Indirizzo

Via Conca D'oro, 238N, Municipio Roma Iii, Roma
E' possibile prenotare contattando direttamente la dott.ssa. (mappa)

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini di qualsiasi età
Contanti, Assegno, Bonifico

Pazienti senza assicurazione sanitaria

assomedico

dipartimento di Amministrazione Penitenziaria + 3 Altro


347 874.....

Psicoterapia individuale • 70 €

Psicoterapia di coppia • 100 €

Psicoterapia familiare • 100 € +3 Altro

Colloquio psicologico clinico • 70 €

Consulenza di coppia con utilizzo del gmc © • 100 €

Training autogeno e tecniche ipnotiche di rilassamento • da 60 €

Esperienze

Su di me

Non sempre risulta facile comunicare il proprio disagio o trovare la persona giusta con cui aprirsi e poterne parlare. Da oltre vent’anni aiuto le per...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università degli studi "La Sapienza" di Roma - Laurea in Psicologia
  • Istituto Europeo di Formazione e Consulenza Sistemica di Roma - Scuola di specializzazione psicoterapia relazionale, familiare e di coppia
  • Associazione Italiana di Psicologia Analitica - Scuola di specializzazione psicoterapia analitica
Visualizza altre informazioni

Foto


Competenze linguistiche

Italiano, Inglese

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
5 recensioni

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
R
Paziente verificato
Presso: Altro

Ho trovato grazie alla dottoressa Bonasera, la giusta prospettiva in una fase delicata del mio percorso di vita. Ho trovato accoglienza supporto comprensione e nessun giudizio, molta gentilezza e professionalità. Un ottimo punto di sostegno per ripartire e affrontare la vita con maggiore consapevolezza. Grazie


P
Paziente verificato
Presso: Altro

Mi sono trovato estremamente bene con la Dottoressa, trovo che abbia capacità comunicative estremamente qualificate e che sia una professionista impeccabile sotto diversi punti di vista, molto consigliata.


F
Paziente verificato

Ho avuto modo di conoscere la Dottoressa Bonasera all'inizio di un lungo ed intenso percorso personale. Difficile concentrare in poche righe le sue infinite qualità. Unisce alle risorse professionali, profonde doti umane, accogliendo con attenzione, sensibilità e discrezione le difficoltà dell'animo umano.
Un punto fermo nel mio percorso di crescita.
Non posso che consigliarla.
Ancora grazie.
Franca


F
Paziente verificato
Presso: Altro attacchi di panico

La dottoressa mi ha aiutato in un percorso per me molto duro. Sono stato accolto in un ambiente in cui potevo esprimere le mie emozioni ed essere me stesso, senza sentirmi sotto pressione.


A
Paziente verificato
Presso: E' possibile prenotare contattando direttamente la dott.ssa. Psicoterapia Individuale

Conosco la dottoressa Bonasera già da molti anni,
quello che sono ora lo devo anche a lei, dal momento che senza mai essere invasiva o giudicante mi ha accolto e seguito. E' rassicurante, preparata e disponibile.
Ho trovato il mio posto nel mondo e sebbene il lavoro su di sé non finisca mai ora sto meglio perché ho iniziato ad accettarmi.
Il minimo che posso fare è una recensione positiva.
Grazie, grazie, Grazie!

Dott.ssa Gaetana Bonasera

La ringrazio per le sue parole. Il mio compito è stato quello di accompagnarla in questo difficile percorso ma il suo impegno, la costanza e la determinazione sono stati fondamentali per l'esito positivo della terapia.


Prestazioni e prezzi

Consulenza di coppia con utilizzo del gmc ©

100 €


Via Conca D'oro, 238N, Roma

100 €

E' possibile prenotare contattando direttamente la dott.ssa.


Training autogeno e tecniche ipnotiche di rilassamento

da 60 €


Via Conca D'oro, 238N, Roma

da 60 €

E' possibile prenotare contattando direttamente la dott.ssa.


Psicoterapia individuale

70 €


Via Conca D'oro, 238N, Roma

70 €

E' possibile prenotare contattando direttamente la dott.ssa.


Psicoterapia di coppia

100 €


Via Conca D'oro, 238N, Roma

100 €

E' possibile prenotare contattando direttamente la dott.ssa.


Psicoterapia familiare

100 €


Via Conca D'oro, 238N, Roma

100 €

E' possibile prenotare contattando direttamente la dott.ssa.


Colloquio psicologico clinico

70 €


Via Conca D'oro, 238N, Roma

70 €

E' possibile prenotare contattando direttamente la dott.ssa.

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
5 recensioni

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
R
Paziente verificato
Presso: Altro

Ho trovato grazie alla dottoressa Bonasera, la giusta prospettiva in una fase delicata del mio percorso di vita. Ho trovato accoglienza supporto comprensione e nessun giudizio, molta gentilezza e professionalità. Un ottimo punto di sostegno per ripartire e affrontare la vita con maggiore consapevolezza. Grazie


P
Paziente verificato
Presso: Altro

Mi sono trovato estremamente bene con la Dottoressa, trovo che abbia capacità comunicative estremamente qualificate e che sia una professionista impeccabile sotto diversi punti di vista, molto consigliata.


F
Paziente verificato

Ho avuto modo di conoscere la Dottoressa Bonasera all'inizio di un lungo ed intenso percorso personale. Difficile concentrare in poche righe le sue infinite qualità. Unisce alle risorse professionali, profonde doti umane, accogliendo con attenzione, sensibilità e discrezione le difficoltà dell'animo umano.
Un punto fermo nel mio percorso di crescita.
Non posso che consigliarla.
Ancora grazie.
Franca


F
Paziente verificato
Presso: Altro attacchi di panico

La dottoressa mi ha aiutato in un percorso per me molto duro. Sono stato accolto in un ambiente in cui potevo esprimere le mie emozioni ed essere me stesso, senza sentirmi sotto pressione.


A
Paziente verificato
Presso: E' possibile prenotare contattando direttamente la dott.ssa. Psicoterapia Individuale

Conosco la dottoressa Bonasera già da molti anni,
quello che sono ora lo devo anche a lei, dal momento che senza mai essere invasiva o giudicante mi ha accolto e seguito. E' rassicurante, preparata e disponibile.
Ho trovato il mio posto nel mondo e sebbene il lavoro su di sé non finisca mai ora sto meglio perché ho iniziato ad accettarmi.
Il minimo che posso fare è una recensione positiva.
Grazie, grazie, Grazie!

Dott.ssa Gaetana Bonasera

La ringrazio per le sue parole. Il mio compito è stato quello di accompagnarla in questo difficile percorso ma il suo impegno, la costanza e la determinazione sono stati fondamentali per l'esito positivo della terapia.


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 52 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Domande su Invalidità civile

    Allora...(42 anni M)
    • il mio dottore : dice che tutto è apposto
    (una guerra per farmi fare le ricette per le visite specialistiche)
    • psicologo : dice che tutto è apposto
    (ero voluto andarci per alcune fobie di casa e lavoro)
    • neurologo : dice che tutto è apposto
    • neuropsicologo : dice che tutto è apposto
    (ha rifiutato per due volte di fare i test della memoria richiesti su ricetta perché considerati perdita di tempo nel mio caso)
    • lo psichiatra : dice che tutto è apposto

    Ora, slegato da tutto questo, presento domanda di invalidità civile per alcuni problemi fisici ...
    succede che ...

    • la commissione medica per l'accertamento (in 10 minuti, senza nessun documento presentato a riguardo e di braccino corto, come sono notoriamente questo genere di commissioni) :
    + esame obiettivo : ... ecc, ecc ... evidente stato d'ansia, tono dell'umore deflesso, atteggiamenti maniacali con spunti ipocondriaci ... ecc, ecc ...
    + diagnosi : ... ecc, ecc ... marcata sindrome ansioso-depressiva con spunti ipocondriaci ... ecc, ecc ...
    Tra parentesi, riconosciuta :
    Invalidità civile : 60%
    Portatore di Handicap (Comma 1 Art.3)

    Domande (articolate e arzigogolate):
    1) Perché se nella relazione dell'invalidità civile viene utilizzato il termine "marcata" poi nell' handicap viene attribuito solo il comma 1 art.3 ?
    2) Lasciando perdere il resto, anche solo ... "marcata" sindrome ansioso-depressiva, non è considerata un handicap "grave"?
    3) Perché tutti gli specialisti non hanno trovato mai niente ed una commissione di accertamento .... in 10 minuti ha trovato tutti questi problemi? Sbaglio o qualcosa non torna?
    Premetto che ho stima degli specialisti che mi hanno visitato anche se ero stato critico nel loro giudizio,e a posteriori aggiungo, e a ragione. Considero tuttavia corretta l'analisi della commissione, perché riconosco le mie difficoltà. Inoltre con la sindrome ansioso-depressiva si giustificherebbero, tra l'altro, le miei fobie e le mancanze di memoria lamentate precedentemente. La domanda resta sempre però la stessa. Perché gli specialisti ...)
    4) Come fai a darmi dell'ipocondriaco e poi a darmi un'invalidità del 60% ?
    Capisco che ho portato un centinaio tra esami, referti, visite, ecc ... Ma è colpa mia se ho problemi alle orecchie, occhi, naso, bocca, gola, ipofisi, pelle, ... ecc, ecc ..., schiena, piedi? Se mi dai un invalidità del 60% vuol dire che riconosci che ci sono i problemi. Perché, allora, allo stesso tempo mi dai del ipocondriaco?
    E' colpa mia se faccio un esame e questo conferma che c'è un problema? Ne faccio un altro, per altre cose, e salta fuori un altra conferma ed un nuovo problema ... e così via?
    Aggiungo inoltre tra parentesi. Che colpa ne ho se sono un programmatore analitico informatico, ed ho la deformazione professionale, data da linguaggi informatici di tanti piccoli strani codici, che richiedono di essere certosini e maniacali nel lavoro per avere la funzionalità di programmi ed applicazioni? Che colpa ne ho se un errore di 1 o 2 lettere, nel codice o nell'ordine dei codici, all'interno di una pagina di diverse migliaia di parole strane può portare al mancato funzionamento di un programma, di un' applicazione, ecc?
    Lo so che un ipocondrico, tra le altre cose, non accetta di essere giudicato ipocondriaco, ma per le ragioni sopra elencate, non accetto questo giudizio ...
    5) ... Mi piacerebbe, quindi, sapere se questo giudizio è contestabile e se, dalla cosa, ne ricaverei qualche utilità.
    6) A prescindere da tutto questo, in riferimento alla sindrome ansioso-depressiva ... cosa devo fare o meglio devo fare qualcosa?
    Tenuto presente che fra l'altro il mio medico di base non mi aiuta e non mi prescrive le ricette per le visite.
    Grazie

    Salve, dalla sua lunga esposizione mi sembra di capire che per lei sia centrale il riconoscimento della sua sintomatologia da parte degli specialisti da lei consultati per poter dare credito alla sofferenza che si esprime attraverso il suo corpo. E' come se lei sentisse di poter dare ascolto e credibilità al suo vissuto solo se qualcun'altro le dà conferma della sua esistenza. Al di là di quello che ha stabilito la commissione di invalidità o di quello che pensa il suo medico di famiglia, solo lei può dare voce alla sua sofferenza. Scegliendo di intraprendere un percorso di psicoterapia, oltre a essere accolto e ascoltato, potrà imparare ad ascoltare il linguaggio del suo corpo, a capire e ad esprimere le sue emozioni. I miei migliori auguri

    Dott.ssa Gaetana Bonasera

  • Salve, ho 37 anni, credo di avere qualcosa che non va, non mi sento bene in questo periodo, penso sempre che mi stia per capitare qualcosa, o che qualcosa di brutto possa capitare a mio figlio di 7 anni o a mio marito. Penso che questa paura della morte dipenda dal mio vissuto, non ho più ne genitori ne nonni, ne zii, sono tutti morti da tempo. Mia madre quando avevo 23 anni e mio padre(con cui non sono mai andata d'accordo, a malapena ci scambiavamo un saluto nelle rare occasioni in cui ci si vedeva) è morto l'anno scorso. I miei nonni e zii/zie sono morti nel lasso di tempo tra infanzia e adolescenza. Da quando e morta mia madre non riesco più a vedere alcune tipologie di film e ad ascoltare la musica, perché inevitabilmente , anche nelle cose allegre mi capita di scorgere una vena triste. Non so che fare, ultimamente , quando sto da sola, mi capita di scoppiare in pianti disperati, e di fissarmi sulle cose, soprattutto se mi capita di avere delle discussioni con alcune persone. Volevo andare da uno psicologo, ma proprio non riesco a dire queste cose di persona(in generale, al mondo mi presento come una persona allegra che ride spesso, ma quando sto sola cambia tutto)... E provo molto rancore per la mia infanzia, per come sono stata "cresciuta" anche se di fatto ero lasciata a me stessa... i miei mi hanno fatta a 40 anni, passavo lunghi periodi dai miei nonni o da un'amica di mia madre, mai nessuno che mi chiedeva dei compito o di quello che pensavo. si faceva solo quello che voleva mia sorella( di 13 anni più grande di me) in ogni ambito della vita, dalla religione che dovevamo seguire, per non farle fastidio, al cambio di città ecc. A volte mi sembra che la testa mi esploda per tutte le cose che ho dentro. Vorrei sentirmi bene, senza tutta questa tristezza.

    Gentile Signora, da quello che scrive mi sembra abbastanza consapevole di quello che le è successo e di quello che sta vivendo in questo momento. L'ostacolo più grande la difficoltà a trovare il coraggio per aprirsi con uno/a psicoterapeuta. Capisco che dopo aver sofferto tanto per mancanza di cure, per le delusioni e gli abbandoni sia difficile pensare di potersi fidare di una persona al punto da aprire il proprio cuore ferito e affidarsi. Ma per poter avere un futuro migliore per sè e per la sua famiglia dovrà lottare contro questa chiusura e le resistenze che le impediscono di uscire dalla prigione di dolore, di rancore e di solitudine. Le auguro di riuscire.

    Dott.ssa Gaetana Bonasera

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Non sempre risulta facile comunicare il proprio disagio o trovare la persona giusta con cui aprirsi e poterne parlare. Da oltre vent’anni aiuto le per...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università degli studi "La Sapienza" di Roma - Laurea in Psicologia
  • Istituto Europeo di Formazione e Consulenza Sistemica di Roma - Scuola di specializzazione psicoterapia relazionale, familiare e di coppia
  • Associazione Italiana di Psicologia Analitica - Scuola di specializzazione psicoterapia analitica
Visualizza altre informazioni

Specializzazioni

  • Psicoterapia

Tirocini

  • ASL RM A Servizio Materno Infantile (1991-1992)
  • ASL RM A Consultorio familiare (1992)
  • ASL RM G Centro salute mentale (1996-1997)
Visualizza altre informazioni

Certificati


Foto


Competenze linguistiche

Italiano, Inglese

Account dei social media