Buon giorno, ho 63 anni e da un mese circa ho sempre la pressione alta, é pissibile normalizzarla senza dover prendere la classica pastiglia per la pressione, grazie. Premetto che non uso sale.
Dott.ssa Annarita Colonna
Dott.ssa Annarita Colonna
Chirurgo generale, Agopuntore, Omeopata
Milano
Buongiorno, Le rispondo in modo molto generico perchè dovrei sapere prima di tutto a quali accertamenti è stata
sottoposta per questo problema ed i relativi risultati in quanto l'ipertensione ha differenti cause e per prima cosa occorre fare una corretta diagnosi.
Generalmente, se non vi è una ipertensione maligna o altre concause cardio-circolatorie, è possibile usare medicine omeopatiche che normalizzino la pressione. Ogni caso comunque va valutato singolarmente perchè
le terapie omeopatiche sono da personalizzare a seconda dello stato di salute del paziente. La ringrazio per l'attenzione e la saluto.
Dott.ssa Annarita Colonna
Ti invitiamo a fare una visita: - 50 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.

Salve , le posso dire che bisognerebbe fare un buon monitoraggio della Pressione Arteriosa e andare a ritroso nella sua famiglia , se vi sia possibilità di familiarità per malattie cardiovascolari compresa Pressione arteriosa ( parte paterna o materna ).
Se i valori sono costantemente alti e pericolosi , allora bisogna in primis ,fare attenzione alla alimentazione ,provare con terapie alternative ( omeopatia , fitoterapia )ma se poi i valori non si regolarizzano allora bisogna per forza intervenire con i farmaci classici .
Grazie per L attenzione .
Drssa Giglio

Dott. Ennio Menghi
Dott. Ennio Menghi
Dietologo, Omeopata, Agopuntore
Portici
Premesso un monitoraggio costante, con Omeopatia e fitoterapia possono si possono ottenere buoni risultati

Dott.ssa Federica Anna Montanile
Dott.ssa Federica Anna Montanile
Medico dello sport, Fisiatra, Nutrizionista
Ferentino
Buongiorno, la regolarizzazione della pressione arteriosa passa anche attraverso un corretto stile di vita, che include la pratica di attività fisica, sarebbe opportuna una valutazione per poterle indicare quale sarebbe l'attività per lei adatta anche al fine di evitare la terapia farmacologica.
Mi contatti.

Dr. Federico Del Conte
Dr. Federico Del Conte
Omeopata, Agopuntore
Fucecchio
Buongiorno, le variazioni di pressione possono essere legate a vari fattori. Per poter rispondere a questa domanda bisognerebbe sapere cosa sia dovuto il suo problema. Con la medicina Omeopatica e/o l'Agopuntura si possono normalizzare alcuni disturbi che portano alla pressione alta, ma va visto nello specifico.
Senza una visita è difficile dare una risposta univoca.

Dr. Daniele Bonfiglio
Dr. Daniele Bonfiglio
Internista, Cardiologo
Roma
Buongiorno. Se la pressione non è davvero molto alta, prima di iniziare una terapia farmacologica si prova a modificare lo stile di vita: fare sufficiente attività fisica, perdere peso se necessario, avere una dieta corretta. Se tutto questo non è sufficiente, si inizia una terapia farmacologica. Ne parli con il suo medico di fiducia, o con uno specialista (internista o cardiologo o nefrologo). Cordiali saluti

Dr. Antonino Bauro
Dr. Antonino Bauro
Nefrologo
Brolo
Se con un corretto stile di vita ed assenza di fattori di rischio l'ipertensione persiste, è opportuno intraprendere terapia farmacologica sotto attento controllo del medico curante.Saluti

Dott. Stefano Serenthà
Dott. Stefano Serenthà
Geriatra
Cesano Boscone
Buongiorno,
naturalmente dipende dai valori riscontrati, ma anche dalla presenza di o meno di fattori di rischio cardiovascolare quali diabete, cardiopatia ischemica, ictus, fumo, arteriopatie, dislipidemie, familiarità...
Se non sono valori preoccupanti e non ci sono significativi fattori di rischio, prima di una eventuale terapia (farmacologica o alternativa) è senz'altro consigliato un periodo di moniotoraggio dei valori in vari oriari della giornata (può segnarli su un quadernetto) con attenzioni alla dieta (come correttamente sta già facendo con il sale, ma anche riducendo caffè, the, liquirizia e soprattutto evitando il sovrappeso), all'attività fisica (camminate, bicicletta, movimento aerobico quotidiano) e alla riduzione dello stress, magari anche con pratiche di rilassamento.
Solo se si confermano valori ritenuti pericolosi può essere utile discutere di una eventuale terapia.
Buona giornata

la sua domanda è un po' generica: bisognerebbe comprendere le cause (organiche ed emozionali, molto importanti) della sua ipertensione. Se è in fase ancora iniziale, sicuramente mi sento di consigliarle l'utilizzo sia della Medicina Omeopatica che dell'Agopuntura tradizionale cinese, che possono garantirle buoni risultati senza effetti collaterali ed un ottima qualità di vita. Naturalmente un ruolo importante spetta anche lo stile di vita ed all'alimentazione. Pertanto, anche in base alla mia personale esperienza, mi sento di consigliarle questo genere di cure. Si rivolga quindi confiducia ad un professionista qualificato nella città in cui vive

Dr. Fulvio Amadori
Dr. Fulvio Amadori
Omeopata
Roma
Mi scusi, ma la sua domanda è troppo generica, bisognerebbe ascoltarla sulla sua storia, visitarla ed esaminare alcuni dati di laboratorio, per poi provare a gestire la sua eventuale ipertensione arteriosa prima cercando di cambiare i suoi stili di vita (eventuale sovrappeso, ridurre l'apporto di sale e fare attività fisica).
Buona giornata

Bisogna valutare, oltre l'anamnesi, l'entità della PA ed il suo monitoraggio, nell'arco delle 24 ore.
Di solito, si prova, nei primi tre mesi di osservazione, a cambiare il regime di vita , riducendo o togliendo altri cofattori, che aumentano la PA.

Cordialità

Buongiorno,

non è detto che l'ipertensione sia dovuta ad una alimentazione scorretta ma sicuramente si possono usare degli accorgimenti per tenerla a bada e ad evitare che alla lunga diventi ingestibile.
In alcuni casi, se c'è obesità addominale, risolvendo questa migliora molto anche la pressione.

Ovviamente bisognerebbe valutare il suo caso e capire come intervenire dal punto di vista alimentare.

Dott.ssa Sonia Ciampa
Dott.ssa Sonia Ciampa
Medico estetico, Omeopata
Santarcangelo di Romagna
Probabilmente si ma va valutato il singolo caso, i trattamenti sono davvero molti: omeopatia, agopuntura, dieta.
Ti invitiamo a fare una visita: - 50 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.

L'omeopatia ha diversi rimedi che regolarizzano la pressione arteriosa. Tuttavia la pressione arteriosa alta può essere essenziale cioè' non dovuta ad altre malattie oppure può essere secondaria ad altre patologie. Dopo aver accertato questo si può ricorrere alla terapia omeopatica affiancata ad una diversa igiene di vita che oltre la riduzione del sale comprende anche attività fisica, riduzione o abolizione del fumo, alcolici ecc.Cordialmente Rosario Micciche'

Buongiorno. L'ipertensione arteriosa non è necessariamente una patologia, e può essere trattata con rimedi omeopatici. Non esiste, come nella medicina convenzionale un protocollo, ma il / i rimedi vanno scelti sulla sintomatologia considerata nella sua totalità. Se inizia con un rimedio omeopatico non abbandoni di colpo il farmaco che sta usando
Carlo Cenerelli

Dr. Francesco Brunetti
Dr. Francesco Brunetti
Internista, Endocrinologo, Diabetologo
Chiavari
Il trattamento dell'ipertensione "vera" e resistente NON può essere fatto con rimedi omeopatici.
Il discorso sarebbe molto lungo. Cerco di semplificare:
- far valutare da un medico se l'ipertensione è "da farmaci" o meno, se è legata a momenti di tensione nervosa che possono trovare anche terapie alternative oppure occasionali.
Molto utile per conoscere l'andamento della PS nelle 24 ore e soprattutto se vi è il fisiologico calo nelle prime ore della notte (paziente dipper) oppure no (paziente NON dipper) perchè in quest'ultimo caso il rischio di complicanze (ictus ecc) è elevato.
La cura più adatta va scelta da un medico esperto e con un buon rapporto con il paziente (dialogo, attenta anamnesi, accertamenti essenziali e personalizzati)

Specialisti per Ipertensione

Michele Fabio Petrilli

Michele Fabio Petrilli

Cardiologo

Genova

Alessandra Crescenzi

Alessandra Crescenzi

Internista, Medico di base

Narni

Maria Teresa Pastore

Maria Teresa Pastore

Dietista

Latina

Luca Oselladore

Luca Oselladore

Cardiologo

Chioggia

Mattia Laffi

Mattia Laffi

Cardiologo

Genova

Francesco Benincasa

Francesco Benincasa

Internista, Neurologo

Torino

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 19 domande su Ipertensione

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.