Indirizzo

Questo dottore non offre prenotazioni online a questo indirizzo

Pazienti senza assicurazione sanitaria


Colloquio psicologico • Da 60 €

Colloquio psicologico clinico (descrizione) • Da 80 €

Consulenza online • Da 60 € +14 Altro

Consulenza psicologica (descrizione) • Da 60 €

Colloquio psicologico individuale • Da 60 €

Colloquio via Skype • 60 €

Mostra tutte le prestazioni

Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini a partire da 12 anni
06 8587..... Mostra numero

Metodi di pagamento: Bonifico

Il pagamento dovrà avvenire tramite accredito su Conto Corrente, del quale sarà richiesta ricevuta da inviare tramite mail o su Whatsapp entro le 48 ore precedenti l'appuntamento. Per questo, nei giorni precedenti alla prenotazione, saranno richiesti al cliente i dati per l'emissione della fattura proforma, dove saranno inseriti anche i dati per il pagamento.
La fattura proforma dovrà essere saldata entro le 48 ore precedenti l'appuntamento, altrimenti questo si considererà annullato.
Nel caso si riscontrino dei problemi di connessione o il paziente abbia un imprevisto durante la seduta, questa verrà tranquillamente spostata a un altro giorno, senza essere persa.

I pagamenti per le consulenze sono inviati direttamente allo specialista, che è anche responsabile della policy di cancellazione e rimborso.

In caso di eventuali problemi con il pagamento, ti preghiamo di contattare lo specialista.

Ricorda, MioDottore non ti addebita alcuna commissione aggiuntiva per la prenotazione dell'appuntamento e non processa i pagamenti per conto dello specialista.

* Parte delle informazioni è nascosta per garantire la protezione dei dati. Potrai accedere a queste informazioni dopo aver effettuato la prenotazione.


Almeno 30 minuti prima della consulenza riceverai un SMS ed un'email con il link per iniziare il videoconsulto. Potrai collegarti sia da PC che da smartphone.


Tieniti pronto 10 minuti prima della consulenza. Assicurati che la batteria del tuo dispositivo sia carica. Per i videoconsulti: controlla la tua connessione internet e il corretto funzionamento di camera e microfono. Tieni a portata di mano eventuali referti medici (es. il risultato degli esami).


Prestazioni e prezzi

I prezzi indicati sono quelli per pazienti senza assicurazione sanitaria

Prestazioni suggerite


Da 60 €

Studio di consulenza online



Da 80 €

Studio di consulenza online

Diagnosi e della valutazione delle problematiche psicologiche. Consulenza psicologica, psicoterapia e attività di counseling, sostegno, prevenzione e riabilitazione mirate a sostenere, favorire e sviluppare le potenzialità individuali e migliorare la qualità della vita personale, familiare, lavorativa, sociale o di coppia.



Da 60 €

Studio di consulenza online



Da 60 €

Studio di consulenza online

CAMBIAMENTO.
Questo è il motivo per il quale ci si rivolge a un professionista della salute mentale. A volte non è sempre chiaro quale sia il problema, a volte sono più di uno. Un percorso di terapia può fare chiarezza e portare luce nelle zone di ombra.

Altre prestazioni


Da 60 €

Studio di consulenza online



60 €

Studio di consulenza online



60 €

Studio di consulenza online



60 €

Studio di consulenza online



60 €

Studio di consulenza online



60 €

Studio di consulenza online

La scuola è ciò che dopo la famiglia influisce di più sulla vita dei ragazzi, in quanto questi si trovano a doversi confrontare con i loro pari, instaurando le prime relazioni, confrontandosi, cercando di far parte del gruppo, seguendo un percorso a volte faticoso sia a livello personale che scolastico. E' importante per loro sentirsi accettati e sentirsi parte di qualcosa, instaurare amicizie e relazionarsi con gli altri, ma nella società attuale può essere un percorso difficile e pieno di ostacoli.



60 €

Studio di consulenza online

La prima visita ha scopo conoscitivo e di comprensione del motivo che vi ha portato da me, per capire quale potrebbe essere l'approccio migliore al trattamento del problema. Ha anche lo scopo di far capire a voi pazienti se io possa essere o no la persona giusta per affiancarvi in questo percorso.



Da 60 €

Studio di consulenza online

Dopo la priva visita c'è il primo colloquio psicologico. Se siamo a questo punto significa che hai deciso di intraprendere questo percorso, quindi lo faremo insieme, decidendo quale sarà per te il miglior modo per affrontare la problematica e decidendo la cadenza delle sedute.



60 €

Studio di consulenza online



Da 60 €

Studio di consulenza online

Se stai affrontando una crisi temporanea, magari legata al lavoro, magari a una relazione, o semplicemente è un momento difficile della tua vita e hai bisogno di parlarne con qualcuno, il Sostegno Psicologico è quello che fa per te.



Da 60 €

Studio di consulenza online

Il Sostegno Psicologico per adolescenti è rivolto a tutti quei ragazzi di età inferiore ai 18 anni che vivono una situazione di disagio legata al percorso di crescita, alla famiglia o alle relazioni.



60 €

Studio di consulenza online



60 €

Studio di consulenza online

Esperienze

Su di me

Laureata in Psicologia Clinica e della Riabilitazione, mi occupo di crescita personale e sviluppo dell'intelligenza emotiva nell'ambito personale, rel...

Mostra tutta la descrizione


Formazione

  • Università degli studi Niccolò Cusano

Specializzazioni

  • Psicologia Clinica

Tirocini

  • .

Certificati


Foto


Competenze linguistiche

  • Italiano

Profili social

Pubblicazioni e articoli

Pubblicazioni (1)

Punteggio generale

Tutte le recensioni contano e non possono essere rimosse o modificate dai dottori a proprio piacimento. Scopri come funziona il processo di moderazione delle recensioni.
L
Profilo verificato
Presso: Studio di consulenza online consulenza online

Ho trovato la dottoressa su Instagram e ho avuto modo di parlare con lei prima di prendere un appuntamento. è stata veramente gentile e comprensiva, e disponibile all'ascolto.

Dott.ssa Giorgia Proietti

Ti ringrazio

F
Presso: Studio di consulenza online colloquio psicologico

Dottoressa gentile, mi sono trovato molto bene, spiegazioni dettagliate su tutti gli aspetti del trattamento.

Dott.ssa Giorgia Proietti

Grazie, ne sono lieta.

C
Presso: Studio di consulenza online colloquio psicologico

Dottoressa molto gentile e disponibile. Attenta all'ascolto e chiara nelle spiegazioni inoltre mi ha fatta sentire subito a mio agio.

Dott.ssa Giorgia Proietti

Grazie per il feedback, Cristina. Un saluto


M
Profilo verificato
Visita prenotata su MioDottore.it
Presso: Studio di consulenza online Prima Visita

Dottoressa gentile e disponibile, una persona alla mano che mi ha messo subito a mio agio. Ho riscontrato empatia e semplicità.

Dott.ssa Giorgia Proietti

Grazie mille.


G
Presso: Studio di consulenza online Prima Visita

La dottoressa è stata molto gentile durante il colloquio conoscitivo. Mi sono sentita a mio agio e si è mostrata molto disponibile.

Dott.ssa Giorgia Proietti

Grazie mille, Giulia.


E
Presso: Studio di consulenza online Prima Visita

La dottoressa Giorgia è una persona dalla profonda empatia che ti fa sentire subito a tuo agio e ascoltata. Ho fatto solo la prima consulenza, ma credo proprio che continuerò il mio percorso con lei.

Dott.ssa Giorgia Proietti

Grazie mille per il feedback, Emanuela. Sono lieta che ti sia trovata bene.


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 9 domande da parte di pazienti di MioDottore

Ho bisogno di aiuto. Circa 2 anni fa ho scoperto che il mio fidanzato chattava con diverse donne sui social. Ho deciso di perdonarlo.. ma da quel momento la mia vita e’ un inferno. Controllo ripetutamente profili di donne legate alle nostre cerchie sociali come se volessi scoprire qualcosa..anche passata... Controllo anche profilo della sua ex giornalmente poiché sono venuta a conoscenza anche di chat con quest’ultima. Dice di non avermi mai tradita fisicamente.. ma da due anni la mia vita e’ un inferno. Lo amo.. ma alterno fasi di tranquillità a fasi dove riprendo il passato e glielo sbatto in faccia con tutta la rabbia che ho dentro. Lui sta facendo tanti sacrifici per me adesso.. non penso affatto possa farmi nuovamente qualcosa del genere.. anche perché dice che la persona che era non esiste più. Ma io non riesco a superare l’inganno…mi avvilisco..guardo le foto di queste ragazze..mi rattrista il pensiero che poteva essere attratto da loro..quando io ero la sua donna. Mi rattrista che sia stato spietato con i miei sentimenti.
E cado nel tormento.
Tormentando anche lui.

Gentile utente, immagino quanto la situazione possa essere debilitante e quanto la paura e l'ansia in queste circostanze possano togliere energie alla sua persona, creando tensione in un rapporto che sta cercando di rimanere a galla.
Evidentemente nel suo profondo lei non è riuscita a lasciarsi tutto alle spalle e il perdono in realtà non è stata cosa sentita veramente, ma solo un modo per tenere vicina a sé la persona che ama per paura di perderla.
è importante in queste circostanze capire che per essere felici, per far sì che la relazioni proceda e non diventi un macigno insostenibile, debba esserci il vero desiderio di perdonare, e alla base di questo deve esserci la fiducia, che è il capo saldo di ogni relazione. Dovrebbe quindi interrogarsi su questo: riuscirò più a fidarmi di questa persona? Ce la farò a lasciarmi tutto alle spalle?
Consiglio una terapia di coppia in accordo con il suo compagno, che in queste circostanze potrebbe essere un buon modo non per risolvere i problemi, ma per far luce sulle vostre zone d'ombra e capire se riuscirete ad affrontarle e uscirne insieme.
Un caro saluto

Dott.ssa Giorgia Proietti

Gentili dottori,
Vorrei parlarvi di un vissuto emotivamente pesante per me che mi affligge da ormai un anno. Scusate in anticipo se il messaggio sarà troppo prolisso. Inizio col dire che sono un ragazzo di 17 anni che è sempre stato ansioso per quanto concerne la salute. Infatti avevo paura di avere un infarto o un ictus, oppure avevo paura di contrarre il COVID e mi lavavo assiduamente le mani ogni qual volta che sentissi le mie mani sporche. Ma il punto è un altro. Da un anno sono ossessionato da due pensieri che si alternano, ma solitamente uno prevale sull'altro. Andiamo con ordine. Una normale mattinata dello scorso anno, pensando al fatto che il giorno precendente vidi un uomo nudo nello spogliatoio, mi venne il dubbio di essere omosessuale. La mia prima reazione fu quella di masturbarmi e inizialmente mi calmai. Tuttavia il dubbio persisteva e da quel momento in poi non è più andato via. Quando mi attanaglia cerco di capire se lo sono, per esempio cercando informazioni su internet, vedendo video, oppure porno. Premetto che io mi sono sempre innamorato delle ragazze, sin dalle elementari. Mi sono sempre masturbato sulle ragazze. Cerco anche di capire se mi piacerebbe baciare i ragazzi ma la cosa mi crea confusione e non piacere. Ma il pensiero che più di tutti mi fa star male è quello di essere trans. Esso è più potente di quello precedente, sorto all'improvviso come quello di prima. Infatti stavo guardando la TV e la mia attenzione era rivolta ad un'attrice che mi piaceva fisicamente e il dubbio sorse dopo che pensai: " Bel fisico". L'estate scorsa fu brutta e questa sembra essere la replica. Stetti male e dissi tutto ai miei genitori dicendo che avevo paura di diventare qualcosa che non sono. Da quel momento cerco continuamente di capire se lo sono o meno con una serie di passaggi mentali. Per esempio mi metto a confronto con una ragazza per capire se voglio essere come lei. Spesse volte quando mi parlo al maschile o quando lo fanno gli altri il mio cervello trasforma il "lui" in "lei". Ultimamente la cosa è peggiorata perché è come se il mio cervello mi stia convincendo di essere donna e provi strane sensazioni corporee. Però quando vado allo specchio mi tranquillizzo perché mi piace ciò che vedo. Io mi sono sempre sentito maschio e non ho mai avuto problemi nel farlo. Da bambino/quasi adolescente ricordo che quando mia madre parlava di parto e di ciclo io dissi: "Menomale che sono maschio". Quando ho cominciato a masturbarmi ricordo di aver detto che mi piacesse molto il mio pene. Mi sono sempre piaciuti i baffetti che ho e non ho portato disforia per essi o per i restanti peli sul corpo. Quando ho tentato di scavare nei ricordi non ho trovato sintomi di disforia di genere, anzi all'inizio non c'era nulla che mi conducesse ad essa. Mi scuso ancora per il messaggio troppo prolisso, ma voglio chiedervi se questo per voi è un DOC oppure è altro? Grazie anticipatamente per le risposte.

Ciao,
apprendo tutta la tua confusione e lo stress che la situazione che descrivi ti sta provocando, e allo stesso tempo so che capire veramente ciò che stai passando è difficile. Nella società attuale il percorso per capire quale sia la propria identità di genere è molto complesso, questo anche perché fin da piccoli tendiamo a essere inquadrati nel genere che abbiamo alla nascita, dalle più piccole cose (come la scelta dei colori per un bambino/bambina, che servono a identificarne appunto il genere), alle scelte che vengono fatte nell'età della fanciullezza e adolescenza (sport da praticare, atteggiamenti, commenti vari). è come se dovessimo avere un'etichetta che definisce bene agli altri chi siamo, a che genere apparteniamo... ma non lo definisce a noi stessi. Ci sono bambini che fin da piccoli rendono esplicita la propria identità di genere, complici anche genitori molti amorevoli e comprensivi. Ci sono altre circostanze in cui questa consapevolezza rimane sopita e si risveglia in una circostanza specifica, con un evento che ha solleticato la nostra curiosità e i nostri dubbi, semmai ce ne fossero.
Quello che voglio dirti è che per capire cosa sta succedendo probabilmente è necessario che tu intraprenda un percorso personale nel quale conoscere e confrontarti con altre persone con identità di genere che non corrisponde al genere di appartenenza. Vedere cosa succede quando ti avvicini a quella realtà, se ti senti a tuo agio, a casa, se il tuo desiderio sessuale trova uno sfogo che possa chiarire il tuo orientamento, a prescindere da quale esso sia. Rimani aperto a tutte le sensazioni del tuo corpo, ascoltale, e ascolta le emozioni che ti provocano. Focalizzati su questo, chiediti cosa stai provando, come ti fa sentire, cosa ha scaturito quell'emozione. Devi intraprendere un percorso che porti alla tua verità.
Ti mando un caro saluto
Dott.ssa Giorgia P.

Dott.ssa Giorgia Proietti

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.