Ciao, vi scrivo per chiedere un vostro parere. Ho 30 anni e sto da poco con un ragazzo che mi tratt

17 risposte
Ciao, vi scrivo per chiedere un vostro parere.
Ho 30 anni e sto da poco con un ragazzo che mi tratta benissimo. Io non sono presa quanto lui, anzi ci sono anche delle cose (fisicamente parlando) che non mi piacciono, ma lui ha insistito per provare a stare insieme e mi sono detta di provarci perché è davvero bravo e ho paura di non trovarne un altro così.

Tuttavia in questi mesi il mio sentimento non è cresciuto, a differenza sua. L'altro giorno i miei dubbi vengono confermati perché subentra anche una preoccupazione economica: mi ha confessato che in 10 anni che lavora ha messo da parte solo 5000 euro. Io sono rimasta allibita perché sapevo che aveva grandi progetti che non si possono affrontare con così poca disponibilità. Secondo voi è normale, dopo 11 anni di lavoro stabile e vivendo coi suoi, aver messo da parte così poco? Mi ha raccontato quali sono state le sue spese, ma a me questa cosa preoccupa non poco. Già non ero molto convinta, questa faccenda ha solo fatto venire la voglia di lasciar perdere.

Al pensiero mi sento malissimo perché lui prova qualcosa di forte per me e farebbe di tutto, ma non posso stare con una persona che mi piace a metà, e in più con questa situazione finanziaria. Cioè voglio dire, se lo avessi amato probabilmente non parlerei così, ma non trovo la motivazione nel cercare di impegnarmi a risolvere la questione (che poi c'è poco da risolvere se non cominciando a mettere da parte).

Io non sono ricca e non sono stata aiutata da nessuno, ma ho fatto dei sacrifici per mettermi da parte una bel gruzzolo in pochi anni di lavoro. Tra poco partiamo per un viaggio e sarà anche il mio compleanno e sto malissimo all'idea di volerlo lasciare dopo il viaggio e dopo che spenderà altri soldi per me. Sto provando a fargli capire che non voglio nulla, e a volte si sente offeso perché non vuole essere trattato da "povero". Io lo capisco e sono molto delicata, non gli ho mai detto delle cose offensive, ma lui capisce perché lo dico e ci resta male. Cosa consigliate?
Salve, mi spiace molto per la situazione ed il disagio espresso e comprendo quanto possa essere difficile per lei convivere con questa situazione riportata.
Ritengo importante che lei possa ritagliarsi uno spazio per capire ciò che sente e ciò che prova verso questa persona dunque la invito a richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli ed elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi alla situazione da lei riportata e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta possa aiutarla ad identificare pensieri rigidi e disfunzionali che impediscono il cambiamento desiderato e mantengono la sofferenza in atto.
Resto a disposizione anche online Cordialmente dott FDL

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?
Ciao,
Sulla questione dei soldi dipende da come li ha utilizzati probabilmente non ha badato molto a spese e non ha pensato o voluto o potuto metterli da parte pensando al futuro.
La questione più importante sono i sentimenti che provi per lui.
Penso che chiedere un consulto ti può aiutare a fare maggiore chiarezza sbloccarti e capire come gestire questa situazione.
Resto a disposizione
Dott. Michele Arnaboldi.
Buongiorno, grazie per la condivisione.
Da quello che scrive mi sembra che si sia sforzata di far funzionare una possibile relazione. Riferisce dei dubbi a livello di attrazione fisica, le preoccupazioni economiche e sentimenti non cresciuti. A me sembra che lei abbia già maturato una decisione, si tratta solo di agirla. A livello economico è difficile comprendere le dinamiche, l'uso dei soldi è una questione molto variabile e soggettiva. Se questo ragazzo avesse avuto più risparmi da parte, lei sarebbe più convinta a costruirci una vita insieme? Si interroghi anche su cosa per lei è significativo e importante in una relazione.
Cordialmente, Dott.ssa Ilaria Truzzi
Buongiorno,
potrebbe essere utile per lei aprire una riflessione su ciò che sente per questa persona. Se una parte di lei non è convinta, è utile riflettere sui motivi. Un consulto psicologico può certamente aiutarla.
Cordialmente, EP
Buongiorno,
mi dispiace per la situazione che sta vivendo.
Purtroppo succede che, per quanto una persona ci possa voler bene e far sentire amati, i propri sentimenti non siano gli stessi o almeno, non vadano oltre un affetto sì sincero, ma amicale.
Ci sta anche avere dato una chance a questa relazione, per certi versi, ma se la situazione non è cambiata ...
Vi siete mai confrontati sull'argomento "sentimenti" in maniera aperta e sincera?
Dal suo messaggio, sembrerebbe che lei abbia già in mente "cosa fare", ma che qualcosa la blocchi. Seguendo questa ipotesi, potremmo chiederci se l'attenzione da lei posta sulla situazione economica di questa persona non sia legata alla "ricerca di un motivo razionale per lasciarlo"?
Credo potrebbe essere utile, per lei, aprire una riflessione su ciò che prova e nulla le vieta di chiedere aiuto ad uno/a Psicologo/a in questo.
Che cosa cerca in una relazione?
Perchè ha paura di "non trovarne un altro cosi bravo"? Ci sono altre paure, legate al campo relazionale?
Rimango a sua disposizione, anche on line.
Cordiali saluti
GR
Buongiorno utente, in questa relazione mi sembrano mancare attrazione fisica e coinvolgimento a livello sentimentale, ossia ciò che caratterizza anche la prima fase dell'innamoramento.
Credo che a preoccuparla ci sia dell'altro, al di là della cifra che quest'uomo ha messo da parte in 10 anni di lavoro (questione che però non ci riguarda)

Le suggerirei di focalizzarsi sulla sua paura di non trovare un'altra persona brava come lui.
È sicura che vuole al suo fianco una persona che abbia come prerequisito quello di essere "brava"? Che cosa vuol dire secondo lei? E soprattutto chi è NON bravo?

Le suggerisco un percorso psicologico per fare un po' di chiarezza su ciò che cerca, ma soprattutto su ciò che prova.

A disposizione,
Dott.ssa Angela Ricucci
Gentile utente, le è fin troppo chiaro che non nutre lo stesso sentimento di questa persona e se non ho capito male ha intenzione di far terminare questo rapporto. Serve allora coraggio per dirsi le cose come stanno.
Molto spesso non ci si lascia per non far soffrire l’altra persona, pur se questo all’apparenza sembra un gesto altruistico non lo è, perché si sta prolungando la sofferenza da ambo le parti. Lei non può offrire a lui quello di cui ha bisogno e lui non sarà abbastanza per lei.
Gentile utente di mio dottore, grazie per aver condiviso con noi il suo vissuto!
Dalle sue parole mi è chiara la sua difficoltà di continuare la sua relazione con questa persona, credo al di là del fattore economico. Non le piaceva e la insistenza di questo ragazzo l'ha convinta; le capita spesso seguire strade delle quali non sia convinta oppure il fatto che fosse un "bravo" ragazzo è stato un fattore decisivo, e si è mai chiesta cosa vuol dire "bravo"?
Queste domande potrebbero essere un punto di partenza per potersi dare delle risposte anche a qualche domanda nascosta dietro questa sua relazione.
La invito a riflettere sulla possibilità di intraprendere un percorso psicologico. Rimango a sua disposizione.
Dr.ssa Giakoumi Alexandra
Gentile utente, la sua domanda contiene già tutte le risposte che le servono. Lei sta con il suo ragazzo "da poco", dunque vi trovate nella prima fase del rapporto, quella dell'innamoramento, in cui ognuno è naturalmente portato a idealizzare il partner e in cui l'attrazione fisica è al suo apice. Eppure, per usare le Sue parole, ci sono cose di lui che non le piacciono (fisicamente parlando), lui le "piace a metà", si definisce non "molto convinta" e infine, rispetto alla situazione finanziaria, lei stessa conclude dicendo: "se lo avessi amato probabilmente non parlerei così, ma non trovo la motivazione nel cercare di impegnarmi a risolvere la questione". Alla luce di tutto questo, per decidere cosa fare con questo ragazzo Lei non ha bisogno di chiedere consiglio a uno psicologo, anzi credo che Lei sappia già cosa dovrebbe fare con lui. Discorso diverso per il senso di colpa, che adesso la sta bloccando, e che forse la farebbe stare male nel caso in cui Lei lasciasse il suo ragazzo. Per affrontare ed elaborare il senso di colpa, il supporto di un professionista potrebbe essere d'aiuto. Cordiali saluti. Tullio Tinti
Buonasera, comprendo la difficoltà della situazione. Tuttavia mi chiedo e le chiedo cosa la tiene in questa relazione, dato che lei stessa evidenzia uno scarso interesse da parte sua a fronte di un maggior coinvolgimento da parte del suo partner. Ovviamente non glielo chiedo per colpevolizzarla ma solo per aiutarla a focalizzare quali aspetti di lei si 'incastrano' con il suo compagno tenendola dentro una relazione poco appagante. Un caro saluto
Salve, posso immaginare come la possibilità di trasmettere quello che sente ad una persona che prova dei sentimenti per lei possa crearle delle difficoltà. I suoi dubbi e le sue incertezze a livello interpersonale potrebbero evidenziare un processo di cambiamento che si sta affacciando dentro di lei, dove le scelte prese precedentemente possono essere messe in discussione. Ciò che lei sente dovrebbe essere il suo metro per prendere le decisioni che lei ritiene opportune per il suo benessere psichico. Un caro saluto
E' comprensibile che tu ti stia interrogando se, oltre ai sentimenti, la convenienza possa essere un buon motivo per restare con il tuo ragazzo. Dal momento che hai trovato la tua risposta, mi sembra che il motivo per cui chiedi consiglio sia un problema morale. Pare anche che tu abbia deciso se e quando lasciarlo, ma questa modalità che hai scelto dici che ti crea malessere. A questo punto, mi chiedo: Qual è la modalità che ti farebbe stare meglio? Se non hai una risposta, forse serve più di un messaggio per capire cosa desideri davvero, nella vita, da una relazione. Varie questioni che qui non si possono approfondire per forza di cose, come il motivo per cui hai instaurato questa relazione, possono essere il tema di una consulenza con uno/a psicologo/a dedicata esclusivamente ad affrontare questa tua difficoltà.
Salve, mi dispiace per il suo disagio. Percepisco in lei la tendenza a volersi adattare e la sento confusa. Da un lato il dubbio su quello che prova, dall'altro l'aspetto economico di questo ragazzo e il possibile futuro come coppia.
Quello che le posso consigliare è semplificare, domandarsi solo cosa prova lei, cosa sente per questa persona e se ci sono i presupposti in tal senso. Come mai vuole forzarsi in questa situazione? Le suggerisco un percorso psicologico che sicuramente le può essere di grande aiuto nel comprendere meglio queste sue dinamiche interne e magari ritrovare una maggiore autenticità, ascolto di sé, un nuovo approccio anche alle relazioni. Rimango disponibile per un primo colloquio gratuito, dott.ssa Michela Zibellini
Ritengo che tu stia attraversando un momento difficile, con dubbi sul tuo sentimento per il tuo ragazzo e preoccupazioni per la sua situazione finanziaria.

È comprensibile che tu voglia essere con qualcuno che ami completamente, e non c'è niente di sbagliato nel voler essere felice e soddisfatta in una relazione. Tuttavia, è importante capire che l'amore può richiedere tempo per crescere e svilupparsi, quindi potrebbe essere utile dare alla tua relazione un po' di tempo in più per vedere se il tuo sentimento per lui può crescere.

Per quanto riguarda la sua situazione finanziaria, capisco la tua preoccupazione. Tuttavia, è importante valutare il suo lavoro e la sua situazione in modo equilibrato e capire le sue priorità finanziarie e le sue spese. Forse potreste avere una conversazione franca e aperta sulla vostra situazione finanziaria, sulle spese e sui vostri obiettivi a lungo termine. Potresti scoprire che ha delle buone ragioni per non aver messo da parte molti soldi, e potresti anche essere in grado di aiutarlo a gestire meglio le sue finanze.

In ogni caso, è importante essere onesti e trasparenti l'uno con l'altro riguardo ai vostri sentimenti e alla vostra situazione. Se senti che non sei pronta per impegnarti in una relazione seria, o se i tuoi dubbi sono troppo grandi, potrebbe essere giusto per te porre fine alla relazione. Tuttavia, fallo in modo rispettoso e gentile, e cerca di evitare di ferire i suoi sentimenti il più possibile.

In generale, ti consiglio di prenderti del tempo per riflettere sui tuoi sentimenti e sulle tue priorità, e di parlare con il tuo ragazzo apertamente e onestamente riguardo alla situazione. Cerca di essere rispettosa e gentile con lui, e di essere sincera con te stessa riguardo ai tuoi sentimenti e ai tuoi obiettivi a lungo termine. Qualora volesse approfondire la invito a contattarmi in Direct Message.
Prenota subito una visita online: Colloquio psicologico clinico - 35 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.
Ciao,

capisco che tu stia attraversando un momento difficile nella tua relazione. Da un lato, sei attratta dal tuo ragazzo e ci tieni a lui, ma dall'altro lato, non sei convinta della relazione e sei preoccupata per le sue finanze.

È importante che tu sappia che non sei sola in questo. Molte persone si trovano a fare i conti con le proprie emozioni quando si trovano in una relazione che non sta funzionando.

Nel tuo caso, il fatto che non sia scattata la scintilla con il tuo ragazzo è un indizio importante. È probabile che tu non sia innamorata di lui, e questo è un sentimento che non si può forzare.

La situazione finanziaria del tuo ragazzo è un altro fattore da considerare. È vero che non è normale, dopo 10 anni di lavoro stabile e vivendo coi suoi, aver messo da parte così poco. Questo può essere un segno che il tuo ragazzo non è bravo a gestire le proprie finanze, oppure che ha altri problemi economici di cui non ti ha parlato.

In ogni caso, il fatto che tu sia preoccupata per le sue finanze è un segnale che la relazione non ti sta dando la sicurezza e la stabilità che cerchi.

Ti consiglio di riflettere attentamente su come ti senti e su cosa vuoi. Se pensi che la relazione non abbia futuro, è meglio essere onesta con il tuo ragazzo e lasciarlo.

So che è difficile, ma è importante che tu faccia quello che è meglio per te.

Ecco alcuni consigli che possono esserti utili:

Prenditi del tempo per riflettere sulle tue emozioni. Cosa provi per il tuo ragazzo? Cosa ti piace e cosa non ti piace di lui?
Parla con qualcuno di cui ti fidi, come un amico, un familiare o un terapista. Poter condividere le tue emozioni con qualcuno può aiutarti a vederle più chiaramente.
Confrontati con il tuo ragazzo. Parlagli di come ti senti e delle tue preoccupazioni.
Se decidi di lasciare il tuo ragazzo, cerca di farlo con delicatezza e rispetto. Ricorda che lui si è preso cura di te e che prova dei sentimenti per te.

Ti auguro di trovare la forza di prendere la decisione giusta per te.
Buonasera. Capisco il problema che riporta, e penso che un percorso psicologico, che sia individuale oppure di coppia, possa essere utile per comprendere dettagliatamente le ragioni per cui nonostante la questione economica illustrata è ancora oggi dentro questa relazione.
Resto a disposizione sia in presenza che online.
Dott. Fabio Sebastiano Bellasio
Gentile utente, la ringrazio per aver condiviso i suoi dubbi con noi. Comprendo le sue difficoltà e le sue preoccupazioni, e mi dispiace per i vissuti negativi che queste le provocano. Qualora dovesse ritenerlo opportuno o necessario, mi rendo disponibile a cominciare con lei un percorso , che potrebbe tornarle utile per esplorare ed approfondire le sue emozioni, esperienze e valori al fine di trovare una strada percorribile e ritrovare la serenità.
Tenga a mente che il benessere mentale è una priorità, e trovare il professionista giusto può fare la differenza.
Qualora dovesse avere dubbi, domande, o perplessità riguardo al mio lavoro non esiti a contattarmi.
Un caro saluto, dott. Daniele D’Amico.
Prenota subito una visita online: Consulenza online - 30 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.

Stai ancora cercando una risposta? Poni un'altra domanda

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.
  • Per ragioni mediche, non verranno pubblicate informazioni su quantità o dosi consigliate di medicinali.

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.


Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.