Linfoma - Informazioni, specialisti, domande frequenti

Informazioni su Linfoma

Il linfoma è una forma di cancro che colpisce il sistema immunitario. Nello specifico, si tratta di una neoplasia che intacca l’apparato linfo-ghiandolare (linfonodi e linfociti B e T).

Non è da confondere con la leucemia, che è un tumore del midollo osseo e, a differenza del linfoma, le cellule maligne non si riescono ad identificare in una sede specifica.

Esistono due tipi di linfomi: quello di Hodgkin (HL) e quello di non-Hodgkin (NHL).

Nell’NHL i linfociti coinvolti sono di tipo B e T. Questi tipi di linfociti sono globuli bianchi che hanno un ruolo speciale nel sistema immunitario.

L’HL è la forma più rara ed è caratterizzato da cellule cancerogene che rappresentano un’anomalia dei linfociti B: queste prendono il nome di cellule Reed-Sternberg.

Non si conosce ancora la causa scatenante dei linfomi, tuttavia, i ricercatori hanno identificato determinati fattori di rischio di questa malattia.

Nel caso del NHL, l’incidenza della malattia può dipendere da: età, sesso, etnicità, residenza, esposizione ad agenti chimici (per chi opera nel settore agricolo) e radiazioni, immunodeficienza (HIV o trapianto di organi), malattie autoimmuni e infezioni (virus Epstein-Barr).

Per quanto riguarda l’HL, i fattori di rischio sono: età, sesso, AIDS, luogo di residenza (alta incidenza in USA, Canada e nord Europa), mononucleosi infettiva (virus Epstein-Barr) e malattia congenita.

La sintomatologia è in genere caratterizzata da gonfiore indolore ai linfonodi delle ascelle o del collo e, in casi più rari, anche dell’inguine o dell’addome. A questi si accompagnano sintomi come febbre, sudorazione notturna insolita, perdita di peso, mancanza di appetito, mal di testa e affaticamento.

Poiché la maggior parte di questi sintomi può corrispondere a malattie comuni, è necessario prestare attenzione alla durata di tali sintomi e rivolgersi a un medico, possibilmente un oncologo, che possa aiutare a diagnosticare un’eventuale linfoma.

Non trascurare la tua salute

Scegli la consulenza online per iniziare o continuare una terapia, senza muoverti da casa. Se ne hai bisogno, puoi anche prenotare una visita in studio.

Mostra gli specialisti Come funziona?

Esperti in linfoma

Daniele Mannina

Daniele Mannina

Ematologo

Rozzano

Antonio Giordano

Antonio Giordano

Ematologo

Roma

Massimo Pini

Massimo Pini

Ematologo

Torino

Valentina Di Martina

Valentina Di Martina

Ematologo

Taormina

Umberto Dello Iacono

Umberto Dello Iacono

Radiologo, Radiologo diagnostico

Napoli

Francesco Benincasa

Francesco Benincasa

Internista, Neurologo

Torino

Domande su Linfoma

I nostri esperti hanno risposto a 17 domande su Linfoma

Se e’ stata curata dall’ematologo la diagnosi e’ giusta. La microcitemia non c’entra. Io le consiglio una visita ematologica di controllo
1 risposte

Il MALT coinvolge i linfociti del tessuto linfoide associato alla mucosa (MALT).
Colpisce stomaco o polmone.
Stomaco: diagnosi con biopsia tramite gastroscopia. E’ un tumore lento…
1 risposte

Quali sono i professionisti che curano Linfoma?


Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.