Demenza - Informazioni, specialisti, domande frequenti.

Informazioni su Demenza

La demenza senile è una patologia neurologica che comporta una progressiva perdita delle funzioni cerebrali. Nella fattispecie si tratta della graduale perdita memoria, che compromette facoltà intellettive come il pensiero astratto, il linguaggio e l’orientamento spazio-temporale.

In genere si verifica nelle persone con età superiore ai 60 anni, anche se, in casi rari, può emergere in soggetti al di sotto dei 60 anni; in questo caso si parla di demenza senile precoce.

A seconda dei sintomi, questa patologia si può classificare in 4 stadi:

  • Precoce: i sintomi sono leggermente percettibili ma non compromettono lo svolgimento delle attività quotidiane
  • Moderata: i sintomi sono più evidenti e alcune attività giornaliere richiedono l’ausilio di un’altra persona
  • Grave: il paziente non è più in grado di svolgere autonomamente le regolari attività quotidiane. In questa fase, inoltre, subentrano incontinenza, incapacità di nutrirsi o di uscire da solo
  • Severa: il paziente non è più in grado di comunicare con il mondo esterno.

La demenza senile è riconducibile ad una serie di fattori di rischio, quali:

  • Il sesso e l’età: le donne sono soggetti più a rischio e l’età è oltre i 60-65 anni
  • Fumo: danneggia i vasi sanguigni e le cellule cerebrali
  • Ipertensione arteriosa: la pressione alta causa lesioni e cicatrici nei vasi arteriosi, anche quelli del cervello
  • Abuso di alcol: provoca danni alle cellule cerebrali e alle sinapsi e quindi favorire la demenza senile
  • Ipercolesterolemia: il colesterolo alto forma le placche arteriosclerotiche nelle arterie cerebrali ostacolando il flusso sanguigno e danneggiando le cellule cerebrali
  • Genetica: predisposizione genetica definita dai cromosomi 21 (lo stesso implicato nello sviluppo della sindrome di Down) e 19.

La demenza senile va diagnosticata attraverso indagini approfondite da condurre in base ai sintomi e allo stadio in cui si colloca il paziente. Potranno essere necessari esami di laboratorio, elettroencefalogramma e diagnostica per immagini per individuare i cambiamenti cerebrali nel corso della malattia.

Esperti in demenza

Trova esperti in demenza nella tua città:
Diego Mansi

Diego Mansi

Neurologo

Napoli

Gaetano Salomone

Gaetano Salomone

Neurologo

Salerno

Federica Ghiggia

Federica Ghiggia

Geriatra

Torino

Chiara Gallini

Chiara Gallini

Psicoterapeuta, Psicologo, Sessuologo

Novara

Rachele di Leo

Rachele di Leo

Psicologo, Psicoterapeuta

Civitavecchia

Marina Picillo

Marina Picillo

Neurologo

Napoli

Domande su Demenza

I nostri esperti hanno risposto a 12 domande su Demenza

Dr. Vito Martorana
Dr. Vito Martorana
Ortopedico, Medico dello sport
Palermo
Ritengo che sia necessaria una visita specialistica ortopedica anche al fine di iniziare una terapia medica e fisica per le fratture vertebrali da fragilità ossea oltre al busto
14 risposte

Dott.ssa Silvia Pinna
Dott.ssa Silvia Pinna
Psicologo, Psicoterapeuta, Tecnico sanitario
Roma
Sì. La paralisi sopranucleare progressiva colpisce i centri e le funzioni sottocorticali, per cui la cantilena/lamento che descrive è una sorta di "riflesso neurologico", primario.…
4 risposte

Dott. Massimo Allegri
Dott. Massimo Allegri
Terapista del dolore, Anestesista
Bergamo
Buongiorno Signora
La cannabis è indicata prevalentemente per dolore neuropatico resistente ad altri farmaci
Ha un effetto centrale e può interagire con altri farmaci pertanto…
5 risposte

Quali sono i professionisti che curano Demenza?


Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.