Domande su Malattia sessualmente trasmissibile

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 28 domande su Malattia sessualmente trasmissibile

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.

Domande su Malattia sessualmente trasmissibile

Prof. Carlo Rando
Prof. Carlo Rando
Andrologo, Chirurgo generale, Urologo
Milano
Come tutti i batteri, anche questo ed altri eventuali entrano ed escono (poco o nulla c'entra il partner) e proliferano se ci sono le condizioni locali per farlo. Per quanto basato sull'esito…
3 risposte

Consiglierei di aspettare la visita dal ginecologo che le indicherà correttamente la terapia da eseguire
1 risposte

Dr. Cesare Gentili
Dr. Cesare Gentili
Ginecologo, Oncologo, Anatomopatologo
Pisa
-L'eritromicina è un ottimo antibiotico
-Il batterio trovato non è annoverato tra quelli sessualmete trasmittibili( ammesso che sia realmente patogeno in vagina)
-Il bassado…
1 risposte

Prof. Torello Lotti
Prof. Torello Lotti
Dermatologo, Allergologo, Infettivologo
Firenze
Assolutamente improbabile ! Più che il pericolo di contrarre Tetano vorrei stigmatizzare il pericolo delle infezioni sessualmente trasmissibili.
2 risposte

Prof. Carlo Rando
Prof. Carlo Rando
Andrologo, Chirurgo generale, Urologo
Milano
Essere vuoto ha un significato, suppongo, psicologico in quanto gli organi interessati lavorano a ciclo continuo e quindi in fatto non svuota nulla. Tuttavia un tale comportamento porta ad elevati…
5 risposte

Dott. Antonio Di Girolamo
Dott. Antonio Di Girolamo
Urologo, Andrologo, Sessuologo
Roma
Se ne fa un discorso di serenità, il miglior modo per difendersi (non solo dal virus dell' HIV) resta sempre l'uso del preservativo. Più che controindicazioni, che vanno valutate di…
2 risposte

Gentile signora,
l'assunzione per via vaginale di progesterone altera le sue perdite. Per ora stia tranquilla, segua le indicazioni del suo curante e ripeta il tampone dopo 7 giorni.…
2 risposte

Prof. Carlo Rando
Prof. Carlo Rando
Andrologo, Chirurgo generale, Urologo
Milano
il batterio in sè non genera dolore, ma la reazione infiammatoria locale certamente sì. la persistenza della presenza batterica può avere ragioni diverse (uretrali, vaginali, metaboliche, ecc.)…
3 risposte

Attenda per maggiore serenità che le IgM si negativizzino. Se fra qualche mese dovessero essere ancora positive non si preoccupi. Esiste la possibilità di una persistenza delle IgM anche a malattia…
2 risposte