Indirizzi (2)

Viale Aldini, 5, Bologna
Istituto di Psicologia


Misure di sicurezza adottate in questo studio

Mostra

Pazienti con assicurazione sanitaria e pazienti senza assicurazione sanitaria


Bonifico, Contanti
051 952..... Mostra numero



Pazienti con assicurazione sanitaria e pazienti senza assicurazione sanitaria


Consulenza online • 60 €


051 952..... Mostra numero

Metodi di pagamento: Bonifico

.

I pagamenti per le consulenze sono inviati direttamente allo specialista, che è anche responsabile della policy di cancellazione e rimborso.

In caso di eventuali problemi con il pagamento, ti preghiamo di contattare lo specialista.

Ricorda, MioDottore non ti addebita alcuna commissione aggiuntiva per la prenotazione dell'appuntamento e non processa i pagamenti per conto dello specialista.

Per favore, leggi con attenzione la policy di cancellazione e rimborso.


30 minuti prima della consulenza, riceverai SMS ed email contenenti il link per effettuare il videoconsulto. Clicca sul link e attendi lo specialista. Non è necessario scaricare alcun software e potrai collegarti al videoconsulto sia dal PC che dal cellulare.


Tieniti pronto 10 minuti prima della consulenza. Assicurati che la batteria del tuo dispositivo sia carica. Per i videoconsulti: controlla la tua connessione internet e il corretto funzionamento di camera e microfono. Tieni a portata di mano eventuali referti medici (es. il risultato degli esami).


Esperienze

Su di me

Mezzo siciliano/mezzo campano dal 1973, Bologna mi ha adottato da oltre 20 anni. Mi sono laureato in Psicologia ad indirizzo clinico e di comunità pre...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Depressione
  • Disturbo Ossessivo Compulsivo
  • Disturbi alimentari
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università degli studi di Padova - Psicologia ad indirizzo clinico e di comunità
  • Diploma di psicoterapeuta all’Istituto Gestalt di Firenze, indirizzo feomenologico-esistenziale, nella scuola diretta dal dr. Giovanni Paolo Quattrini.
  • Master di primo livello in ipnosi post eriksoniana presso istituto IIPNL di Bologna. Direttore scientifico Gianni fortunato

Specializzazioni

  • Psicoterapia
  • Psicologia Clinica

Foto


Competenze linguistiche

Italiano, Inglese

Prestazioni e prezzi

I prezzi indicati sono quelli per pazienti senza assicurazione sanitaria

Prestazioni suggerite


Viale Aldini, 5, Bologna

70 €

Istituto di Psicologia

Accompagno le persone in un percorso che le aiuti a superare gli ostacoli che si frappongono alla loro autorealizzazione, intesa come autentica espressione di sé, accettazione e lucida valutazione delle situazioni in cui il soggetto agisce.
Miro alla possibilità di vivere relazioni soddisfacenti con gli altri e con se stessi per costruire il proprio benessere.



60 €

Consulenza Online



Viale Aldini, 5, Bologna

85 €

Istituto di Psicologia

Altre prestazioni


Viale Aldini, 5, Bologna

50 €

Istituto di Psicologia



Viale Aldini, 5, Bologna

80 €

Istituto di Psicologia

Ove il paziente sia inabilitato a recarsi in studio per una patologia fisica o una problematica psicologica che non gli consente temporaneamente di uscire di casa è possibile effettuare un colloquio domiciliare.



Viale Aldini, 5, Bologna

70 €

Istituto di Psicologia

Quando ci si trova ad avere bisogno di un percorso psicoterapeutico ma per problemi di salute si è inabilitati a recarsi in studio, si può effettuare un intervento domiciliare.



Viale Aldini, 5, Bologna

70 €

Istituto di Psicologia

Percorso di sostegno alla genitorialià che prevede colloqui psicologici con il minore e colloqui di sostegno psicologico e consulenza pedagogica per i genitori in difficoltà.



Viale Aldini, 5, Bologna

70 €

Istituto di Psicologia



Viale Aldini, 5, Bologna

70 €

Istituto di Psicologia

Per chi desidera approfondire lo studio del proprio carattere secondo il modello di Claudio Naranjo e Paolo Quattrini.



Viale Aldini, 5, Bologna

40 €

Istituto di Psicologia

Breve percorso per acquisire tecniche di gestione dell'ansia e apprendere a meditare secondo i principi della scuola vipassana.



Viale Aldini, 5, Bologna

Scopri di più

Istituto di Psicologia

Tecniche musicoterapiche: lavoro sui risuonatori; consapevolezza del linguaggio corporeo e della voce



Viale Aldini, 5, Bologna

Scopri di più

Istituto di Psicologia

Tecniche psicodrammatiche: esperimento della sedia calda, role playing, lavoro con le polarità,consapevolezza della corazza caratteriale; studio del carattere mediante l’Enneagramma.



Viale Aldini, 5, Bologna

70 €

Istituto di Psicologia

Anche per adolescenti con ritiro sociale



Viale Aldini, 5, Bologna

50 €

Istituto di Psicologia

Le tecniche di rilassamento come il training autogeno sono ampiamente riconosciute in letteratura come strumento per aumentare l'efficacia della psicoterapia in particolare dei disturbi d'ansia.



Viale Aldini, 5, Bologna

50 €

Istituto di Psicologia

Vedi tecniche di rilassamento

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
18 recensioni

L
Presso: Istituto di Psicologia psicoterapia

Il dott. Longo è stato veramente accogliente ed empatico, mi sono sentita compresa e mi è stato di grande aiuto in un momento molto difficile della mia vita. Ora va meglio e sto continuando gli incontri per migliorare ulteriormente la relazione con me stessa e con gli altri.


E
Presso: Istituto di Psicologia psicoterapia

Ho trovato un professionista presente, empatico, preciso e disponibile. Un'ottima esperienza per il mio percorso personale.

Dott. Espedito Longo

Grazie del prezioso riscontro


P
Presso: Consulenza Online consulenza online

Calma e profondità nel trovare cosa non andava nel mio rapporto affettivo, ad un prezzo giusto, non secondario in questo periodo di crisi. Grazie

Dott. Espedito Longo

Grazie a lei del gentile riscontro


L
Paziente verificato
Presso: Istituto di Psicologia psicodramma

Quando sono arrivata dal Dot. Longo soffrivo di forti stati d'ansia e attacchi di panico,con disturbi psicosomatici,mi sentivo inadeguata ,insicura con scarsa autostima che si ripercuoteva sul lavoro, la vita sentimentale e sessuale, bene il Dottore mi ha messo subito a mio agio, già dai primi colloqui ha mostrato di aver capito i miei problemi,gli stessi che io non avevo mai colto per mesi e mesi,sono stata io a mostrarglieli e lui ha dato loro un nome e me li ha restituiti con la promessa che sarei riuscita a contrastare la mia sofferenza.
Il Dot. Longo non è solo un professionista preparato, esperto,flessibile, ma è soprattutto un BELLA PERSONA ,un essere umano che si rapporta con un'altro essere umano.
La sua umanità si mescola alla sua competenza.
"L'anima libera è rara,quando la vedi la riconosci soprattutto perchè provi un senso di BENESSERE quando gli sei vicino" scrive Bukowski,
GRAZIE di cuore Dot. Longo , altamente consigliato!

Dott. Espedito Longo

Grazie a lei signora


N
Presso: Istituto di Psicologia psicoterapia

Semplicemente un sincero GRAZIE al dott.Longo che con la sua sensibilità e competenza mi è stato d’aiuto in un momento difficile della mia vita.

Dott. Espedito Longo

Grazie a lei per il suo riscontro


A
Paziente verificato
Presso: Consulenza Online Altro

Una figura d’estrema competenza, quella del Dottor Longo. In grado di individuare i punti di frattura più profondi e di accompagnare i pazienti passo dopo passo durante un percorso così impegnativo. Dopo l’esperienza con il Dottor Longo mi sento sicuramente più consapevole del mio potenziale, più pronta a svelare i meccanismi di autodifesa che da sempre hanno minacciato la stima in me stessa e chiaramente meglio controllarli per superarli e superarmi! Consiglio vivamente a tutti di farsi affiancare da un professionista di questo calibro!

Dott. Espedito Longo

Grazie Antonella


C
Presso: Istituto di Psicologia psicoterapia

Uscivo da una relazione sentimentale burrascosa e tutto sembrava aver perso ogni senso. Mi trovavo a rimuginare sulla mia storia senza avere le energie per reagire. Dapprima sono caduto in depressione poi ho cominciato ad avere attacchi di panico che non mi permettevano nemmeno di lavorare. Consigliato dallo psichiatra che mi aveva in cura ho intrapreso un percorso psicologico che prosegue ancora ora. È stata un’ottima scelta e oggi riesco ad andare a piedi allo studio. Fino a poco tempo fa sarebbe stato impensabile. Sono molto grato

Dott. Espedito Longo

Grazie


R
Paziente verificato
Presso: Istituto di Psicologia psicoterapia

Ho contattato il dottore per dolore cronico che mi affligge ormai da molti anni. Il dott. Longo ha risposto alla mia domanda di aiuto con molta empatia e puntualità, inquadrando con estrema professionalità il mio problema e mostrandosi attento a tutta la mia storia clinica. Le tecniche che mi ha proposto sono valide ed efficaci. Mi sento finalmente compreso e adeguatamente supportato.

Dott. Espedito Longo

Grazie del suo riscontro. Arrivederci


M
Paziente verificato
Presso: Istituto di Psicologia psicoterapia

Ero in un momento di profonda crisi e, su consiglio di un conoscente ho deciso (non senza un po' di iniziale scetticismo) di rivolgermi al Dott. Longo: ho intrapreso così un percorso di analisi all'inizio faticoso, per certi versi quasi doloroso, ma via via sempre più liberatorio. Grazie alla sua capacità di saper ascoltare e la sua disponibilità si è creato un bel rapporto di fiducia che mi ha aiutato e continua ad aiutarmi a scoprire parti del mio carattere che faticavo ad accettare.

Dott. Espedito Longo

Grazie per le sue parole di stima.


A
Presso: Istituto di Psicologia psicoterapia

Ho 24 anni e sono figlia unica. Quando sono venuta a Bologna per studiare i miei genitori si sono separati. Non riuscivo più a studiare, ero confusa, mi svegliavo tardi e rischiavo di perdere molto tempo perché ogni volta che mi mettevo sui libri mi assaliva una forte ansia. Pian piano con il proseguire degli incontri ho capito qualcosa in più sulla mia storia familiare e ho conquistato un po’ di tranquillità. Valido professionista lo consiglio caldamente.

Dott. Espedito Longo

Grazie del riscontro


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 72 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Buongiorno Dottori! Mi rivolgo a voi in forma anonima perchè non so davvero come muovermi, ma avverto sempre più, negli attegiamenti e nelle parole di questa persona X, terrore e preoccupazione. Sto inziando seriamente ad aver paura di questa persona. Premetto che questa persona è in cura psichiatrica e che dovrebbe prendere da un anno degli psicofarmaci assegnati da uno psichiatra, ma che non prende perchè sostiene di non aver alcun problema. Proprio per questo motivo a breve questa persona X verrà ricoverta per un mese in clinica psichiatrica e sostiene di andare lí solo per fare dei massaggi. Certamente so che non potete darmi una diagnosi, però vi chiedo consiglio, perchè da quando sono incinta l'atteggiamento di questa persona nei miei confronti è peggiorato. Premetto che in gravidanza sono diventata molto più sensibile, anche perchè purtroppo ho una gravidanza a rischio, infatti rischio l'aborto in qualsiasi momento, per cui il mio medico mi ha detto di cercare di stressarmi il meno possibile. Spiego meglio la situazione, questa è la madre del mio compagno. Ha da sempre una gelosia possessiva e morbosa nei confronti dei figli e una mania del controllo. Cerca di controllare da sempre la vita dei figli, cosa che con il mio compagno non è mai riuscita a fare. Sono sempre stati in contrasto e per anni non si sono parlati. Dopo tanto tempo, in piccola parte grazie al mio supporto, il mio compagno è risucito a riallacciare un minimo rapporto con sua madre e così mi ha poi presentata a lei. Fin dal primo istante che mi ha conosciuta, questa donna mi ha bombardata dei suoi problemi, lamentandosi dei suoi malesseri fisici, della vita di alcuni suoi amici parlandone con vera furia, del ex marito, dei compagni che ha avuto, e che spesso cambia (relazioni sempre finite male), ecc. Dicendomi per esempio con tono arrabbiato che il padre del mio compagno era una persona indegna, che non passava gli alimenti, che era un drogato, che non gli è mai importato dei suoi figli, ecc. Tutto questo con tono arrabbiato e quasi minaccioso rivolto verso di me, come se io fossi in quel momento l'ex marito e con il mio compagno lì davanti. Ovviamente il mio compagno si era stizzito e le aveva risposto che non era il caso di parlare di queste cose con me, soprattutto perchè mi aveva appena conosciuta e stava rovinando il pranzo a tutti. Tra me e me avevo pensato: "ma questa chi è? È da due minuti che la conosco e già mi ha raccontato mezza sua vita..ma poi stay quiet!". Da quella volta ho sempre cercato di essere empatica e rispettosa dei suoi problemi e del suo vissuto, ho cercato di ascoltarla e le ho proposto di parlarne con uno psicologo, che avrebbe potuto aiutarla nel cercare una pace interiore. Il punto è che ogni volta che questa persona vedeva me e suo figlio sempre più affiatati e legati, questa persona diventava sempre più morbosa e il suo tono diventava sempre più arrabbiato nei miei confronti. Mi spiego meglio, quando mi vedeva non mi chiedeva nè come stavo nè se avessi delle novità, niente di niente, inziava ripetutamente a mettersi al centro dell'attenzione e a lamentarsi sempre più dei suoi malanni e della sua vita. Più lei constatava la solidità del nostro rapporto, più questi suoi problemi e malesseri peggioravano di volta in volta. A questo si aggiunsero altri atteggiamenti, come cercare di rubarmi un posto di lavoro; iscriversi all'università perchè il mio compagno le aveva detto che ero una studentessa universitaria; ogni volta che c'era un pranzo insieme ai parenti o famigliare e io e il mio compagno scherzavamo tra noi o ci davamo un piccolo abbraccio, sentivamo sempre gli occhi di sua madre puntati verso di noi e difatti ci accorgevamo entrambi che lei guardava me con uno sguardo serio e due occhi incattiviti. Ammetto che se penso al suo sguardo in quei momenti, io ho paura e normalmente non sono una paurosa. Da quando sono incinta la situazione è peggiorata ancora di più, per esempio se prima mi presentava alle persone col mio nome, adesso mi chiama "quella" (ex. quella è la ragazza e quella è pure incinta). Inoltre all'inizio della mia gravidanza, ho avuto delle perdite e ho rischiato di avere un'emorraggia. Quel giorno mi trovavo a casa di questa signora per un pranzo di famiglia e ho iniziato a sentirmi male. Il mio compagno si è subito preoccupato e visto che la madre, seduta sul divano, aveva il cellulare in mano, le ha urlato chiama un'ambulanza. Lei impassibile senza nemmeno alzarsi, ha detto semplicemente: "ma per qualche perdita non c'è bisogno, non è nulla di grave, anche io le ho avute" e ha poi continuato a vedere le storie su Facebook. Fatto sta che il mio compagno ha chiamato l'ambulanza e da lì sono stata ricoverata in ospedale per emorraggia interna rischio aborto e perchè avevo la pressione alta (normalmente la mia pressione è bassa). Durante i giorni in ospedale lei si
    è finta mia madre, per ricavare informazioni. Ha provato a contattarmi per sapere come stessi. Dopo giorni e una fila di chiamate le ho risposto e lei, subito dopo avermi chiesto come stavo e senza aver nemmeno ascoltato tutta la mia risposta, ha nuovamente iniziato a bombardarmi con i suoi malesseri, a quel punto le ho riagganciato la chiamata in faccia. Non ho voluto vederla per un intero mese e così il mio compagno, perchè questa persona mi provocava troppo stress. Poi un giorno per caso ci siamo riviste. Io sono molto sensibile, per cui mi sono fatta abbindolare dalle sue moine, che inzialmente sembravano veramente sincere e amichevoli nei miei confronti, in più pensavo al mio compagno, che anche se era molto arrabbiato con lei e molto vicino a me, io mi ripetevo: "è pur sempre sua madre". Io e sua madre abbiamo così stabilito un patto: lei non avrebbe dovuto stressarmi perchè avrei rischiato di perdere il bambino. Inizialmente lei era più carina con me, ma poi ha iniziato ad essere sempre più subdola. In presenza del mio compagno è carina, quasi affettuosa, mi ricorda che non devo stressarmi per il bene del bambino, che devo mangiare, ecc. Ma quando per un attimo il mio compagno non c'è e non sente, lei mi stressa con i suoi malesseri, adesso però mi dice spesso che la sua migliore amica è morta durante il parto e che era giovane come me e non aveva patologie, che lei durante la gravidanza dei suoi figli è stata malissimo e mi elenca tutto ciò che ha avuto, raccontandomelo come in un teatrino, che più la gravidanza va avanti e più peggiora. Un giorno il mio compagno mi ha vista preoccupata, leggevo un articolo di una donna morta durante il parto e allora in quel momento, con sua madre nella stessa stanza, ho detto: "tua madre mi ha raccontato la stessa cosa della sua amica e che anche lei non aveva patologie". Il mio compagno mi ha poi rasserenata e con tono arrabbiato ha detto alla madre perchè mi avesse raccontato questa storia e perchè non mi avesse detto che in realtà la sua migliore amica aveva una patologia. La mamma dopo una risata finta, ha detto davanti al figlio: "sciocchina non ti ricordi bene, ma va, vedi che va tutto bene, non ti preoccupare per il parto". Lei sa che non devo stressarmi, ma da questo episodio ha continuato sempre con le solite lagne, della sua amica morta dopo il parto, dei suoi continui malesseri durante le gravidanza, invece di rassicurarmi. Ci sono stati altri diversi episodi, come quando ha cercato di manipolarmi al fine di delegarla su delle mie questioni personali, cosi da avere il controllo della mia vita. Difatti nei fogli presentati, c'era scritto che se l'avessi delegata, lei avrebbe potuto decidere se sciogliere o meno il mio nucleo famigliare, sulla gestione del mio conto , ecc. Ovviamente delega mai accettata. Questa Donna all'apparenza sembra molto diplomatica, socievole, si fa molta fatica a credere che lei sia subdola. Racconta un sacco di frottole, alcune anche un po' assurde e questa cosa è confermata e constatata da sempre anche dai suoi figli. Vuole sempre essere al centro dell'attenzione, rendendosi anche ridicola e facendo spesso la vittima, per qualsiasi cosa dice: "anch'io lo so fare oppure l'ho fatto anch'io", si mette in competizione anche con gli stesssi figli, tutto ciò che fa lei è giusto, lei non sbaglia mai. Sento che mi vede come una minaccia. Mi scuso per il messaggio cosi lungo..

    Una famiglia unita è desiderabile. Quando questo comporta il sacrificio della serenità di uno dei membri, come nel suo caso, sarebbe opportuno abbandonare quest'idea. Tenerla lì, per così dire, in attesa che ci siano le condizioni per realizzarla. Adesso mi sembra il momento di dedicare tutte le sue attenzioni al nascituro. Un percorso psicologico di consulenza potrebbe fare luce su quali siano i bisogni che si celano dietro il suo interesse per sua suocera. Inoltre questa consapevolezza potrebbe accompagnarla nel delicato passaggio da donna a mamma. Cordiali Saluti

    Dott. Espedito Longo

  • Buongiorno, sono una ragazza di 33 anni in cura per ansia/attacchi di panico da diversi anni. Ultimamente soffro di nodo alla gola costante. Il mio psichiatra mi ha parlato di bolo isterico ma, prendendo già ansiolitici (entract da 10 e xanax rp 1 e tavor oro al bisogno) a livello di farmaco non mi consigli altro se non un miorilassante (come buscopan) mi chiedevo se potesse essere solo un fattore ansioso o ci sia altro da poter controllare e se ci siano rimedi naturali per rilassare la zona. Grazie dell’attenzione

    Come già anticipato dai miei colleghi sarebbe nel suo caso utile affiancare un approccio che ristabilisca una connessione equilibrata tra mente e corpo. Le tecniche psicocorporee sono state studiate a questo proposito. Un buon livello di consapevolezza corporea la aiuterebbe a risolvere il suo sintomo. Però se la consapevolezza non si espande anche a livelli più alti, una volta in presenza della situazione ansiogena il sintomo potrebbe manifestarsi di nuovo. Buona ricerca

    Dott. Espedito Longo

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Mezzo siciliano/mezzo campano dal 1973, Bologna mi ha adottato da oltre 20 anni. Mi sono laureato in Psicologia ad indirizzo clinico e di comunità pre...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Depressione
  • Disturbo Ossessivo Compulsivo
  • Disturbi alimentari
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università degli studi di Padova - Psicologia ad indirizzo clinico e di comunità
  • Diploma di psicoterapeuta all’Istituto Gestalt di Firenze, indirizzo feomenologico-esistenziale, nella scuola diretta dal dr. Giovanni Paolo Quattrini.
  • Master di primo livello in ipnosi post eriksoniana presso istituto IIPNL di Bologna. Direttore scientifico Gianni fortunato

Specializzazioni

  • Psicoterapia
  • Psicologia Clinica

Tirocini

  • Ho maturato una lunga esperienza nel campo della disabilità psichica e psichiatrica, lavorando nella cooperazione sociale e facendo volontariato nella promozione sociale
  • Tirocinio post lauream presso il C.S.M Scalo di Bologna
  • Tirocinio in psicoterapia Unità di psicoterapia territoriale del C.S.M Scalo di Bologna, Supervisore Dott. Gabriella Minenna

Foto


Competenze linguistiche

Italiano, Inglese

Premi e riconoscimenti

  • Fino al 2019 sono stato giudice onorario presso il Tribunale per i minorenni dell’Emilia-Romagna in collegi Penali e Civili

Account dei social media


Ricerche correlate