Buongiorno, da qualche mese ho dei dolori molto forti al ginocchio sx con irrigidimento. Il mio medico di base mi ha prescritto una radiografia dove è risultata una lieve artrosi che però non giustificava il dolore. Ho eseguito una RM e qui è risultato che si è formata dell'acqua nel ginocchio dovuta alla cisti di Baker, che tra l'altro si vede ad occhio nudo. Sto mettendo ghiaccio, ho fatto il cortisone ma la situazione non è cambiata. Ora lamia domanda è si puo intervenire chirurgicamente ed eliminare la ciste?
Grazie
Buonasera,
Dovrebbe rivolgersi ad un ortopedico per decidere come intervenire.
In linea generale, le cisti di Baker vengono operate quando causano dolore e evidente limitazione articolare del ginocchio. In base alle dimensioni e alla posizione possono essere operate in artroscopia o con recisione.
In attesa di consulto ortopedico, può comunque continuare a mettere ghiaccio, tenere arto sollevato e cercare di caricare meno peso possibile sulla gamba.
Cordialmente.

Buongiorno, guardi è una domanda che mi viene posta spesso in visita, in quanto il paziente leggendo il referto si preoccupa di questa cisti e avendo dolore posteriormente quando piega il ginocchio pensano che sia il problema. la cisti di Baker è in realtà una borsa sierosa del muscolo gastrocnemio che si trova posteriormente e comunica con l'articolazione del ginocchio. quando a causa di un problema articolare, come una lesione meniscale, o alla cartilagine il ginocchio si gonfia il liquido va nella borsa creando la cisti di Baker. Quindi si per se non è il problema ma il risultato di un problema articolare, risolto quello la cisti si riduce o si svuota completamente. quindi non si opera e le consiglio una visita ortopedica per capire quale sia il reale motivo del gonfiore. cordiali saluti dott Francesco Chiazzolla

La cisti di Baker è solo una manifestazione secondaria ad un problema dei componenti del ginocchio (menischi, legamenti, cartilagine) che provocano idrato. La cisti è normalmente in comunicazione con l'articolazione perciò se non si risolve il problema che provoca l'aumento del liquido sinoviale del ginocchio è perfettamente inutile andare a trattare chirurgicamente la sola cisti. Probabilmente dovranno essere considerati la sua età, eventuali pregressi traumi al ginocchio, congruenza femoro-rotulea, condizioni della cartilagine visibili alla RMN che talvolta possono essere meno gravi di quelle che si vedono se viene programmata un'artroscopia. Ne deve parlare col suo ortopedico di fiducia se il problema persiste.

Dott. Giovanni Cavinato
Dott. Giovanni Cavinato
Fisioterapista, Osteopata, Posturologo
Saluzzo
Gentile signore, concordo con tutto quanto descritto dagli specialisti di cui sopra, le aggiungo che, trattandosi di un problema che si manifesta per causa indiretta, ossia di situazioni che coinvolgono le strutture condro, tendino, muscolari del ginocchio, fossi in Lei, oltre che valutare eventuali interventi sulle diverse strutture, andrei a valutare il motivo per cui queste strutture hanno subito un danno o un processo di degenerazione. Diversamente si andrebbe ad agire sempre su cause secondarie e non sul vero problema che potrebbe derivare da uno scompenso posturale che coinvolge la struttura del suo ginocchio e che, per età o per attività particolarmente stressanti di carico, hanno definito il quadro sintomatologico che ci ha descritto. Pertanto, a mio avviso, la soluzione al suo problema non può ridursi ad un intervento esclusivamente locale prescindendo da una causa più probabilmente strutturale e riguardante l'equilibrio posturale del suo intero scheletro e di quanto questo incida, per ora, sul suo ginocchio. Buona giornata, Dott. Giovanni Cavinato.

Specialisti per Artrosi

Lucia Bianchini

Lucia Bianchini

Fisioterapista, Ortopedico, Osteopata

Anguillara Sabazia

Remo Corinti

Remo Corinti

Anestesista, Terapeuta, Agopuntore

Civitavecchia

Alberto Caramagno

Alberto Caramagno

Ortopedico

Mantova

Francesco Giacalone

Francesco Giacalone

Ortopedico

Torino

Giulio Pugliesi

Giulio Pugliesi

Ortopedico

Villa San Giovanni

Giulio Di Filippo

Giulio Di Filippo

Osteopata

Lanciano

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 35 domande su Artrosi

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.