Buonasera dottori. Per sciatalgia è possibile assumere dicloreum cp 150?
Se si per quanto tempo consecutivamente ?
Il dolore è permanente da ormai 1 mesetto....
Dott. Alessandro Sgandurra
Dott. Alessandro Sgandurra
Osteopata, Posturologo
Rignano Flaminio
Buonasera, sarebbe auspicabile valutare la situazione facendo una visita specialistica per risalire alla o alle cause del suo problema.

Se non è mai stato da un Osteopata? forse questo è il momento di farlo. L'assunzione di un medicinale (presumo senza prescrizione) non va bene. Si faccia visitare da uno specialista, e eventualmente sarà lui a prescrivere il farmaco adatto al suo caso. Saluti.

Le consiglio prima di fare gli esami del caso, se non dovesse risultare una indicazione chirurgica sarebbe consigliato procedere con dei trattamenti osteopatici per ridurre assunzione di farmaci e recidive.
Saluti

Buongiorno, le consiglio di fare prima una visita specialistica per valutare la sua condizione, dopodiché può prendere in considerazione di fare dei trattamenti osteopatici con l’obiettivo di ridurre il dolore e prevenire recidive in futuro. Cordiali saluti
Ti invitiamo a fare una visita: - 60 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.

Dott. Leopoldo Levi
Dott. Leopoldo Levi
Osteopata, Posturologo
Milano
Buongiorno,
mi permetto di entrare un po' più nel dettaglio.
La sciatalgia non è una vera e propria diagnosi, ma indica solamente che c'è una sofferenza (algia) del nervo sciatico. Questa è dovuta solitamente a una compressione della radice nervosa che può avvenire a diversi livelli; il più comune è sicuramente a livello vertebrale in presenza di ernia del disco. A seconda della gravità, da valutare con risonanza magnetica e visita specialistica, potrebbe essere necessario l'intervento chirurgico, ma questi è indicato in una bassissima percentuale di casi.
La maggior parte delle volte, ernie e altre situazioni di compressione nervosa possono essere gestite con l'esercizio fisico e, come consigliato dai miei colleghi, con manipolazioni osteopatiche che dovrebbero puntare a migliorare la distribuzione funzionale dei carichi a livello della colonna vertebrale e il corpo in toto.
L'intervento farmacologico è sicuramente utile se il dolore non è sopportabile, ma non può essere l'unica strategia. Il dolore acuto è un segnale d'allarme che il corpo lancia per indicare che è stato superato il carico di rottura, e che non riesce più a gestire determinate sollecitazioni. Metterlo a tacere con i farmaci senza indagare il sintomo è come spegnere l'allarme di casa senza controllare che i ladri se ne siano effettivamente andati.
Inoltre, la cronicizzazione del dolore può avere ripercussioni molto negative sull'aspetto psico-emotivo e sociale, e il rischio è che il corpo si assuefaccia al farmaco rendendolo, nel tempo, inutile.

Specialisti per Dolore alla spalla

Andrea Bini

Andrea Bini

Chiropratico

Empoli

Trystanna Williams

Trystanna Williams

Chiropratico

Roma

Kevin Marillier

Kevin Marillier

Chiropratico

Milano

Andrea Zonfrilli

Andrea Zonfrilli

Chiropratico, Fisioterapista

Roma

Antonio Calamai

Antonio Calamai

Chiropratico

Firenze

Kathrine Tverberg

Kathrine Tverberg

Fisioterapista, Agopuntore, Chiropratico

Roma

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 84 domande su Dolore alla spalla

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.