La mamma di 91 anni, demenza senile, 1 notte ha parlato e si è lamentata, le notti seguenti ha dormi

5 risposte
La mamma di 91 anni, demenza senile, 1 notte ha parlato e si è lamentata, le notti seguenti ha dormito senza farmaci o integratori.
La badante sostiene che comunque sia opportuno darle tutte le sere gocce di SERIPNOL. Che ne pensate?
Buonasera.
Non conosco la qualità del sonno di Sua Mamma ma, da quanto Lei riferisce, se la maggior parte delle notti riposa tranquilla, non vedo proprio il caso di somministrarLe Seripnol, che paradossalmente potrebbe peggiorare lo stato psichico.
Cordialmente.
Sandra Liliana Giudici

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra risultati Come funziona?
Salve, ritengo che la terapia ipnotica, così come tutte le terapie, debbano essere strettamente gestite e controllate da personale sanitario qualificato, nella fattispecie personale medico. Un singolo episodio di insonnia non richiede certamente una modifica della terapia, qualora gli episodi aumentassero o si unissero ad altri disturbi le consiglio di rivolgersi al MMG o eventualmente al geriatra di fiducia.
Buongiorno, potrebbe assumere qualche fitoterapico che la può aiutare a riposare meglio senza darle assuefazione.
Potrebbe cominciare con una banale chamomilla Bonomelli con melatonina (si trova anche ai supermercati) o Sedanam notte cp, 1 cp la sera.
cordialmente
Buongiorno, Seripnol è un integratore a base di melatonina ed estratti fitoterapici che, come molti altri prodotti con principi attivi simili, è generalmente sicuro e ben tollerato dai pazienti affetti da disturbi cognitivi. Dalla sua descrizione non sembrerebbero emergere problematiche degne di nota che alterano il sonno notturno (singoli episodi generalmente non necessitano di trattamenti specifici), tuttavia spesso i pazienti con disturbi cognitivi possono presentare alterazioni del sonno che richiedono una valutazione più approfondita da parte dello specialista, geriatra o neurologo, per determinare se sia necessaria una specifica terapia.
Se la mamma di 91 anni con demenza non ha dormito solo una notte ogni tanto può ritenersi piuttosto fortunata. Piu' che la badante consulterei un medico anche il suo di fiducia. Di solito negli anziani si usano altre categorie di farmaci anche se la melatonina se è efficace potrebbe trovare indicazione, sempre comunque previa valutazione clinica. Cordialità

Esperti

Monia Pizzuti

Monia Pizzuti

Psicologo clinico

Ceccano

Patrizia Rosso

Patrizia Rosso

Psicoterapeuta, Neuropsicologo, Psicologo clinico

Vidracco

Deborah Fabiani

Deborah Fabiani

Psicoterapeuta, Psicologo

Pisa

Simona Galietto

Simona Galietto

Psicologo clinico, Psicoterapeuta, Psicologo

Napoli

Francesca Calvano

Francesca Calvano

Psicoterapeuta, Psicologo

Roma

Monica Calabrese

Monica Calabrese

Psicologo, Psicoterapeuta, Psicologo clinico

Grosseto

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 410 domande su Depressione
  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.
  • Per ragioni mediche, non verranno pubblicate informazioni su quantità o dosi consigliate di medicinali.

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.


Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.