Indirizzo

Corso Galileo Ferraris 110, Torino
Centro Clinico Crocetta

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
Contanti, Carta di debito, Assegno, + 1 Altro
340 233.....

via N. Fabrizi, 20, Torino

Calendario online non attivo


Informazioni su servizi e prezzi non disponibili

Esperienze

Su di me

Sono la dott.ssa Elena Carucci e nel mio percorso formativo ho conseguito a pieni voti la laurea magistrale in Psicologia Clinica e di Comunità presso...

Mostra tutta la descrizione


Formazione

  • Università degli Studi di Torino
  • Universitetet i Oslo (UiO)

Competenze linguistiche

Inglese, Spagnolo

Prestazioni e prezzi

Colloquio psicologico


Corso Galileo Ferraris 110, Torino

60 €

Centro Clinico Crocetta


Colloquio psicologico di coppia


Corso Galileo Ferraris 110, Torino

da 70 €

Centro Clinico Crocetta


Colloquio psicologico individuale


Corso Galileo Ferraris 110, Torino

60 €

Centro Clinico Crocetta


Mindfulness


Corso Galileo Ferraris 110, Torino

da 50 €

Centro Clinico Crocetta


Psicoterapia


Corso Galileo Ferraris 110, Torino

60 €

Centro Clinico Crocetta


Sostegno alla genitorialità


Corso Galileo Ferraris 110, Torino

da 50 €

Centro Clinico Crocetta

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
5 recensioni

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
M
Paziente verificato
Presso: Centro Clinico Crocetta

passione per il suo lavoro, indole positiva e fine formazione sono stati gli ingredienti che mi hanno reso sempre più fiduciosa nell’affidarmi alla dottoressa. Consiglio caldamente un appuntamento


S
Paziente verificato
Presso: Centro Clinico Crocetta

Ho contattato la dottoressa in seguito ad un consiglio di un’amica e non posso che consigliarla anch’io a mia volta. È di notevole aiuto camminare con lei


G
Paziente verificato
Presso: Centro Clinico Crocetta

È stato un piacere essere seguiti dalla dottoressa perché ci si sente veramente compresi e supportati senza essere giudicati. Percorso davvero d'aiuto nella risoluzione dei problemi tra me e la mia compagna. La consigliamo vivamente!

Dott.ssa Elena Carucci

Caro Giacomo, mi fanno molto piacere le parole che ha speso e vi ringrazio per la fiducia mostratami. Un caro saluto.


B
Paziente verificato
Presso: Centro Clinico Crocetta

La dott.ssa Elena Carucci mi è stata d’aiuto ed abbiamo fatto un importante percorso d’analisi insieme. Molto disponibile e professionale; la consiglio vivamente ai futuri pazienti.

Dott.ssa Elena Carucci

E' stato un piacere conoscerla. La ringrazio e la saluto con affetto.


G
Paziente verificato
Presso: Centro Clinico Crocetta

Professionista disponibile e attenta. Mi sono sentito accolto sin da subito. La consiglio caldamente!

Dott.ssa Elena Carucci

Grazie per le belle parole spese!


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 27 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Ogni giorno esce un fiume di emozioni che non pensavo di avere o avere più. Molte su mio padre anziano, unico rimasto. Su passaggi che ora dopo tutta la vita mi stanno emergendo. Non essere mai stata scelta per prima, non essere stata protetta. Ok ho i lutti fraterno e materno da elaborare, le emozioni bloccate che salgono e alcune le vedo, le soffro. Ma la ma giornata è fatta di angoscia appena sveglia che spinge al petto e mi terrorizza. Ansia che mi segue tutto il giorno, oppure risvegli notturni di soprassalto con cuore e testa che mi pare schizzino fuori. Stanotte dopo questo episodio ravvicinato, mi è partito tremore, scosse come una foglia. Ho detto sarà adrenalina, presa camomilla. Poi il sonno arriva ma io ho voglia ma pure una inconsapevole resistenza a lasciarmi andare. Se poi ci scivolo, sogni orrendi. Uno che metteva bombe in ascensore e due ragazzi che salatavano in aria. Mi sveglio così e fino alle 11 tengo botta alla paura del tremore. Poi mio padre racconta delle sue bravate di gioventù, lo ascolto, provo almeno ma spinge di nuovo ansia, tremore, misto di nostalgia per suoi racconti, di rabbia per ciò che non ha fatto per me e mio fratello in passato, emerge di tutto. Mi metto a fare faccende e dal balcone dove ci sta sole rivado verso stanza mia col buio del corridoio e li nella testa il mostro mi è uscito, pareva fossi in un film del terrore od orrore che non vedo mai. Perché mi fanno paura. Gli do un simbolo di vita nel sole luce e di morte nel rientrare nel buio della stanza. Morte di cui ho una paura atavica e accresciuta da una casa mortifera dove ho visto di tutto di più della mia famiglia, malattie, feretro di nonna voluto tenere prima della sepoltura da parte di mamma. Sono cose che so, che ho dentro. La paura della morte si accompagna alla paura della follia. Che è salita poco fa forte perché sembra come se debba uscire un evento terribile, ma io non ho avuto abusi o cose così. Certo di traumi diversi sicome i citati e le angosce di mamma ecc.. Ma così sto impazzendo? È come nei film di tensione dove la protagonista ha incubi di qualcosa che non ricorda appunto terribile. Io non voglio diventare psicotica o paranoica. Prendo un ansiolitico il giorno e gocce naturali di notte, ma non può una con un travagliato passato di aria mortifera, di colpo oggi stare così. Vorrei risvegliarmi come se fosse tutto un incubo. Sto andando da una terapeuta da poco, le racconterò ciò. Ma io ora ho fifa nera. So che il cambiamento, i cassetti tenuti a bada perché non potevo avere spazio per me, poi fanno venire fuori i famtasmi, ma ripeto neppure una che è stata violentata ha ciò. La terapeuta dice che non sono matta, ma sofferente per lo tsunami che vivo. Idem uno psichiatra visto 2 volte, che ho anche una grande intelligenza ma io non posso vivere con la terapeuta 24h. E se di notte, di giorno, nel sonno sogno addirittura cose orrorifiche o di terrore, così mi gioco il cervello o mi piglia un colpo. Ho con la paura della follia, che possano pigliarmi cose strane che a volte leggo, tipo allucinazioni. Non voglio più vivere con ste paure ma nonostante l ansiolitico preso da poco, nell anima o psiche, mi sento come in un film di terrore orrore. Ho 49 anni, tutta la vita ho avuto ansie sensazioni strane e vabbe arginavo, duravano di meno. Ora piu esce consapevolezza di una vita che non va, dei lutti, dei dolori, paure ecc... Piu sto male? Devo fare cose, al PC ma sto in preda del mio malessere che poi diventa stanchezza. Se non ho il terapeuta h24 come spazzo via il nero e il terrore in me come sto ora? Non è un farmaco che poi non mi pare siano di aiuto più di tanto.. Io non voglio avere tutto ciò. Voglio vivere togliendo tutte le paure di una vita. Non voglio più pensare sto impazzendo? Ho i mostri o fantasmi di un qualcosa che non so. Io voglio vivere meglio ma sto perdendo la fiducia. Mentre vi scrivo ho quel malessere, che è giustificato in un sogno violento come il su raccontato delle bombe, ma ora sto sveglia e perché sto così? Aiutoooo S
    Ps. Le solite.. Respira, distraiti, non mi aiutano con sti livelli di malessere ed allora si diventa matti o cosa mi succede? Non voglio finire in un reparto psichiatrico.. Non ho mai fatto uso di droghe, e adesso mio padre mi parla, sento un misto di panico terrore che ha a che fare pure con lui. Ma non si campa così.

    Gentile signora, le appoggio l’idea di riportare alla sua terapeuta quanto scritto in quanto quello è l’unico spazio adeguato in cui quei contenuti possono essere elaborati e possono arricchire il lavoro che state svolgendo. Sia paziente e se la scrittura la aiuta, continui a tenerla come strumento di auto osservazione ma in modalità privata.
    Saluti. E.C.

    Dott.ssa Elena Carucci

  • Buon giorno vorrei sapere se un bambino con lo suo stesso sperma può avere l’HIV?

    Come hanno suggerito i miei colleghi, la domanda è da formulare meglio. Se per caso intendesse chiedere se il virus dell’HIV si trasmette da genitore a figlio durante l’atto procreativo la risposta è sì ma sono necessari esami specifici. Saluti. E.C.

    Dott.ssa Elena Carucci

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Sono la dott.ssa Elena Carucci e nel mio percorso formativo ho conseguito a pieni voti la laurea magistrale in Psicologia Clinica e di Comunità presso...

Mostra tutta la descrizione


Formazione

  • Università degli Studi di Torino
  • Universitetet i Oslo (UiO)

Specializzazioni

  • Psicologia Clinica

Tirocini

  • Dipartimento di Psicologia, Università degli Studi di Torino
  • Sert ASL TO1
  • A.O.U. Città della Salute e della Scienza di Torino


Competenze linguistiche

Inglese, Spagnolo