Indirizzi (2)

Via Claudia Quinta, 3 Ostia Antica, Roma
Studio di Odontoiatria Ricostruttiva ed Implantologia

Questo specialista non offre prenotazioni online a questo indirizzo

Assicurazioni sanitarie accettate presso questa sede

Pazienti senza assicurazione sanitaria

Assidai

Ca.Di.Prof. + 4 Altro


Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini a partire da 5 anni
Assegno, Bonifico, Contanti
06 565.....

Detartrasi professionale • da 100 €

Visita odontoiatrica


Via Urbana 12/ C, Roma
Studio di Odontoiatria Ricostruttiva ed Implantologia

Questo specialista non offre prenotazioni online a questo indirizzo

Assicurazioni sanitarie accettate presso questa sede

Pazienti senza assicurazione sanitaria

Assidai

Ca.Di.Prof. + 4 Altro


Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini a partire da 5 anni
Contanti, Assegno, Bonifico, + 2 Altro
06 048.....
351 584.....

Detartrasi professionale • da 100 €

Visita odontoiatrica


Esperienze

Su di me

Carlo De Peppo, dottore con laurea in Medicina e chirurgia dal 1982 ottenuta presso l' Università di Roma "La Sapienza". È iscritto all'albo Provincia...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Carie dentaria
  • Malattia parodontale
  • Protesi
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università degli Studi di Roma - La Sapienza

Specializzazioni

  • Chirurgia Odontostomatologica
  • Endodonzia
  • Gnatologia
Visualizza altre informazioni

Foto


Competenze linguistiche

Francese, Inglese

Prestazioni e prezzi

Detartrasi professionale


Via Claudia Quinta, 3 Ostia Antica, Roma

da 100 €

Studio di Odontoiatria Ricostruttiva ed Implantologia


Via Urbana 12/ C, Roma

da 100 €

Studio di Odontoiatria Ricostruttiva ed Implantologia


Visita odontoiatrica


Via Claudia Quinta, 3 Ostia Antica, Roma

Studio di Odontoiatria Ricostruttiva ed Implantologia


Via Urbana 12/ C, Roma

Studio di Odontoiatria Ricostruttiva ed Implantologia

Recensioni

Hai avuto una visita con Dr. Carlo De Peppo?

Scrivi una recensione, parla della tua esperienza. Centinaia di pazienti ti saranno grati!

Scrivi una recensione

Risposte ai pazienti

ha risposto a 5 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Salve.Una protesi su incisivo laterale superiore se bombata o con bordo a a circa mezzo millimetro dalla gengiva puo' essere considerata un errore ?Il dentista ha detto che e' normale cosi poiche' potrei pulire il solco gengivale ma non si potrebbe pulire lo stesso anche se il bordo fosse sotto gengiva? Chi mi da la certezza che questo tipo di protesi protegga il moncone dalla formazione di tartaro e formazione di carie futura?La cosa anomala e' che io ho richiesto la chiusura della protesi sotto gengiva e il dottore mi ha garantito che sarebbe stata cosi non facendomi provare un provvisorio e nemmeno rilasciandomi una carta o un certificato di conformita'(nella fattura ha scritto soltanto cure odontoiatriche).Devo richiederla?Inoltre il mio dente naturale toccava in un punto sull'incisivo adiacente mentre questa protesi tocca per un cm quel dente riducendo lo spazio per inserire lo scovolino segno secondo me che la forma del manufatto e' incongrua.

    Salve , come sempre una visita clinica permette di dirimere ogni dubbio anche se la Sua descrizione , molto particolareggiata , non sembrerebbe lasciare molti dubbi .
    Una fotografia di un primo piano della corona potrebbe dare già molte info utili a risolvere i dubbi in merito .
    Sempre disponibile , buona giornata .

    Dr. Carlo De Peppo

  • Buonasera,
    un mese fa mentre facevo dei movimenti di apertura alla bocca ho avuto un fortissimo dolore che si irradiava in tutta la mandibola dx, non riuscivo ad aprire la bocca ed avevo la sensazione che i denti nel lato destro non riuscissero a toccarsi se cercavo di serrare i denti. Dopo qualche tempo il dolore è passato ma attualmente ho un rumore come di sfregamento ogni qualvolta apro e chiudo la bocca e si accentua particolarmente quando mastico.
    Ho effettuato una RM massicciofacciale che ha riportato: "a destra il menisco articolare in massima apertura appare bloccato posteriormente, con riduzione dell'escursione articolare del condilo corrispondente rispetto a quello controlaterale". Ho letto in internet che questa condizione del blocco posteriore è rara; si può curare? avrò bisogno di un intervento? quali potrebbero essere le eventuali terapie?
    grazie a chi risponderà

    Salve , come può sembrare ovvio, ma non lo è, non si può prescindere da una visita specialistica semeiotica x valutare il grado di dislocazione posteriore del menisco in questione. Bisogna tenere presente che la situazione nella quale si è trovato/a si è fortunatamente risolta spontaneamente ma può essere il campanello d'allarme di una possibile sub-lussazione della mandibola con eventuale rischio di lussazione vera e propria che è una delle uniche vere 2 emergenze di pronto soccorso odontoiatrico.
    Sicuramente sarebbe molto utile un ciclo di sedute decontratturanti e miorilassanti con un fisioterapista dell'Atm al termine del quale fare una rivalutazione x decidere la terapia da effettuare , conservativa con byte funzionalizzati , o chirurgica, o ancora semplicemente protesica, buona giornata.

    Dr. Carlo De Peppo

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Carlo De Peppo, dottore con laurea in Medicina e chirurgia dal 1982 ottenuta presso l' Università di Roma "La Sapienza". È iscritto all'albo Provincia...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Carie dentaria
  • Malattia parodontale
  • Protesi
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università degli Studi di Roma - La Sapienza

Specializzazioni

  • Chirurgia Odontostomatologica
  • Endodonzia
  • Gnatologia
Visualizza altre informazioni

Foto


Competenze linguistiche

Francese, Inglese

Ricerche correlate