Ernia inguinale - Informazioni, specialisti, domande frequenti

Informazioni su Ernia inguinale

L’ernia inguinale è una patologia caratterizzata dalla fuoriuscita di un viscere (nella maggioranza dei casi, un’ansa intestinale) tramite il canale inguinale, cioè il canale che permette il passaggio dall’interno della cavità addominale all’esterno del funicolo spermatico maschile e al legamento rotondo dell’utero femminile.

Si tratta della più comune tipologia di ernia ed è più frequente tra gli individui di sesso maschile a causa della maggiore ampiezza del canale tra gli uomini.

L’ernia inguinale può essere di tre tipologie:

  • Obliqua esterna: l’ernia appare nella fossetta laterale, la sede più frequente di ernie. Può attraversare l’interno canale inguinale, raggiungendo in rari casi persino lo scroto;

  • Obliqua interna: appare in corrispondenza della fossetta interna ed è la meno comune tra le ernie inguinali;

  • Diretta: appare in corrispondenza della fossetta media situata nella zona posteriore del canale inguinale e vi entra direttamente.

L’ernia inguinale può inoltre essere congenita o acquisita.

I sintomi dell’ernia inguinale sono un fastidio dovuto all’irritazione dei nervi della zona di comparsa, un persistente dolore gravativo e difficoltà del transito intestinale.

L’ernia inguinale presenta le stesse complicazioni di tutte le ernie, il suo trattamento è di natura chirurgica e consiste nell’eliminazione del sacco erniario e della ricostruzione della parete, anche grazie all’ausilio di una rete protesica.

Non trascurare la tua salute

Scegli la consulenza online per iniziare o continuare una terapia, senza muoverti da casa. Se ne hai bisogno, puoi anche prenotare una visita in studio.

Mostra gli specialisti Come funziona?

Esperti in ernia inguinale

Stefano Spina

Stefano Spina

Chirurgo generale, Proctologo, Gastroenterologo

Roma

Giorgio Bottani

Giorgio Bottani

Chirurgo generale

Pavia

Domenico Manzo

Domenico Manzo

Chirurgo generale

Grottaferrata

Davide Pertile

Davide Pertile

Chirurgo generale

Piacenza

giuseppe bucci

giuseppe bucci

Chirurgo generale, Proctologo

Caserta

Roberto Palomba

Roberto Palomba

Chirurgo generale, Proctologo

Torre del Greco

Domande su Ernia inguinale

I nostri esperti hanno risposto a 630 domande su Ernia inguinale

Salve
Per lavori che richiedono sforzi fisici intensi sarebbe meglio attendere almeno 7/8 settimane, sempre indossando slip elastici contenitivi specifici
Buona serata
1 risposte

Possibile che abbia l'ernia bilateralmente e l'intervento potrebbe essere anche unico. Comunque sono tutte questioni da discutere con il chirurgo a cui si rivolgerà per l'intervento.…
1 risposte

Salve
È stata gia piu volte controllata, in maniera scrupolosa, dai colleghi dopo l’intervento. Questi eventi possono verificarsi dopo il trattamento chirurgico della patologia erniaria.
1 risposte

Quali sono i professionisti che curano Ernia inguinale?


Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.