicologo, Terapeuta, Psicoterapeuta
Genzano di Roma
Buongiorno. Ci racconta di uno stato di malessere ed insoddisfazione, con sintomi anche fisici prolungati nel tempo. E mi colpisce che scollega il tutto dalle tante cose che sono da risolvere e sciogliere nella sua vita. Come se fosse possibile scindere le cose. E' evidente che se sta passando un periodo difficile, alcuni disagi sono "normali". Credo bisognerebbe entrare nel merito di tutte le cose che le danno malessere e, una ad una, con calma trovare soluzioni pratiche e psicologiche, sempre che sia possibile farlo. Per dare respiro e trovare spiragli di gratificazioni. O, se non possibile, riflettere se esiste un altro modo di vedere le cose, se non bisogna soltanto accettarle per come sono...
Che ne pensa?
Ha mai pensato di rivolgersi ad un professionista?

Dott.ssa Barbara Rabu'
Dott.ssa Barbara Rabu'
Psicoterapeuta, Psicologo, Terapeuta
Torino
Buongiorno,
il malessere che prova può essere superato con un percorso psicologico che l'aiuti ad armonizzare corpo e mente e a gestire l'ansia.
Nei momenti difficili si acuiscono malessere e ansia, attraverso l'aiuto di un professionista si può migliorare la situazione e ritrovare il suo equilibrio.
Cordiali saluti

L'umore ballerino, la vita ballerina come il ciclo.
Forse quello che le manca è la possibilità di attivarsi, di concedersi la possibilità di un ballo, di una giravolta che la liberi dalla prigione mentale della falsa sicurezza dell'immobilità.
Mantenere tutto fermo è una chimera che condivide con molte persone, ma c'è una condizione che nessuno di noi può in alcun modo modificare, e questa è lo scorrere del tempo.
Alle soglie dei cinquanta anni si ha molta vita davanti a sè, sarebbe un vero peccato che lei non ne approfittasse.

Gentile Signora, 'cercare spiragli di gratificazione'...forse non basta, dalle sue parole emerge uno stato d'insoddisfazione e malessere, le consiglierei di rivolgersi ad uno psicoterapeuta per contestualizzare meglio il disagio attuale e avviare un percorso di comprensione.
Disponibile ad approfondimenti.
Cordialmente

Dott.ssa Silvia Pinna
Dott.ssa Silvia Pinna
Psicologo, Psicoterapeuta, Tecnico sanitario
Roma
Buonasera. Se mai tentato forse sarebbe utile un confronto con un professionista. Dalle sue parole emerge quasi un filo di rabbia, più o meno passiva, perché ciò che avviene intorno a lei non le corrisponde e non la gratifica. Forse sarebbe utile riposizionare la lancetta sulla sua identità più vera, che al di là di amici, ciclo e altri fattori esterni, è la pietra miliare su cui costruire il resto

Dott. Emanuele Grilli
Dott. Emanuele Grilli
Psicologo, Psicoterapeuta
Lido Di Ostia
Salve. il suo malessere ed i suoi malumori sembrano assillarla continuamente. immagino che debba essere pesante convivere con questi disagi. per dipanare la matassa e trovare un filo conduttore che porti ad avere sprazzi sempre piu' ampi di serenità e leggerezza le suggerisco di farsi aiutare da un professionista psicologo e/o Psicoterapeuta. Le auguro al piu' presto di trovare sollievo.
Cordiali Saluti.

Dott.ssa Federica Casale
Dott.ssa Federica Casale
Psicologo, Psicoterapeuta
Torino
Buongiorno,
Concordo con quanto detto dalle colleghe riguardo la necessità di consultare uno psicoterapeuta che possa aiutarla a trovare un collegamento con i suoi sintomi attuali e il malessere più profondo che lei sente a livello emotivo.
Appare evidente una difficoltà a tenere metaforicamente insieme il corpo con la mente, come se fossero due entità scisse e non comunicanti. Io comincerei a lavorare proprio su questo.
Cordiali saluti,
Dott.ssa Casale

Dott.ssa Mara Lastretti
Dott.ssa Mara Lastretti
Psicologo, Psicoterapeuta, Professional counselor
Roma
Buongiorno, purtroppo non c'è una ricetta per la felicità, ma c'è un bel punto di partenza, il fatto di dire che ci sono cose da risolvere nella sua vita, ecco risolvere è una parola che porta alla consapevolezza che dobbiamo indirizzarci verso una nuova via. Quando ho letto la sua domanda, mi è venuta in mente l'immagine di una donna al nastro di partenza di una competizione, che sta per partire, e ho pensato fa paura la corsa prima di partire. Quindi le auguro di partire per quanto non sia per niente facile, ma la sua consapevolezza la spinge verso un cambiamento. Le auguro buon tutto Mara

Salve, dalle sue parole traspare una profonda irrequietezza, un grande senso di agitazione interna che si ripercuote, come descrive, sul suo corpo. Mi colpisce il suo "odio per la domenica", da quando era piccola. La domenica rappresenta un momento di stasi e a volte di vuoto, le ore libere di questo giorno festivo, possono mettere a contatto con le parti più intime, portare a riflessioni sulle aspettative, sui desideri inappagati, sulla distanza tra la qualità reale della propria situazione di vita, dei propri rapporti rispetto a quello che si vorrebbe avere. Un giorno libero come la domenica mette maggiormente in luce il senso di vuoto e le scontentezze altrimenti coperte dalla routine settimanale. Credo che potrebbe esserle utile, attraverso un percorso di Psicoterapia, provare a fermarsi sul suo senso di scontentezza forse di vuoto e solitudine che sente sin da piccola, dare uno spazio a questi sentimenti, accettarli e esserne consapevoli permette un allentamento dell'ansia.
I miei auguri.

Salve. É molto probabile che il malessere abbia origini lontane che vanno indagate per poter portare benessere nella sua vita attuale. È giusto che lui dia spazio e voce al malessere che si fa sentire, che ascolti se stessa e le sue necessità. Il consiglio é di rivolgersi ad un esperto che possa aiutarla a superare queste difficoltà. Cari saluti

Dott.ssa Eugenia Cardilli
Dott.ssa Eugenia Cardilli
Psicologo, Terapeuta, Psicoterapeuta
Roma
Salve, dalla sua lettera appare una profonda solitudine, sarebbe stato utile che lei ci avesse raccontato più notizie su di sè e del suo passato. Ora dovrebbe riprendere in mano la sua vita ed incominciare con tanto coraggio a mettere in atto dei cambiamenti. Ha bisogno di lavorare psicologicamente su di sè e cercare di trovare la strada migliore, prenda un appuntamento con una psicoterapeuta che sicuramente l'aiuterà in questo momento particolare della sua vita, la saluto cordialmente, dott. Eugenia Cardilli
Ti invitiamo a fare una visita: - 50 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.

Dott.ssa Elisabetta Giuli
Dott.ssa Elisabetta Giuli
Psicoterapeuta, Psicologo
Firenze
Buonasera,
Quello che lei descrive sembra essere un generale senso di insoddisfazione e malessere in tutti gli ambiti della sua vita.
Tuttavia, sarebbe molto importante poter esplorare cosa c è che la fa sentire bene, quali sono le cose che ama o amerebbe fare e quali sono gli impedimenti reali o percepiti per raggiungerle.
In generale, penso che parlare con uno psicoterapeuta di questo senso di generale insoddisfazione potrà aiutarla a mettere in ordine alcuni aspetti della sua vita e piano piano stare meglio.
Un caro saluto.
Dott.ssa Giuli Elisabetta

Salve, sicuramente ciò che sta vivendo è emotivamente molto difficile; le suggerirei di valorizzare queste emozioni seppur spiacevoli come possibile parte di un percorso di cambiamento che, con la psicoterapia, potrà essere compreso per aiutarla a vivere una vita più piena e gratificante . Un caro saluto, d.ssa AAmbrosioni

Dott.ssa Paola Giovani
Dott.ssa Paola Giovani
Psicoterapeuta, Psicologo
Roma
Buonasera, dalle sue parole colgo che la situazione di umore altalenante e insoddisfazione sia presente da molto tempo. Insomma, qualcosa non va, come "il ciclo ballerino", eppure non sa dire cos'è. Forse, è arrivato il momento, che non può più rimandare, per avviare una riflessione, anche per evitare che la depressione diventi troppo intensa. Ha bisogno di farsi ascoltare in una psicoterapia. Cordiali saluti

Specialisti per Psicoterapia

Carlo Marchi

Carlo Marchi

Psicologo, Psicoterapeuta

Ortona

Prenota ora
Fabiola Santicchio

Fabiola Santicchio

Psicologo, Psicoterapeuta

Potenza

Prenota ora
Cristina Smargiassi

Cristina Smargiassi

Psicologo, Psicoterapeuta

Civita Castellana

Prenota ora
Bruno Marchi

Bruno Marchi

Psicoterapeuta

Fasano

Prenota ora
Roberta Brivio

Roberta Brivio

Psicoterapeuta, Psicologo

Melegnano

Prenota ora
Alessandra Ambrosioni

Alessandra Ambrosioni

Psicoterapeuta, Psicologo

Roma

Prenota ora

Domande correlate

Hai domande?

I nostri esperti hanno risposto a 41 domande su Psicoterapia

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.