Buongiorno, da sabato 2 a venerdi 8 febbraio, ho avuto 3 episodi, su 2 ho gestito l ansia dandomi un

25 risposte
Buongiorno, da sabato 2 a venerdi 8 febbraio, ho avuto 3 episodi, su 2 ho gestito l ansia dandomi un risposta e ieri panico, e idem ora al risveglio. Ho la cervicale a pezzi, ci sono periodi pii brutti dove mi duole tutto collo nuca mandibola sx più incriccata della destra. Ho curato carie, sto risistemando dei denti. Lo stress è tanto su tutti i fronti per mille motivi, tra cui economici. Lo scorso anno e mezzo, tra i sintomi di ansia ecc c erano le vertigini pure da seduta e il panico. Ogni cosa che poi riguardi testa mi spaventa. Sabato dopo ore Che cucinavo è dolore alla schinea6e cervicale, ai fornelli, ho avuto un fischio tremendo, una specie di orecchie otturate, sbandamento, tanto che mi sono piegata e retta alla mensola. Mi sono detta è la cervicale. Giovedì pom poggiata sul letto, sembrava ricapitasse ma pochi secondi e rideto, schiaccerai qualche nervo. Poi avevo pure un dolore al cuoio capelluto della nuca che ho ancora. Sento che non mi rilasso mai, ne di gg e di notte.
Ieri di nuovo ipersensibilita cuoio della nuca. Poi sono dovuta andare dal parrucchiere che mi ha distrutta di più. Mettiamoci la tanta ansia che ho perché non mi sento bene, dovrei andare dallo psicologo, ma no soldi. Ma alle 20 di ieri mentre stavo per cenare, di nuovo fischio forte, prolungato, stavolta il panico, perché poi orecchie otturate, che non si stappavano bene.. Misurata pressione era un po' alta la max. Tipo 145, poi 140,risentivo ogni tanto la sensazione di pressione auricolare, tipo quando si sta sul treno, entra in galleria e di colpo pressione fischio orecchie, e poi però li ti dico cose logiche cioè la galleria ecc, oppure al decollo di un aereo. Stavolta dormi cervicale non basta. Perché ora ho il panico, perché sento tensione nuca collo, e temo mi scoppi la testa, ictus ecc ecc.. Ho l orecchio sinistro che mi da più noia se ad esempio lo otturo e sturo. Non è credo il solito acufene, seppur sti giorni, pare di notte, a volte, di essere us ota da una discoteca ed avere quel ronzio. Io avverto una sensazione terribile, e da ieri dico, ora mi ricapita, mi scoppia il cervello e il panico peggiora. Prendo pure un ansiolitico ma mi sento troppa paura. Ho una varice nella narice destra che ogni tanto mi dà epistassi, devo bruciarla ma l appuntamento ce lho tra mesi. Sto periodo ho riavuto dei casi, metto la pomata emostatica ma tra se d'azione che possa us ire sangue, cervicale stress, sono terrorizzata. Può riprendermi una pressione, fischio così come ieri non passare più e farmi scoppiare qualcosa. Ora ho un pranzo ed ho il terrore ricapiti. Ieri nel panico misurato 8 v e la massima era sempre tra 150 e 157, l minima 74 o 78 o 85...ho tel alla g medica che mi ha detto che non era alta da preoccuparsi, di non misurarla sempre, di prendere altro ansiolitico e camomilla.
Se sapessi come non associare questo disagio forte all orecchio con mi scoppia il cervello, ictus. Ho fatto delle lastre, mesi fa, un po' di tecar ma non trovavo brava la Fisio di un centro mezzo convenzionato. Perché vertigini spesso mi capitano ma sta pressione da mi scoppia tutto no. Ho pauraaaa. Gina
Buongiorno Gina. Difficile da lontano suggerirle un metodo per contrastare questo suo malessere. È possibile sia il connubio tra elementi reali e aspetti più interiori. Se ha difficoltà per intraprendere un percorso di psicoterapia provi a verificare se nella sua città ci siano delle Scuole di Specializzazione che spesso hanno i centri clinici con prezzi del privato sociale, oltre a provare a rivolgersi ad un centro di salute mentale (spesso con un ticket è possibile avere un numero di 6-9 sedute). Intanto mi permetto di suggerirle un libro spesso utilizzato nel fai da te"Reinventa la tua vita"del dr.Young

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra risultati Come funziona?
Salve Gina, ho letto attentamente la sua lunga lettera, ma non ci scrive delle notizie importanti, la sua età e non ci dice da quanto tempo sono iniziati i suoi disturbi e cos'è successo nella sua vita per averla sconvolta in questo modo. Sicuramente lei dovrà consultarsi sempre con il suo medico curante, eseguire delle sedute da un fisioterapista per la sua cervicale ed inoltre mi sembra che lei ha dei forti acufeni. Si può recare in alcuni centri, specializzati per gli acufeni, che risiedono in strutture pubbliche dove deve solo pagare il tichet ospedaliero. Inoltre si può recare in un centro mentale della sua zona ed eseguire delle sedute psicologiche, che sicuramente la potranno aiutare in questo momento delicato della sua vita, cordiali saluti,dott.Eugenia Cardilli.
Prenota subito una visita online: Primo colloquio individuale - 50 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.
Buona sera, signora Gina.
Dopo aver consultato il suo medico, che immagino avrà già escluso importanti problemi organici, potrà avvalersi di una psicoterapia basata sull'ipnosi. Di solito non è troppo lunga e costosa.
Salve signora , da quello che leggo ,sembra che accanto a fastidi fisici di non preoccupante entità si instauri un circolo vizioso di ansia che aggrava tutto. Quello che posso suggerirle è di intraprendere un trattamento di tipo cognitivo comportamentale che in questi casi è molto efficace e non dura eccessivamente. Se ha problemi economic,i ci sono molti terapeuti che praticano anche tariffe agevolate. Spero di averle dato dei suggerimenti, Saluti Dott.ssa Rosalba Cardillo.
Cara Gina, la sua situazione è piuttosto complicata, e ci vuole un aiuto esterno per dipanare la matassa, prima che.si aggrovigli ancora di più.
Si rivolga ad uno psicoterapeuta dicendo che per il momento non può pagare la consulenza, la pagherà quando stará meglio se la consulenza funziona, altrimenti non pagherà
Cordiali saluti
Dott. Vincenzo Cappon
Salve Gina mi rendo conto che il malessere che prova al momento le crea grosso disagio, a maggior ragione perchè non trova una motivazione organica che le dica cosa ha e come far fronte ai suoi sintomi.
Lo stato di ansia generalizzato non fa altro che rendere questi momenti ancor di più critici, in quanto non le permette di riflettere lucidamente sul senso che possano assumere per lei tali segni.
Provi a rivolgersi al DSM di appartenenza per dei colloqui di sostegno o meglio ancora delle valutazioni psicodiagnostiche che le diano un'idea del disturbo di cui soffre. Ciò sarebbe chiaramente utile anche per un collega psichiatra o psicoterapeuta per sapere quali aree sono maggiormente in difficoltà e dove poter intervenire in maniera competente
Buongiorno, dalla sua lunghissima lettera mi sembra che il tipo di disagio che descrive si ripeta nello stesso modo da diverso tempo. Un forte stato ansioso la assilla e le impedisce di trovare un momento di calma. I disturbi a carico dell'udito andrebbero meglio valutati. Infatti, potrebbe trattarsi anche dello spostamento degli otoliti dell'orecchio, che procurano forti vertigini fino alla perdita di equilibrio, può succedere, ad esempio, dopo un volo aereo. In questo caso, già al pronto soccorso sono, in generale, in grado di accorgersene e di fare delle manovre che li risistemano. Mi sembra che abbia bisogno di un medico di base che la possa orientare ed anche prescriverle una visita presso gli ambulatori del CSM per fare una psicoterapia ed eventualmente dei farmaci precisi per il suo stato di forte ansietà. Cordiali saluti PG
Buonasera Gina, dalla sua lettera si evince uno stato di malessere invalidante e pesante a cui finora non è stata trovata una causa organica. L’ipotesi che ci sia un disagio profondo di natura psicologica è talmente evidente che lei stessa dice di dover andare da uno psicologo. A questo punto forse dovrebbe valutare quanto è forte la spinta ad affrontare questi disagi con un professionista che le possa offrire un percorso psicologico alla ricerca delle origini del suo malessere. Ad oggi le possibilità di fare una percorso psicologico a costi sostenibili sono aumentate di molto. Oltre al CSM può cercare un’associazione che offra a costi contenuti ciò di cui ha bisogno. Ci sono anche molti colleghi disposti a seguire le persone meno abbienti a costi inferiori alle tariffe applicate di consueto, qualora ravvedono una volontà importante di impegno in un percorso. Resto a disposizione per informazioni più dettagliate. Un cordiale saluto. Dott.ssa Daniela La Porta
Cara Signora Gina, la sua mente e il suo corpo sono assolutamente collegati tra di loro un forte stress mentale può creare sintomi fisici che a loro volta alimentano l'ansia e la paura.
Per prima cosa è importante lei ritrovi un senso di sicurezza e abbassi la sua paura. Consulti come prima cosa un medico che possa tenere sotto controllo i sintomi fisici e che sia disponibile a collaborare con uno psicoterapeuta in una struttura pubblica o privata che possa aiutarla a capire da dove arriva il suo stress mentale. Se possibile per lei consiglio terapia con EMDR trova indicazioni sul sito dell'associazione EMDR italia. Buona Fortuna. Dott.ssa Anna Guida
Buongiorno, sicuramente controllare il suo stato di salute dal punto di vista strettamente fisico e medico è un ottima opzione. Ma credo che le sintomatologie che riporta siano dovute al suo stato ansioso che è bene andare a guardare con il giusto supporto psicologico. Saluti.
Buonasera Gina è' chiaro che sta vivendo un momento molto difficile in cui i sintomi fisici le rendono la vita quasi impossibile e penso che sia davvero molto dura stare così male. Sicuramente degli approfondimenti di tipo medico congiuntamente ad un percorso psicoterapeutico diretto a gestire lo stress e le emozioni potrebbero darle un'importante giovamento.
Rimango a disposizione per eventuali chiarimenti.
D.ssa Gemma Bosco
Buongiorno Gina. il quadro che presenta è molto pesante e, essendo psicologo, non posso distinguere se lei abbia un problema organico, come una sindrome di Meniere, o psicosomatico. una volta esclusa la natura organica dei suoi disagi, le consiglio la psicoterapia, qualcuno che l'aiuti nella gestione dello stress e di affrontare più efficacemente la sua quotidianità. le faccio presente che anche in presenza di un problema organico, di non escludere la psicoterapia, perché non siamo fatti a compartimenti stagni. La nostra psiche influenza, positivamente o negativamente, anche il problema organico. intanto le faccio tanti auguri di una rapida guarigione da questi malesseri, comunque da non sottovalutare, perché, ripeto, potrebbero essere sintomi di patologie più gravi.
buongiorno Gina, immagino la sua profonda sofferenza. inizi al più presto un percorso psicoanalitico, sono sicura le potrà giovare. resto a disposizione.
un saluto
Chiara Pedullà
Buongiorno Gina, spesso accade che l'ansia e lo stress vengano somatizzati aggravando così il quadro complessivo. Dopo aver escluso cause organiche che solo un medico può fare, è sicuramente d'aiuto un percorso di psicoterapia per alleviare le tensioni psichiche e somatiche, per riconoscerne la natura e gli effetti e trovare nuove soluzioni. Utili, inoltre, potrebbero essere sedute di mindfulness, magari di gruppo per contenere i costi. Cordialmente dott.ssa Elena Bruno
Salve, leggendo il suo grido di aiuto sono rimasta molto colpita detta che sicuramente in questo momento di grande sconforto uno spazio di consentimento le sarebbe molto utile per sentirsi sostenuta e recuperare le energie per iniziare a gestire questo momento così difficile. Resto a disposizione. Dott.ssa Bruna Palmieri
Buongiorno Sign. Gina, sicuramente l'ansia che lei prova è dettata in gran parte dal suo malessere a livello fisico.Pertanto le consiglio di rivolgersi al suo medico curante per ulteriori accertamenti e se le dovesse servire di mettersi in contatto con il Centro di Salute Mentale per delle visite specialistiche a costi agevolati. Resto a disposizione...cordialmente Dott.ssa Alice Braghieri.
Salve signora, io le suggerirei innanzitutto di farsi un ulteriore controllo medico, per i dolori che lei ha ben descritti sopra, a cui sarebbe opportuno un trattamento psicoterapeutico, che può richiedere alla Asl di appartenenza o a professionisti a tariffe agevolate. Se interessata può contattarmi.
Cari saluti,
Dott.ssa Domenica Lipari
Il suo corteo sintomatologico essendo alquanto complesso si gioverebbe moltissimo di una innovativa, breve, completa metodologia curativa medica. Si tratta della NeuroRiflessoTerapia Personalizzata e integrata da cure naturali. E' una terapia che agisce sia sul circuito psico-somatico che su quello somato-psichico. Se vuole ulteriori informazioni può contattarmi telefonicamente. Un cordiale saluto.
Salve, scusi la risposta poco celere. Lungi da me fare diagnosi ma credo che si tratti di stress accompagnato da ansia; è molto comune che si ripercuota sul corpo. Si tratta di una difesa della psiche per preservarsi dagli stress scaricando sul corpo, ormai è molto accertata la tesi che mente e corpo siano strettamente legate. Io non sono una psichiatra ma una psicologa quindi non posso consigliarle niente sui farmaci, ma nel caso posso rendermi disponibile per una prima visita di consulenza online o in studio per approfondire il problema di persona perchè anche se ha dato molti elementi per me non sono sufficienti per una valutazione completa, tendo a evitare diagnosi strette e valutazioni parziali.

Rinnovo la mia disponibilità e spero di esserle stata utile.
Saluti e buona giornata.

Dott.ssa Martina Conti
Buongiorno cara utente, da ciò che scrive sembra che accanto ai sintomi fisici (di non preoccupante natura) si attivi un meccanismo di ansia che alimenta il suo stato di malessere. La invito pertanto a valutare un percorso di psicoterapia con la tecnica EMDR, che in questi casi è molto efficace. Rispetto all’aspetto economico ci sono molti colleghi che praticano anche a tariffe accessibili. Un caro in bocca al lupo. Saluti, Dott.ssa Tamara Muratore
Gentilissima Signora Gina, il mio consiglio è di provare a rivolgersi ad un terapeuta, in modo da poter approfondire insieme le cause del suo malessere.
Cordiali saluti
AV
Egregia signora,
credo che purtroppo lei abbia bisogno di un bravo psicoterapeuta. Nel caso anche medico, per potersi districare tra i suoi sintomi somatici e porre una diagnosi differenziale tra sintomi di origine psicologica e sintomi di eventuale natura organica.
Però, soprattutto: cerchi un bravo psicoterapeuta. Magari cerchi anche di contrattare sul prezzo, ma si affidi a qualcuno che sappia ascoltarla, rasserenarla, capirla.
Tanti in bocca al lupo: ce la farà!
Buongiorno Gina, ho letto con attenzione la sua lunga lettera, mancano alcuni elementi per poterle dare consigli più concreti.
Posso però consigliarle di fare accertamenti fisici, per escluderli sul piano razionale, provi quindi a parlarne con il medico di base.
Detto questo, Gina, per poter migliorare la sua condizione dettata dall'ansia bisognerebbe intraprendere un percorso psicologico, quindi cerchi uno psicoterapeuta che può accettarla a prezzo modico, oppure per poter risparmiare è possibile rivolgersi a centri di Salute mentale più vicini alla sua zona, è importantissimo intraprendere il percorso per andare alla radice del problema.
Spero di esserle stata d'aiuto, rimango a disposizione
Dott.ssa Chiara Librandi
Salve,mancano dettagli sull'esordio dei sintomi, la sua eta', la vita che conduce e tanto altro per poter dare un parere ma il medico di base cosa dice?
Buonasera Gina. Il combinato disposto di malessere generale e forte disagio psicologico, che illustra nella meticolosa descrizione di quanto Le accade, necessita un duplice approfondimento, che possa da un lato accertare la natura dei disturbi che avverte a livello strettamente fisico, e dall'altro indagare le cause di quelli psicologici, spesso interconnessi fra loro.

Esperti

Monia Pizzuti

Monia Pizzuti

Psicologo clinico

Ceccano

Jessica La Magra

Jessica La Magra

Psicologo, Psicologo clinico

Monterotondo

Simona Galietto

Simona Galietto

Psicologo clinico, Psicoterapeuta, Psicologo

Napoli

Arianna Serio

Arianna Serio

Psicologo clinico

Roma

Francesca Calvano

Francesca Calvano

Psicoterapeuta, Psicologo

Roma

Monica Calabrese

Monica Calabrese

Psicologo, Psicoterapeuta, Psicologo clinico

Grosseto

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 383 domande su Ansia
  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.
  • Per ragioni mediche, non verranno pubblicate informazioni su quantità o dosi consigliate di medicinali.

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.


Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.