Salve, mi chiamo Ivo e ho 38 anni. Premesso che sono un soggetto allergico e asmatico da circa due anni soffro di orticaria cronica che negli ultimi anni per fortuna si è un pò ridotta. Ho fatto tutti gli esami possibili ed immaginabili tra cui l'esame del sangue, le prove allergiche e il tes dell'intolleranza alimentare, tutti con esito negativo. Mi hanno consignato di rivolgermi ad un psicoterapeuta, secondo lei è il caso di provare?
Dott.ssa Silvia Pinna
Dott.ssa Silvia Pinna
Psicologo, Psicoterapeuta, Tecnico sanitario
Roma
Buonasera. Mi sembra che lei abbia un'idea abbastanza precisa dei suoi sintomi, ma il problema è l'attribuzione causale e la loro cura. 'È sempre bene premettere che nel funzionamento umano non è mai tutto così lineare e controllabile. Il mio suggerimento è quello di confrontarsi con uno specialista psicoterapeuta per trovare un miglior stato di equilibrio e di benessere,per sé stesso ed in generale. A volte dei meccanismi di gestione dell'ansia, disfunzionali, rischiano di essere delle concause a sintomi somatici già in essere. Cordialmente S. P.

Dott.ssa Alexandra Benvenuti
Dott.ssa Alexandra Benvenuti
Psicoterapeuta, Medico certificatore
Genova
Buonasera,
Avendo escluso le cause organiche e seguendo il consiglio degli specialisti può essere utile intraprendere un percorso di psicoterapia.
I sintomi fisici a volte sottendono aspetti psicologici da portare alla luce. Resto a disposizione, cordialmente

Dott.ssa Fiammetta Favalli
Dott.ssa Fiammetta Favalli
Psicoterapeuta, Psicologo
Lido Di Ostia
Salve,trovo positivo il suggerimento che le è stato dato di intraprendere un percorso di psicoterapia.
Spesso i sintomi fisici non hanno solo origine organica, ma sono un messaggio di allarme del corpo per avvisare che non c'è più equilibrio,
I colloqui la supporteranno cos'è che si nasconde dietro ai suoi sintomi e ad impare a gestirli.
Un saluto

Gentile Ivo, segua il consiglio e provi ad indagare su un altro piano...a volte il nostro corpo esprime ciò che a livello emotivo non riusciamo a vedere direttamente.
cordialmente

Assolutamente si. Quello che il suo corpo dice con questa sintomatologia, che comunque può essere arginata farmacologicamente, è che c'è un pensiero non pensato che vuol venir fuori nella sua forma naturale.
Ti invitiamo a fare una visita: - 40 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.

Dott.ssa Silvia Baldi
Dott.ssa Silvia Baldi
Psicologo, Psicoterapeuta
Torino
Gentile Ivo, nel momento in cui sente anche Lei di aver effettivamente escluso le cause organiche legate al suo disturbo può effettivamente tentare con un percorso individuale di psicoterapia. I sintomi psicosomatici e non, in generale sono segnali che ci indicano il nostro bisogno di fermarci a riflettere su qualche aspetto della nostra vita che ci sfugge di mano, che non comprendiamo o che non stiamo gestendo come in realtà vorremmo. La psicoterapia è volta proprio a riprendere in mano i fili della nostra esistenza.
Spero di esserLe stata utile, in bocca al lupo per la Sua ricerca. Cordiali saluti
dott.ssa Baldi

Caro Ivo, il suggerimento che le è stato dato è certamente un suggerimento valido. In particolare mi sento di suggerirle una psicoterapia corporea ad orientamento reichiano (di W. Reich), perché lavora anche con i movimenti espressivi che le possono consentire di arrivare alla radice profonda e al significato del suo sintomo. Perché l'asma, le allergie, l'orticaria sono un sintomo: le dicono che ci sono emozioni e conflitti che vogliono esprimersi, venire alla luce, arrivare alla superficie e alla consapevolezza, per essere accolti e risolti. Pensi anche solo al significato simbolico dell'orticaria: qualcosa che da dentro viene fuori in modo incontrollato... Certamente un percorso di psicoterapia la aiuterà.
Oltre a questo, mi sento anche di consigliarle un buon naturopata, così da associare alla psicoterapia anche un regime alimentare disintossicante dell'intero suo organismo e in particolare del fegato (come saprà l'orticaria è il risultato del rilascio di istamina da parte del fegato), che è evidentemente sovraccarico.
Spero di esserle stata utile e le auguro di trovare presto i professionisti a cui affidarsi.
Saluti cordiali

Salve Ivo, se si escludono cause organiche si può pensare ad un disturbo psicosomatico. I disturbi psicosomatici come l'asma, le allergie o anche disturbi metabolici come il diabete possono essere distinti in "primari" e "secondari". Nei disturbi "primari" è presente una disfunzione biologica e l'elemento psicosomatico sta nell'esacerbazione emozionale del sintomo già esistente, ovvero situazioni stressanti possono amplificare il sintomo portando ad esempio attacchi d'asma ricorrenti. Nei disturbi psicosomatici "secondari", e questo sembrerebbe essere il suo caso, non c'è nessuna predisposizione fisica o disfunzione biologica, pertanto l'elemento psicosomatico consiste nella trasformazione di conflitti emotivi in sintomi somatici e per lei dunque asma o orticaria. Sono d'accordo quindi, come le è stato suggerito, che possa esserle utile un percorso di terapia, potrebbe aiutarla ad esprimere quello a cui il suo corpo per ora sta dando voce. Disturbi dermopatici come l'orticaria, l'eczema o la psoriasi possono essere legati a temi che riguardano il concetto di barriera , la pelle è la nostra barriera, l'organo che ci riveste e che difende l'organismo dall'esterno, in caso di dermopatie è importante analizzare quanto la persona stia amplificando delle barriere e delle difese psicologiche. Le auguro che attraverso una psicoterapia possa far luce su questi meccanismi per poter star bene fisicamente ed emotivamente.
Cordialmente, Celeste Chianese.

Dott.ssa Federica Elia
Dott.ssa Federica Elia
Psicologo, Psicoterapeuta
Roma
Salve Ivo,
la sintomatologia che descrivi in molti casi fa parte di un quadro di sofferenza e disagio in cui gli aspetti psicologici, affettivi, relazionali e mentali sono implicati e comportano conseguenze importanti sul piano della qualita' della vita.
Un percorso di approfondimento con una psicoterapia e' assolutamente consigliabile a mio avviso.
Un caro saluto,
Dott.ssa Federica Elia

Essendo anche medico oltre che psicoterapeuta, noto che c'è una incongruenza in ciò che riferisce sui suoi sintomi: infatti dice di essere un soggetto allergico e asmatico, che sono quadri medici ben identificati, ma manca la identificazione delle cause di base, cosa che non permette di parlare di "allergia" e "asma"... comunque, sicuramente in queste patologie la componente emotiva - psicologica può giocare un ruolo importante, e potrebbe sicuramente trarre giovamento da un percorso psicoterapeutico

Dott.ssa Ilaria Nacciarone
Dott.ssa Ilaria Nacciarone
Psicologo, Psicoterapeuta
Napoli
Buongiorno! I medici hanno escluso cause biologiche , fisiche ed organiche, per cui forse la valutazione di un incontro terapeutico può permetterle di comprendere se questo sintomo somatico non sia la somatizzazione di una problematica psichica. A disposizione.
Ti invitiamo a fare una visita: - 50 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.

Dr. Alessandro Vannucci
Dr. Alessandro Vannucci
Psicoterapeuta, Psichiatra
Firenze
Sicuramente sì, la pelle è lo "specchio della nostra anima", afferma la medicina. Suggerisco
un tipo di terapia esperienziale che le permetta di sperimentare chiarimenti interiori rispetto alle
dinamiche conflittuali sottostanti ai suoi disturbi e un ampliamento delle scelte profonde del suo
Sé. Per ulteriori informazioni può telefonarmi al numero che trova nella mia pagina di profilo.

Buongiorno Ivo,

Certamente il consiglio che ha ricevuto e’ da prendere in considerazione. Non è insolito che il nostro corpo incarni ansie o aspetti emotivi di altra natura che non trovano una via di espressione differente. Dare ascolto al sintomo è un’opportunità per avvicinarsi al proprio benessere.
Cordialmente, R.F.

Dott. Emanuele Grilli
Dott. Emanuele Grilli
Psicologo, Psicoterapeuta
Lido Di Ostia
Salve. Come i miei colleghi hanno confermato, è certamente consigliabile un percorso terapeutico. lei manifesta le sue difficoltà emotive attraverso sintomi fisici scaricando la sua emotività attraverso degli organi bersaglio. Questo è un processo che dovrebbe disinnescare. Mediante una psicoterapia potrà ascoltare meglio sè stesso e le sue esigenze profonde. Cordiali Saluti. Dottor Grilli

Specialisti per Psicoterapia

Laura Vona

Laura Vona

Psichiatra, Psicoterapeuta

Frosinone

Prenota ora
Alessandra Benedetti

Alessandra Benedetti

Psichiatra, Psicoterapeuta

San Giuliano Terme

Prenota ora
Samantha Pera

Samantha Pera

Psicoterapeuta, Psicologo

Galliate

Prenota ora
Mariangela Caccavale

Mariangela Caccavale

Psicoterapeuta, Psicologo

Nola

Prenota ora
Lorenzo Faggion

Lorenzo Faggion

Psicoterapeuta, Psicologo

Torino

Prenota ora
Maurizio Gaddo Quarti

Maurizio Gaddo Quarti

Neurologo, Psichiatra

Milano

Prenota ora

Domande correlate

Hai domande?

I nostri esperti hanno risposto a 30 domande su Psicoterapia

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.