Buongiorno dottore ..mi scuso del disturbo,senta sn 7 anni che soffro d insonnia lieve prima non do

21 risposte
Buongiorno dottore
..mi scuso del disturbo,senta sn 7 anni che soffro d insonnia lieve prima non dormivo solo qnd dovevo fare la mattina al lavoro..sn dieci sn si e' trasformata in cronica.sto usando cose naturali:valeriana,melatonina,ecc ma nulla..solo l halcion mi fa effetto ,non si puo' prendere x smp ..portano dipendenza massiml 15 gg al mese ..Cosa potrei fare? aspetto una vostra risposta. Cordiali
saluti.
Salve, Mi dispiace molto per la situazione che descrive poi che comprendo l'impatto per l'insonnia possa avere sulla sua vita quotidiana. Per ciò che concerne farmaci ed integratori ritengo sia più opportuno esporre la questione al medico, figura professionale più competente in materia. Tenga presente tuttavia che l'insonnia è un sintomo di una condizione psicologica dettata da malessere pertanto ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico per esplorare la situazione con ulteriori dettagli, identificare cause origini e fattori di mantenimento del suo disturbo e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?
Buonasera Caro Utente, capisco la situazione e mi dispiace molto.
Sicuramente intraprendere un percorso con uno psicologo sarebbe utile per affrontare il problema che lei ha descritto e trovare soluzioni utili per lei.
Saluti Elisabetta
Prenota subito una visita online: Consulenza online - 50 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.
Salve. Per i farmaci si rivolga a chi glieli ha prescritti. Io le rispondo con la mia esperienza di psicoterapeuta corporea. Se volesse indagare sui motivi dell'insonnia un percorso psicoterapeutico potrebbe essere utile ma spesso funziona semplicemente rilassare un pó la muscolatura con esercizi di contrazione e di rilassamento quando è a letto prima di addormentarsi. Le tensioni emotive che si strutturano in tensioni muscolari possono causare insonnia perché si sta continuamente in tensione con difficoltà a rilassarsi. Distinti saluti
Non riuscire a riposare in modo sereno spesso va a compromettere anche la concentrazione e lucidità mentale necessaria per affrontare la giornata.
Non so chi le abbia prescritto Halcion, se psichiatra o medico di base; tuttavia le consiglio di farsi aiutare anche da un buon terapeuta perchè i 'mostri' che compaiono di notte possano trovare lo spazio e il tempo per essere significati.
Dott.ssa FM
Se l'insonnia non risponde ai farmaci, significa assai probabilmente che è di natura psicologica ed emotiva. Si orienti in tal senso per un percorso psicologico/psicoanalitico.
Cordialmente
A.M.
Gentilissimo, grazie per la sua domanda e per i dettagli riferiti. Sarebbe per me una soddisfazione poter dare una risposta esaustiva ed efficace al suo quesito, tuttavia, come si renderà conto, nessun serio professionista le potrà rispondere in modo soddisfacente senza aver avuto occasione di conoscerla e approfondire di persona la sua particolare situazione. Dunque, innanzitutto le consiglio di diffidare da chi offre facili soluzioni on-line senza aver avuto la possibilità di capire a fondo le sue specificità. Sembrerà ovvio e scontato, ma per le problematiche mediche e/o psicologiche non esistono risposte on-line. Per tanto, mi creda, l'unica via percorribile è rivolgersi a un professionista (incontrare un medico e/o uno psicologo). A volte, sia per piccoli disagi sia per problemi che appaiono insormontabili, anche un breve intervento di poche sedute può permettere di mettere a fuoco il problema e sbloccare la situazione.
Sperando di esserle stata utile, le auguro il meglio.
Eloisa Iellici
Prenota subito una visita online: Consulenza online - 60 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.
Cara utente, per l'aspetto farmacologico è più appropriato rivolgersi ad un medico specializzato. La riflessione che mi viene in mente è legata invece al protrarsi nel tempo di questa sua insonnia. Forse ci sono altre cause oltre a quelle biologiche, che potrebbe approfondire con uno psicoterapeuta. Affiancare la terapia farmacologica, con una psicologica di sostegno potrebbe dare ottimi risultati.
Dott.ssa Antonella Abate
Buongiorno, gli aspetti farmacologici vanno valutati dal suo medico di fiducia. Le cause dell'insonnia possono essere molteplici anche di ordine psicologico poiché il corpo non è separato da ciò che ci accade nella vita di tutti i giorni. Se dopo tanti anni sente la necessità di approfondire scelga uno psicoterapeuta e cominci un percorso per provare a comprendere a fondo il suo malessere.
Dott.ssa Camilla Ballerini
Caro utente, non conoscendo la sua personalità, né la sua storia di vita è difficile avanzare delle ipotesi. È possibile che lei abbia delle preoccupazioni o dei pensieri negativi, o che stia forse tornando su eventuali sofferenze non metabolizzate in precedenza. In tal senso credo che le sarebbe utile mettersi in una posizione di ascolto profondo rispetto a sé stesso, più che di sedazione attraverso il solo uso di farmaci. Inoltre andrebbe senz’altro compresa anche la modalità con cui questa insonnia si manifesta: se come difficoltà/impossibilità ad addormentarsi, se come sonno disturbato e interrotto da continui risvegli notturni, se come risveglio precoce al mattino. Il mio suggerimento è quello di intraprendere una psicoterapia. Un cordiale saluto saluto. Dott.ssa Georgia Silvi
Buonasera....le proporrei delle sessioni di rilassamento e training autogeno mirate e modulate sul suo problema. Anche l'ipnosi spesso può essere utile in questi casi. Dott.ssa Antonella Mulé
Buonasera, provi ad iniziare un percorso di psicoterapia. Vedrà che troverà le cause del suo disagio. Per la terapia farmacologica provi a chiedere al suo medico.
Un saluto
Dott. ssa V. Barucci
Buonasera, comprendo il suo disagio.
Le consiglierei di intraprendere un percorso psicoterapeutico così da comprendere ed approfondire il disagio da lei manifestato, in particolar modo se lo stesso sembra non rispondere al farmaco. Potrà essere importante porre attenzione al suo stato emotivo.
Cordiali saluti. Dott.ssa Giulia Commissari
Buongiorno, l'insonnia è senza alcun dubbio una situazione con cui è molto difficie fare i conti: non solo per il sintomo in sè, quanto per i pensieri, le ansie, la fatica e le difficoltà che ne conseguono. Ciò che le posso consigliare è un intervento parallelo, ovvero un lavoro (eventualmente farmacologico) che possa placare il sintomo nel momento in cui verrà affiancato da un lavoro psicologico che possa comprendere le cause di quello stesso sintomo. Non possiamo dimenticare che dietro ad un qualsiasi sintomo psicologico si nascondono significati che se non ascoltati rischieranno di determinare pesantemente il corso delle nostre vite. In caso contrario, invece, si potrà trovare il modo di diventare sempre più padroni della nostra vita e delle nostre scelte. E sono convinto che questo sia il suo caso.

Cordialmente

Andrea Brumana
Salve, mi dispiace molto per la situazione che riporta, immagino non sia semplice convivere con l'insonnia. Sicuramente sarebbe fondamentale iniziare un percorso psicoterapico per capire l'origine dell'insonnia e le cause che ne determinano il mantenimento. Cordialmente, dott.ssa Valentina Maccioni
Buonasera,le consiglierei una consulenza psicologica per comprendere le cause della insonnia.Se non fosse sufficiente esistono a Milano centri per disturbi del sonno all' ospedale di Niguarda,al SRaffaele ..Un caro augurio Dottssa Luciana Harari
Buongiorno,
mi dispiace per lei, dev'essere difficile affrontare la giornata senza aver riposato.
Secondo me è utile che faccia una consulenza psicologica, poiché potrebbe avere una radice ansiosa o emotiva.
Le faccio i miei cari auguri,
Dott.ssa Daniela Vargiolu
Salve, capisco che non riuscire a riposare bene influenza il benessere psicofisico. Vi sono diverse tecniche per facilitare una buona qualità del sonno. In prima battuta è importante fornire alla persona delle informazione psicoeducative che possono facilitare la fase dell'addormentamento: ad esempio andare a dormire solo quando il corpo comunica che è stanco, non bere alcol/caffeina nelle ore antecedenti la sera, evitare di dormire nel pomeriggio, lasciare da parte dispositivi elettronici almeno un paio di ore prima di andare a dormire. Un altro aspetto su cui lavorare è individuare i pensieri che possono reiterare preoccupazioni, ansia e stress e che hanno delle ripercussioni sulla qualità del sonno. Le tecniche di rilassamento possono essere un buon ausilio, come il rilassamento muscolare progressivo. Le metodologie indicate fanno parte di un approccio psicoterapeutico cognitivo-comportamentale.
Sono convinta che con l'aiuto di un professionista l'insonnia verrà gestita e poi eliminata.
Rimango a disposizione per dubbi e domande
In bocca al lupo!
Buona serata
Gentile utente di mio dottore,

l'insonnia può esser l'espressione di una sintomatologia depressiva latente. In merito alla farmacoterapia, sarebbe opportuno si confrontasse con uno psichiatra; aggiungo inoltre che potrebbe esserle utile iniziare un percorso di psicoterapia con lo scopo di riconoscere quali sono le funzioni relazionali del suo sintomo con lo scopo di poter guardare ad un benessere più a lungo termine che sia indipendente dalla assunzione dei farmaci. Con la speranza attraverso queste poche righe di aver orientato la sua domanda.

Cordiali Saluti
Dottor Diego Ferrara
Buongiorno, per tutte le informazioni e dubbi relative a farmaci e dosaggi, senta il parere di un medico.

Saluti

MT
Buongiorno,
Ha mai pensato di fare una psicoterapia mirata alla sua insonnia?
Buongiorno, se l'insonnia non migliora probabilmente le tensioni connesse non sono state elaborate. Provi con tecniche di respiro e rilassamento corporeo e se la difficoltà non dovesse migliorare, prenoti un consulto con uno psicoterapeuta per indagare le cause emotive.
Cordiali saluti
Dott.ssa Valeria Randisi

Esperti

Gioconda Nardelli

Gioconda Nardelli

Psicologo, Psicoterapeuta

Locorotondo

Roberta Poletto

Roberta Poletto

Psicologo, Psicoterapeuta

Abbiategrasso

Luciano Rombi

Luciano Rombi

Psicologo, Psicoterapeuta

Lavagna

Irene Anna Toniolo

Irene Anna Toniolo

Psichiatra, Psicoterapeuta

Bologna

Federica Vallarelli

Federica Vallarelli

Psicologo

Pinerolo

Nicola Patanè  - Psicoterapia Breve Sicilia

Nicola Patanè - Psicoterapia Breve Sicilia

Psicoterapeuta, Psicologo, Psichiatra

Catania

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 56 domande su Insonnia
  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.
  • Per ragioni mediche, non verranno pubblicate informazioni su quantità o dosi consigliate di medicinali.

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.


Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.