Indirizzi

studio professionale psicoterapia Dr.ssa Sara Tagliente
Via Goffredo Casalis 51, Torino (presso)

Prossima data disponibile.

Mostra il calendario
Contanti, Bonifico, Satispay

Colloquio psicologico (da 60 €)

Psicoterapia individuale (da 70 €)

Psicoterapia di coppia (da 100 €) + 1 Altro

Test psicologici (da 80 €)

Esperienze

Su di me

Sono una psicologa psicoterapeuta, mi sono specializzata in psicologia clinica, dunque ho una formazione specifica su problematiche inerenti la sfera ...

Mostra tutta la descrizione

Foto


Patologie trattate

  • Ansia
  • Stress
  • Depressione
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Laurea in psicologia, università di Torino
  • specializzazione in Psicologia Clinica, università di medicina, Torino
  • I e II livello di EMDR

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
3 recensioni

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
G
Paziente che ha prenotato su MioDottore Presso: studio professionale psicoterapia Dr.ssa Sara Tagliente Colloquio Psicologicodott.Eugenia Cardilli Professionista disponibile e competente, è stata molto di aiuto per i problemi, assolutamente da consigliare

Professionista disponibile e competente, è stata molto di aiuto per i problemi, assolutamente da consigliare


S
Presso: studio professionale psicoterapia Dr.ssa Sara Tagliente attacchi di panico

Ringrazio la Dr.ssa Tagliente perchè è sempre molto attenta e disponibile. Mi sta aiutando a comprendere il significato del mio malessere


M
Presso: studio professionale psicoterapia Dr.ssa Sara Tagliente

Sono in cura dalla d.ssa Tagliente da diverso tempo e mi trovo veramente bene.
Ho risolto diversi miei problemi.

Dott.ssa Sara Tagliente

la ringrazio per il suo rimando
Dr.ssa Tagliente


Prestazioni e prezzi

Colloquio psicologico

da 60 €

Via Goffredo Casalis 51, Torino

studio professionale psicoterapia Dr.ssa Sara Tagliente

da 60 €

Psicoterapia individuale

da 70 €

Via Goffredo Casalis 51, Torino

studio professionale psicoterapia Dr.ssa Sara Tagliente

da 70 €

Psicoterapia di coppia

da 100 €

Via Goffredo Casalis 51, Torino

studio professionale psicoterapia Dr.ssa Sara Tagliente

da 100 €

Test psicologici

da 80 €

Via Goffredo Casalis 51, Torino

studio professionale psicoterapia Dr.ssa Sara Tagliente

da 80 €

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
3 recensioni

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
G
Paziente che ha prenotato su MioDottore Presso: studio professionale psicoterapia Dr.ssa Sara Tagliente Colloquio Psicologicodott.Eugenia Cardilli Professionista disponibile e competente, è stata molto di aiuto per i problemi, assolutamente da consigliare

Professionista disponibile e competente, è stata molto di aiuto per i problemi, assolutamente da consigliare


S
Presso: studio professionale psicoterapia Dr.ssa Sara Tagliente attacchi di panico

Ringrazio la Dr.ssa Tagliente perchè è sempre molto attenta e disponibile. Mi sta aiutando a comprendere il significato del mio malessere


M
Presso: studio professionale psicoterapia Dr.ssa Sara Tagliente

Sono in cura dalla d.ssa Tagliente da diverso tempo e mi trovo veramente bene.
Ho risolto diversi miei problemi.

Dott.ssa Sara Tagliente

la ringrazio per il suo rimando
Dr.ssa Tagliente


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 20 domande da parte di pazienti di miodottore.it


  • Buongiorno,
    Sono una donna di 40 anni.
    Scrivo poiché, a seguito di risveglio anticipato, ansia generalizzata e lieve depressione, il mio medico mi ha prescritto escitalopram (inizialmente 5 mg per ca. un mese per poi aumentare a 10 mg.)
    Ho iniziato 4 mesi fa ma non mi sembra di essere migliorata.
    A differenza di quanto letto sono dimagrita quasi 2 kg che per me è tanto (1.69 m. per 51 kg).
    Inoltre è un periodo che non ho stimoli e mi sento spesso stanca e demotivata.
    Volevo chiedere un parere, secondo voi sarebbe utile chiedere al medico di aumentare la dose o devo ancora aspettare prima che escitalopram faccia il suo effetto?
    Grazie

    Buongiorno, senza nulla togliere al suo medico di base forse sarebbe più opportuno rivolgersi ad una figura più preparata in tale ambito (psichiatra). Detto questo sappiamo anche che i farmaci lavorano spesso sul sintomo e non sul disagio che provoca il nostro malessere, dunque potrebbe affiancare ad un aiuto farmacologico anche un aiuto psicologico

    Dott.ssa Sara Tagliente

  • Domande su Psicoterapia

    Buonasera gentili dottori,
    Volevo chiedere se la sensazione di sentirsi esaurito, sentirsi distaccato dalla propria persona, sempre con la testa sulle nuvole, mai concentrato del tutto o che si dimenticano di fare delle cose è attribuito da una forte stress accumulato nel tempo... Ho iniziato una cura farmacologica con ansiolitici e antidepressivi da un mese e quelle sensazioni che ho descritto prima sono relative a prima che iniziassi la cura... Ho avuto 2 o 3 attacchi di panico per ragioni sentimentali, e per altri motivi personali convivendo da 3 anni insieme alla mia attuale ragazza, la quale sento che già da un anno e mezzo è finito quell amore che c era all inizio... Questo mi ha portato sempre a sopportare situazioni di finzione nei suoi confronti, ma non ho mai avuto il coraggio di dirle veramente le cose che pensavo e di mettere fine alla storia...Lei mi ama tantissimo, ma io a 26 anni sento di dover fare altro, o altre esperienze, come se non mi accontetassi più di lei e vorrei altre esperienze,anche lavorative. Il mio psichiatra attribuisce questi fattori ansiosi al fatto che l amore è finito per me ma non riesco a prendere una decisione, non riesco a trovare la forza di dirle le cose che penso. Anche Un lavoro che non mi soddisfa è correlato a questi fattori di ansia secondo me Tutto questo fino a quando lei è stata male e li ho somatizzato tutto il suo dolore pefche avevamo il presentimento che avesse qualcosa di brutto per varie volte che stava male (giramenti di testa, vertigini, dolore alla cervicale, senso di nausea)... Tutte queste cose le ho subite anch io perché le sono stato vicino in quel momento stando da soli fuori casa a Roma, con tutti i pensieri che portano due giovani a provvedere ad essere indipendenti.. La mia domanda è si può guarire definitivamente da queste sensazioni e paure o dovrò prendere ansiolitici a vita e antidepressivi.. Sono ignorante in materia e anche un po' ipocondriaco e quindi evito di leggere su internet siti inutili.
    Grazie

    Buongiorno, a 26 aa bisognerebbe vivere e non sopravvivere. Forse il suo malessere e le sue incertezze potrebbero essere anche quelle della sua compagna. Si faccia aiutare psicologicamente. Alle volte pensiamo di fare meno male all'altro e a noi stessi "rimanendo" in una certa situazione....

    Dott.ssa Sara Tagliente

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Sono una psicologa psicoterapeuta, mi sono specializzata in psicologia clinica, dunque ho una formazione specifica su problematiche inerenti la sfera ...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Ansia
  • Stress
  • Depressione
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Laurea in psicologia, università di Torino
  • specializzazione in Psicologia Clinica, università di medicina, Torino
  • I e II livello di EMDR

Specializzazioni

  • Psicoterapia
  • Psicologia Clinica

Tirocini

  • tirocinio presso ospedale Molinette, ambulatori igiene mentale

Foto


Competenze linguistiche

Italiano, Inglese, Francese

Account dei social media