buongiorno prof Rando ,intanto grazie per la sua cortese risposta,mi sa che a questo punto dovrò fare un' ulteriore visita per un consulto ,aggiungo che tanti anni fa mi erano venuti gli stessi sintomi ovviamente non sapendo cosa potesse essere,quando si è giovani forse non ci si fa caso, ma mi erano passati non so come... avevo dei bruciori e dei dolori al pene quando urinavo, e con prurito anale che tutt'ora ho. secondo lei questi alfalitici possono in qualche modo giovare eventualmente sulla prostatite? un'altra cosa, in vescica che quantità di ristagno può diventare pericoloso. Sono due giorni che mi scrivo quantità e ora che faccio pipi,vado in bagno circa ogni ora e faccio dai 70 90 cc e invece dalle 23.00 alle 05.00 di mattina vado 4 volte 170 cc circa alla volta cosi com'è è accettabile?Grazie di cuore,spero di risolvere al più presto possibile questo problema.Dimenticavo con L'esplorazione rettale si capisce se c'è una infiammazione alla prostata?Grazie ancora e buona giornata
Prof. Carlo Rando
Prof. Carlo Rando
Andrologo, Chirurgo generale, Urologo
Milano
Non basta l'esplorazione rettale per valutare la prostata e le sue condizioni. L'alfalitico può dare anche buoni risultati sul fronte sintomatologico, ma non risolve i problemi che possono esserlo, come già detto, determinando le ragioni della disfunzione. Non si stressi con la misurazione dei volumi urinari o si ficca in un circuito ossessivo che è peggio del non fare nulla. Poiché ad ogni svuotamento anche non totale della vescica, l'urina si rimescola è difficile che il residuo dia luogo a infezioni, ma potrebbe anche accadere e quindi la questione va risolta nel più breve tempo possibile. Cerchi un andrologo molto attento che prenda adeguatamente in mano la situazione e svolga le valutazioni necessarie ad individuare le ragioni e poi a correggerle.

Gentile paziente, il suo “diario minzionale” mostra una frequenza anomala ed un volume vuotato scarso. Verosimilmente alla componete istruttiva prostatica di è aggiunta quella relativa ad un OAB (iperattività detrusoriale). Merita di fare ulteriori accertamenti o di aggiungere all’alfa-lirico un altro farmaco che agisce sulla contrazione del detrusore.

Specialisti per Prostatite

Marco Aliberti

Marco Aliberti

Andrologo, Urologo

Torino

Francesco Candeloro

Francesco Candeloro

Omeopata, Medico di base

Roma

Luca Canclini

Luca Canclini

Urologo, Andrologo

Milano

Francesco De Paula

Francesco De Paula

Urologo, Oncologo

Roma

Camil Joseph Zaatar

Camil Joseph Zaatar

Urologo

Osio Sotto

Francesco VITALE

Francesco VITALE

Endocrinologo, Ginecologo, Sessuologo

Bari

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 101 domande su Prostatite

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.