La dieta chetogenica, comunemente nota come dieta cheto, è un piano alimentare unico progettato per indurre uno stato metabolico noto come chetosi nel corpo umano. Questa dieta è caratterizzata da un basso apporto di carboidrati, un consumo moderato di proteine e un elevato apporto di grassi. Il principio alla base di questa pratica dietetica è quello di costringere il corpo a bruciare grassi anziché carboidrati per ottenere energia.

Scegli la città in cui stai cercando il servizio

A cosa serve la dieta chetogenica

La dieta chetogenica serve a diversi scopi. Per molti, è uno strumento per la perdita di peso grazie alla sua capacità di bruciare efficacemente il grasso corporeo. Questa dieta può aiutare le persone a liberarsi di quei chili in eccesso, contribuendo alla salute e al benessere generale. È anche utile per le persone con diabete poiché può contribuire al controllo dei livelli di zucchero nel sangue.

Oltre alla perdita di peso e al controllo del diabete, la dieta chetogenica viene utilizzata anche per il trattamento di disturbi neurologici, tra cui l'epilessia. Può essere utile anche nel trattamento di altre condizioni di salute, come la malattia di Alzheimer, il morbo di Parkinson e alcuni tipi di cancro.

Inoltre, la dieta chetogenica può potenziare la funzione cerebrale, migliorare la salute del cuore e aumentare i livelli di energia.

Come funziona la dieta chetogenica

La dieta chetogenica funziona spostando il metabolismo del corpo dai carboidrati ai grassi. Normalmente, il corpo utilizza il glucosio (derivato dai carboidrati) come principale fonte di energia. Tuttavia, con una dieta chetogenica, l'apporto di carboidrati viene notevolmente ridotto, costringendo il corpo a cercare una fonte di energia alternativa.

In assenza di glucosio, il fegato inizia a convertire il grasso immagazzinato in molecole chiamate chetoni, un'efficiente fonte di energia per il cervello. Questo stato metabolico, noto come chetosi, è l'obiettivo finale della dieta chetogenica. È uno stato in cui il corpo brucia grassi ininterrottamente, portando alla perdita di peso e ad altri benefici per la salute.

Per quanto tempo si può mantenere una dieta chetogenica

La durata della dieta chetogenica varia da persona a persona, dipendendo in gran parte dagli obiettivi individuali di salute e da quanto bene ci si adatta a questo stile di vita. Alcune persone seguono la dieta per diversi mesi per raggiungere specifici obiettivi di perdita di peso o di salute, mentre altre la adottano come uno stile di vita a lungo termine.

È importante notare che la transizione a una dieta chetogenica può essere impegnativa, specialmente all'inizio. Spesso sono necessarie alcune settimane affinché il corpo si adatti a bruciare grassi per ottenere energia anziché carboidrati. Questa fase iniziale, spesso chiamata ""influenza cheto"", può essere accompagnata da sintomi come affaticamento, mal di testa e irritabilità.

Dieta chetogenica: costo medio in Italia

Il costo di una sessione di dieta chetogenica può variare notevolmente a seconda di diversi fattori, tra cui le credenziali e l'esperienza del nutrizionista o del dietista, la posizione geografica e la durata e la completezza della sessione. Tipicamente, una singola sessione con un dietista registrato o un nutrizionista può variare tra 50 e 150 €. Alcuni piani sanitari possono coprire la consulenza dietetica o la terapia nutrizionale medica, quindi è utile verificare con il proprio fornitore di assicurazione se è possibile ottenere un rimborso dei costi.

Dieta chetogenica: specialisti e cliniche consigliati

Roma

Prof. Vincenzo Marzolla

Nutrizionista

Viale Tito Labieno 15, Roma
255 recensioni
Mostra profilo
Dott.ssa Elena Colabianchi

Nutrizionista, Chinesiologo

Via Gaetano Astolfi 31, Roma
48 recensioni
Mostra profilo

Milano

Dott.ssa Rosy Zampogna

Nutrizionista

Viale Monte Nero 76, Milano
669 recensioni
Mostra profilo
Dott.ssa Giulia Cazzato

Nutrizionista

Via Molino delle Armi 25, Milano
27 recensioni
Mostra profilo

Napoli

Dott.ssa Pamela Pecoriello

Nutrizionista, Covid test

Via Dei Fiorentini, 61, Napoli
66 recensioni
Mostra profilo
Dott. Nello Arianna

Dietista, Nutrizionista

Via Giuseppe Tropeano, 24, Napoli
24 recensioni
Mostra profilo

Torino

Dott.ssa Erica Legname

Nutrizionista

Via Lagrange 10, Torino
85 recensioni
Mostra profilo
Dott.ssa Nadia Leanza

Psicoterapeuta, Dietologo

Via Claudio Beaumont 19, Torino
11 recensioni
Mostra profilo

Domande frequenti

Quali cibi si consumano nella dieta chetogenica?

La dieta cheto include principalmente alimenti ricchi in grassi sani e poveri in carboidrati. Questi includono carne, pesce, uova, formaggio, noci e semi, oli sani, avocado e verdure a basso contenuto di carboidrati. Le bacche sono i frutti preferiti a causa del loro basso contenuto di zuccheri.


A cosa serve la dieta chetogenica nel caso del cancro?

La ricerca ha indicato che la dieta chetogenica potrebbe potenzialmente essere benefica nel trattamento del cancro. Alcuni studi suggeriscono che le cellule tumorali, a differenza delle cellule normali, non possono metabolizzare efficientemente i chetoni per ottenere energia. Ciò significa che riducendo l'apporto di carboidrati e aumentando la produzione di chetoni attraverso una dieta chetogenica, potrebbe essere possibile privare di nutrimento le cellule tumorali mentre si nutrono le cellule sane. È importante notare che chiunque stia considerando questo approccio dovrebbe farlo sotto la supervisione di un professionista sanitario.


Come funziona la dieta chetogenica nell'epilessia?

La dieta chetogenica è stata utilizzata per quasi un secolo per trattare l'epilessia farmaco-resistente, in particolare nei bambini. La dieta altera il metabolismo energetico nel cervello, riducendo la frequenza delle crisi epilettiche. Sebbene non sia del tutto chiaro perché questa dieta funzioni per il controllo delle crisi, una teoria suggerisce che i chetoni prodotti durante la chetosi forniscono una fonte di energia aggiuntiva per il cervello, aiutando a stabilizzare la funzione neuronale e ridurre l'attività delle crisi.


Quali effetti collaterali può causare la dieta chetogenica?

Come qualsiasi cambiamento significativo nella dieta, la dieta chetogenica può avere effetti collaterali, specialmente durante il periodo di transizione iniziale. Questi possono includere affaticamento, mal di testa, nausea, disagio digestivo e diminuzione delle prestazioni nell'esercizio fisico, comunemente noto come ""influenza cheto"".

Con il tempo, man mano che il corpo si adatta alla nuova fonte di energia, questi sintomi tendono a diminuire. Tuttavia, il rispetto a lungo termine della dieta chetogenica può comportare potenziali rischi, tra cui carenze nutrizionali, problemi epatici e sbalzi d'umore. Consulta sempre un professionista sanitario prima di iniziare una nuova dieta, specialmente se esistono altre problematiche di salute.


Quali alimenti sono vietati nella dieta chetogenica?

In una dieta chetogenica, generalmente si evitano alimenti ricchi in carboidrati. Questo include cibi zuccherati come torte, biscotti e bevande gassate, nonché cereali, frutta (ad eccezione delle bacche), legumi, verdure amidacee e alcune salse o condimenti che contengono zucchero.


La dieta chetogenica è una dieta anti-infiammatoria?

Sì, la dieta chetogenica può avere effetti anti-infiammatori sul corpo. È stato dimostrato che i chetoni, in particolare il beta-idrossibutirrato (BHB), è in grado di ridurre l'infiammazione. Questo perché il BHB blocca l'attività del complesso inflammosoma NLRP3, responsabile di importanti malattie infiammatorie.

Questo effetto anti-infiammatorio è una delle ragioni per cui la dieta chetogenica può aiutare a gestire condizioni come l'artrite, la malattia infiammatoria intestinale e la psoriasi.


Quali sono i benefici della dieta chetogenica?

I benefici della dieta chetogenica vanno oltre la perdita di peso. Può aiutare a ridurre i livelli di zucchero e insulina nel sangue, rendendola una dieta benefica per coloro che soffrono di diabete. I suoi effetti anti-infiammatori possono essere utili anche per varie condizioni infiammatorie.

Inoltre, l'impatto della dieta sulla salute cerebrale non va trascurato. Può portare a una maggiore chiarezza mentale e maggiore concentrazione, grazie all'efficiente utilizzo dei chetoni per l'energia cerebrale. Vi sono anche prove che possa contribuire a gestire varie condizioni neurologiche, dall'epilessia alla malattia di Alzheimer.


Esempio di dieta chetogenica

Ecco un esempio di come potrebbe essere una giornata nella dieta chetogenica:

  • Colazione: uova strapazzate con spinaci e formaggio, cucinate col burro.
  • Pranzo: insalata di pollo alla griglia con condimento all'olio d'oliva.
  • Spuntino: una manciata di mandorle.
  • Cena: salmone con asparagi cucinati in olio di cocco.
  • Dessert: una piccola porzione di lamponi.

Questo è solo un esempio. Se si sta valutando di iniziare questa dieta, è meglio consultare un nutrizionista o dietista per assicurarsi che sia adatta alle proprie esigenze di salute.