Buongiorno a tutti, sono una ragazza di 20 anni e sto vivendo un periodo molto particolare e delicat

19 risposte
Buongiorno a tutti, sono una ragazza di 20 anni e sto vivendo un periodo molto particolare e delicato... Sento di avere bisogno di aiuto! Ho una relazione a distanza da 1 anno, siamo sempre stati molto uniti, e la distanza non è poca (500km). Ad oggi addirittura non so riconoscere se l'amo o non l'amo più, ma questo mi provoca pensieri e domande ossessive durante TUTTO il giorno, io lo voglio sentire, sento che lo amo e voglio continuare a crederci anche se diventa sempre più difficile.. Inizio a credere di star perdendo il sentimento, poi però ci ripenso.. Perché io in realtà sono insoddisfatta completamente nella mia vita, non sto bene in famiglia, mi sento assente, non riesco a studiare. Mai. Sono depressa e ansiosa. Premetto che la quarantena l'ho trascorsa da lui a casa sua e dei suoi genitori, sono stata bene e ho studiato, dopo 3 mesi da loro, sono tirnata a casa e sono caduta in depressione.. Poi quest'estate ho iniziato a lavorare e mi sono un po' ripresa ma noi ci siamo visti molto poco. Lui è sempre stato il mio sole, non mi ero mai arresa prima d'ora.. Non so cosa mi sta succedendo e questa relazione è la cosa che piu mi preoccupa, ma in realta vorrei riniziare a svegliarmi la mattina, non stare tutto il tempo sul divano a dare risposte ai miei pensieri ossessivi, a riuscire ad aiitare in casa, riuscire a studiare, a cucinare... Non riesco a fare più nulla, sono persa, vuota.
Cara Ragazza,
Stai vivendo un complesso mix di sentimenti che ti porta a sentire un senso di insoddisfazione e non appartenenza in quello che vivi, dalla famiglia allo studio. La relazione che hai con questo ragazzo da un anno sta rappresentando un’evasione da questo spegnimento che racconti, e che sembra riaccendersi tra le mura domestiche, arrivando ad avvolgere anche lui, e portandoti a dubitare dei tuoi sentimenti. L’impressione è quella di una corrente interna che fatica ad essere continua ed alimentarti, e sarebbe importante capire i motivi di questa incostanza, che come esito ti lascia sul divano a rimpiangere ciò che vorresti fare ma non riesci. Considera la possibilità di rivolgerti ad uno psicoterapeuta che possa aiutarti in questo senso, sia nel trovare le risposte che nel formulare le giuste domande. Un caro augurio di buona fortuna

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?
Buongiorno,
Ho letto attentamente quanto ha scritto.
Credo sia necessario e importante trovare uno spazio di ascolto dedicato a lei, per comprendere meglio le difficoltà che sta vivendo e offrirle l'aiuto più adeguato.
Rimango a disposizione.
Un caro saluto
Dott Santo La Monica
Prenota subito una visita online: Colloquio psicologico - 50 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.
Cara ragazza,

è molto probabile che stia vivendo un momento di profonda crisi interiore e questo coinvolge chiaramente anche la relazione con il suo ragazzo. Magari in questo momento sta dando un peso diverso alle priorità della sua vita e questo le sta facendo mettere in discussione anche quella che fondamentalmente è una storia a distanza. Il vissuto depressivo potrebbe esser reattivo al fatto che ci sono parti di se che stanno lasciando andare qualcosa che sino a ieri per lei eri importante, ma è molto probabile che un'altra parte di lei gia si stia muovendo in avanti per poter costruire vissuti ed epsrienze nuove. Forse in questo momento ha bisogno di questo, ossia di qualcuno che la accompagni ad aprirsi a nuove strade ed ad un cambiamento. Chissà che la crisi non possa esser una sua alleata ed un qualcosa da guardare con entusiasmo in quanto magari sarà quella di in grado di attivare in lei un evoluzione ed una crescita personale.
Qualora volesse approfondire le sue riflessioni in privato non esiti a contattarmi in privato.

Un caro Saluto
Dott. Diego Ferrara
Gentilissima
in questo momento di difficoltà, rivolgerti ad uno psicoterapeuta potrebbe aiutarti non solo a chiarire la tua situazione dal punto di vista sentimentale ma anche ad analizzare le dinamiche interne e relazionali che ti rendono ansiosa e depressa, impedendoti di impegnarti nel raggiungimento dei tuoi obiettivi. Trovare un ascolto attento e competente potrà aiutarti a superare questo momento, acquisire consapevolezza, raggiungere equilibrio e serenità.
Cordiali saluti.
Cara utente,
Grazie per aver condiviso le sue emozioni con noi. Non deve essere facile raccontare cosa le passa per la testa.
Sicuramente il periodo storico che stiamo affrontando non le permette di vedere le cose con la giusta lucidità. L’incertezza che accompagna questo momento genera molta confusione in tutte le persone nessuno escluso. A volte durante i momenti di crisi capita di mettere in discussione le proprie relazioni e le proprie scelte. Purtroppo riuscire ad analizzare cosa accade dentro di noi non è sempre un compito che possiamo affrontare da soli.
Come ha detto lei all’inizio del suo messaggio: ha bisogno di aiuto.
Le auguro di trovare il supporto di cui ha diritto e bisogno. Magari rivolgendosi a un professionista che la possa aiutare a rintracciare le risorse necessarie per far fronte alle sue difficoltà.

Un caro saluto.


Dott.ssa Francesca Tardio
Cara ragazza, la tua sofferenza sembra profonda e, a quanto dici, scaturisce da una situazione generale di insoddisfazione per la tua vita. Questa relazione sembra essere stata una oasi di benessere e ora che inizi a sentirti un po' "distante" emotivamente, ti preoccupi ti perdere l'unica fonte di energia che ti era rimasta. Credo sia importante andare però a comprendere meglio questo bisogno di un "sole" esterno che ti illumini di luce riflessa per i tuoi progetti personali. Rifletti sulla possibilità di intraprendere un percorso terapeutico che ti sostenga in questo momento e ti accompagni a rimetterti al centro della tua esistenza. Cordialmente, Dott.ssa Pinna
Prenota subito una visita online: Consulenza online - 50 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.
Gentile Signora dal suo racconto emerge in modo chiaro come lei senta un disagio che si presenta in molti momenti della sua vita e che le sta creando sofferenza. Certo la relazione a distanza che vive sembra essere un il punto centrale ma forse c'è qualcosa di suo che va visto e cercato che, potrebbe aprire a nuove letture della sua vita quotidiano. Visto che ha chiesto un parere in un sito dove rispondono psicologi-psicoterapeuti perché non prosegue e chiede un consulto. Probabilmente è arrivato il suo momento per lavorare su questi temi. Valuti questa possibilità ovvero se lavorare per modificare i vissuti che ora le danno sofferenza o rimanere in questa situazione. Un cordiale saluto
Buonasera cominci a fare ciò che desidera fare, sarà faticoso ma sarà utile per riattivarsi. Lei dice che lui è stato il suo sole ma è importante che lei trovi luce dentro se stessa altrimenti i suoi sentimenti dipenderanno sempre dalla presenza e dal comportamento dell'altro. Cominci ad ascoltare sé, soprattutto la parte che sta soffrendo in questo momento, provi a guardarla a sentirla e notare di cosa ha bisogno in questo momento, perché soffre . E cominci ad occuparsi di di questa parte con gentilezza, se questa parte fosse un bambino o una persona a cui vuol bene cosa farebbe per lei, come la supporterebbe? Se vuole può contattare uno psicoterapeuta che potrà aiutarla in questo percorso alla scoperta di sé. Cordiali saluti dottoressa Adriana Casile
Caro utente, le consiglio di rivolgersi a un terapeuta per approfondire gli aspetti che ha espresso in modo da avere maggiore chiarezza. Si prenda cura della parte più bisognosa di sè, la ascolti .
Saluti
Buonasera! Ciò che lei prova sono un campanello, un segnale che qualcosa non va. Si definisce insoddisfatta e però non riesce a trovare le energie per mettere a posto tutti i pezzetti di sé e della sua vita. Forse è arrivato il momento di farsi prendere per mano e indagare insieme ad uno psicoterapeuta i perché di ciò che vive.
Cordiali saluti
Dott.ssa Valeria Randisi
Buongiorno, si comprende dalle sue parole quanta difficoltà sta attraversando ma non è ben chiaro dove sia annidato il centro del dolore. Sarebbe importante fare chiarezza e mettere un po’ d’ordine, per ristabilire le sue priorità e comprendere cosa, e perché, stia “ossessionando” la sua vita: questo amore a volte incerto per il suo ragazzo potrebbe essere uno specchio di situazioni e conflitti più antichi. Un caro saluto Dottsa Elisa Galantini
Gentile utente, mi sembra di percepire dal suo racconto la fatica nell’affrontare la vita quotidiana. Generalmente l’insoddisfazione è connessa ad una discrepanza tra la vita vissuta e ciò che si vorrebbe, cosa che nel contesto della società moderna, in cui le richieste sono sempre elevate e abbiamo una spinta a porci obiettivi sempre più alti, non è infrequente. Credo sia importante approfondire con un professionista a cosa questa insoddisfazione (che Lei estende a tutta la vita e non limita alla relazione di coppia) sia connessa, se per Lei sia una sensazione recente o se invece sia un filo rosso che la accompagna nella vita da molto tempo, allo scopo di costruire nuovi significati e trovare la strada del benessere. Un caro saluto, dott.ssa Silvia Azzolina
Buongiorno e grazie di aver condiviso il momento delicato che sta vivendo. Il fatto che si sia fermata per raccontare e descrivere certi pensieri e sensazioni e che abbia concluso con ciò che vorrebbe fare (tornare a svegliarsi la mattina e attivarsi, trovare risposte a pensieri che avverte come ossessivi…), l'aver subito scritto di sentire di aver bisogno di un aiuto, mi porta ad augurarle che possa presto fare anche l'ultimo passo di questo processo di presa di coscienza: iniziare un percorso con un professionista (psicologo psicoterapeuta) che possa supportarla nella ricerca di quelle risposte… Potrebbe essere l'inizio di un'esperienza in cui sentirsi meno persa e vuota. Adriana Quatraro
Salve a 20 anni è facile vivere queste emozioni contrastanti. Sembra che lei è stata bene, negli ultimi tempi, solamente in presenza del suo fidanzato e la sua famiglia. Forse nella sua famiglia vi sono dinamiche che non le permettono di stare bene. Le consiglio un percorso psicoterapeutico,che può essere anche breve, che le permette di capire questo disagio. Se vuole sono disponibile anche on line.
Dott.ssa Milvia VERGINELLI
Buonasera. Data la sua giovane età credo che le sarebbe di grande aiuto poter iniziare un percorso psicoterapico.
Credo davvero che lei abbia bisogno di uno spazio nel quale indagare e comprendere cosa le stia accandendo, quali sono i suoi reali bisogni e che emozioni si celano sotto i pensieri ossessivi. Merita di riprendere in mano le redini della sua vita. Nkn esiti a cercare aiuto. Cari saluti
Cara ragazza lei comincia dicendo che ha bisogno di aiuto e credo che tutto ciò che poi racconta si possa riassumere in questa frase. Parli con i suoi genitori e faccia capire loro l'importanza per lei in questo momento di poter parlare con un professionista. Una psicoterapia la aiuterebbe a rientrare in contato con le sue emozioni e con la gestione di esse. A volte capita si perdersi, l'importante è poter ritrovare la strada giusta e a volte ci occorre un aiuto.
Se ha bisogno resto a disposizione.
Dott.ssa Federica Leonardi
Buonasera cara ragazza, tutto questo malessere che sta vivendo lo si può considerare in buona parte come una reazione alla sua famiglia?! Avverte di non trovarsi bene, si rende conto forse di qualcosa che non le torna. E magari dopo un lockdown in cui si è confrontata con la famiglia del suo fidanzato, ha capito delle cose, nella differenza. Le consiglio di aprirsi ad una esperienza di psicoterapia (anche on line), in cui può imparare a riconoscersi meglio nella sua identità, nelle sue scelte e convinzioni, anche quelle sentimentali.
Tanti auguri,
Dr. Cameriero Vittorio
Riconoscere di avere uno o più problemi è il primo passo di un percorso che mira ad ottenere una condizione di vita più soddisfacente. Tu sei già consapevole di vivere un disagio, ne conosci le possibili cause e senti di avere bisogno di aiuto.
Fatti coraggio e parlane con un professionista che saprà esserti vicino in questo periodo difficile della tua vita. Un saluto.
Buona sera, in situazioni di forte disagio nonchè durature nel tempo sarebbe importante rivolgersi ad uno specialista per poter meglio comprendere ed elaborare questa sua problemtica. Preferibilmente le consiglierei di rivolgersi ad uno psicologo psicoterapeuta così che possa intraprendere un percorso di terapia anche in videochiamata WhatsApp. Cordiali saluti, Dott.ssa Beatrice Planas. Psicologa psicoterapeuta per consulenze online

Stai ancora cercando una risposta? Poni un'altra domanda

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.
  • Per ragioni mediche, non verranno pubblicate informazioni su quantità o dosi consigliate di medicinali.

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.


Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.