Fibromialgia - Informazioni, specialisti, domande frequenti.

Informazioni su Fibromialgia

La sindrome fibromialgica è una patologia che si manifesta con dolori muscoloscheletrici che si diffondono in tutto il corpo e dà subito una sensazione di affaticamento. Infatti, dall'etimologia della parola si capisce immediatamente che si può tradurre in dolore nei muscoli, nei tendini ed in tutte le altre strutture fibrose come possono essere i legamenti.

La cosa che questa sindrome colpisce per prima sono le inserzioni che si trovano sulle ossa. A differenza delle più diffuse patologie articolari esistenti, questa non crea affatto deformità a livello articolare. La fibromialgia è in realtà, una sorta di reumatismo che interessa soprattutto i tessuti molli. La cosa grave è che questa sindrome non è diagnosticabile in laboratorio, si può fare affidamento solo su ciò che un paziente può riferire al proprio medico curante.

Ad oggi, grazie a degli studi effettuati negli ultimi anni, sono state stilate delle linee guida da seguire in questi casi specifici, di modo da risalire nel più breve tempo possibile alla fibromialgia. A differenza delle persone che non ne sono affette, si può capire se si tratti o meno di questa patologia, tramite la digitopressione che è comune nei pazienti che hanno questa sindrome. Ovviamente, alla base di tutto c'è la perenne presenza di dolori a livello articolare.

Ancora si procede andando ad esclusione ed effettuando esami per vedere se si tratti o meno di ipotiroidismo ad esempio, che spesso dà gli stessi effetti della fibromialgia. Purtroppo, in tali casi, bisogna chiedere alla persona che ne è ipoteticamente affetta solo un po' di pazienza perché per scongiurare altri tipi di malattie, bisogna effettuare varie valutazioni per poi tirare le somme.

È importante confrontarsi con un reumatologo perché solitamente il medico generico non comprende esattamente che i sintomi riferiti possano condurre a questa sindrome.

Per alleviare un po' il dolore si usa il paracetamolo, l'aspirina ed alcuni altri antinfiammatori, anche se non servono assolutamente a far sparire la fibromialgia per sempre.

 

I sintomi

Il dolore è il sintomo principale che fa pensare subito alla fibromialgia: generalmente, inizia da un punto ben preciso del corpo per poi estendersi completamente ad altre zone. All'inizio sembra solo un dolore localizzato come possono essere tanti che ognuno di noi può avvertire, ma a detta di molti pazienti, si può anche sentire in varie parti un senso di bruciore oppure di tensione nervosa.

Spesso l'acutizzarsi o meno di questo fastidio può dipendere dalle condizioni atmosferiche, dalle giornate oppure dal modo in cui si affronta la notte. Per riuscire a riposare ed avvertire meno fastidio, a volte i medici prescrivono degli antidepressivi che possono aiutare a superare il problema psicologicamente e non solo.

Il fatto è che poi questi farmaci possono dare sonnolenza ed intorpidimento soprattutto di mattina e durante le ore diurne e talvolta, possono interferire con il proprio stile di vita. C'è chi è pronto a superare anche questa prova pur di non sentire più quel forte dolore diffuso in tutto il corpo. Alcuni pazienti reagiscono meglio di altri, ma questo dipende da come ognuno di noi affronta i problemi della vita. Tra le altre cose, non tutte le persone avvertono gli stessi effetti collaterali.

Esperti in fibromialgia

Trova esperti in Fibromialgia nella tua città:
Silvano Mosna

Silvano Mosna

Anestesista, Agopuntore

Trento

Claudia Bottino

Claudia Bottino

Dietologo, Nutrizionista

Palermo

Giuseppe De Benedittis

Giuseppe De Benedittis

Neurochirurgo, Psichiatra, Anestesista

Milano

Alfonso Oriente

Alfonso Oriente

Reumatologo

Napoli

Prenota ora
Francesco Porta

Francesco Porta

Reumatologo

Montecatini-Terme

Giuseppe Bova

Giuseppe Bova

Dietologo, Reumatologo, Nutrizionista

Verona

Domande su Fibromialgia

I nostri esperti hanno risposto a 26 domande su Fibromialgia

 Franca Mannocci
Franca Mannocci Agopuntore, Internista Roma
Solitamente la diagnosi di fibromialgia viene effettuata presso centri specializzati di reumatologia dopo avere escluso patologie organiche e su base autoimmunitaria , anche con l'ausilio di esami ematochimici . Uno dei metodi diagnostici piuttosto affidabile consiste nella ricerca di alcuni punti dolorosi ( trigger point ) in varie parti del corpo .La diagnosi viene posta oltre che sulla base del dolore muscolare , dalla presenza di un corredo sintomatologico polimorfo , caraterizzante la malattia : astenia , difficoltà di compiere attività fisica anche modesta , disturbi della sfera digestiva , riposo notturno disturbato , alterazioni della sfera psichica .
5 risposte
 Franca Mannocci
Franca Mannocci Agopuntore, Internista Roma
La fibromialgia è rappresentata da un insieme di sintomatologie dolorose muscolotendinee che possono interessare tutti i distretti corporei,compresa la zona del rachide sia cervicale che dorsale o lombo-sacrale . Dal punto di vista organico non provoca nessuna alterazione morfologica , cioè le parti interessate dal dolore non subiscono deformazioni o danni degenerativi.Il problema è funzionale , in quanto il dolore o la contrattura impediscono i corretti movimenti e la giusta postura , innescando un circolo vizioso di dolore , contrattura ,stanchezza .
5 risposte
Dott.ssa Lucia Gargiulo
Dott.ssa Lucia Gargiulo Medico competente, Medico legale Milano
La fibromialgia è una malattia a eziologia sconosciuta. Ci sono diverse ipotesi su quali siano le cause (stress, depressione, fattori ormonali, disturbi del sonno) La sintomatologia è caratterizzata da forti dolori muscolari diffusi e disturbi del sonno e dell'umore. Il cortisone non viene usato nella terapia della fibromialgia ma si usa nelle malattie autoimmuni. Se si tratta di fibromialgia, bisogna curarsi da un reumatologo, che prescriva un'adeguata attività fisica e analgesici.
6 risposte

Quali sono i professionisti che curano Fibromialgia?

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.