• Dott. Antonino Daidone
    Dott. Antonino Daidone
    Via Falconara 25, Marsala

    nella giornata di sabato verranno effettuate solo visite per medicina rigenerativa nello studio sito in Via Flaconara 25 in Marsala

  • Indirizzi (6)

    RigeneraMediLab
    Via Falconara 25, Marsala


    Pazienti senza assicurazione sanitaria


    Contanti, Carta di credito, Bonifico
    0923 188..... Mostra numero



    Pazienti senza assicurazione sanitaria


    0923 188..... Mostra numero


    Dr. Antonino Daidone - Marsala
    Via Falconara 25, Marsala


    Pazienti senza assicurazione sanitaria


    Contanti, Bonifico, Carta di credito
    0923 188..... Mostra numero


    Dr Antonino Daidone - Trapani - c/o Centro Radiologico Campione
    Via Alcamo 24, Trapani


    Pazienti senza assicurazione sanitaria


    Contanti, Bonifico, Carta di credito
    0923 188..... Mostra numero


    Pagamento dopo la consulenza

    Con questo specialista, potrai pagare comodamente dopo la consulenza. Altro


    Questo dottore non offre prenotazioni online a questo indirizzo

    Pazienti senza assicurazione sanitaria


    Consulenza online (descrizione) • 150 €

    Radioterapia • 150 €


    Presso questo indirizzo visito: adulti
    0923 188..... Mostra numero

    Potrai effettuare il pagamento dopo la consulenza online.

    I pagamenti per le consulenze sono inviati direttamente allo specialista, che è anche responsabile della policy di cancellazione e rimborso.

    In caso di eventuali problemi con il pagamento, ti preghiamo di contattare lo specialista.

    Ricorda, MioDottore non ti addebita alcuna commissione aggiuntiva per la prenotazione dell'appuntamento e non processa i pagamenti per conto dello specialista.


    Tieniti pronto 10 minuti prima della consulenza. Assicurati che la batteria del tuo dispositivo sia carica. Per i videoconsulti: controlla la tua connessione internet e il corretto funzionamento di camera e microfono. Tieni a portata di mano eventuali referti medici (es. il risultato degli esami).


    Mediclinic
    Bagheria

    Questo dottore non offre prenotazioni online a questo indirizzo

    Misure di sicurezza adottate in questo studio

    Mostra

    Pazienti senza assicurazione sanitaria


    Presso questo indirizzo visito: adulti
    Carta di credito, Contanti, Bonifico
    0923 188..... Mostra numero


    Prestazioni e prezzi

    I prezzi indicati sono quelli per pazienti senza assicurazione sanitaria

    Prestazioni suggerite


    Via Falconara 25, Marsala

    Da 150 €

    RigeneraMediLab


    SS113, Bagheria

    Da 150 €

    Villa Santa Teresa - Centro Di Medicina Nucleare San Gaetano


    Via Falconara 25, Marsala

    Da 150 €

    Dr. Antonino Daidone - Marsala


    Via Alcamo 24, Trapani

    Da 150 €

    Dr Antonino Daidone - Trapani - c/o Centro Radiologico Campione


    Bagheria

    Mediclinic



    Bagheria

    Mediclinic



    SS113, Bagheria

    Da 150 €

    Villa Santa Teresa - Centro Di Medicina Nucleare San Gaetano

    La consulenza oncologica online è essenzialmente un servizio che consente alle persone affette da tumori di accedere a supporto e consulenza direttamente tramite Internet, anziché recarsi fisicamente in un ospedale o in un centro oncologico. È come avere un appuntamento medico, ma tutto avviene virtualmente, attraverso siti web specializzati, chat, videochiamate o app mobili.

    Immagina di poter parlare con un medico oncologo esperto dal comfort della tua casa, semplicemente accedendo al tuo computer o al tuo smartphone. Questo è ciò che offre la consulenza oncologica online: comodità e accessibilità. Non devi preoccuparti di fare lunghe code o di prenotare appuntamenti mesi prima. Puoi ottenere risposte alle tue domande, discutere le tue preoccupazioni e ricevere consigli sui trattamenti, tutto online.

    Uno degli aspetti fondamentali di questo servizio è la privacy e la confidenzialità. Le piattaforme online garantiscono che le tue informazioni siano protette e riservate, consentendoti di condividere le tue esperienze e i tuoi problemi in un ambiente sicuro. Inoltre, la consulenza oncologica online non si limita alla parte medica. Può anche offrire supporto emotivo e psicologico, aiutandoti ad affrontare lo stress e l'ansia che spesso accompagnano la diagnosi e il trattamento del cancro.

    Con la consulenza oncologica online, hai anche accesso a risorse educative e informazioni aggiornate sul cancro. Puoi imparare di più sulle opzioni di trattamento disponibili, sugli effetti collaterali e su come gestire la tua condizione nel modo migliore possibile.


    Via Falconara 25, Marsala

    Da 150 €

    Dr. Antonino Daidone - Marsala

    La consulenza oncologica online è essenzialmente un servizio che consente alle persone affette da tumori di accedere a supporto e consulenza direttamente tramite Internet, anziché recarsi fisicamente in un ospedale o in un centro oncologico. È come avere un appuntamento medico, ma tutto avviene virtualmente, attraverso siti web specializzati, chat, videochiamate o app mobili.

    Immagina di poter parlare con un medico oncologo esperto dal comfort della tua casa, semplicemente accedendo al tuo computer o al tuo smartphone. Questo è ciò che offre la consulenza oncologica online: comodità e accessibilità. Non devi preoccuparti di fare lunghe code o di prenotare appuntamenti mesi prima. Puoi ottenere risposte alle tue domande, discutere le tue preoccupazioni e ricevere consigli sui trattamenti, tutto online.

    Uno degli aspetti fondamentali di questo servizio è la privacy e la confidenzialità. Le piattaforme online garantiscono che le tue informazioni siano protette e riservate, consentendoti di condividere le tue esperienze e i tuoi problemi in un ambiente sicuro. Inoltre, la consulenza oncologica online non si limita alla parte medica. Può anche offrire supporto emotivo e psicologico, aiutandoti ad affrontare lo stress e l'ansia che spesso accompagnano la diagnosi e il trattamento del cancro.

    Con la consulenza oncologica online, hai anche accesso a risorse educative e informazioni aggiornate sul cancro. Puoi imparare di più sulle opzioni di trattamento disponibili, sugli effetti collaterali e su come gestire la tua condizione nel modo migliore possibile.


    Via Alcamo 24, Trapani

    Da 150 €

    Dr Antonino Daidone - Trapani - c/o Centro Radiologico Campione

    La consulenza oncologica online è essenzialmente un servizio che consente alle persone affette da tumori di accedere a supporto e consulenza direttamente tramite Internet, anziché recarsi fisicamente in un ospedale o in un centro oncologico. È come avere un appuntamento medico, ma tutto avviene virtualmente, attraverso siti web specializzati, chat, videochiamate o app mobili.

    Immagina di poter parlare con un medico oncologo esperto dal comfort della tua casa, semplicemente accedendo al tuo computer o al tuo smartphone. Questo è ciò che offre la consulenza oncologica online: comodità e accessibilità. Non devi preoccuparti di fare lunghe code o di prenotare appuntamenti mesi prima. Puoi ottenere risposte alle tue domande, discutere le tue preoccupazioni e ricevere consigli sui trattamenti, tutto online.

    Uno degli aspetti fondamentali di questo servizio è la privacy e la confidenzialità. Le piattaforme online garantiscono che le tue informazioni siano protette e riservate, consentendoti di condividere le tue esperienze e i tuoi problemi in un ambiente sicuro. Inoltre, la consulenza oncologica online non si limita alla parte medica. Può anche offrire supporto emotivo e psicologico, aiutandoti ad affrontare lo stress e l'ansia che spesso accompagnano la diagnosi e il trattamento del cancro.

    Con la consulenza oncologica online, hai anche accesso a risorse educative e informazioni aggiornate sul cancro. Puoi imparare di più sulle opzioni di trattamento disponibili, sugli effetti collaterali e su come gestire la tua condizione nel modo migliore possibile.


    150 €

    Consulenza online

    La consulenza oncologica online è essenzialmente un servizio che consente alle persone affette da tumori di accedere a supporto e consulenza direttamente tramite Internet, anziché recarsi fisicamente in un ospedale o in un centro oncologico. È come avere un appuntamento medico, ma tutto avviene virtualmente, attraverso siti web specializzati, chat, videochiamate o app mobili.

    Immagina di poter parlare con un medico oncologo esperto dal comfort della tua casa, semplicemente accedendo al tuo computer o al tuo smartphone. Questo è ciò che offre la consulenza oncologica online: comodità e accessibilità. Non devi preoccuparti di fare lunghe code o di prenotare appuntamenti mesi prima. Puoi ottenere risposte alle tue domande, discutere le tue preoccupazioni e ricevere consigli sui trattamenti, tutto online.

    Uno degli aspetti fondamentali di questo servizio è la privacy e la confidenzialità. Le piattaforme online garantiscono che le tue informazioni siano protette e riservate, consentendoti di condividere le tue esperienze e i tuoi problemi in un ambiente sicuro. Inoltre, la consulenza oncologica online non si limita alla parte medica. Può anche offrire supporto emotivo e psicologico, aiutandoti ad affrontare lo stress e l'ansia che spesso accompagnano la diagnosi e il trattamento del cancro.

    Con la consulenza oncologica online, hai anche accesso a risorse educative e informazioni aggiornate sul cancro. Puoi imparare di più sulle opzioni di trattamento disponibili, sugli effetti collaterali e su come gestire la tua condizione nel modo migliore possibile.


    Bagheria

    Mediclinic


    Bagheria

    Mediclinic



    Bagheria

    Mediclinic



    Via Falconara 25, Marsala

    150 €

    RigeneraMediLab

    La medicina rigenerativa si posiziona all'incrocio tra la scienza biomedica e la pratica medica, mirando a trattare condizioni funzionali ed estetiche attraverso l'attivazione dei processi naturali di riparazione e rigenerazione del corpo. Questo approccio si basa su una serie di tecnologie avanzate, tra cui la terapia cellulare, la terapia genica e l'uso di biomateriali, con l'obiettivo di stimolare la rigenerazione dei tessuti danneggiati o il recupero delle funzioni fisiologiche compromesse.

    Nel contesto funzionale, la medicina rigenerativa offre opportunità significative per il trattamento di lesioni muscoloscheletriche, lesioni articolari e patologie degenerative. Attraverso l'impiego di cellule staminali, fattori di crescita e biomateriali, è possibile promuovere la riparazione del tessuto muscolare, la rigenerazione delle cartilagini e il recupero della funzionalità articolare compromessa. Questi approcci non solo mirano a migliorare la qualità della vita dei pazienti, ma anche a ridurre la dipendenza da terapie farmacologiche o interventi chirurgici invasivi.
    Parallelamente, la medicina rigenerativa offre soluzioni avanzate per le sfide estetiche, consentendo il trattamento di condizioni quali invecchiamento cutaneo, perdita di volume e rughe. Utilizzando terapie cellulari, fattori di crescita e tecnologie di ingegneria tissutale, è possibile stimolare la produzione di nuovo tessuto cutaneo, migliorare l'elasticità della pelle e ridurre le imperfezioni superficiali. Questi trattamenti offrono una prospettiva innovativa nel settore dell'estetica, poiché favoriscono risultati più naturali e duraturi rispetto alle terapie convenzionali.
    In conclusione, la medicina rigenerativa rappresenta un paradigma innovativo nel trattamento delle condizioni funzionali ed estetiche, offrendo approcci basati sulla stimolazione dei processi naturali di guarigione e rigenerazione del corpo. Con ulteriori progressi scientifici e regolamentari, queste tecnologie potrebbero trasformare radicalmente il panorama della pratica medica, offrendo soluzioni più efficaci, personalizzate e durature per una vasta gamma di condizioni cliniche.


    Via Falconara 25, Marsala

    150 €

    Dr. Antonino Daidone - Marsala

    La medicina rigenerativa si posiziona all'incrocio tra la scienza biomedica e la pratica medica, mirando a trattare condizioni funzionali ed estetiche attraverso l'attivazione dei processi naturali di riparazione e rigenerazione del corpo. Questo approccio si basa su una serie di tecnologie avanzate, tra cui la terapia cellulare, la terapia genica e l'uso di biomateriali, con l'obiettivo di stimolare la rigenerazione dei tessuti danneggiati o il recupero delle funzioni fisiologiche compromesse.

    Nel contesto funzionale, la medicina rigenerativa offre opportunità significative per il trattamento di lesioni muscoloscheletriche, lesioni articolari e patologie degenerative. Attraverso l'impiego di cellule staminali, fattori di crescita e biomateriali, è possibile promuovere la riparazione del tessuto muscolare, la rigenerazione delle cartilagini e il recupero della funzionalità articolare compromessa. Questi approcci non solo mirano a migliorare la qualità della vita dei pazienti, ma anche a ridurre la dipendenza da terapie farmacologiche o interventi chirurgici invasivi.
    Parallelamente, la medicina rigenerativa offre soluzioni avanzate per le sfide estetiche, consentendo il trattamento di condizioni quali invecchiamento cutaneo, perdita di volume e rughe. Utilizzando terapie cellulari, fattori di crescita e tecnologie di ingegneria tissutale, è possibile stimolare la produzione di nuovo tessuto cutaneo, migliorare l'elasticità della pelle e ridurre le imperfezioni superficiali. Questi trattamenti offrono una prospettiva innovativa nel settore dell'estetica, poiché favoriscono risultati più naturali e duraturi rispetto alle terapie convenzionali.
    In conclusione, la medicina rigenerativa rappresenta un paradigma innovativo nel trattamento delle condizioni funzionali ed estetiche, offrendo approcci basati sulla stimolazione dei processi naturali di guarigione e rigenerazione del corpo. Con ulteriori progressi scientifici e regolamentari, queste tecnologie potrebbero trasformare radicalmente il panorama della pratica medica, offrendo soluzioni più efficaci, personalizzate e durature per una vasta gamma di condizioni cliniche.



    Via Falconara 25, Marsala

    Da 150 €

    RigeneraMediLab

    Una visita oncologica è un momento cruciale nel percorso di cura di un paziente affetto da cancro. Questo incontro avviene in un ambiente medico dedicato, dove il paziente incontra il medico oncologo, un esperto specializzato nella gestione e nel trattamento dei tumori.

    Durante la visita, il medico oncologo esamina attentamente la storia clinica del paziente, inclusi eventuali precedenti trattamenti medici, risultati di esami diagnostici e sintomi attuali. Questa valutazione dettagliata è fondamentale per comprendere la natura e lo stadio della malattia e per pianificare un trattamento personalizzato.

    Il medico discute con il paziente e i suoi familiari i risultati degli esami, le opzioni di trattamento disponibili e i potenziali rischi e benefici associati a ciascuna opzione. Durante questa discussione, vengono affrontati anche i temi relativi alla prognosi, al controllo dei sintomi e alla qualità della vita.

    In alcuni casi, il medico può decidere di effettuare esami fisici supplementari durante la visita, come palpazione delle aree sospette o prelievi di tessuto per una biopsia. Questi test aggiuntivi sono finalizzati a confermare la diagnosi e ad aiutare nel processo decisionale per il trattamento.

    Durante la visita, il medico oncologo svolge un ruolo non solo clinico, ma anche di sostegno emotivo. È importante che il paziente si senta ascoltato, compreso e supportato durante questo momento spesso difficile. Il medico può fornire informazioni chiare e rassicuranti, rispondere alle domande e alle preoccupazioni del paziente e offrire un sostegno emotivo per affrontare le sfide che il cancro porta con sé.

    In conclusione, una visita oncologica è un momento fondamentale nel percorso di cura del paziente affetto da cancro, durante il quale il medico oncologo fornisce una valutazione accurata della malattia, discute le opzioni di trattamento e offre sostegno emotivo al paziente e alla sua famiglia. Questo incontro gioca un ruolo cruciale nel garantire che il paziente riceva il miglior trattamento possibile e sia sostenuto in tutto il suo percorso di guarigione.


    Via Falconara 25, Marsala

    Da 150 €

    Dr. Antonino Daidone - Marsala

    Una visita oncologica è un momento cruciale nel percorso di cura di un paziente affetto da cancro. Questo incontro avviene in un ambiente medico dedicato, dove il paziente incontra il medico oncologo, un esperto specializzato nella gestione e nel trattamento dei tumori.

    Durante la visita, il medico oncologo esamina attentamente la storia clinica del paziente, inclusi eventuali precedenti trattamenti medici, risultati di esami diagnostici e sintomi attuali. Questa valutazione dettagliata è fondamentale per comprendere la natura e lo stadio della malattia e per pianificare un trattamento personalizzato.

    Il medico discute con il paziente e i suoi familiari i risultati degli esami, le opzioni di trattamento disponibili e i potenziali rischi e benefici associati a ciascuna opzione. Durante questa discussione, vengono affrontati anche i temi relativi alla prognosi, al controllo dei sintomi e alla qualità della vita.

    In alcuni casi, il medico può decidere di effettuare esami fisici supplementari durante la visita, come palpazione delle aree sospette o prelievi di tessuto per una biopsia. Questi test aggiuntivi sono finalizzati a confermare la diagnosi e ad aiutare nel processo decisionale per il trattamento.

    Durante la visita, il medico oncologo svolge un ruolo non solo clinico, ma anche di sostegno emotivo. È importante che il paziente si senta ascoltato, compreso e supportato durante questo momento spesso difficile. Il medico può fornire informazioni chiare e rassicuranti, rispondere alle domande e alle preoccupazioni del paziente e offrire un sostegno emotivo per affrontare le sfide che il cancro porta con sé.

    In conclusione, una visita oncologica è un momento fondamentale nel percorso di cura del paziente affetto da cancro, durante il quale il medico oncologo fornisce una valutazione accurata della malattia, discute le opzioni di trattamento e offre sostegno emotivo al paziente e alla sua famiglia. Questo incontro gioca un ruolo cruciale nel garantire che il paziente riceva il miglior trattamento possibile e sia sostenuto in tutto il suo percorso di guarigione.


    Via Alcamo 24, Trapani

    Da 150 €

    Dr Antonino Daidone - Trapani - c/o Centro Radiologico Campione

    Una visita oncologica è un momento cruciale nel percorso di cura di un paziente affetto da cancro. Questo incontro avviene in un ambiente medico dedicato, dove il paziente incontra il medico oncologo, un esperto specializzato nella gestione e nel trattamento dei tumori.

    Durante la visita, il medico oncologo esamina attentamente la storia clinica del paziente, inclusi eventuali precedenti trattamenti medici, risultati di esami diagnostici e sintomi attuali. Questa valutazione dettagliata è fondamentale per comprendere la natura e lo stadio della malattia e per pianificare un trattamento personalizzato.

    Il medico discute con il paziente e i suoi familiari i risultati degli esami, le opzioni di trattamento disponibili e i potenziali rischi e benefici associati a ciascuna opzione. Durante questa discussione, vengono affrontati anche i temi relativi alla prognosi, al controllo dei sintomi e alla qualità della vita.

    In alcuni casi, il medico può decidere di effettuare esami fisici supplementari durante la visita, come palpazione delle aree sospette o prelievi di tessuto per una biopsia. Questi test aggiuntivi sono finalizzati a confermare la diagnosi e ad aiutare nel processo decisionale per il trattamento.

    Durante la visita, il medico oncologo svolge un ruolo non solo clinico, ma anche di sostegno emotivo. È importante che il paziente si senta ascoltato, compreso e supportato durante questo momento spesso difficile. Il medico può fornire informazioni chiare e rassicuranti, rispondere alle domande e alle preoccupazioni del paziente e offrire un sostegno emotivo per affrontare le sfide che il cancro porta con sé.

    In conclusione, una visita oncologica è un momento fondamentale nel percorso di cura del paziente affetto da cancro, durante il quale il medico oncologo fornisce una valutazione accurata della malattia, discute le opzioni di trattamento e offre sostegno emotivo al paziente e alla sua famiglia. Questo incontro gioca un ruolo cruciale nel garantire che il paziente riceva il miglior trattamento possibile e sia sostenuto in tutto il suo percorso di guarigione.


    Bagheria

    Mediclinic


    Bagheria

    Mediclinic



    Bagheria

    Mediclinic

    Altre prestazioni


    Via Falconara 25, Marsala

    350 €

    RigeneraMediLab

    Il trattamento botulinico, comunemente noto come "iniezioni di botox", è un procedimento medico estetico utilizzato per ridurre l'aspetto delle rughe e delle linee di espressione sul viso. Questo trattamento coinvolge l'iniezione di piccole quantità di una neurotossina chiamata tossina botulinica tipo A (comunemente nota come botox) in specifici muscoli facciali.

    Ecco come funziona il trattamento botulinico:

    1. **Valutazione e consulenza**: Il medico valuta la zona da trattare e discute con il paziente i suoi obiettivi estetici. Durante questa fase, vengono identificate le rughe o le linee di espressione da trattare e pianificato il numero e la posizione delle iniezioni.

    2. **Preparazione della pelle**: Prima dell'iniezione, la pelle viene pulita e disinfettata per ridurre il rischio di infezioni.

    3. **Iniezione della tossina botulinica**: Utilizzando un ago molto sottile, il medico inietta piccole quantità di botox nei muscoli responsabili delle rughe o delle linee di espressione. La tossina botulinica agisce bloccando temporaneamente i segnali nervosi che contraggono i muscoli facciali, riducendo così la loro attività e attenuando l'aspetto delle rughe.

    4. **Massaggio e modellatura**: Dopo l'iniezione, il medico può massaggiare delicatamente l'area trattata per distribuire uniformemente il botox e garantire risultati uniformi.

    5. **Follow-up**: Dopo il trattamento, il paziente riceve istruzioni per il recupero e viene programmato un follow-up per valutare i risultati e affrontare eventuali domande o preoccupazioni.

    Il trattamento botulinico è noto per la sua efficacia nel ridurre le rughe dinamiche, ovvero quelle che si formano a causa della contrazione ripetuta dei muscoli facciali durante espressioni facciali come sorrisi, aggrottamenti della fronte e sollevamenti delle sopracciglia. Le aree comuni di trattamento includono le rughe sulla fronte, tra le sopracciglia (rughe del glabellare) e intorno agli occhi (rughe del contorno occhi o "piedi di gallina").

    È importante notare che il trattamento botulinico non è permanente e di solito dura da tre a sei mesi. Per mantenere i risultati desiderati, possono essere necessarie iniezioni di botox periodiche. Inoltre, il trattamento botulinico comporta alcuni rischi e può causare effetti collaterali come gonfiore, rossore o piccoli ematomi nell'area trattata. Pertanto, è essenziale che il trattamento venga eseguito da medici qualificati in ambienti sanitari sicuri e conforme alle linee guida cliniche.



    Via Falconara 25, Marsala

    350 €

    RigeneraMediLab

    Il trattamento botulinico, comunemente noto come "iniezioni di botox", è un procedimento medico estetico utilizzato per ridurre l'aspetto delle rughe e delle linee di espressione sul viso. Questo trattamento coinvolge l'iniezione di piccole quantità di una neurotossina chiamata tossina botulinica tipo A (comunemente nota come botox) in specifici muscoli facciali.

    Ecco come funziona il trattamento botulinico:

    1. **Valutazione e consulenza**: Il medico valuta la zona da trattare e discute con il paziente i suoi obiettivi estetici. Durante questa fase, vengono identificate le rughe o le linee di espressione da trattare e pianificato il numero e la posizione delle iniezioni.

    2. **Preparazione della pelle**: Prima dell'iniezione, la pelle viene pulita e disinfettata per ridurre il rischio di infezioni.

    3. **Iniezione della tossina botulinica**: Utilizzando un ago molto sottile, il medico inietta piccole quantità di botox nei muscoli responsabili delle rughe o delle linee di espressione. La tossina botulinica agisce bloccando temporaneamente i segnali nervosi che contraggono i muscoli facciali, riducendo così la loro attività e attenuando l'aspetto delle rughe.

    4. **Massaggio e modellatura**: Dopo l'iniezione, il medico può massaggiare delicatamente l'area trattata per distribuire uniformemente il botox e garantire risultati uniformi.

    5. **Follow-up**: Dopo il trattamento, il paziente riceve istruzioni per il recupero e viene programmato un follow-up per valutare i risultati e affrontare eventuali domande o preoccupazioni.

    Il trattamento botulinico è noto per la sua efficacia nel ridurre le rughe dinamiche, ovvero quelle che si formano a causa della contrazione ripetuta dei muscoli facciali durante espressioni facciali come sorrisi, aggrottamenti della fronte e sollevamenti delle sopracciglia. Le aree comuni di trattamento includono le rughe sulla fronte, tra le sopracciglia (rughe del glabellare) e intorno agli occhi (rughe del contorno occhi o "piedi di gallina").

    È importante notare che il trattamento botulinico non è permanente e di solito dura da tre a sei mesi. Per mantenere i risultati desiderati, possono essere necessarie iniezioni di botox periodiche. Inoltre, il trattamento botulinico comporta alcuni rischi e può causare effetti collaterali come gonfiore, rossore o piccoli ematomi nell'area trattata. Pertanto, è essenziale che il trattamento venga eseguito da medici qualificati in ambienti sanitari sicuri e conforme alle linee guida cliniche.



    Via Falconara 25, Marsala

    Da 130 €

    RigeneraMediLab

    Il linfedema è una condizione caratterizzata dall'accumulo di liquidi linfatici nei tessuti, spesso causato da un blocco o un danno al sistema linfatico. Due dei trattamenti più utilizzati per gestire il linfedema sono la radiofrequenza e la carbossiterapia.

    1. **Trattamento con Radiofrequenza**: La radiofrequenza è una procedura non invasiva che utilizza onde elettromagnetiche ad alta frequenza per generare calore nei tessuti trattati. Nel caso del linfedema, la radiofrequenza può essere utilizzata per riscaldare e stimolare i tessuti linfatici compromessi, migliorando il flusso linfatico e riducendo l'accumulo di liquidi. Questo può contribuire a ridurre il gonfiore e i sintomi associati al linfedema. La radiofrequenza viene applicata attraverso un'applicatore che viene passato sulla pelle sopra le aree interessate dal linfedema. È un trattamento sicuro e generalmente ben tollerato, che può essere ripetuto più volte per ottenere risultati ottimali.

    2. **Carbossiterapia**: La carbossiterapia è un trattamento che prevede l'iniezione di anidride carbonica (CO2) medicale sotto la pelle. Questo gas viene iniettato in piccole quantità nelle aree interessate dal linfedema, dove agisce aumentando il flusso sanguigno locale e migliorando l'ossigenazione dei tessuti. Questo aiuta a ridurre il gonfiore e l'infiammazione associati al linfedema, migliorando la drenaggio dei liquidi e alleviando i sintomi. La carbossiterapia è considerata un trattamento sicuro e non invasivo, e di solito richiede più sessioni per ottenere risultati significativi.

    Entrambi i trattamenti, la radiofrequenza e la carbossiterapia, possono essere utilizzati come parte di un piano di gestione integrata del linfedema, che può includere anche terapie di compressione, esercizio fisico terapeutico e tecniche di drenaggio linfatico manuale. È importante sottolineare che questi trattamenti possono offrire sollievo sintomatico e migliorare la qualità della vita dei pazienti affetti da linfedema, ma non curano la condizione stessa. Pertanto, è importante che vengano utilizzati come parte di un approccio globale alla gestione del linfedema sotto la supervisione di professionisti sanitari specializzati.



    Bagheria

    Mediclinic



    Bagheria

    Mediclinic



    Bagheria

    Mediclinic



    Bagheria

    Mediclinic



    Via Falconara 25, Marsala

    Da 300 €

    RigeneraMediLab

    I filler sono sostanze utilizzate in medicina estetica per ridurre le rughe, rimpolpare la pelle e migliorare i volumi del viso. Questi trattamenti vengono eseguiti da medici qualificati e coinvolgono l'iniezione di sostanze come l'acido ialuronico, il collagene, l'idrossiapatite di calcio o il polimetilmetacrilato, tra gli altri, nei tessuti sottocutanei per ottenere risultati desiderati.

    1. **Acido ialuronico**: È una sostanza naturale presente nel corpo umano che aiuta a mantenere la pelle idratata e voluminosa. Nei filler, l'acido ialuronico è formulato in gel e iniettato nei tessuti per aumentare il volume, riempire le rughe e ridurre i segni dell'invecchiamento.

    2. **Collagene**: Il collagene è una proteina strutturale che fornisce supporto e elasticità alla pelle. Nei filler, il collagene può essere ottenuto da fonti bovine o umane e iniettato per riempire le rughe e migliorare il tono della pelle.

    3. **Idrossiapatite di calcio**: Questo filler è composto da microsfere di idrossiapatite di calcio sospese in un gel e viene utilizzato per migliorare i volumi del viso e trattare le rughe profonde.

    4. **Polimetilmetacrilato**: È un materiale sintetico permanente che viene iniettato nei tessuti per correggere le rughe profonde e migliorare i volumi del viso. Tuttavia, poiché è permanente, è necessario un uso cauto e può comportare rischi maggiori rispetto ad altri filler riassorbibili.

    Il trattamento con filler è personalizzato per le esigenze di ciascun paziente e coinvolge diversi passaggi:

    1. **Valutazione e consulenza**: Il medico valuta lo stato della pelle, discute gli obiettivi del paziente e raccomanda il tipo di filler più adatto per ottenere i risultati desiderati.

    2. **Preparazione e disinfezione della pelle**: Prima dell'iniezione, la pelle viene pulita e disinfettata per ridurre il rischio di infezioni.

    3. **Iniezione del filler**: Il medico inietta il filler nei tessuti sottocutanei utilizzando un ago sottile o una cannula. L'iniezione viene eseguita con precisione per ottenere risultati naturali e armoniosi.

    4. **Massaggio e modellatura**: Dopo l'iniezione, il medico può massaggiare delicatamente l'area trattata per distribuire uniformemente il filler e modellare i volumi del viso.

    5. **Follow-up**: Dopo il trattamento, il paziente riceve istruzioni per il recupero e viene programmato un follow-up per valutare i risultati e affrontare eventuali domande o preoccupazioni.

    È importante sottolineare che i filler possono comportare alcuni rischi, come reazioni allergiche, infiammazioni, infezioni o risultati non desiderati. Pertanto, è essenziale che il trattamento venga eseguito da medici qualificati in ambienti sanitari sicuri e conforme alle linee guida cliniche.



    Via Falconara 25, Marsala

    Da 300 €

    RigeneraMediLab

    I filler sono sostanze utilizzate in medicina estetica per ridurre le rughe, rimpolpare la pelle e migliorare i volumi del viso. Questi trattamenti vengono eseguiti da medici qualificati e coinvolgono l'iniezione di sostanze come l'acido ialuronico, il collagene, l'idrossiapatite di calcio o il polimetilmetacrilato, tra gli altri, nei tessuti sottocutanei per ottenere risultati desiderati.

    1. **Acido ialuronico**: È una sostanza naturale presente nel corpo umano che aiuta a mantenere la pelle idratata e voluminosa. Nei filler, l'acido ialuronico è formulato in gel e iniettato nei tessuti per aumentare il volume, riempire le rughe e ridurre i segni dell'invecchiamento.

    2. **Collagene**: Il collagene è una proteina strutturale che fornisce supporto e elasticità alla pelle. Nei filler, il collagene può essere ottenuto da fonti bovine o umane e iniettato per riempire le rughe e migliorare il tono della pelle.

    3. **Idrossiapatite di calcio**: Questo filler è composto da microsfere di idrossiapatite di calcio sospese in un gel e viene utilizzato per migliorare i volumi del viso e trattare le rughe profonde.

    4. **Polimetilmetacrilato**: È un materiale sintetico permanente che viene iniettato nei tessuti per correggere le rughe profonde e migliorare i volumi del viso. Tuttavia, poiché è permanente, è necessario un uso cauto e può comportare rischi maggiori rispetto ad altri filler riassorbibili.

    Il trattamento con filler è personalizzato per le esigenze di ciascun paziente e coinvolge diversi passaggi:

    1. **Valutazione e consulenza**: Il medico valuta lo stato della pelle, discute gli obiettivi del paziente e raccomanda il tipo di filler più adatto per ottenere i risultati desiderati.

    2. **Preparazione e disinfezione della pelle**: Prima dell'iniezione, la pelle viene pulita e disinfettata per ridurre il rischio di infezioni.

    3. **Iniezione del filler**: Il medico inietta il filler nei tessuti sottocutanei utilizzando un ago sottile o una cannula. L'iniezione viene eseguita con precisione per ottenere risultati naturali e armoniosi.

    4. **Massaggio e modellatura**: Dopo l'iniezione, il medico può massaggiare delicatamente l'area trattata per distribuire uniformemente il filler e modellare i volumi del viso.

    5. **Follow-up**: Dopo il trattamento, il paziente riceve istruzioni per il recupero e viene programmato un follow-up per valutare i risultati e affrontare eventuali domande o preoccupazioni.

    È importante sottolineare che i filler possono comportare alcuni rischi, come reazioni allergiche, infiammazioni, infezioni o risultati non desiderati. Pertanto, è essenziale che il trattamento venga eseguito da medici qualificati in ambienti sanitari sicuri e conforme alle linee guida cliniche.



    Via Falconara 25, Marsala

    Da 300 €

    RigeneraMediLab

    I filler sono sostanze utilizzate in medicina estetica per ridurre le rughe, rimpolpare la pelle e migliorare i volumi del viso. Questi trattamenti vengono eseguiti da medici qualificati e coinvolgono l'iniezione di sostanze come l'acido ialuronico, il collagene, l'idrossiapatite di calcio o il polimetilmetacrilato, tra gli altri, nei tessuti sottocutanei per ottenere risultati desiderati.

    1. **Acido ialuronico**: È una sostanza naturale presente nel corpo umano che aiuta a mantenere la pelle idratata e voluminosa. Nei filler, l'acido ialuronico è formulato in gel e iniettato nei tessuti per aumentare il volume, riempire le rughe e ridurre i segni dell'invecchiamento.

    2. **Collagene**: Il collagene è una proteina strutturale che fornisce supporto e elasticità alla pelle. Nei filler, il collagene può essere ottenuto da fonti bovine o umane e iniettato per riempire le rughe e migliorare il tono della pelle.

    3. **Idrossiapatite di calcio**: Questo filler è composto da microsfere di idrossiapatite di calcio sospese in un gel e viene utilizzato per migliorare i volumi del viso e trattare le rughe profonde.

    4. **Polimetilmetacrilato**: È un materiale sintetico permanente che viene iniettato nei tessuti per correggere le rughe profonde e migliorare i volumi del viso. Tuttavia, poiché è permanente, è necessario un uso cauto e può comportare rischi maggiori rispetto ad altri filler riassorbibili.

    Il trattamento con filler è personalizzato per le esigenze di ciascun paziente e coinvolge diversi passaggi:

    1. **Valutazione e consulenza**: Il medico valuta lo stato della pelle, discute gli obiettivi del paziente e raccomanda il tipo di filler più adatto per ottenere i risultati desiderati.

    2. **Preparazione e disinfezione della pelle**: Prima dell'iniezione, la pelle viene pulita e disinfettata per ridurre il rischio di infezioni.

    3. **Iniezione del filler**: Il medico inietta il filler nei tessuti sottocutanei utilizzando un ago sottile o una cannula. L'iniezione viene eseguita con precisione per ottenere risultati naturali e armoniosi.

    4. **Massaggio e modellatura**: Dopo l'iniezione, il medico può massaggiare delicatamente l'area trattata per distribuire uniformemente il filler e modellare i volumi del viso.

    5. **Follow-up**: Dopo il trattamento, il paziente riceve istruzioni per il recupero e viene programmato un follow-up per valutare i risultati e affrontare eventuali domande o preoccupazioni.

    È importante sottolineare che i filler possono comportare alcuni rischi, come reazioni allergiche, infiammazioni, infezioni o risultati non desiderati. Pertanto, è essenziale che il trattamento venga eseguito da medici qualificati in ambienti sanitari sicuri e conforme alle linee guida cliniche.



    Via Falconara 25, Marsala

    Da 300 €

    RigeneraMediLab

    I filler sono sostanze utilizzate in medicina estetica per ridurre le rughe, rimpolpare la pelle e migliorare i volumi del viso. Questi trattamenti vengono eseguiti da medici qualificati e coinvolgono l'iniezione di sostanze come l'acido ialuronico, il collagene, l'idrossiapatite di calcio o il polimetilmetacrilato, tra gli altri, nei tessuti sottocutanei per ottenere risultati desiderati.

    1. **Acido ialuronico**: È una sostanza naturale presente nel corpo umano che aiuta a mantenere la pelle idratata e voluminosa. Nei filler, l'acido ialuronico è formulato in gel e iniettato nei tessuti per aumentare il volume, riempire le rughe e ridurre i segni dell'invecchiamento.

    2. **Collagene**: Il collagene è una proteina strutturale che fornisce supporto e elasticità alla pelle. Nei filler, il collagene può essere ottenuto da fonti bovine o umane e iniettato per riempire le rughe e migliorare il tono della pelle.

    3. **Idrossiapatite di calcio**: Questo filler è composto da microsfere di idrossiapatite di calcio sospese in un gel e viene utilizzato per migliorare i volumi del viso e trattare le rughe profonde.

    4. **Polimetilmetacrilato**: È un materiale sintetico permanente che viene iniettato nei tessuti per correggere le rughe profonde e migliorare i volumi del viso. Tuttavia, poiché è permanente, è necessario un uso cauto e può comportare rischi maggiori rispetto ad altri filler riassorbibili.

    Il trattamento con filler è personalizzato per le esigenze di ciascun paziente e coinvolge diversi passaggi:

    1. **Valutazione e consulenza**: Il medico valuta lo stato della pelle, discute gli obiettivi del paziente e raccomanda il tipo di filler più adatto per ottenere i risultati desiderati.

    2. **Preparazione e disinfezione della pelle**: Prima dell'iniezione, la pelle viene pulita e disinfettata per ridurre il rischio di infezioni.

    3. **Iniezione del filler**: Il medico inietta il filler nei tessuti sottocutanei utilizzando un ago sottile o una cannula. L'iniezione viene eseguita con precisione per ottenere risultati naturali e armoniosi.

    4. **Massaggio e modellatura**: Dopo l'iniezione, il medico può massaggiare delicatamente l'area trattata per distribuire uniformemente il filler e modellare i volumi del viso.

    5. **Follow-up**: Dopo il trattamento, il paziente riceve istruzioni per il recupero e viene programmato un follow-up per valutare i risultati e affrontare eventuali domande o preoccupazioni.

    È importante sottolineare che i filler possono comportare alcuni rischi, come reazioni allergiche, infiammazioni, infezioni o risultati non desiderati. Pertanto, è essenziale che il trattamento venga eseguito da medici qualificati in ambienti sanitari sicuri e conforme alle linee guida cliniche.



    Via Falconara 25, Marsala

    Da 300 €

    RigeneraMediLab

    I filler sono sostanze utilizzate in medicina estetica per ridurre le rughe, rimpolpare la pelle e migliorare i volumi del viso. Questi trattamenti vengono eseguiti da medici qualificati e coinvolgono l'iniezione di sostanze come l'acido ialuronico, il collagene, l'idrossiapatite di calcio o il polimetilmetacrilato, tra gli altri, nei tessuti sottocutanei per ottenere risultati desiderati.

    1. **Acido ialuronico**: È una sostanza naturale presente nel corpo umano che aiuta a mantenere la pelle idratata e voluminosa. Nei filler, l'acido ialuronico è formulato in gel e iniettato nei tessuti per aumentare il volume, riempire le rughe e ridurre i segni dell'invecchiamento.

    2. **Collagene**: Il collagene è una proteina strutturale che fornisce supporto e elasticità alla pelle. Nei filler, il collagene può essere ottenuto da fonti bovine o umane e iniettato per riempire le rughe e migliorare il tono della pelle.

    3. **Idrossiapatite di calcio**: Questo filler è composto da microsfere di idrossiapatite di calcio sospese in un gel e viene utilizzato per migliorare i volumi del viso e trattare le rughe profonde.

    4. **Polimetilmetacrilato**: È un materiale sintetico permanente che viene iniettato nei tessuti per correggere le rughe profonde e migliorare i volumi del viso. Tuttavia, poiché è permanente, è necessario un uso cauto e può comportare rischi maggiori rispetto ad altri filler riassorbibili.

    Il trattamento con filler è personalizzato per le esigenze di ciascun paziente e coinvolge diversi passaggi:

    1. **Valutazione e consulenza**: Il medico valuta lo stato della pelle, discute gli obiettivi del paziente e raccomanda il tipo di filler più adatto per ottenere i risultati desiderati.

    2. **Preparazione e disinfezione della pelle**: Prima dell'iniezione, la pelle viene pulita e disinfettata per ridurre il rischio di infezioni.

    3. **Iniezione del filler**: Il medico inietta il filler nei tessuti sottocutanei utilizzando un ago sottile o una cannula. L'iniezione viene eseguita con precisione per ottenere risultati naturali e armoniosi.

    4. **Massaggio e modellatura**: Dopo l'iniezione, il medico può massaggiare delicatamente l'area trattata per distribuire uniformemente il filler e modellare i volumi del viso.

    5. **Follow-up**: Dopo il trattamento, il paziente riceve istruzioni per il recupero e viene programmato un follow-up per valutare i risultati e affrontare eventuali domande o preoccupazioni.

    È importante sottolineare che i filler possono comportare alcuni rischi, come reazioni allergiche, infiammazioni, infezioni o risultati non desiderati. Pertanto, è essenziale che il trattamento venga eseguito da medici qualificati in ambienti sanitari sicuri e conforme alle linee guida cliniche.



    Via Falconara 25, Marsala

    Da 300 €

    RigeneraMediLab

    I filler sono sostanze utilizzate in medicina estetica per ridurre le rughe, rimpolpare la pelle e migliorare i volumi del viso. Questi trattamenti vengono eseguiti da medici qualificati e coinvolgono l'iniezione di sostanze come l'acido ialuronico, il collagene, l'idrossiapatite di calcio o il polimetilmetacrilato, tra gli altri, nei tessuti sottocutanei per ottenere risultati desiderati.

    1. **Acido ialuronico**: È una sostanza naturale presente nel corpo umano che aiuta a mantenere la pelle idratata e voluminosa. Nei filler, l'acido ialuronico è formulato in gel e iniettato nei tessuti per aumentare il volume, riempire le rughe e ridurre i segni dell'invecchiamento.

    2. **Collagene**: Il collagene è una proteina strutturale che fornisce supporto e elasticità alla pelle. Nei filler, il collagene può essere ottenuto da fonti bovine o umane e iniettato per riempire le rughe e migliorare il tono della pelle.

    3. **Idrossiapatite di calcio**: Questo filler è composto da microsfere di idrossiapatite di calcio sospese in un gel e viene utilizzato per migliorare i volumi del viso e trattare le rughe profonde.

    4. **Polimetilmetacrilato**: È un materiale sintetico permanente che viene iniettato nei tessuti per correggere le rughe profonde e migliorare i volumi del viso. Tuttavia, poiché è permanente, è necessario un uso cauto e può comportare rischi maggiori rispetto ad altri filler riassorbibili.

    Il trattamento con filler è personalizzato per le esigenze di ciascun paziente e coinvolge diversi passaggi:

    1. **Valutazione e consulenza**: Il medico valuta lo stato della pelle, discute gli obiettivi del paziente e raccomanda il tipo di filler più adatto per ottenere i risultati desiderati.

    2. **Preparazione e disinfezione della pelle**: Prima dell'iniezione, la pelle viene pulita e disinfettata per ridurre il rischio di infezioni.

    3. **Iniezione del filler**: Il medico inietta il filler nei tessuti sottocutanei utilizzando un ago sottile o una cannula. L'iniezione viene eseguita con precisione per ottenere risultati naturali e armoniosi.

    4. **Massaggio e modellatura**: Dopo l'iniezione, il medico può massaggiare delicatamente l'area trattata per distribuire uniformemente il filler e modellare i volumi del viso.

    5. **Follow-up**: Dopo il trattamento, il paziente riceve istruzioni per il recupero e viene programmato un follow-up per valutare i risultati e affrontare eventuali domande o preoccupazioni.

    È importante sottolineare che i filler possono comportare alcuni rischi, come reazioni allergiche, infiammazioni, infezioni o risultati non desiderati. Pertanto, è essenziale che il trattamento venga eseguito da medici qualificati in ambienti sanitari sicuri e conforme alle linee guida cliniche.



    Via Falconara 25, Marsala

    Da 350 €

    RigeneraMediLab

    Il trattamento botulinico, comunemente noto come "iniezioni di botox", è un procedimento medico estetico utilizzato per ridurre l'aspetto delle rughe e delle linee di espressione sul viso. Questo trattamento coinvolge l'iniezione di piccole quantità di una neurotossina chiamata tossina botulinica tipo A (comunemente nota come botox) in specifici muscoli facciali.

    Ecco come funziona il trattamento botulinico:

    1. **Valutazione e consulenza**: Il medico valuta la zona da trattare e discute con il paziente i suoi obiettivi estetici. Durante questa fase, vengono identificate le rughe o le linee di espressione da trattare e pianificato il numero e la posizione delle iniezioni.

    2. **Preparazione della pelle**: Prima dell'iniezione, la pelle viene pulita e disinfettata per ridurre il rischio di infezioni.

    3. **Iniezione della tossina botulinica**: Utilizzando un ago molto sottile, il medico inietta piccole quantità di botox nei muscoli responsabili delle rughe o delle linee di espressione. La tossina botulinica agisce bloccando temporaneamente i segnali nervosi che contraggono i muscoli facciali, riducendo così la loro attività e attenuando l'aspetto delle rughe.

    4. **Massaggio e modellatura**: Dopo l'iniezione, il medico può massaggiare delicatamente l'area trattata per distribuire uniformemente il botox e garantire risultati uniformi.

    5. **Follow-up**: Dopo il trattamento, il paziente riceve istruzioni per il recupero e viene programmato un follow-up per valutare i risultati e affrontare eventuali domande o preoccupazioni.

    Il trattamento botulinico è noto per la sua efficacia nel ridurre le rughe dinamiche, ovvero quelle che si formano a causa della contrazione ripetuta dei muscoli facciali durante espressioni facciali come sorrisi, aggrottamenti della fronte e sollevamenti delle sopracciglia. Le aree comuni di trattamento includono le rughe sulla fronte, tra le sopracciglia (rughe del glabellare) e intorno agli occhi (rughe del contorno occhi o "piedi di gallina").

    È importante notare che il trattamento botulinico non è permanente e di solito dura da tre a sei mesi. Per mantenere i risultati desiderati, possono essere necessarie iniezioni di botox periodiche. Inoltre, il trattamento botulinico comporta alcuni rischi e può causare effetti collaterali come gonfiore, rossore o piccoli ematomi nell'area trattata. Pertanto, è essenziale che il trattamento venga eseguito da medici qualificati in ambienti sanitari sicuri e conforme alle linee guida cliniche.



    Via Falconara 25, Marsala

    Da 150 €

    RigeneraMediLab

    La medicina rigenerativa si posiziona all'incrocio tra la scienza biomedica e la pratica medica, mirando a trattare condizioni funzionali ed estetiche attraverso l'attivazione dei processi naturali di riparazione e rigenerazione del corpo. Questo approccio si basa su una serie di tecnologie avanzate, tra cui la terapia cellulare, la terapia genica e l'uso di biomateriali, con l'obiettivo di stimolare la rigenerazione dei tessuti danneggiati o il recupero delle funzioni fisiologiche compromesse.

    Nel contesto funzionale, la medicina rigenerativa offre opportunità significative per il trattamento di lesioni muscoloscheletriche, lesioni articolari e patologie degenerative. Attraverso l'impiego di cellule staminali, fattori di crescita e biomateriali, è possibile promuovere la riparazione del tessuto muscolare, la rigenerazione delle cartilagini e il recupero della funzionalità articolare compromessa. Questi approcci non solo mirano a migliorare la qualità della vita dei pazienti, ma anche a ridurre la dipendenza da terapie farmacologiche o interventi chirurgici invasivi.
    Parallelamente, la medicina rigenerativa offre soluzioni avanzate per le sfide estetiche, consentendo il trattamento di condizioni quali invecchiamento cutaneo, perdita di volume e rughe. Utilizzando terapie cellulari, fattori di crescita e tecnologie di ingegneria tissutale, è possibile stimolare la produzione di nuovo tessuto cutaneo, migliorare l'elasticità della pelle e ridurre le imperfezioni superficiali. Questi trattamenti offrono una prospettiva innovativa nel settore dell'estetica, poiché favoriscono risultati più naturali e duraturi rispetto alle terapie convenzionali.
    In conclusione, la medicina rigenerativa rappresenta un paradigma innovativo nel trattamento delle condizioni funzionali ed estetiche, offrendo approcci basati sulla stimolazione dei processi naturali di guarigione e rigenerazione del corpo. Con ulteriori progressi scientifici e regolamentari, queste tecnologie potrebbero trasformare radicalmente il panorama della pratica medica, offrendo soluzioni più efficaci, personalizzate e durature per una vasta gamma di condizioni cliniche.


    Via Falconara 25, Marsala

    Da 600 €

    Dr. Antonino Daidone - Marsala


    Via Falconara 25, Marsala

    Da 150 €

    Dr. Antonino Daidone - Marsala

    La medicina rigenerativa si posiziona all'incrocio tra la scienza biomedica e la pratica medica, mirando a trattare condizioni funzionali ed estetiche attraverso l'attivazione dei processi naturali di riparazione e rigenerazione del corpo. Questo approccio si basa su una serie di tecnologie avanzate, tra cui la terapia cellulare, la terapia genica e l'uso di biomateriali, con l'obiettivo di stimolare la rigenerazione dei tessuti danneggiati o il recupero delle funzioni fisiologiche compromesse.

    Nel contesto funzionale, la medicina rigenerativa offre opportunità significative per il trattamento di lesioni muscoloscheletriche, lesioni articolari e patologie degenerative. Attraverso l'impiego di cellule staminali, fattori di crescita e biomateriali, è possibile promuovere la riparazione del tessuto muscolare, la rigenerazione delle cartilagini e il recupero della funzionalità articolare compromessa. Questi approcci non solo mirano a migliorare la qualità della vita dei pazienti, ma anche a ridurre la dipendenza da terapie farmacologiche o interventi chirurgici invasivi.
    Parallelamente, la medicina rigenerativa offre soluzioni avanzate per le sfide estetiche, consentendo il trattamento di condizioni quali invecchiamento cutaneo, perdita di volume e rughe. Utilizzando terapie cellulari, fattori di crescita e tecnologie di ingegneria tissutale, è possibile stimolare la produzione di nuovo tessuto cutaneo, migliorare l'elasticità della pelle e ridurre le imperfezioni superficiali. Questi trattamenti offrono una prospettiva innovativa nel settore dell'estetica, poiché favoriscono risultati più naturali e duraturi rispetto alle terapie convenzionali.
    In conclusione, la medicina rigenerativa rappresenta un paradigma innovativo nel trattamento delle condizioni funzionali ed estetiche, offrendo approcci basati sulla stimolazione dei processi naturali di guarigione e rigenerazione del corpo. Con ulteriori progressi scientifici e regolamentari, queste tecnologie potrebbero trasformare radicalmente il panorama della pratica medica, offrendo soluzioni più efficaci, personalizzate e durature per una vasta gamma di condizioni cliniche.


    Via Alcamo 24, Trapani

    Da 150 €

    Dr Antonino Daidone - Trapani - c/o Centro Radiologico Campione

    La medicina rigenerativa si posiziona all'incrocio tra la scienza biomedica e la pratica medica, mirando a trattare condizioni funzionali ed estetiche attraverso l'attivazione dei processi naturali di riparazione e rigenerazione del corpo. Questo approccio si basa su una serie di tecnologie avanzate, tra cui la terapia cellulare, la terapia genica e l'uso di biomateriali, con l'obiettivo di stimolare la rigenerazione dei tessuti danneggiati o il recupero delle funzioni fisiologiche compromesse.

    Nel contesto funzionale, la medicina rigenerativa offre opportunità significative per il trattamento di lesioni muscoloscheletriche, lesioni articolari e patologie degenerative. Attraverso l'impiego di cellule staminali, fattori di crescita e biomateriali, è possibile promuovere la riparazione del tessuto muscolare, la rigenerazione delle cartilagini e il recupero della funzionalità articolare compromessa. Questi approcci non solo mirano a migliorare la qualità della vita dei pazienti, ma anche a ridurre la dipendenza da terapie farmacologiche o interventi chirurgici invasivi.
    Parallelamente, la medicina rigenerativa offre soluzioni avanzate per le sfide estetiche, consentendo il trattamento di condizioni quali invecchiamento cutaneo, perdita di volume e rughe. Utilizzando terapie cellulari, fattori di crescita e tecnologie di ingegneria tissutale, è possibile stimolare la produzione di nuovo tessuto cutaneo, migliorare l'elasticità della pelle e ridurre le imperfezioni superficiali. Questi trattamenti offrono una prospettiva innovativa nel settore dell'estetica, poiché favoriscono risultati più naturali e duraturi rispetto alle terapie convenzionali.
    In conclusione, la medicina rigenerativa rappresenta un paradigma innovativo nel trattamento delle condizioni funzionali ed estetiche, offrendo approcci basati sulla stimolazione dei processi naturali di guarigione e rigenerazione del corpo. Con ulteriori progressi scientifici e regolamentari, queste tecnologie potrebbero trasformare radicalmente il panorama della pratica medica, offrendo soluzioni più efficaci, personalizzate e durature per una vasta gamma di condizioni cliniche.


    Bagheria

    Mediclinic



    Bagheria

    Mediclinic



    Via Falconara 25, Marsala

    Da 150 €

    RigeneraMediLab


    Via Falconara 25, Marsala

    Da 150 €

    Dr. Antonino Daidone - Marsala


    Via Alcamo 24, Trapani

    Da 150 €

    Dr Antonino Daidone - Trapani - c/o Centro Radiologico Campione

    La visita di terapia del dolore è un appuntamento medico mirato a gestire e alleviare il dolore cronico o persistente che può essere associato a diverse condizioni mediche, tra cui il cancro. Questo tipo di visita è condotta da un medico specializzato nella gestione del dolore, come un anestesista o un medico del dolore.

    Durante la visita di terapia del dolore, il medico esegue una valutazione completa del paziente, che può includere:

    1. **Anamnesi dettagliata**: Il medico raccoglie informazioni approfondite sulla storia clinica del paziente, comprese le condizioni mediche preesistenti, le terapie attuali, i farmaci assunti e i precedenti interventi di gestione del dolore.

    2. **Esame fisico**: Viene eseguito un esame fisico approfondito per valutare la fonte e la gravità del dolore, nonché per identificare eventuali segni di complicazioni o altre condizioni sottostanti.

    3. **Valutazione del dolore**: Il medico utilizza scale di valutazione del dolore per quantificare la sua intensità e caratteristiche, nonché per determinare il suo impatto sulla qualità della vita del paziente.

    4. **Pianificazione del trattamento**: Sulla base dei risultati dell'anamnesi e dell'esame fisico, il medico sviluppa un piano di trattamento personalizzato per gestire il dolore del paziente. Questo può includere l'uso di farmaci analgesici, procedure invasive (come iniezioni di corticosteroidi o blocchi nervosi), terapie non farmacologiche (come fisioterapia, terapia occupazionale o tecniche di rilassamento) e consulenza psicologica.

    5. **Educazione e supporto**: Durante la visita, il medico fornisce al paziente e ai suoi familiari informazioni dettagliate sulle opzioni di trattamento disponibili, nonché sulle strategie per gestire il dolore in modo efficace nella vita di tutti i giorni. Questo può includere istruzioni sull'assunzione corretta dei farmaci, sulle tecniche di auto-gestione del dolore e sul coinvolgimento in programmi di riabilitazione o supporto psicologico.

    Le visite di terapia del dolore sono progettate per essere personalizzate per le esigenze specifiche di ciascun paziente e possono essere programmate regolarmente nel corso del suo percorso di cura. L'obiettivo principale di queste visite è migliorare il benessere complessivo del paziente, riducendo al minimo il dolore e migliorando la sua qualità di vita.

    In conclusione, la visita di terapia del dolore è un importante appuntamento medico mirato a gestire e alleviare il dolore cronico o persistente associato a diverse condizioni mediche, fornendo un'assistenza specializzata, personalizzata e centrata sul paziente.



    Bagheria

    Mediclinic



    Via Falconara 25, Marsala

    Da 130 €

    RigeneraMediLab

    Il linfedema è una condizione caratterizzata dall'accumulo di liquidi linfatici nei tessuti, spesso causato da un blocco o un danno al sistema linfatico. Due dei trattamenti più utilizzati per gestire il linfedema sono la radiofrequenza e la carbossiterapia.

    1. **Trattamento con Radiofrequenza**: La radiofrequenza è una procedura non invasiva che utilizza onde elettromagnetiche ad alta frequenza per generare calore nei tessuti trattati. Nel caso del linfedema, la radiofrequenza può essere utilizzata per riscaldare e stimolare i tessuti linfatici compromessi, migliorando il flusso linfatico e riducendo l'accumulo di liquidi. Questo può contribuire a ridurre il gonfiore e i sintomi associati al linfedema. La radiofrequenza viene applicata attraverso un'applicatore che viene passato sulla pelle sopra le aree interessate dal linfedema. È un trattamento sicuro e generalmente ben tollerato, che può essere ripetuto più volte per ottenere risultati ottimali.

    2. **Carbossiterapia**: La carbossiterapia è un trattamento che prevede l'iniezione di anidride carbonica (CO2) medicale sotto la pelle. Questo gas viene iniettato in piccole quantità nelle aree interessate dal linfedema, dove agisce aumentando il flusso sanguigno locale e migliorando l'ossigenazione dei tessuti. Questo aiuta a ridurre il gonfiore e l'infiammazione associati al linfedema, migliorando la drenaggio dei liquidi e alleviando i sintomi. La carbossiterapia è considerata un trattamento sicuro e non invasivo, e di solito richiede più sessioni per ottenere risultati significativi.

    Entrambi i trattamenti, la radiofrequenza e la carbossiterapia, possono essere utilizzati come parte di un piano di gestione integrata del linfedema, che può includere anche terapie di compressione, esercizio fisico terapeutico e tecniche di drenaggio linfatico manuale. È importante sottolineare che questi trattamenti possono offrire sollievo sintomatico e migliorare la qualità della vita dei pazienti affetti da linfedema, ma non curano la condizione stessa. Pertanto, è importante che vengano utilizzati come parte di un approccio globale alla gestione del linfedema sotto la supervisione di professionisti sanitari specializzati.



    SS113, Bagheria

    Da 150 €

    Villa Santa Teresa - Centro Di Medicina Nucleare San Gaetano


    Via Falconara 25, Marsala

    Da 150 €

    Dr. Antonino Daidone - Marsala

    La radioterapia è una forma di trattamento medico che utilizza radiazioni ionizzanti ad alta energia per distruggere le cellule tumorali e ridurre le dimensioni dei tumori. È uno degli approcci principali nel trattamento del cancro e può essere utilizzato da solo o in combinazione con altri trattamenti, come la chirurgia e la chemioterapia, a seconda del tipo e dello stadio del cancro.

    Il processo di radioterapia coinvolge diverse fasi:

    Pianificazione del Trattamento: Prima di iniziare la radioterapia, il paziente viene sottoposto a una serie di esami di imaging, come la tomografia computerizzata (TC) o la risonanza magnetica (RM), per determinare la posizione e le dimensioni precise del tumore. Queste informazioni vengono utilizzate per pianificare il trattamento in modo da concentrare la dose di radiazioni sul tumore, minimizzando al contempo il danno ai tessuti circostanti sani.
    Somministrazione della Radioterapia: Durante le sessioni di radioterapia, il paziente viene posizionato su un lettino di trattamento in una posizione specifica e accuratamente riproducibile. Una macchina chiamata acceleratore lineare viene utilizzata per generare e consegnare le radiazioni alla parte del corpo che ospita il tumore. La radioterapia può essere somministrata esternamente, chiamata radioterapia esterna, o internamente, utilizzando sorgenti radioattive impiantate direttamente nel corpo, nota come brachiterapia.
    Sedute di Trattamento: Il trattamento radioterapico è spesso somministrato quotidianamente per diverse settimane, con sedute che possono durare da pochi minuti fino a circa mezz'ora. La durata del trattamento dipende dal tipo di tumore, dalle dimensioni e dalla posizione, nonché dall'obiettivo terapeutico.
    Effetti Collaterali: La radioterapia può avere effetti collaterali, che possono variare a seconda del tipo di trattamento e della zona del corpo interessata. Alcuni effetti collaterali comuni includono affaticamento, irritazione cutanea, nausea, perdita di appetito e cambiamenti nella funzione degli organi circostanti. Tuttavia, questi effetti collaterali di solito sono temporanei e possono essere gestiti con farmaci o altre terapie di supporto.
    La radioterapia è un'importante opzione di trattamento nel percorso di cura del cancro e può essere utilizzata con l'obiettivo di curare il tumore, ridurne le dimensioni prima di un intervento chirurgico, prevenire la ricorrenza o alleviare i sintomi nelle fasi avanzate della malattia. È importante che il trattamento venga pianificato e somministrato da un team multidisciplinare di professionisti sanitari specializzati in oncologia radioterapica per garantire la massima efficacia e la sicurezza del paziente.
    NB: la radioterapia verrà eseguita in un centro di riferimento nazionale non nella sede dove viene eseguita la visita.


    Via Alcamo 24, Trapani

    Da 150 €

    Dr Antonino Daidone - Trapani - c/o Centro Radiologico Campione


    150 €

    Consulenza online



    Via Falconara 25, Marsala

    Da 300 €

    RigeneraMediLab

    I filler sono sostanze utilizzate in medicina estetica per ridurre le rughe, rimpolpare la pelle e migliorare i volumi del viso. Questi trattamenti vengono eseguiti da medici qualificati e coinvolgono l'iniezione di sostanze come l'acido ialuronico, il collagene, l'idrossiapatite di calcio o il polimetilmetacrilato, tra gli altri, nei tessuti sottocutanei per ottenere risultati desiderati.

    1. **Acido ialuronico**: È una sostanza naturale presente nel corpo umano che aiuta a mantenere la pelle idratata e voluminosa. Nei filler, l'acido ialuronico è formulato in gel e iniettato nei tessuti per aumentare il volume, riempire le rughe e ridurre i segni dell'invecchiamento.

    2. **Collagene**: Il collagene è una proteina strutturale che fornisce supporto e elasticità alla pelle. Nei filler, il collagene può essere ottenuto da fonti bovine o umane e iniettato per riempire le rughe e migliorare il tono della pelle.

    3. **Idrossiapatite di calcio**: Questo filler è composto da microsfere di idrossiapatite di calcio sospese in un gel e viene utilizzato per migliorare i volumi del viso e trattare le rughe profonde.

    4. **Polimetilmetacrilato**: È un materiale sintetico permanente che viene iniettato nei tessuti per correggere le rughe profonde e migliorare i volumi del viso. Tuttavia, poiché è permanente, è necessario un uso cauto e può comportare rischi maggiori rispetto ad altri filler riassorbibili.

    Il trattamento con filler è personalizzato per le esigenze di ciascun paziente e coinvolge diversi passaggi:

    1. **Valutazione e consulenza**: Il medico valuta lo stato della pelle, discute gli obiettivi del paziente e raccomanda il tipo di filler più adatto per ottenere i risultati desiderati.

    2. **Preparazione e disinfezione della pelle**: Prima dell'iniezione, la pelle viene pulita e disinfettata per ridurre il rischio di infezioni.

    3. **Iniezione del filler**: Il medico inietta il filler nei tessuti sottocutanei utilizzando un ago sottile o una cannula. L'iniezione viene eseguita con precisione per ottenere risultati naturali e armoniosi.

    4. **Massaggio e modellatura**: Dopo l'iniezione, il medico può massaggiare delicatamente l'area trattata per distribuire uniformemente il filler e modellare i volumi del viso.

    5. **Follow-up**: Dopo il trattamento, il paziente riceve istruzioni per il recupero e viene programmato un follow-up per valutare i risultati e affrontare eventuali domande o preoccupazioni.

    È importante sottolineare che i filler possono comportare alcuni rischi, come reazioni allergiche, infiammazioni, infezioni o risultati non desiderati. Pertanto, è essenziale che il trattamento venga eseguito da medici qualificati in ambienti sanitari sicuri e conforme alle linee guida cliniche.



    Bagheria

    Mediclinic


    Bagheria

    Mediclinic



    Bagheria

    Mediclinic


    Bagheria

    Mediclinic



    SS113, Bagheria

    Da 80 €

    Villa Santa Teresa - Centro Di Medicina Nucleare San Gaetano

    Una visita oncologica di controllo è un appuntamento periodico programmato con il medico oncologo dopo aver completato un trattamento per il cancro. Queste visite sono essenziali per monitorare lo stato di salute del paziente, valutare la risposta al trattamento e individuare eventuali segni di recidiva o di altri problemi medici correlati al cancro.

    Durante una visita oncologica di controllo, il medico oncologo esegue una valutazione completa del paziente, che può includere:

    1. **Esame fisico**: Il medico esamina il paziente per rilevare eventuali segni di recidiva del cancro o di complicazioni legate al trattamento precedente. Questo può includere la palpazione di eventuali noduli o masse sospette e l'esame delle aree del corpo precedentemente colpite dal cancro.

    2. **Esami di laboratorio**: In alcuni casi, possono essere eseguiti esami del sangue o di altri fluidi corporei per valutare la funzionalità degli organi e individuare eventuali anomalie che potrebbero indicare una recidiva del cancro.

    3. **Imaging**: A seconda del tipo di cancro e del trattamento precedente, possono essere programmati esami di imaging, come la radiografia, la tomografia computerizzata (TC), la risonanza magnetica (RM) o la scintigrafia ossea, per rilevare eventuali segni di recidiva o metastasi.

    4. **Consultazione e discussione**: Durante la visita, il medico oncologo discute con il paziente i risultati degli esami e valuta la risposta al trattamento precedente. Possono essere discusse anche eventuali preoccupazioni del paziente o domande relative alla sua salute.

    Le visite oncologiche di controllo sono fondamentali per monitorare il paziente nel lungo termine e per rilevare tempestivamente eventuali segni di recidiva o complicazioni legate al cancro. La frequenza delle visite dipende dal tipo di cancro, dallo stadio della malattia e dal trattamento precedente, ma solitamente vengono pianificate regolarmente nel corso di diversi anni dopo il completamento del trattamento primario.

    In conclusione, una visita oncologica di controllo è un importante appuntamento periodico con il medico oncologo per monitorare lo stato di salute del paziente dopo il trattamento del cancro e individuare tempestivamente eventuali problemi medici correlati al cancro. Queste visite offrono al paziente supporto continuo e un'opportunità per affrontare le sfide che possono sorgere nel corso del suo percorso di guarigione.


    Via Falconara 25, Marsala

    Da 80 €

    Dr. Antonino Daidone - Marsala

    Una visita oncologica di controllo è un appuntamento periodico programmato con il medico oncologo dopo aver completato un trattamento per il cancro. Queste visite sono essenziali per monitorare lo stato di salute del paziente, valutare la risposta al trattamento e individuare eventuali segni di recidiva o di altri problemi medici correlati al cancro.

    Durante una visita oncologica di controllo, il medico oncologo esegue una valutazione completa del paziente, che può includere:

    1. **Esame fisico**: Il medico esamina il paziente per rilevare eventuali segni di recidiva del cancro o di complicazioni legate al trattamento precedente. Questo può includere la palpazione di eventuali noduli o masse sospette e l'esame delle aree del corpo precedentemente colpite dal cancro.

    2. **Esami di laboratorio**: In alcuni casi, possono essere eseguiti esami del sangue o di altri fluidi corporei per valutare la funzionalità degli organi e individuare eventuali anomalie che potrebbero indicare una recidiva del cancro.

    3. **Imaging**: A seconda del tipo di cancro e del trattamento precedente, possono essere programmati esami di imaging, come la radiografia, la tomografia computerizzata (TC), la risonanza magnetica (RM) o la scintigrafia ossea, per rilevare eventuali segni di recidiva o metastasi.

    4. **Consultazione e discussione**: Durante la visita, il medico oncologo discute con il paziente i risultati degli esami e valuta la risposta al trattamento precedente. Possono essere discusse anche eventuali preoccupazioni del paziente o domande relative alla sua salute.

    Le visite oncologiche di controllo sono fondamentali per monitorare il paziente nel lungo termine e per rilevare tempestivamente eventuali segni di recidiva o complicazioni legate al cancro. La frequenza delle visite dipende dal tipo di cancro, dallo stadio della malattia e dal trattamento precedente, ma solitamente vengono pianificate regolarmente nel corso di diversi anni dopo il completamento del trattamento primario.

    In conclusione, una visita oncologica di controllo è un importante appuntamento periodico con il medico oncologo per monitorare lo stato di salute del paziente dopo il trattamento del cancro e individuare tempestivamente eventuali problemi medici correlati al cancro. Queste visite offrono al paziente supporto continuo e un'opportunità per affrontare le sfide che possono sorgere nel corso del suo percorso di guarigione.


    Via Alcamo 24, Trapani

    Da 80 €

    Dr Antonino Daidone - Trapani - c/o Centro Radiologico Campione

    Una visita oncologica di controllo è un appuntamento periodico programmato con il medico oncologo dopo aver completato un trattamento per il cancro. Queste visite sono essenziali per monitorare lo stato di salute del paziente, valutare la risposta al trattamento e individuare eventuali segni di recidiva o di altri problemi medici correlati al cancro.

    Durante una visita oncologica di controllo, il medico oncologo esegue una valutazione completa del paziente, che può includere:

    1. **Esame fisico**: Il medico esamina il paziente per rilevare eventuali segni di recidiva del cancro o di complicazioni legate al trattamento precedente. Questo può includere la palpazione di eventuali noduli o masse sospette e l'esame delle aree del corpo precedentemente colpite dal cancro.

    2. **Esami di laboratorio**: In alcuni casi, possono essere eseguiti esami del sangue o di altri fluidi corporei per valutare la funzionalità degli organi e individuare eventuali anomalie che potrebbero indicare una recidiva del cancro.

    3. **Imaging**: A seconda del tipo di cancro e del trattamento precedente, possono essere programmati esami di imaging, come la radiografia, la tomografia computerizzata (TC), la risonanza magnetica (RM) o la scintigrafia ossea, per rilevare eventuali segni di recidiva o metastasi.

    4. **Consultazione e discussione**: Durante la visita, il medico oncologo discute con il paziente i risultati degli esami e valuta la risposta al trattamento precedente. Possono essere discusse anche eventuali preoccupazioni del paziente o domande relative alla sua salute.

    Le visite oncologiche di controllo sono fondamentali per monitorare il paziente nel lungo termine e per rilevare tempestivamente eventuali segni di recidiva o complicazioni legate al cancro. La frequenza delle visite dipende dal tipo di cancro, dallo stadio della malattia e dal trattamento precedente, ma solitamente vengono pianificate regolarmente nel corso di diversi anni dopo il completamento del trattamento primario.

    In conclusione, una visita oncologica di controllo è un importante appuntamento periodico con il medico oncologo per monitorare lo stato di salute del paziente dopo il trattamento del cancro e individuare tempestivamente eventuali problemi medici correlati al cancro. Queste visite offrono al paziente supporto continuo e un'opportunità per affrontare le sfide che possono sorgere nel corso del suo percorso di guarigione.



    Via Falconara 25, Marsala

    Da 230 €

    Dr. Antonino Daidone - Marsala

    Una visita domiciliare oncologica è un servizio medico che porta l'attenzione e la cura direttamente a casa del paziente affetto da cancro anziché richiedere al paziente di recarsi in ospedale o in clinica. Questo tipo di visita è particolarmente utile per i pazienti che hanno difficoltà a spostarsi o che necessitano di cure specializzate nel comfort del proprio ambiente domestico.

    Durante una visita domiciliare oncologica, un equipe medica specializzata, che può includere un medico oncologo, un'infermiera oncologica e altri professionisti sanitari, si reca a casa del paziente per fornire una serie di servizi, tra cui:

    Valutazione clinica: Il medico oncologo o un altro membro dell'equipe medica esamina il paziente per valutare lo stato di salute generale, controllare eventuali sintomi correlati al cancro o al trattamento e valutare la necessità di aggiustamenti o modifiche al piano di cura.
    Somministrazione di terapie: In alcuni casi, durante la visita domiciliare possono essere somministrate terapie come la chemioterapia, la terapia del dolore o altre terapie di supporto. Questo può aiutare a migliorare la qualità della vita del paziente e a gestire i sintomi in un ambiente confortevole.
    Supporto psicologico ed educativo: Gli infermieri oncologici o altri membri dell'equipe possono offrire supporto emotivo, consigli pratici e istruzioni sulla gestione dei sintomi, nonché rispondere alle domande del paziente e dei suoi familiari riguardo alla malattia e al trattamento.
    Coordinamento delle cure: Durante la visita domiciliare, l'equipe medica può collaborare con altri fornitori di cure, come medici di famiglia, servizi di assistenza domiciliare e fornitori di servizi di supporto, per garantire una gestione integrata e coordinata della cura del paziente.
    Le visite domiciliari oncologiche sono progettate per essere personalizzate per le esigenze specifiche di ciascun paziente e possono essere programmate regolarmente nel corso del suo percorso di cura. Questo approccio mira a migliorare l'accesso alle cure, a ridurre lo stress associato agli spostamenti e a fornire un supporto più completo e centrato sul paziente.

    In conclusione, le visite domiciliari oncologiche offrono un importante servizio di cura per i pazienti affetti da cancro, portando l'attenzione medica direttamente a casa loro e fornendo un'assistenza specializzata, personalizzata e compassione durante il loro percorso di guarigione.


    Via Alcamo 24, Trapani

    230 €

    Dr Antonino Daidone - Trapani - c/o Centro Radiologico Campione

    Una visita domiciliare oncologica è un servizio medico che porta l'attenzione e la cura direttamente a casa del paziente affetto da cancro anziché richiedere al paziente di recarsi in ospedale o in clinica. Questo tipo di visita è particolarmente utile per i pazienti che hanno difficoltà a spostarsi o che necessitano di cure specializzate nel comfort del proprio ambiente domestico.

    Durante una visita domiciliare oncologica, un equipe medica specializzata, che può includere un medico oncologo, un'infermiera oncologica e altri professionisti sanitari, si reca a casa del paziente per fornire una serie di servizi, tra cui:

    Valutazione clinica: Il medico oncologo o un altro membro dell'equipe medica esamina il paziente per valutare lo stato di salute generale, controllare eventuali sintomi correlati al cancro o al trattamento e valutare la necessità di aggiustamenti o modifiche al piano di cura.
    Somministrazione di terapie: In alcuni casi, durante la visita domiciliare possono essere somministrate terapie come la chemioterapia, la terapia del dolore o altre terapie di supporto. Questo può aiutare a migliorare la qualità della vita del paziente e a gestire i sintomi in un ambiente confortevole.
    Supporto psicologico ed educativo: Gli infermieri oncologici o altri membri dell'equipe possono offrire supporto emotivo, consigli pratici e istruzioni sulla gestione dei sintomi, nonché rispondere alle domande del paziente e dei suoi familiari riguardo alla malattia e al trattamento.
    Coordinamento delle cure: Durante la visita domiciliare, l'equipe medica può collaborare con altri fornitori di cure, come medici di famiglia, servizi di assistenza domiciliare e fornitori di servizi di supporto, per garantire una gestione integrata e coordinata della cura del paziente.
    Le visite domiciliari oncologiche sono progettate per essere personalizzate per le esigenze specifiche di ciascun paziente e possono essere programmate regolarmente nel corso del suo percorso di cura. Questo approccio mira a migliorare l'accesso alle cure, a ridurre lo stress associato agli spostamenti e a fornire un supporto più completo e centrato sul paziente.

    In conclusione, le visite domiciliari oncologiche offrono un importante servizio di cura per i pazienti affetti da cancro, portando l'attenzione medica direttamente a casa loro e fornendo un'assistenza specializzata, personalizzata e compassione durante il loro percorso di guarigione.



    Via Falconara 25, Marsala

    Da 150 €

    Dr. Antonino Daidone - Marsala

    Certamente, ecco la versione corretta:

    Una visita senologica è un esame medico che mira a esaminare e valutare la salute delle mammelle attraverso l'uso di ultrasuoni ad alta frequenza. Questo tipo di esame è particolarmente importante per la diagnosi precoce del cancro al seno e per il monitoraggio di eventuali anomalie o cambiamenti nelle mammelle.

    Durante una visita enologica, il paziente si siede o si sdraia mentre un tecnico specializzato, noto come ecografista, utilizza una sonda a ultrasuoni per esaminare le mammelle. Le immagini ottenute vengono visualizzate su uno schermo, consentendo al medico o all'ecografista di valutare la struttura e la composizione del tessuto mammario.

    Una visita enologica è un esame non invasivo e indolore, che può essere eseguito ambulatorialmente senza la necessità di anestesia. Questo lo rende una procedura sicura e ben tollerata, adatta a una vasta gamma di pazienti, comprese le donne giovani e le donne in gravidanza.

    Le ecografie mammarie sono particolarmente utili nelle seguenti situazioni:

    1. **Diagnosi di Anomalie Sospette**: Le ecografie mammarie possono aiutare a valutare e caratterizzare le anomalie sospette rilevate durante l'esame fisico o tramite altri esami di imaging, come la mammografia.

    2. **Controllo delle Cisti**: Le cisti mammarie sono sacche piene di liquido che possono formarsi nel tessuto mammario. Le ecografie possono essere utilizzate per identificare, monitorare e guidare il drenaggio di queste cisti.

    3. **Monitoraggio del Cancro al Seno**: Le ecografie possono essere utilizzate per monitorare il tumore al seno dopo la diagnosi e durante il trattamento per valutare le dimensioni del tumore e la risposta alla terapia.

    4. **Esami in Pazienti Giovani o in Gravidanza**: Le ecografie mammarie sono spesso preferite nelle donne giovani o in gravidanza, poiché non utilizzano radiazioni ionizzanti e non rappresentano un rischio per il feto.

    5. **Integrazione con Altri Esami di Imaging**: Le ecografie mammarie possono essere utilizzate insieme alla mammografia e alla risonanza magnetica mammaria per una valutazione più completa delle anomalie rilevate nelle mammelle.

    In conclusione, una visita enologica è un importante strumento diagnostico e di monitoraggio per la salute delle mammelle, utilizzato per identificare precocemente il cancro al seno e altre patologie mammarie. Grazie alla sua sicurezza, alla sua non invasività e alla sua efficacia, è ampiamente utilizzato come parte integrante dei programmi di screening e di diagnosi del cancro al seno.


    Via Alcamo 24, Trapani

    150 €

    Dr Antonino Daidone - Trapani - c/o Centro Radiologico Campione



    Via Falconara 25, Marsala

    Da 150 €

    RigeneraMediLab

    nella giornata di sabato verranno effettuate solo visite per medicina rigenerativa nello studio sito in Via Flaconara 25 in Marsala


    Via Falconara 25, Marsala

    Da 150 €

    Dr. Antonino Daidone - Marsala

    nella giornata di sabato verranno effettuate solo visite per medicina rigenerativa nello studio sito in Via Flaconara 25 in Marsala


    Via Alcamo 24, Trapani

    Da 150 €

    Dr Antonino Daidone - Trapani - c/o Centro Radiologico Campione


    Bagheria

    Mediclinic

    Esperienze

    Su di me

    Il Dott. Antonino Daidone si è laureato nel 2006 in Medicina e Chirurgia, con il massimo dei voti e Lode presso l’Università degli Studi di Palermo, m...

    Mostra tutta la descrizione


    Formazione

    • Laurea in Medicina e Chirurgia presso Università degli studi di Palermo
    • Specializzaizione in Radioterapia Oncologica presso Università degli studi di Palermo
    • Master in Oncologia Avanzata presso la Università Autonoma di Barcellona (Spagna)
    Visualizza altre informazioni

    Premi MioDottore


    Specializzazioni

    • Radioterapia oncologica
    • Terapia del dolore

    Tirocini

    • Ricopre il ruolo di Research fellow presso la Champalimaud Centre for the Unknown di Lisbona, con un progetto sull’implementazione delle tecniche radiochirurgia nei tumori cerebrali e del distretto testa-collo, centro di alto pregio e riferimento oncologico internazionale direttamente collegato al Memorial Sloan Kattering di New York.

    Certificati


    Foto


    Competenze linguistiche

    • Italiano,
    • Spagnolo,
    • Inglese

    Premi e riconoscimenti

    • - Membro dell’Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica (AIRO).
    • - Membro dell’Associazione Spagnola di Radioterapia Oncologica (SEOR).
    • - Membro dell’Associazione Europea di Radioterapia Oncologica (ESTRO).
    Visualizza altre informazioni

    Profili social

    Pubblicazioni e articoli

    Pubblicazioni (15)

    Punteggio generale

    Tutte le recensioni contano e non possono essere rimosse o modificate dai dottori a proprio piacimento. Scopri come funziona il processo di moderazione delle recensioni.
    F
    Profilo verificato
    Visita prenotata su MioDottore.it
    Presso: Dr. Antonino Daidone - Marsala visita oncologica

    Dottore bravissimo come persona, professione.disponibile nel dialogo.

    M
    Presso: Dr Antonino Daidone - Trapani - c/o Centro Radiologico Campione visita oncologica di controllo

    Cortesia e chiarezza nel consigliare la
    terapia.

    G
    Profilo verificato
    Visita prenotata su MioDottore.it
    Presso: Dr Antonino Daidone - Trapani - c/o Centro Radiologico Campione visita oncologica di controllo

    Sempre disponibile e attento alle esigenze dei pazienti
    Un medico che con competenza ed empatia ti guida in un percorso difficile della vita
    Grazie


    A
    Profilo verificato
    Visita prenotata su MioDottore.it
    Presso: Dr. Antonino Daidone - Marsala prima visita oncologica

    Prestazione medica ricevuta con Professionalita,disponibilità,puntualità.


    F
    Profilo verificato
    Visita prenotata su MioDottore.it
    Presso: Dr. Antonino Daidone - Marsala visita oncologica di controllo

    Medico molto professionale e pragmatico. Controllo per carcinoma mandibola di mio padre


    R
    Profilo verificato
    Visita prenotata su MioDottore.it
    Presso: Dr Antonino Daidone - Trapani - c/o Centro Radiologico Campione visita oncologica di controllo

    Cortesia, empatia e gentilezza . L'assistente Claudia sempre disponibile, garbata e con sorriso che fa bene al cuore


    M
    Profilo verificato
    Visita prenotata su MioDottore.it
    Presso: Dr. Antonino Daidone - Marsala prima visita oncologica

    Dottore sicuro di sé,molto professionale, da molte sicurezze,spiegazioni molto ottime


    A
    Profilo verificato
    Visita prenotata su MioDottore.it
    Presso: Dr Antonino Daidone - Trapani - c/o Centro Radiologico Campione

    Medico preparatissimo e gentilissimo. Molto umano.


    C
    Profilo verificato
    Visita prenotata su MioDottore.it
    Presso: Dr Antonino Daidone - Trapani - c/o Centro Radiologico Campione prima visita oncologica

    Ottima impressione per la disponibilità e cortesia. Comunicazione completa ed efficace


    M
    Profilo verificato
    Visita prenotata su MioDottore.it
    Presso: Dr. Antonino Daidone - Marsala visita oncologica

    Grazie dottore,per la sua disponibilità,cortesia per la sua professionalità e soprattutto grazie per il grande supporto che dà ai suoi pazienti.


    Si è verificato un errore, riprova

    Risposte ai pazienti

    ha risposto a 8 domande da parte di pazienti di MioDottore

    Domande su Cancro al Seno

    Buongiorno, ho 62 anni, il 23 aprile intervento chirurgico mammella DX.
    Esame istologico: carcinoma infiltrante di tipo non speciale. Diametro massimo di mm 12. Ben differenziato G1. Componente di carcinoma intraduttale: focale, esteso oltre 1 mm con atipie di grado intermedio (diametro 1,5mm). Margini di exeresi: in corrispondenza del margine superficiale. Losanga di cute indenne (C). ER 90%..pgr 90%..Ki67<10%...Her2 immunoistochimica : negativa. Nessuna positività (score 0). Il linfonodo sentinella negativo. Linfonodi ipocaptanti esenti da metastasi (0/2).
    Ringrazio per un parere.

    Dal rapporto istologico, sembra che lei abbia subito un intervento per un carcinoma infiltrante della mammella destra. La buona notizia è che il tumore sembra essere stato individuato abbastanza precocemente, con un diametro massimo di 12 mm e una differenziazione ben conservata (G1), il che significa che è meno aggressivo.
    La presenza di carcinoma intraduttale (DCIS) focale con atipie di grado intermedio è stata rilevata, ma sembra essere stata trattata con successo con l'intervento chirurgico.
    Ulteriormente, la positività degli ormoni estrogeni (ER) e del recettore del progesterone (PgR) al 90% suggerisce che il tumore potrebbe rispondere bene alla terapia ormonale, se necessario. Inoltre, la negatività per Her2 è un altro buon segno.
    L'assenza di metastasi nei linfonodi sentinella è incoraggiante, indicando che il tumore non si è diffuso ai linfonodi regionali.
    In generale, questo rapporto istologico è favorevole e suggerisce che lei abbia buone probabilità di recupero. (Rimane un dubbio sui margini che sembrerebbero liberi).
    Un'opzione terapeutica comune per il carcinoma mammario positivo agli ormoni (ER e PgR positivi), come nel suo caso, potrebbe essere la terapia ormonale. Questo può includere l'uso di farmaci come il tamoxifene o gli inibitori dell'aromatasi, che bloccano gli effetti degli estrogeni sul tumore o riducono la loro produzione nel corpo.
    Inoltre nel suo caso, considerando che il tumore è stato ben differenziato (G1) e ha dimensioni relativamente piccole, potrebbe essere appropriato considerare una radioterapia adiuvante dopo l'intervento chirurgico. La radioterapia può aiutare a distruggere eventuali cellule tumorali residue nella zona circostante dove è stato rimosso il tumore, riducendo così il rischio di recidiva locale.
    Generalmente, la radioterapia adiuvante per il carcinoma mammario coinvolge la somministrazione di brevi sessioni di trattamento, solitamente cinque giorni alla settimana per diverse settimane, a seconda del protocollo specifico del centro oncologico. Tuttavia, è importante discutere tutti questi dettagli con il suo medico oncologo per stabilire il miglior piano di trattamento e monitoraggio a lungo termine.

    Dott. Antonino Daidone

    Buongiorno, cosa consigliereste ad una paziente oncologica per contrastare la fatigue causata dai trattamenti chemioterapici? Il cortisone purtroppo può essere usato solo a basse dosi e per poco tempo, perchè interferisce con l'immunoterapia. Grazie.

    É difficile generalizzare una domanda cosi complessa e personale.
    1. Attività fisica moderata: Studi hanno dimostrato che esercizi leggeri come camminare, yoga o stretching possono aiutare a ridurre la fatigue. L'importante è adattare l'attività alle proprie capacità fisiche e farla con regolarità.

    2. Alimentazione equilibrata: Una dieta sana e bilanciata, ricca di frutta, verdura, proteine magre e carboidrati complessi può fornire l'energia necessaria e migliorare il benessere generale. Anche restare ben idratati è fondamentale.

    3. Integrazione di magnesio e potassio: Questi minerali sono essenziali per la funzione muscolare e nervosa. Una carenza di magnesio o potassio può contribuire alla fatigue. L'integrazione di magnesio e potassio, sotto supervisione medica, può aiutare a migliorare i livelli di energia e ridurre la stanchezza. Alimenti ricchi di magnesio includono noci, semi, legumi e verdure a foglia verde. Il potassio si trova in abbondanza in banane, arance, patate e spinaci.

    4. Gestione del sonno: Mantenere una buona igiene del sonno è cruciale. Cercare di andare a letto e svegliarsi alla stessa ora ogni giorno, creare un ambiente rilassante per dormire e limitare l'uso di dispositivi elettronici prima di coricarsi possono aiutare a migliorare la qualità del sonno.

    5. Supporto psicologico: La gestione dello stress e dell'ansia può avere un impatto positivo sulla fatigue. Tecniche di rilassamento, meditazione e supporto psicologico o terapia cognitivo-comportamentale possono essere utili.

    6. Farmaci e integratori: Consultarsi con l'oncologo per valutare l'uso di integratori o farmaci che possono aiutare a gestire la fatigue. Alcuni pazienti trovano benefici in integratori come il ginseng o la coenzima Q10, ma è fondamentale discuterne prima con il medico.

    7. Riposo e attività pianificate: Bilanciare momenti di riposo e attività. Pianificare le attività giornaliere in modo da non sovraccaricare il corpo e concedersi pause frequenti.

    8. Supporto sociale: Avere un sistema di supporto sociale, come amici e familiari, può aiutare a ridurre la sensazione di isolamento e migliorare il morale, contribuendo così a contrastare la fatigue.

    È importante che qualsiasi cambiamento nello stile di vita o trattamento venga discusso con l'oncologo o il team medico che segue la paziente, per garantire che sia sicuro e appropriato alla situazione specifica.

    Dott. Antonino Daidone

    Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.