Artrosi - Informazioni, specialisti, domande frequenti.

Informazioni su Artrosi

L’artrosi o osteoartrosi è una patologia molto diffusa, di origine degenerativa, che colpisce le articolazioni. Ha un’incidenza di circa il 10% nella popolazione adulta e colpisce circa il 50% delle persone che hanno superato i 60 anni di età.

Solitamente le articolazioni più colpite dall’artrosi sono quelle sottoposte a stress e usura, come le ginocchia o le vertebre della colonna lombare.

Esiste una classificazione delle tipologie di artrosi, che si può differenziare a seconda del grado o del comportamento della malattia:

  • Artrosi primitiva, causata da fattori genetici o comunque non dovuta a fattori esterni.
  • Artrosi secondaria, causata da eventi esterni quali ad esempio i traumi, le infezioni o gli interventi chirurgici.
  • Artrosi localizzata, presente a carico di una sola articolazione.
  • Artrosi generalizzata, presente a carico di più articolazioni.

 

Cause dell’artrosi e fattori di rischio

Sebbene l’effettiva causa dell’artrosi non sia ancora conosciuta, sono stati rilevati alcuni fattori di rischio.

  • Invecchiamento: senza dubbio l’età è il primo fattore di rischio, infatti con l’invecchiamento le articolazioni tendono ad usurarsi con conseguente assottigliamento delle cartilagini.
  • Obesità: il peso eccessivo provoca un appesantimento ed un maggior carico di lavoro delle articolazioni, che possono andare incontro a danni irreversibili.
  • Infezioni e infiammazioni: le infezioni ossee possono danneggiare le strutture delle articolazioni e causare la degenerazione delle cartilagini.
  • Traumi meccanici: gli sport o i lavori che implicano l’utilizzo continuato delle articolazioni possono causare l’artrosi.
  • Ereditarietà: l’artrosi può essere un effetto secondario di alcune patologie ereditarie.

Lo specialista che si occupa del trattamento dell’artrosi è solitamente l’ortopedico.

Senza dubbio, piccoli accorgimenti nella vita quotidiana, come la perdita di peso o l’attività fisica, possono migliorare la qualità della vita del soggetto affetto da artrosi. Il paracetamolo invece risulta il farmaco più efficace e più utilizzato nel trattamento dell’artrosi.

Segni e sintomi

La diagnosi di artrosi viene effettuata tramite un esame radiografico in cui si evidenziano i segni di degenerazione ed usura delle ossa. Per integrare la radiografia possono essere utilizzate anche altre tecniche diagnostiche, quali ad esempio l’esame TAC.

L’artrosi presenta dei sintomi che sono molto comuni nei pazienti affetti da questa malattia:

  • Il dolore, che nei primi stadi della malattia si presenta in maniera lieve e spesso soltanto dopo un movimento dell’articolazione in seguito ad un lungo riposo (ad esempio al mattino non appena svegli). Nelle fasi più avanzate della malattia il dolore può essere più fastidioso e viene avvertito anche in condizione di riposo.
  • Le difficoltà motorie, che possono essere di grado lieve, moderato e nei casi più gravi possono anche diventare invalidanti, fino a causare rigidità dell’articolazione ed impotenza funzionale, rendendo difficile se non impossibile il movimento dell’articolazione affetta dalla malattia.
  • Le deformazioni ossee, possono essere presenti nei casi più gravi della malattia e si possono manifestare come riduzione degli spazi articolari, alterazioni del profilo delle ossa, formazione di osteofiti nella parte terminale delle articolazioni, presenza di calcificazioni nei punti di inserzione dei tendini e formazione di zone cistiche.

Esperti in artrosi

Trova esperti in Artrosi nella tua città:
Maurizio Vrola

Maurizio Vrola

Osteopata, Agopuntore, Fisioterapista

Torino

Domenico Caricasulo

Domenico Caricasulo

Ortopedico

Bassano del Grappa

Giovanni Annaratone

Giovanni Annaratone

Ortopedico

Torino

Gerardo Spada

Gerardo Spada

Omeopata, Medico di base, Osteopata

Porcia

Maurizio Marinangeli

Maurizio Marinangeli

Ortopedico, Chirurgo generale

Roma

Lorenzo Preziuso

Lorenzo Preziuso

Ortopedico

Firenze

Domande su Artrosi

I nostri esperti hanno risposto a 17 domande su Artrosi

Dr. Andrea Ensini
Dr. Andrea Ensini
Ortopedico
Santarcangelo di Romagna
Se non ha dolore può aspettare.
Se la cartilagine è completamente consumata l'unica soluzione è la protesi, ma se non ha limitazioni è meglio aspettare
10 risposte

Salve. Oltre che a parametri come l'età ed altri dati anamnestici, il dolore resistente alle terapie conservative e la difficoltà nel movimento dell'articolazione, nella stazione eretta…
7 risposte

buonasera
gli interventi di chirurgia ortopedica rigenerativa si basano su pochi punti fermi, uno di questi è il limite di indicazione quando si hanno patologie reumatiche e in caso di…
4 risposte

Quali sono i professionisti che curano Artrosi?

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.