Ernia iatale - Informazioni, specialisti, domande frequenti

Informazioni su Ernia iatale

L’ernia iatale è una patologia causata dalla fuoriuscita dalla cavità addominale di una porzione dello stomaco verso quella toracica. Esistono due tipologie di ernia iatale:

  • Ernia da scivolamento: si verifica quando l’erniazione riguarda anche la giunzione gastro-esofagea;

  • Ernia paraesofagea: si verifica quando soltanto la parte superiore dello stomaco compie l’attraversamento del diaframma, posizionandosi accanto all’esofago.

Spesso, le cause dell’ernia iatale rimangono ignote. Tuttavia, diversi fattori possono favorirne l’insorgenza: obesità, aumento della pressione addominale, un foro diaframmatico (iato) più largo del normale, età. Indossare indumenti aderenti, sforzi fisici improvvisi e ingenti e lo stato di gravidanza sono invece fattori che possono peggiorarne la condizione.

Spesso, la patologia non presenta alcun sintomo particolare a parte il reflusso gastro-esofageo, che a sua volta può causare difficoltà digestive, dolore dietro lo sterno, pirosi e rigurgiti.

L’ernia iatale può essere diagnosticata con una radiografia e tramite l’esplorazione endoscopica dell’esofago (quest’ultima, utile anche per individuare eventuali lesioni da reflusso nell’esofago).

Parecchi casi di ernia iatale non hanno bisogno di alcun trattamento ed è possibile prevenirne i sintomi con semplici accorgimenti (come sollevare torace e testa con dei cuscini durante il sonno). Quando necessaria, viene prescritta una terapia farmacologica a base di inibitori di pompa protonica (es. omeprazolo) e farmaci antiacidi. In rari casi si rende necessario intervenire chirurgicamente.

Per alleviare la sintomatologia è inoltre importante adottare una dieta sana composta da pasti poco abbondanti ma frequenti, facendo attenzione alla masticazione e aspettando almeno due ore prima di andare a letto dopo cena, in modo da permettere allo stomaco di svuotarsi.

Non trascurare la tua salute

Scegli la consulenza online per iniziare o continuare una terapia, senza muoverti da casa. Se ne hai bisogno, puoi anche prenotare una visita in studio.

Mostra gli specialisti Come funziona?

Esperti in ernia iatale

Marco Mendolaro

Marco Mendolaro

Gastroenterologo

Orbassano

Angela Romano

Angela Romano

Chirurgo generale, Proctologo, Gastroenterologo

Aversa

Dario Cavallaro

Dario Cavallaro

Chirurgo generale

Ramacca

Luigi Pio Bochicchio

Luigi Pio Bochicchio

Internista, Medico di medicina generale, Gastroenterologo

Genova

Pasquale Sgambati

Pasquale Sgambati

Chirurgo generale, Medico di medicina generale

Roma

Amedeo Morace

Amedeo Morace

Gastroenterologo, Medico di medicina generale

Roma

Domande su Ernia iatale

I nostri esperti hanno risposto a 50 domande su Ernia iatale

Improbabile che si sia formata una ‘ernia itale.
D’altra parte la terapia che sta seguendo va modificata e potenziata perché troppo blanda

L’ernia iatale richiede un trattamento farmacologico specifico indipendentemente dal fatto che Lei assuma Brufen ( + gastroprotettore, spero)

Buongiorno, le due ecografie che ha fatto avrebbero dovuto già evidenziare (o comunque porre il dubbio) di una recidiva erniaria. L'esame di accertamento di secondo livello successivo potrebbe…

Quali sono i professionisti che curano Ernia iatale?


Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.