Leucemia - Informazioni, specialisti, domande frequenti.

Informazioni su Leucemia

La leucemia è un tumore delle cellule del sangue causato da cellule immature (cellule staminali) che si trovano nel midollo osseo, che iniziano a moltiplicarsi interferendo con la nascita e lo sviluppo delle normali cellule del sangue.

I tumori delle cellule del sangue si manifestano con più frequenza nel corso dell’infanzia rispetto all’età adulta: le leucemie acute rappresentano da sole il 25% del totale delle patologie tumorali che colpiscono i bambini. Le leucemie croniche sono invece caratteristiche dell’età adulta e solo raramente si manifestano durante l’infanzia. La distinzione tra carattere acuto e cronico, viene effettuata sulla base della velocità di progressione della patologia.

La maggioranza delle leucemie che insorgono durante l’infanzia sono originate da anomalie del DNA, riguardanti i singoli geni e i cromosomi. Inoltre, il rischio dell’insorgenza di leucemia è molto più alto nei pazienti che sono affetti da alcune malattie genetiche (come la sindrome di Down).

In età adulta, uno dei fattori di rischio principali è l’esposizione a un forte dosaggio di radiazioni ed a sostanze come la formaldeide e il benzene, di diffuso utilizzo nell’industria chimica e petrolifera. Anche la radioterapia - effettuata per il trattamento di forme tumorali - aumenta la possibilità di contrarre forme leucemiche. Infine, ulteriori fattori di rischio sono l’età avanzata e il sesso maschile.

Tra i principali sintomi della leucemia vi sono sudorazioni notturne, febbre, mal di testa, costante affaticamento e senso di stanchezza, dolori articolari e/o ossei, infezioni ricorrenti, perdita di peso, ingrossamento dei linfonodi e della milza e facilità al sanguinamento.

Poiché non sono conosciute con certezza le cause della leucemia, è difficile definire precisi interventi di prevenzione. È consigliato evitare l’esposizione a dosi ingenti di radiazioni e a sostanze chimiche.

La diagnosi si effettua tramite visita medica e osservazione diretta per rilevare un anomalo ingrossamento di fegato, linfonodi o milza e per individuare eventuali frequenti emorragie di sangue. Esami del sangue, radiografie, ecografie e TAC contribuiscono alla definizione del quadro clinico.

Il trattamento dipende dalla tipologia di leucemia, dal suo stato di avanzamento e dal suo carattere acuto o cronico, oltre che dall’età.

Possono essere utilizzate più terapie insieme o in sequenza, per migliorare la qualità della vita del paziente e raggiungere in alcuni casi anche una totale guarigione.

 

Esperti in leucemia

Trova esperti in Leucemia nella tua città:
Dino Amadori

Dino Amadori

Oncologo

Bologna

Gaetano Sabetta

Gaetano Sabetta

Pediatra, Oncologo

Roma

Francesco Cognetti

Francesco Cognetti

Oncologo

Roma

Stefano Luminari

Stefano Luminari

Ematologo, Oncologo

Reggio Emilia

Manlio Mencoboni

Manlio Mencoboni

Oncologo

Genova

Caterina Cecchetti

Caterina Cecchetti

Ematologo

Milano

Domande su Leucemia

I nostri esperti hanno risposto a 2 domande su Leucemia

Dr. Alessandro Reggiani
Dr. Alessandro Reggiani
Nutrizionista, Ematologo
Milano
Dagli esami non si nota una patologia ematologica o alterazioni della coagulazione. Oltre all'otorino, eventualmente da riconsultare per una patologia locale, anche sentire il medico curante…
2 risposte

Assolutamente si.si po' fare allotrapianto dal figlio o genitore se e' aploidentico(compatibile a metà )
Mi faccia sapere e
Amcarella
1 risposte

Quali sono i professionisti che curano Leucemia?


Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.