Buonasera, ho 38 anni, da diversi anni soffro, credo, da problemi legati all’ansia stress panico, ho

21 risposte
Buonasera, ho 38 anni, da diversi anni soffro, credo, da problemi legati all’ansia stress panico, ho di frequente disturbi come mal di testa tensivo, vertigini, tensione muscolare, agitazione, sudorazione. Col passare del tempo i sintomi stanno peggiorando e si presentano anche senza nessun motivo condizionando negativamente le mie giornate. Potete darmi consigli o aiutarmi in qualche modo? Grazie mille
Gentilissimo/a,
La sintomatologia che lei descrive si riscontra molto spesso nella pratica clinica. Tuttavia, le cause che la scatenano possono essere diverse.
Il consiglio migliore è quello di affidarsi ad un professionista. Tramite un percorso terapeutico potrà capire come gestire al meglio l'ansia, approfondire le cause scatenanti e diminuire il disagio generale che questa situazione le causa. Resto a disposizione. SJC

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?
Buonasera, la ringrazio per averci descritto il suo problema. Ogni sintomatologia necessita di una attenta analisi. Nessuna storia personale è simile ad un altra. Certamente potrebbe essere un quadro ansioso ma i motivi che sottendono tale disturbo sono sempre personali e riguardano la storia di vita.
Il mio suggerimento è quello di iniziare con un primo colloquio per valutare la sua condizione, per poi ,se fosse necessario, proseguire con un percorso psicoterapeutico. I sintomi psicologici quando perdurano nel tempo emergono senza nessun motivo apparente e questo è segno della necessità di far fronte alla sua condizione così da rimettere in moto la sua esistenza.
Se necessita di confronto rimango a disposizione.
Dott.ssa CB
Salve, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo quanto possa essere difficile convivere con questa situazione riportata. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi e disfunzionali che mantengono in atto la sofferenza impedendole il benessere desiderato.
Ritengo altresì utile un approccio EMDR al fine di favorire la rielaborazione del materiale connesso con la genesi della sofferenza in atto.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL
Buonasera, credo che la cosa migliore sia rivolgersi ad un professionista perché non è possibile dare una risposta univoca al suo quesito. Le problematiche che lamenta necessitano di essere approfondite in uno spazio protetto in modo da poterne comprendere l'origine. Un caro saluto
Buonasera, è difficile darle consigli con le poche informazioni fornite. Sembra consapevole di manifestare sintomi legati all'ansia. Sarebbe utile provare a comprendere che origini ha la sua ansia, partendo dal racconto della sua storia. Non conviene tentare di eliminare l'ansia considerandola una nemica, in genere questo la rinforza, conviene intenderla come segnale di un disagio che va compreso. Può essere di aiuto contattare uno psicologo per una consulenza. A sua disposizione, anche online. Dott.ssa Franca Vocaturi
Buonasera, il fatto che i sintomi da Lei descritti stiano aumentando non corrisponde necessariamente ad una maggiore rilevanza clinica del problema. Sicuramente evitarlo o cercare di risolverlo "da soli" può far sì che queste manifestazioni diventino più nette e invalidanti. Motivo in più per rivolgersi quanto prima ad uno/a psicologo/a per iniziare a lavorarci.
Buonasera, escludendo altre condizioni mediche, se fosse un aumento di stress, ansia e panico, l'unico aiuto sarebbe iniziare una terapia con un professionista che saprà come consigliarla.
Buonasera, anche se le sembrerà strano, l'ansia che prova ha un senso e non avviene a caso. Solitamente i sintomi ansiosi "coprono" vissuti emotivi che rifuggiamo perché troppo forti da elaborare/provare. L'ansia ha un suo messaggio e può insegnarci qualcosa di noi, se la ascoltiamo. Una volta ascoltata diventa meno minacciosa, bisogna però trovare il coraggio e il modo di affrontare emozioni e vissuti che ne sono alla base. Le consiglio di rivolgersi a un professionista che potrà aiutarla a esplorare questi contenuti.
Buon giorno mi spiace molto per la sua situazione. Le posso consigliare di intraprendere un percorso di Psicoterapia individuale per meglio lavorare e imparare a conoscere e riconoscere le sue emozioni così da meglio riuscire a gestirle. Le sarà certamente utile per individuare migliori strategie per far fronte ai suoi vissuti ansiosi. Cordialmente Gian Piero dott Grandi
Buongiorno. Lei descrive una serie di sintomi molto diffusi oggi e che penso necessitino di una consulenza di tipo psicologico. Potrebbe provare a trovare qualche accorgimento per affrontare i momenti difficili ma credo che dovrebbe invece andare a fondo per vedere cosa sta dietro tale sintomatologia. È importante che esplori la sua storia personale e uno psicologo o uno psicoterapeuta può sicuramente aiutarla in questo percorso. Se desidera può contattarmi per un primo colloquio. Cordiali saluti. Dr. Roberto Clemenza
Buongiorno,
Sino disponibile a colloqui online e a intraprendere un percorso mirato per il suo problema legato all' ansia.
Mi contatti online privatamente.
Cordiali saluti
Dott.ssa Laura Francesca Bambara
gentile utente, capisco quanto possa essere difficile e invalidante convivere con questo problema. I sintomi che descrive tuttavia possono essere ricondotti a numerose condizioni sia sul piano più strettamente medico e che a quello psicologico. Ha già avuto modo di consultare uno specialista per quanto riguarda le emicranie e le vertigini? Credo che questo sia il primo passo da fare. Rimango disponibile e la saluto. DR
Buongiorno, le consiglio di intraprendere un percorso psicologico per approfondire i motivi dell'ansia e individuare insieme al professionista delle strategie per attenuarla. Strategie che coinvolgono la parte fisica (esempio, tecniche di respirazione, rilassamento muscolare progressivo), mentale (quali sono i miei pensieri? Cosa posso agire sui miei pensieri?) e comportamentale (come mi comporto quando ho l'ansia? Cosa posso fare?).
Resto a disposizione, dott.ssa Giovanna Volpe, psicologa specializzata in tecniche Psico-corporee e Musicoterapia
Salve,
Consiglio indagini mediche in prima battuta che possano escludere cause di natura organica e successivamente un consulto psicoterapeutico.
Cordiali saluti,
Giada Bruni
Gentilissima utente la rassicuro dicendole che questo suo disagio è risolvibile grazie anche al suo grado di consapevolezza. L’Ansia è una emozione che tutti noi proviamo quando siamo davanti ad una minaccia o pericolo imminente che può essere anche non ben definito ma che potrebbe compromettere qualcosa di importante.
Tutti noi proviamo davanti ad una minaccia, incertezza ed attesa e il nostro corpo risponde mettendosi in uno stato di generale attivazione per essere pronto all’azione. Tutto questo è una normale risposta innata. L’ansia fisiologica ci aiuta ad affrontare la situazione di pericolo. L’ansia diventa patologica quando è associata a situazioni che non sono realmente pericolose ma che il soggetto legge come tali. I disturbi di ansia sono caratterizzati da questa ansia patologica che, a causa della sua persistenza, compromette i contesti di vita della persona come gli eventi da lei descritti. Avrei piacere di offrirle come soluzione tramite EMDR la quale è una efficace tecnica di psicoterapia che ha come obiettivo quello di elaborare esperienze traumatiche o stressanti di diverso genere che possono causare diversi disturbi, tra cui il disturbo di ansia.
Con l’EMDR si può ridurre la carica emotiva distruttiva e pervasiva del disturbo di ansia e ritrovare lo stato di benessere. Resto a sua disposizione per essere ricontattata. Dott.ssa Bachiorri Sara
Prenota subito una visita online: Consulenza online - 35 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.
Buongiorno, ad oggi i sintomi che lei descrive sono molto comuni così come l'ansia che descrive. La parte difficile è capire cosa questa sintomatologia significhi per lei, nella sua unicità ed individualità: per questo le consiglio di trovare un professionista vicino a lei per cercare di identificare cosa si nasconde dietro ai suoi sintomi e trovare un modo per affrontarli qualora si presentino.
Resto a sua disposizione,
dottoressa Alessia Foronchi
Salve per prima cosa sembra opportuno contattare uno specialista per approfondire i temi che accenna nella sua nota e solo successivamente si possono valutare delle ulteriori attività. Un cordiale saluto
Buongiorno, mi spiace molto per la situazione che descrive. Credo che data la sintomatologia che descrive sia importante per lei intraprendere un percorso di terapia, im modo da approfondire le cause del suo malessere.
A disposizione! AV
Gentile utente, concordo con i colleghi. Sperimentare i sintomi da lei descritti per diversi anni è molto invalidante e fonte di sofferenza, le consiglio pertanto di iniziare un percorso di psicoterapia per potersi prendere cura di sè diminuendo la sintomatologia e migliorando il suo benessere psichico. Un caro saluto, dott.ssa Andreoli
Buongiorno, prima di tutto mi dispiace per il disagio da lei espresso. L'ansia può essere molto invalidante e creare un disagio non indifferente nella vita di un individuo.
Per questo motivo le consiglio un percorso di psicoterapia che possa aiutarla non solo a trovare delle strategie per poter meglio gestire l'ansia (eventualmente il terapeuta saprà poi anche consigliarle se sia il caso di rivolgersi ad uno psichiatra per avere il supporto anche di una terapia farmacologica), ma anche ad indagare quali sono le cause di questa ansia per poterci lavorare su.
Resto a disposizione e le auguro una buona giornata.
Dottoressa Monica Mellone
Gentile signora mi fa piacere rispondere alla sua domanda innanzitutto perché mi da l’occasione di soffermare l’attenzione Su una argomento a me caro: Lo Stigma nei confronti della sofferenza emotiva e della patologia psichica. Lei è una giovane donna che da tanti anni riferisce di soffrire di un corteo sintomatologico vago diffuso con una compromissione della qualità di vita . Tanti sintomi , tanta sofferenza e probabilmente una origine comune che rappresenta la causa . Sarebbe interessante conoscere ; ha consultati professionisti ? Ha effettuato indagini in grado di dar vita ad una diagnosi differenziale ( ad es le vertigini che causa hanno?) . E’ Evidente che per nessun altra sintomatologia (ad esempio mal di pancia protratto nel tempo; un dolore anomalo) ci sarebbe stata una attesa senza una iniziativa da parte del paziente a dar vita ad una visita specialistica , ad un percorso di comprensione di cosa stesse accadendo. Aspettiamo , vediamo come andrà; sarà il cambio staGione , capita a tutti…. Etc sono le motivazioni dette , raccontate prese in prestito che stigmatizzano la sofferenza psichica …. Il tempo passa . I sintomi si organizzano e si complicano . Questo è il suo tempo . Si prenda cura di se . Si affidi a professionisti esperti e si curi starà sicuramente meglio . In bocca al lupo

Stai ancora cercando una risposta? Poni un'altra domanda

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.
  • Per ragioni mediche, non verranno pubblicate informazioni su quantità o dosi consigliate di medicinali.

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.


Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.