Buongiorno, vorrei chiedere una informazione visto che sono ignorante in materia, ho avuto una rottu

23 risposte
Buongiorno, vorrei chiedere una informazione visto che sono ignorante in materia, ho avuto una rottura di relazione caotica che ha stravolto la mia vita lasciandomi con enormi dubbi su moltissime cose. Vorrei un parere professionale ma non so decidere quale psicologo-psicoterapeuta faccia al mio caso? Il sessuologo, psicologo per coppie, psicologo generico? Non me ne intendo. Grazie a tutti.
Buongiorno. Al di là della motivazione esplicita (la rottura della relazione "caotica") mi viene da porre l'accento sul fatto che lei adesso si trovi costretto ad affrontare degli interrogativi personali che questa fine relazione, forse, ha contribuito a far emergere, e probabilmente già in essere. Crisi sicuramente faticosa da elaborare, ma da vedere come occasione di maturazione. Rivolgersi ad un professionista è senz'altro un atto di consapevolezza. Prima di farlo cerchi di capire se la sua domanda vuole portare ad ampliare la conoscenza del suo modo di essere e relazionarsi (quindi probabilmente uno psicoterapeuta), oppure vuole affrontare specificatamente temi di natura sessuale (sessuologo) oppure se parlando con la sua ex vogliate intraprendere un counselling della coppia. La scelta della figura idonea, al di là delle mille caratteristiche, può farla in base a quella che è la sua principale area di conflitto

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?
Salve, non ci dà molte notizie il perchè la sua relazione di coppia è finita, e che tipo di dinamiche negative si erano instaurato nel vostro rapporto. Se la coppia si è sciolta forse è meglio che prenda un appuntamento con uno psicoterapeuta ed inizi ad eseguire un lavoro su di sè, per capire perchè il vostro rapporto si è rotto e che tipo di dinamiche ha messo in atto. Le auguro che tramite questo lavoro lei riesca ad entrare in contatto con sè stesso, la saluto cordialmente, dott. Eugenia Cardilli
Prenota subito una visita online: Primo colloquio individuale - 60 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.

Buongiorno, mi sembra di capire che lei abbia il desiderio di sciogliere alcuni suoi dubbi..per questo le direi di rivolgersi a uno psicologo psicoterapeuta..se si tratterà della persona giusta lo capirà da come si trova con quello specifico professionista.
Cordiali saluti

Dott Esposito
Prenota subito una visita online: Colloquio psicologico - 60 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.

Salve. le consiglierei di rivolgersi ad uno Psicoterapeuta. Le consiglierei anche di accertarsi che il suddetto specialista sia iscritto all'Albo di riferimento. questo perchè abbia la necessaria autorizzazione all'esercizio della Professione.
Dopodiche' la scelta del tipo di Psicoterapeuta e del suo approccio. Le direi di affidarsi alle sue sensazioni. deve sentirsi ben accolto ascoltato e sostenuto. Inizi a valutare facendo alcuni colloqui.
rimango a disposizione per ulteriori chiarimenti. Cordiali Saluti Dottor Grilli

Buongiorno, dalle cose che dice mi sembra che la sua situazione sia caratterizzata principalmente da dubbi, cominciando da quelli lasciati dalla rottura della relazione, fino a quale professionista consultare. Mi sembra che il problema generale sia quello di orientarsi in un momento caotico. Per questo, probabilmente, le sarebbe più utile consultare uno psicoterapeuta che la può aiutare a comprendere meglio la situazione e capire quali sono i passi successivi da intraprendere. Se ha dei dubbi su come scegliere il professionista giusto non esisti a chiedere

Salve! Credo che la partenza migliore sia potersi "interrogare" sulle motivazioni della rottura e sulla necessità di ritrovare serenità ed equilibrio. Una consulenza con uno psicoterapeuta può aiutarla a fare chiarezza .
Saluti !

I dubbi su sè stessi sono l'argomento principe di ogni buona psicoterapia, al di là delle motivazioni che li creano.

Concordo con i colleghi, la persona che potrebbe esserle utile in questo momento, anche per definire al meglio la strada da intraprendere potrebbe essere uno Psicoterapeuta.
Il primo passo lo ha fatto, ha chiesto aiuto qui, bene! Ora passi al successivo, lasciandosi guidare dalla sua "pancia", alle sue sensazioni. Sentirsi visto, accolto, rispettato, ascoltato e libero di esprimersi sono elementi che potrebbero farle da guida in questa scelta.
In bocca al lupo!
Gilda Schiavoni

Buongiorno,
le consiglio di rivolgersi a uno psicoterapeuta individuale che la aiuti a comprendere cosa non ha funzionato, come affrontare una prossima relazione e evitare che questa esperienza anzichè essere una occasione di apprendimento diventi qualcosa che potrebbe bloccarla verso relazioni future.
molti auguri per il suo percorso

Gentile Signora, la rottura di una relazione importante è un momento difficile per chiunque. Rappresenta una crisi, ossia la rottura di un equilibrio. Questo è un momento della vita sicuramente doloroso ma ha in sé una grande possibilità di crescita e di evoluzione.
Se lei sente il desiderio di confrontarsi, di trovare conforto e dare significato alla sua crisi, le consiglio una psicoterapia psicodinamica o una analisi.
Buona vita.

Buongiorno,
dal momento che la richiesta parte da lei e che la coppia si è già sciolta, le consiglio uno psicoterapeuta che la possa aiutare a sciogliere i suoi dubbi con degli incontri individuali. Consideri comunque, che in molti casi lo stesso psicoterapeuta può avere esperienza sia di terapia individuale che di coppia.
Cordiali saluti,
dr.ssa Fabiana Fratello

Gentile Signora, si rivolga ad uno psicologo-psicoterapeuta. La strada migliore, non per avere risposte, ma per fare chiarezza dentro di sè e poter riprendere al meglio la sua vita relazionale.
Cordialmente.

Buongiorno a lei,
la rottura caotica della relazione affettiva l'ha lasciata con numerosi dubbi su diverse cose. Uno psicologo specializzato in psicoterapia psicodinamica mi pare la scelta migliore: un approccio psicodinamico infatti aiuta il paziente a lavorare su di sé proprio a partire dai dubbi che lo agitano, da ciò che non riesce (più) a capire della sua vita. Comprendo che la fine di una relazione sia molto dolorosa: faccia in modo che la sua sofferenza interiore diventi motore di una psicoterapia che la aiuti a comprendere meglio sé stesso. A sua disposizione per ulteriori chiarimenti, dottoressa Margherita Maggioni.

Buongiorno, come spiegano i miei colleghi le consiglio di indirizzarsi a seconda dell'ambito che vuole approfondire; sicuramente un esperto in sessuologia potrà approfondire tutta la tematica della sessualità nello specifico, mentre con uno psicologo può fare un lavoro legato più al sostegno e alla comprensione del "qui e ora", invece con uno psicoterapeuta potrebbe esplorare il suo funzionamento a partire da tematiche più infantili e di relazione a partire dalle origini. Un caro saluto. V. Compierchio

Salve, concordo con i colleghi, la psicoterapia potrebbe essere la miglior via per raggiungere la consapevolezza di sé. In bocca al lupo, G. S.

Buongiorno, deve rivolgersi semplicemente ad uno psicoterapeuta.
Ottime cose, Dott. Andrea De Simone

Gentile utente, tutto sta nell'obiettivo che si prefigge e nella ragione che la spinge a chiedere aiuto. E ancora tutto sta nel professionista con cui avrà modo di interagire. Un supporto psicologico può fare al suo caso se è in un momento in cui ha bisogno di rimettersi in carreggiata rispetto ad una sofferenza che esprime nel presente, ed è un supporto che può offrirle sia lo psicologo che lo psicologo psicoterapeuta, tutto sta nella competenza e nella risposta a ciò che è la sua domanda di ingresso. Il punto di partenza è la sua richiesta, quindi se lei vuole lavorare sulla promozione del suo benessere attuale entrambe le figure possono farlo, ed entrambe le figure possono 'spostarsi' nel passato per aiutarla a comprendere il presente. Lo psicologo è un professionista laureato ed abilitato all'ordine che può avere master, conoscenze maturate nel corso della propria esperienza o star conseguendo la scuola di psicoterapia. Lo psicologo psicoterapeuta è uno psicologo abilitato e che ha già approfondito presso la scuola di psicoterapia un modello di intervento strutturato che consente l'intervento anche su patologie. Il sessuologo è spesso uno psicologo con master in sessuologia, che va ad occuparsi degli aspetti disfunzionali del rapporto sessuale. In base alla sua esigenza può orientarsi tranquillamente.

Buongiorno,
Credo che una consulenza o psicoterapia individuale sia il percorso più adatto, le permette di riflettere su quali aspetti della vostra relazione siano diventati malsani e disfunzionali e non incorrere nelle stesse dinamiche in prossime relazioni. Inoltre può esserle d'aiuto per trovare risposte ai tanti dubbi che si pone e ritrovare uno stato di benessere generale. Cordiali saluti.
Federica Rossi

Buongiorno. Dato che Lei in questo momento non è più in una relazione, serve un consulto individuale con uno psicoterapeuta. Il sessuologo può essere utile se i dubbi e la sofferenza riguardano nello specifico l'area della sessualità, ma sarà il terapeuta a re-indirizzarLa nel caso (che non sembra comunque essere il Suo). Pertanto: Le serve una psicoterapia individuale. Può farla in presenziale o online. E' un percorso faticoso ma Le darà soddisfazione! In bocca al lupo! Cordialità. DP

Salve, credo che nel suo caso sia meglio la figura dello psicoterapeuta, potrebbe aiutarla a chiarirsi le idee.
Buona giornata.
Dott. Fiori

Gentile Signora,
Il mio consiglio è di rivolgersi a uno psicoterapeuta per intraprendere un percorso individuale che l’aiuti a fare chiarezza su quanto avvenuto.
Esistono diversi approcci psicoterapici tra i quali può scegliere. Cerchi di individuare quello più adatto a lei. Inoltre fondamentale per il cambiamento e il benessere è la relazione con il professionista che dovrebbe essere caratterizzata da fiducia e alleanza.
Cordialmente


Salve, probabilmente uno Psicoterapeuta potrebbe fare al suo caso. Mi unisco al coro dei colleghi consigliandole un professionista che sappia metterla a proprio agio, creando con lei un ottimo legame.
MMM

Buonasera, penso che al momento attuale, rivolgersi ad uno psicologo potrebbe esserle di aiuto per fare chiarezza e avere maggiore comprensione del periodo che sta attraversando. Un saluto, Dott. Alessandro D'Agostini

Esperti

Valentina Giagulli

Valentina Giagulli

Psicologo, Psicoterapeuta

Putignano

Prenota ora
Ilaria Nacciarone

Ilaria Nacciarone

Psicologo, Psicoterapeuta

Napoli

Prenota ora
Paolo Riposo

Paolo Riposo

Psicologo, Psicoterapeuta

Albenga

Prenota ora
Stefania Cardellicchio

Stefania Cardellicchio

Psicologo, Psicoterapeuta

Anzio

Prenota ora
Silvia Vegetti

Silvia Vegetti

Psicologo, Psicoterapeuta

Bolzano

Prenota ora
Maria Rosaria Carbone

Maria Rosaria Carbone

Psicologo, Psicoterapeuta

Giugliano in Campania

Prenota ora

Domande correlate

Hai domande?

I nostri esperti hanno risposto a 5 domande su psicoterapia individuale

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.