Buongiorno, per problemi di trauma piede pregresso accuso un pò di neuropatie periferiche, cioè un pò quei sintomi anomali tipo parestesie, disestesie etc, allora mi furono consigliati degli integratori, il fatto "curioso" è che (ma penso anche sia anche normale) che ogni Specialista, Nutrizionista, mi ha consigliato uno specifico integratore; in poche parole chi (e più di uno) mi ha consigliato di incrementare il Magnesio, chi di prendere integratore con Acido Lipoico e Acetil - Cisteina, chi mi ha parlato di DHA ed olio di Krill, chi di un fungo chiamato Hercium. Allora, io li ho reperiti tutti. Il punto ora è: come mi comporto, specie coi dosaggi? mi spiego meglio. Ad esempio del Magnesio (ho preso quello che viene definito tra i migliori, il Glicerofosfato, con alcune vitamine B) dicono di prendere due compresse (mattina e sera), e così pure dell'integratore neuroprotettivo con Acido Lipoico e Acetil - cisteina (che pure contiene vit. B); potrei ad esempio dimezzare le dosi, che so prendere 1 di Magnesio al mattino e 1 di integratore alla sera? dell'Hericium viene prescritto di prendere da 3 a 6 pastiglie, magari riduco a 2 l'assunzione e a pranzo?
In definitiva: è meglio se riduco le dosi dei vari integratori e li assumo tutti contemporaneamente, oppure rispetto le dosi consigliate e ne prendo uno per volta, e finito un tipo, passo all'altro? Infine: c'è qualche prodotto che vi sentite di di più di consigliare per il mio problema, magari tra questi da me citati? Capisco che il quesito è un pò bizzarro e singolare, ma i Nutrizionisti mi consigliarono ognuno quei prodotti..
Saluti cordiali e grazie
Dr. Carmelo Distefano
Dr. Carmelo Distefano
Angiologo, Nutrizionista
Ragusa
Gentile signore,credo che lei debba effettuare una visita accurata con anamnesi precisa al fine di inquadrare bene l'origine della sua verosimile neuropatia periferica e solo dopo fare la terapia adeguata invece che affidarsi all'utiizzo di tutti questi integratori!
Cordiali saluti.

Dr. Massimiliano Brizio
Dr. Massimiliano Brizio
Internista, Dietologo, Nutrizionista
Torino
Gentile signore nella sua domanda non specifica il tipo di trauma subito. Tuttavia, sintomi lamentati sono di tipo chiaramente neurologico. Nelle lesioni infiammatorie o tronculari spesso ho ottenuto buoni risultati con L-Acetilcarnitina, da usare per i primi 15gg intramuscolo e successivamente per via orale. Pochi i risultati con Magnesio specie se la lesione è tronculare.Cordiali saluti

Buonasera, concordo che non possiamo dare specifica risposta riguardo al trauma ma alla domanda specifica :" è meglio fare un mix di tutti gli integratori o prenderne solo alcuni?" beh allora io le consiglierei di seguire i dosaggi che le hanno consigliato i dottori ma non prendendo tutti gli integratori consigliati da tutti i dottori.
Scegliere un dottore per volta per cui farmaci da lui suggeriti e dosaggio. Perchè i benefici di alcuni integratori si vedono dopo 3 mesi, se lei fa un mix di integratori non vedrebbe il risultato sperato dopo un periodo consono, inoltre se basta l'inegrazione di magnesio e gruppo B a migliorare la situazione lo saprà subito mentre se lei assumesse mille altri integratori non saprà quale di questi ha effetto.
Per quanto riguarda la mia opinione circa l'elenco di integratori che le hanno già consigliato io sicuramente integrerei di magnesio e gruppo B perchè il magnesio è un minerale importante per un sistema nervoso sano. La carenza di questo minerale ha un effetto inibitorio su diversi neurotrasmettitori che supportano la trasmissione del segnale tra le cellule nervose e il gruppo di vitamine B ha azione sinergica. Per quanto riguarda dell'estratto di Hericium erinaceus esso contribuisce alla normale formazione di guaine mieliniche di fibre nervose.
Però in un percorso di integrazione di base magnesio e gruppo B piò introdurre anche DHA o l'acido alfa-lipoico, altrimenti detto ALA, con l'alimentazione per cui si andrebbe ad agire in maniera meno concentrata rispetto a una compressa ma comunque in azione benefica. Quantità di ALA apprezzabili, anche se insufficienti a riprodurre un'attività di un integratore concentrato sono riscontrabili in diversi alimenti, come spinaci, broccoli, pomodori. I DHA invece si possono trovare in un cucchiaio di olio di semi di lino estratto a freddo oppure in estratto di semi d'uva.
Spero di essere stata chiara e sopratutto per altre info può contattarmi in privato.
Le auguro una buona serata
Dott.ssa Valeria Papa
biologa Nutrizionista

Prof. Damiano Galimberti
Prof. Damiano Galimberti
Dietologo, Medico genetista, Nutrizionista
Milano
Gentilissimo il mo consiglio è di scegliere un medico di sua fiducia e seguirlo nella evoluzione delle terapie. Insegno nutraceutica e nutrigenomica in specialità universitarie e tutte le molecole proposte hanno una loro "dignità", ma vanno inquadrate sul piano dell'anamnesi e della visita clinica. Modificare la posologia e fare dei mix casuali non ha alcun senso logico.

Prof. Graziano Mauri
Prof. Graziano Mauri
Nutrizionista, Dietologo
Imperia
I suoi problemi, i suoi sintomi e la sua patologia non possono essere risolti con l'uso di integratori.
Si affidi ad un bravo neurologo e non assuma più quelle sostanze.

Specialisti per consulenza nutrizionale

Katrin Kurz

Katrin Kurz

Nutrizionista, Dietista, Dietologo

Bolzano

Prenota ora
Maurizio Ridolfi

Maurizio Ridolfi

Endocrinologo, Diabetologo, Dietologo

Roma

Prenota ora
Daniele Consoli

Daniele Consoli

Endocrinologo, Diabetologo, Dietologo

Siracusa

Prenota ora
Giulio Maria Maggi

Giulio Maria Maggi

Chirurgo plastico, Medico estetico, Dietologo

Torino

Prenota ora
Fabiana Contri

Fabiana Contri

Nutrizionista, Medico estetico

Roma

Prenota ora

Domande correlate

Hai domande?

I nostri esperti hanno risposto a 21 domande su consulenza nutrizionale

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.