Non hai trovato il profilo del dottore?
Crealo ora Created with Sketch.

Il dottore racconta

Con quale frequenza consigli di effettuare una visita dermatologica di controllo dei nei?

In genere si consigliano visite annuali, ma dipende molto dal tipo di nei in questione. Alcuni di essi vanno monitorati più spesso, ogni 3-6 mesi ad esempio. In caso di modificazioni particolari vanno asportati.

Nella tua esperienza, vi sono delle patologie dermatologiche che la gente spesso ignora e che invece dovrebbero essere curate con prontezza?

Negli ultimi anni abbiamo osservato un aumento sensibile di tumori cutanei maligni, sia melanomi che carcinomi. Spesso il paziente sottovaluta piccole formazioni che non "danno fastidio", ma che inesorabilmente evolvono negativamente. Se fossero diagnosticati e curati per tempo, sarebbe molto meglio.

Quali sono i rimedi più efficaci per combattere l'acne?

L'acne è una patologia molto comune e da non sottovalutare. I risvolti clinici e psicologici dei pazienti che ne sono affetti, non vanno sottovalutati. Disponiamo oggi di numerosi presidi topici, sistemici e strumentali che, se usati saggiamente, offrono ottimi risultati sul piano patologico ed estetico. Antibiotici, derivati della vit. A, esfolianti , laserterapia, Pdt. e molto altro ad arricchire la lista dì tecniche efficaci, sia nella fase acuta che negli esiti cicatriziali che la malattia può lasciare.

Quale domanda ricevi più spesso dai tuoi pazienti? Come rispondi?

"Dottore, mi rimarranno segni indelebili, a causa della mia patologia?" Io cerco sempre di tranquillizzarli, spiegando loro che oggi disponiamo di molte tecniche efficaci. Cerco di essere sincero e di chiarire bene al paziente di che si tratta e come intervenire. Oggi l'utizzo di internet, che indubbiamente ha portato molte informazioni agli utenti, talvolta produce però una maggiore confusione, vista la quantità di notizie, molte non controllate scientificamente. I pazienti non sono medici e talvolta "leggono" le notizie in modo erroneo..