Salve,sono Giusi . È da quasi un anno che non mi sento me stessa,piango ogni notte,tranne quando son

27 risposte
Salve,sono Giusi . È da quasi un anno che non mi sento me stessa,piango ogni notte,tranne quando sono in compagnia. Se sto in mezza alla gente che scherza e ride io non mi sento partecipe,perché non sono più felice. Avvolte penso al suicidio,ma non lo faccio per non far star male le persone che mi vogliono bene.
Tutto ciò è iniziato prima della pandemia
Salve Giusi, mi spiace molto per la situazione ed il disagio espresso. Soprattutto per quanto riguarda le ideazioni suicidarie, ritengo fondamentale che lei intraprenda un percorso psicologico al fine di indagare le cause, origini ed i fattori di mantenimento dei suoi sintomi, onde evitare che la situazione si irrigidisca ulteriormente.
Si dia la possibilità di provare a capire cosa le sta succedendo e di provare a stare meglio.
Cordialmente, dott. FDL

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?
Gentile Signora può essere molto utile per lei valutare la possibilità di un consulto con uno psicoterapeuta. Le idee che esprime nella sua breve nota sono importanti e meritano un maggiore approfondimento. Il disagio che esprime e che sente è un elemento sul quale lavorare per capirne le cause e le possibili attività. Un cordiale saluto

Buonasera Giusi, una sofferenza così grande merita uno spazio di condivisione come quello psicologico. Qualora se la sentisse, sono disponibile. Un caro saluto

Buonasera Giusi,
il disagio che esprime in queste poche righe è dirompente.
L'aver condiviso questo suo stare male è sicuramente una risorsa alla quale attingere: il primo passo è stato fatto, bene! Ora si affidi ad un terapeuta esperto e inizi con lui un percorso psicoterapeutico per capire quello che le sta accadendo e le possibili soluzioni a questo faticoso momento della sua vita.

A disposizione per chiarimenti, in bocca al lupo per tutto!
RM

Buonasera Giusi, dalle poche parole che ha condiviso si percepisce una grande fatica e sofferenza. Certamente il suo disagio, che sembra essere emerso prima dell'inizio della pandemia, non sarà facile da affrontare in solitudine in questo particolare momento storico. Sicuramente avere uno spazio dove poter affrontare il malessere, esprimere e analizzare pensieri negativi e suicidari è fondamentale per evitare l'aggravarsi della situazione. Le consiglio di intraprendere un percorso di sostegno psicologico per identificare le cause all'origine della sua sofferenza e le possibili soluzioni per uscirne. Resto a disposizione, un cordiale saluto.

Buonasera Giusi, le parole che ha scritto sono molto forti e denotano una sofferenza davvero importante della quale non può farsi carico da sola, sarebbe veramente opportuno che lei prendesse contatti con uno specialista per iniziare ad indagare questa sofferenza e trasformarla. Le consiglio di rivolgersi a qualcuno che pratica nel suo territorio per poter iniziare un percorso di persona, che sia un professionista che esercita nel pubblico (consultorio di zona o dipartimento di salute mentale, in ogni caso il medico di base saprà darle un'indicazione) o che, invece, operi nel privato lo valuti lei in base alle sue disponibilità, ma non aspetti che la situazione diventi ancora più insopportabile. Le auguro di trovare il percorso più adatto a lei e che possa sostenerla al meglio in questo momento così particolare. un caro saluto, BT

Buongiorno, quello che scrive in modo sintetico è allo stesso tempo forte e puntuale. Credo sia importante per lei trovare un professionista con cui poter elaborare in modo costruttivo il suo dolore.
Le auguro di migliorare
Massimiliano

Buongiorno Giusi, concordo con i colleghi sul fatto che una grande sofferenza come quella che lei esprime vada ascoltata, non solo da lei. Insieme ad un professionista può sciogliere i nodi del suo malessere e ritrovare la serenità. In bocca al lupo!

Cara Giusy, spero davvero che tu abbia contattato un professionista. Stai affrontando una cosa troppo grande per poterne uscire da sola. Hai bisogno di aiuto, ma l'aspetto positivo è che ne sei ben consapevole. Il fatto che tu abbia scritto qui è un primo passo importante. Quando si sta così male è difficile pensare che potremmo stare meglio, ma non è una cosa impossibile.
Coraggio, fai un altro passo e rivolgiti a un professionista.

buongiorno Giusy, sicuramente la pandemia è una situazione di grave stress per tutti, ma qualora si vada ad aggiungere ad altre situazioni di disagio preesistenti, la situazione può precipitare. Non perda altro tempo e contatti subito uno psicoterapeuta. Un cordiale saluto, Dott. Roberto Pitzalis

Buon giorno Giusy. Dispiace per la situazione che stai portando alla nostra attenzione. Detto questo sarebbe opportuno che fornissi maggiori dettagli rispetto la situazione che stai vivendo così da poterti essere maggiormente utili al ritrovamento di una giusta condizione di maggior benessere. Ti invito per tanto a prendere in considerazione ipotesi di percorso di Psicoterapia individuale che possa aiutarti a meglio riconoscere le tue risorse. Cordialmente Gian Piero dott Grandi

Cara Giusi,
immagino sia tanto difficile e doloroso provare a dare forma al tuo dolore descrivendolo e pubblicando qui la tua richiesta d'aiuto. Hai fatto un importante primo passo di cura verso te stessa. Scrivi di pensare al bene delle persone a te care, questo è un buon ancoraggio, lo hai trovato da sola. Hai risorse che nemmeno immagini, di cui fidarsi e da esplorare. Se sei disposta a farlo mi piacerebbe accompagnarti in questo cammino.

Salve Giusy, a volte un tono basso dell'umore può essere la risposta emotiva ad un evento negativo; altre volte riuscire a capire quale sia il motivo è più complicato perché probabilmente è una reazione più profonda e l'evento è più nascosto. Pensare ad un percorso di terapia può aiutarla ad affrontare la problematica e magari a comprendere da cosa è scaturita questa sua difficoltà.

Buongiorno, grazie per aver scritto, è stato importante e sotto c'è una richiesta evidente.
è importante affidarsi ad un terapeuta per affrontare insieme questa sofferenza. L'ideazione suicidaria è un campanello che la situazione è davvero dolorosa. Contatti uno psicoterapeuta nella sua città o qui sul portale di mio dottore.
Rimango a disposizione.
Dott.ssa Chiara Pavia

Buongiorno Giusi, comprendo il suo disagio e so che tutte le sofferenze hanno un senso.
Le consiglio di indagare la sua interiorità per diventare consapevole della causa e quindi superare il problema.
Un caro saluto.
Giada Bruni

Buongiorno,
È importantissimo che lei si prenda uno spazio dove poter essere ciò che vuole, anche triste intendo.
Lo faccia subito!

Buongiorno Giusi,
gli elementi che lei riporta possono essere associati alla caduta del tono dell'umore e quindi sarebbe opportuno fare chiarezza sugli eventi che sono accaduti prima della pandemia e che potrebbero aver generato questo malessere. Un punto di vista diverso dal suo potrebbe aiutarla in questa analisi.

Buongiorno Giusy, descrive uno stato di disagio intenso. Visto che non sa da cosa dipende e che si è manifestato all'improvviso sarebbe importante per lei rivolgersi al suo medico di base per un primo orientamento, prescrizione di un farmaco, scelta di uno psicoterapeuta. Cordiali saluti. PG

Mi dispiace tantissimo per la situazione che sta vivendo, le chiedo di fare un ulteriore passo verso se stessa , chieda aiuto al suo medico curante. Il dottore l'aiuterà a trovare la strada idonea per la sua situazione attuale.
Genericamente la depressione porta la nostra mente nel passato ed alimenta sensi di colpa o ci fa rimuginare su cose passate, per uscire da questo stato lei ha fatto un primo passo scrivendo qui , ora deve fare il secondo.

Salve Giusy. Si percepisce tanta sofferenza che ha bisogno di uno spazio per essere elaborata e contenuta. È necessario che lei si affidi ad uno specialista che possa aiutarla ad individuare le cause di questo malessere. Saluti.

Cara Giusy, dalle poche righe che leggo riesco a comprendere tutto il dolore che prova e quanto è difficile per lei. Ritengo che per il suo benessere è importante contattare uno psicologo per poter essere sostenuta ed iniziare un percorso di psicoterapia. Cordiali saluti Dott.ssa Serena Sciortino

Gentilissima Giusy, deve essere davvero pesante e difficile sopportare questo dolore, sicuramente questa estrema sofferenza meriterebbe di essere accolta, compresa e condivisa in uno spazio protetto come quello della terapia.
La psicoterapia è prima di tutto un viaggio, un'esplorazione di noi stessi con la compagnia di qualcuno a cui affidarsi e su cui poter contare che può aiutarci a conoscerci meglio, a sondare parti di noi emozioni, pensieri, prospettive ancora sconosciuti che è arrivato il momento di incontrare.
Le suggerisco di valutare l'inizio di un percorso di terapia per ricominciare con la compagnia di qualcuno che si sintonizzi con le sue necessità e aspettative, in caso mi trova disponibile ad riceverla (attraverso la video-consulenza online di questo portale) e, se mi permette, la invito con piacere a ritagliarsi qualche minuto per leggere la mia descrizione presente su questa piattaforma e farsi una prima idea di me del mio approccio; se la lettura le piacerà e se la motiverà a mettersi in gioco (scegliere di affrontare il nostro dolore è una scelta molto coraggiosa e una scommessa su noi stessi!), mi troverà felice di accoglierla. Resto a sua disposizione e, se vuole, la aspetto.
Un gentile saluto

Buongiorno Giusi e buon anno, speriamo lei si senta meglio al più presto.
Venendo al suo problema, è certamente da consigliarle di approfondire la questione: un sintomo esprime un disagio che ha sempre radici in qualcosa avvenuto qualche tempo prima della sua manifestazione... dunque è importante trovare la causa e l’evento che hanno scatenato questa situazione. Comprendere queste cose significa non solo capire come affrontare e superare questo momento, ma anche evitare ulteriori, spiacevoli, manifestazioni. Coraggio, parta all’avventura della scoperta di se stessa! In bocca al lupo!

Gentile ragazza (?), quanti anni ha? Penso sia importante sapere in quale momento evolutivo si trova e vari altri dati per capire se sia successo qualcosa di rilevante circa un anno fa che possa averle scatenato la sintomatologia. Le consiglio pertanto di chiedere almeno la consulenza di uno psicologo psicoterapeuta.
Cordiali saluti

Buongiorno Giusi grazie per averci scritto, dalle sue parole si può comprendere che prova un grande dolore interiore che si protrae nel tempo addirittura prima della pandemia.
Il mio consiglio è quello di contattare un professionista psicologico/a per cercare di comprenderne le ragioni e trovare così nuove consapevolezze.
Resto a disposizione
Cordialmente,
Dottoressa Monica Pesenti

Salve Giusy, il primo passo lo ha fatto... Dandosi la possibilità di raccontare in parte il suo vissuto.. Mi associo alle tante risposte che ha già ricevuto, concordo con i miei colleghi, è il momento di fare il secondo passo: scelga un terapeuta e inizi un percorso mirato.
Le auguro il meglio.
Cordialmente Caterina Cresciullo

Buonasera, penso che al momento attuale, rivolgersi ad uno psicologo potrebbe esserle di aiuto per fare chiarezza e avere maggiore comprensione del periodo che sta attraversando. Un saluto, Dott. Alessandro D'Agostini

Stai ancora cercando una risposta? Poni un'altra domanda

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.