Gotta - Informazioni, specialisti, domande frequenti.

Informazioni su Gotta

La gotta è una dolorosa infiammazione delle articolazioni dovuta all’aumento del livello di acido urico, causato dall’accumulo di cristalli di urato di sodio nell’apparato articolare e nei tessuti vicini.

È importante trattare tempestivamente la patologia, perché se trascurata può diventare cronica e distuggere i tessuti, causando deformità articolari. I cristalli di urato possono depositarsi anche nei tessuti molli, nella cute e nei reni, formando calcoli renali o renella da acido urico.

I principali fattori di rischio della gotta sono età, la familiarità, l’obesità, il sesso maschile, consumo eccessivo di alcol e dieta eccessivamente ricca di purine. I cristalli precipitano più facilmente nelle articolazioni in seguito a ischemie articolari, traumi e microtraumi, alterazioni delle articolazioni e abbassamenti della temperatura.

Tra i sintomi principali della gotta vi sono dolore, gonfiore e calore nell’articolazione, cute arrossata e talvolta febbre e malessere. Le articolazioni più colpite dalla patologia sono caviglie, alluce, piede, gomito, polso e ginocchio. L’attacco acuto si risolve in pochi giorni ma i successivi si presentano progressivamente a distanze temporale sempre più ridotte, coinvolgendo inoltre un numero sempre maggiore di articolazioni, fino a degenerare nella gotta cronica.

Per diagnosticare la gotta è importante l’indagine sulla sintomatologia, la rilevazione del livello ematico di acido urico e il prelievo di liquido sinoviale dall’articolazione colpita, per ricercare i cristalli di acido urico.

La terapia per risolvere il dolore prevede la somministazione di FANS e colchicina. In rari casi, vengono utilizzati i corticosteroidi (in caso di intolleranza ad altri farmaci). Per attaccare la causa della patologia, sono inoltre somministrati farmaci in grado di ottenere la riduzione del livello di acido urico e di favorirne l’espulsione dall’organismo attraverso la minzione (farmaci uricosurici) o attraverso la riduzione della sintesi (farmaci ipouricemizzanti).

Il paziente affetto da gotta deve evitare i cibi ricchi di purine (es. carne rossa, frattaglie, legumi, pollame, molluschi, etc.) ed il consumo di bevande alcoliche. Per facilitare l’eliminazione dell’acido urico è utile mangiare agrumi, pomodoro, verdure a foglia verde e frutti di bosco, oltre a bere molta acqua.

Esperti in gotta

Trova esperti in gotta nella tua città:
Giovanni Sorrenti

Giovanni Sorrenti

Diabetologo

Budrio

Paolo De Santis

Paolo De Santis

Reumatologo

Milano

Laura Lodi

Laura Lodi

Dietista

Carpi

Stefania Moio

Stefania Moio

Dietista

Roccella Ionica

Giampiero Salvati

Giampiero Salvati

Reumatologo

Padova

Serena Massa

Serena Massa

Dietista

Codogno

Domande su Gotta

I nostri esperti hanno risposto a 31 domande su Gotta

Dott.ssa Maria Teresa Francavilla
Dott.ssa Maria Teresa Francavilla
Omeopata, Medico di base
Castelfranco Emilia
Carni bianche tipo pollo o tacchino non più di 2-3 volte ma ttenzione anche ad affettati massimo 1 volta alla settimana idem per formaggi
2 risposte

Dott.ssa Annarita Colonna
Dott.ssa Annarita Colonna
Chirurgo generale, Agopuntore, Omeopata
Milano
Buonasera, un farmaco efficace è l'indometacina specie per il dolore. Per questo quadro clinico , se fosse un mio paziente indicherei un ricovero, tenuto conto che l'aumento dell'acido…
1 risposte

Dr. Giuseppe Scavo
Dr. Giuseppe Scavo
Reumatologo
Siracusa
Il rossore depone x infiammazione dei tessuti e non, necessariamente, liquido
3 risposte

Quali sono i professionisti che curano Gotta?


Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.