Buongiorno, per curare l'esofagite da reflusso causata da cardias incontinente è meglio un trattame
27 risposte
Buongiorno,
per curare l'esofagite da reflusso causata da cardias incontinente è meglio un trattamento osteopatico oppure l'agopuntura?
Buongiorno,
la diagnosi è stata fatta dal medico oppure lei ritiene si tratti di reflusso?
Premesso che da osteopata posso entrare nel merito dell’efficacia del trattamento osteopatico e non dell’agopuntura, un cardias incontinente non può essere curato in senso stretto dall’osteopatia, così come il reflusso. Si può cercare di attenuarne i sintomi, lavorando su vari aspetti, quali l’elasticità del diaframma, della gabbia toracica, della muscolatura del collo, sul sistema ortosimpatico a livello della colonna dorsale. Tutto ciò va fatto in associazione ad un sano stile di vita che eviti alimenti e fattori irritanti e scatenanti il reflusso come fumo, alcool, caffè, cibi piccanti, bevande gassate, cioccolato, etc.
Cordiali saluti.

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?
Buongiorno, le consiglio di effettuare una visita osteopatica in modo da poter valutare col terapista la miglior strategia per alleviare i sintomi e ridurre il dolore.

Salve, partendo dal presupposto che non si cura l’esofagite con l’osteopatia ma si cerca di ridurre al minimo la sua sintomatologia.
Per quanto riguarda osteopatia e agopuntura sono entrambi approcci che possono risultare efficaci per tale problematica. Le consiglio però di consultare anche un nutrizionista in modo tale da apportare modifiche idonee ala sua alimentazione rispetto al problema.

Osteopatica ✅
Agopuntura ✅
Nutrizione ✅
Psicologia ✅

Buongiorno spesso l'esofagite da reflusso trae beneficio dal trattamento osteopatico, ma, come sosteneva il collega, è fondamentale anche andare a eliminare le cause legate frequentemente ad uno stile di vita non corretto, soprattutto dal punto di vista alimentare

buon giorno il trattamento osteopatico in questa casistica tende a migliorare le capacità organiche di compenso. ovviamente non si tratta di un trattamento risolutivo bensì conservativo e deve essere supportato da adeguato stile alimentare e di vita in generale

Buongiorno, non posso esserle d'aiuto per quanto riguarda l'agopuntura però riguardo l'osteopatia si, può aiutare a diminuire i sintomi ma non risolve un cardias incontinente. Prima occorrebbe fare una buona diagnosi differenziale ed osteopatica e poi,magari anche facendosi aiutare da altre figure professionali come un nutrizionista, andare ad affrontare il problema a 360°.

Buongiorno, la cura dell'esofagite tramite trattamento osteopatico è impossibile. Tuttavia si possono ridurre notevolmente i sintomi.

Buongiorno!
Innanzitutto la diagnosi è accertata?
In tal caso, non avendo conoscenze in merito all’agopuntura, le consiglio una visita Osteopatica.
Chiaramente il trattamento osteopatico non cura l’esofagite ma può essere molto d’aiuto sulla gestione dei sintomi e di conseguenza sulla qualità di vita.
Cordiali saluti

Buongiorno, la prima cosa da fare, se non l’ha già fatta, è rivolgersi allo specialista per una diagnosi precisa: se siamo di fronte a cardias incontinente, l’osteopata non può agire direttamente su di esso. Tuttavia, trattando le tensioni a livello degli organi addominali, il diaframma, il torace ecc, è possibile migliorare la sintomatologia e tenere la situazione sotto controllo, prevenendo ulteriore peggioramento e cercando di limitare l’uso di farmaci. Anche una revisione delle abitudini alimentari e dello stile di vita in generale sono aspetti su cui è utile lavorare. Cordiali saluti.

Buongiorno, come detto dai colleghi l'osteopatia non può agire direttamente sull' esofagite, si può tuttavia lavorare per gestire e ridurre la sintomatologia. Cordiali saluti

Buongiorno, bisognerebbe capire la natura della sua esofagite.
Il lavoro in sinergia di osteopata e agopuntore porta a ottimi risultati.

Buongiorno, l'osteopatia non risolve un cardias incontinente, ma può aiutarla nella gestione della sintomatologia, migliorando notevolmente la qualità della vita. Le consiglio comunque di consultare anche un nutrizionista per rivedere, qualora fosse necessario, le sue abitudini alimentari. Cordiali saluti.

Buongiorno. Le consiglio di rivolgersi ad un collega. Un buon trattamento Osteopatico Atto a riequilibrare le pressioni e do addominale ed endotoracica può di certo aiutarla.
Un saluto

Buongiorno, non è possibile dare una risposta. Qualora avesse già fatto qualche visita dall'osteopata e si sia trovata bene provi con l'osteopatia, al contrario se ha già avuto esperienze positive con l'agopuntura può optare per questa opzione. Saluti. Patti

Sicuramente un approccio multidisciplinare può essere utile nella gestione e cura del suo problema. Come già scritto dai colleghi, l'osteopatia non può agire direttamente sull' esofagite, ma lavorare per gestire e ridurre la sintomatologia, con buoni risultati.
Cordiali saluti

Buonasera, sia l'osteopatia che l'agopuntura possono essere efficaci nel contenimento dei sintomi, soprattutto quando i farmaci non sono efficaci.
l'osteopatia lavora cercando di ripristinare il gioco meccanico e neurlogico tra diaframma, esofago e stomaco. Ovviamente l'alimentazione e lo stile di vita sono importanti, così come la riduzione/controllo dello stress e dell'ansia.
A disposizione per consulenza online e per approfondire il possibile ruolo dell'osteopata.


Buona sera,
Collaborando con un medico Anestesista che si occupa di Agopuntura, le posso consigliare di effettuare entrambi i trattamenti. Infatti la loro sinergia da grandi risultati e il reflusso è uno di quei disturbi che trattiamo con maggior successo.
Cordiali saluti Dott. Lafortezza

Quasi sempre un problema al cardias è legato ad un cattivo lavoro meccanico del muscolo diaframma, il cardias che praticamente è una valvola vi passa attraverso, quando il diaframma per vari motivi scende e non risale, non Ne consente la chiusura, questo comporta la risalita del contenuto dello stomaco verso l’esofago che non avendo le prostraglandine (rivestimento dello stomaco) ne causa l’infiammazione e a lungo andare lesione della mucosa. Trattandolo Il diaframma e agendo sulle cattive abitidini, sicuramente si riducono i sintomi... qualora non ci fosse già una patologia più seria in atto.
Ti invitiamo a fare una visita: Consulenza online - 40 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.

Buongiorno.
Importante che il reflusso esofageo, sia stato diagnosticato da una visita specialistica; consiglio un esame , per approfondire , la gastroscopia.
Consiglio una nutrizionista, osteopatia , psicologo , agopuntura.

Buongiorno, non conosco i possibili effetti dell'agopuntura. Per esperienza ormai pluridecennale, le posso dire che il trattamento osteopatico può essere utile per migliorare i sintomi del reflusso.

L'osteopatia ha una buona efficacia, io personalmente feci una tesi sul Reflusso gastrointestinale, già dopo 2 trattamenti osteopatici si notavano miglioramenti sui sintomi principali (rigurgito acido e bruciore).

Salve, credo che l’osteopatia possa beneficiarle parecchio, considerando il fatto che il lavoro possa aiutarla ad avere meno fastidi. Rispetto molto anche l’agopuntura. Saluti

Le consiglierei di rivolgersi a un medico che pratica la medicina ortomoleculare. .Dubito che osteopatia oppure agopuntura possono risolvere il suo problema, ma possono essere una valida tearpia ddi sostegno

Buongiorno vedo che i miei colleghi hanno già sviscerato il problema. Da osteopata le dico che spesso la diagnosi medica è sbagliata quindi in prima istanza bisogna assicurarsi che sia davvero esofagite da reflusso legata alla valvola incontinente ma spesso son altre le problematiche che portano a questo problema.
L'agopuntura funziona ma ho spesso pareri discordanti tra i miei pazienti e non ho una vasta casistica per il suo problema.
Spero dia averle detto comunque qualcosa di nuovo e utile.
Cordialmente.

Buongiorno, i colleghi le hanno già risposto in modo molto approfondito. La terapia osteopatica può essere uno strumento molto utile per gestire i sintomi dell'esofagite da reflusso, ma non cura la problematica. Cordialmente

Buongiorno, partendo con ordine è necessario sapere se il cardias incontinente è una diagnosi fatta da un gastroenterologo o no. Bisogna sapere di che livello sia e se presente ernia jatale e di che tipo. Detto ciò si può capire come agire e valutare se l'osteopatia possa essere di aiuto o meno. L'esofagite può essere una conseguenza di questa incontinenza e per risolverla bisogna agire sulla causa che appunto è il cardias incontinente. Ci sono diversi livelli di incontinenza cardiale il più grave dei quali necessita sicuramente di un piccolo intervento chirurgico, mentre forme più lievi possono trarre beneficio dal trattamento osteopatico. Sicuramente se l'incontinenza è data dalla tensione o dallo spasmo di alcune strutture muscolari, l'osteopatia può essere di grande aiuto mentre se è data da una lassità dei tessuti è già più difficile ma comunque possibile attraverso un ripristino della funzionalità neurologica. Ad ogni modo prima di tutto visita gastroenterologica, poi visita osteopatica. In qualsiasi caso si può dare un chance al corpo e vedere la risposta

Stai ancora cercando una risposta? Poni un'altra domanda

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.