Varicocele - Informazioni, specialisti, domande frequenti

Informazioni su Varicocele

Il varicocele è una malattia varicosa a carico del sistema vascolare del testicolo, che da’ luogo a fenomeni di incontinenza e dilatazione delle vene testicolari responsabili del drenaggio del sangue dal testicolo. Al dilatarsi di queste vene, si ha un reflusso di sangue dall’alto verso il testicolo, con conseguente aumento della temperatura e formazione di un ambiente non favorevole per una ottimale spermatogenesi.

Colpisce tra il 10 e il 20% degli uomini, di solito in età compresa tra 15 e 25 anni. In alcuni casi, insorge già durante l’infanzia in età pre-adolescenziale ma è il periodo tipico di insorgenza è quello della maturazione sessuale.

I giovani più colpiti sono di solito di costituzione longilinea e alta statura. Il varicocele riguarda quasi sempre (nel 95% dei casi) il testicolo sinistro, soltanto raramente il testicolo destro (5% dei casi). L’incidenza è inoltre superiore al 30% negli uomini che hanno problemi di fertilità.

Per questo, è importante procedere con una diagnosi tempestiva e precoce durante l’adolescenza, in modo da intervenire prima che si siano verificati dei danni al sistema riproduttivo.

Il varicocele spesso non presenta alcun sintomo, la sintomatologia si manifesta quando le dimensioni sono sufficienti da provocare sintomi. In questi casi, si possono verificare senso di pesantezza a livello dello scroto, dolore sordo del testicolo e problemi di infertilità. Segni della presenza del varicocele sono le vene dilatate a livello dello scroto e le ridotte dimensioni del testicolo colpito rispetto all’altro.

Di norma, la diagnosi può essere posta con una semplice visita andrologica ma è comunque importante effettuare una valutazione approfondita delle cause, per la quale la sola visita non è spesso sufficiente.

Dopo la visita viene quindi spesso richiesto di effettuare uno spermiogramma e un ecocolordoppler testicolare.

L’andrologo provvede a indicare il trattamento quando la patologia è associata a una alterazione di qualità e quantità degli spermatozoi nel testicolo. Attualmente, sono previste due modalità di trattamento: intervento chirurgico e scleroembolizzazione cutanea.

 

Non trascurare la tua salute

Scegli la consulenza online per iniziare o continuare una terapia, senza muoverti da casa. Se ne hai bisogno, puoi anche prenotare una visita in studio.

Mostra gli specialisti Come funziona?

Esperti in varicocele

Roberto Vita

Roberto Vita

Endocrinologo, Andrologo

Valdina

Maurizio Melis

Maurizio Melis

Urologo, Andrologo

Cagliari

Gottardo Fedra

Gottardo Fedra

Andrologo, Urologo

Venezia

Carmine Di Palma

Carmine Di Palma

Andrologo, Urologo, Sessuologo

Cimitile

Luca Bongiovanni

Luca Bongiovanni

Andrologo, Urologo

Siracusa

Paolo Gogna

Paolo Gogna

Andrologo, Urologo

Sarzana

Domande su Varicocele

I nostri esperti hanno risposto a 35 domande su Varicocele

E' certamente fondamentale eseguire una ecografia doppler per rivalutare la situazione testicolare e pelvico-prostatica, mentre tra 4 mesi andrà eseguito lo spermiogramma completo (con DFI/ABT…
1 risposte


Buonasera,
innanzitutto non si preoccupi perché con un testicolo solo la funzionalità ormonale e sessuale riescono a rimanere praticamente inalterate. Sicuramente potrebbe essere di beneficio…
1 risposte


Spero chela valutazione sia stata fatta per via ecografica doppler, altrimenti va eseguito tale esame contestualmente allo spermiogramma il cui esisto non deve essere minimizzato o sottovalutato…
2 risposte

Quali sono i professionisti che curano Varicocele?


Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.