Sono stata operata 18 giorni fa per una ricanalizzazione intestinale post stomia dovuta da una perforazione intestinale. A parte una piccola deiscenza della parte caudale della ferita per cui lunedì mi applicheranno il VAC, accuso una sensazione di pancia metallica, come se avessi in pancia tanti gomitoli di metallo che sento soprattutto in posizione eretta. E'una situazione pressoche' normale o altro per cui devo preoccuparmi ?
Grata per una sollecita risposta.
Cetty Pisano
Calcoli che già ha avuto una peritonite questo la base di tutto nel suo addome ci sono aderenze che ovviamente le ha creato aderenze e questo rende difficoltoso il movimento intestinale

Dott.ssa Debora Cavallo
Dott.ssa Debora Cavallo
Proctologo, Chirurgo generale
Milano
Buongiorno, quello che descrive è compatibile con gli esiti dell'intervento. L'intestino che è stato anastomizzato è rimasto per alcuni mesi disabitato e non funzionante, per cui è normale che la ripresa delle normali funzioni intestinali sia un po' difficoltosa e dia dolori. Per tornare alla completa normalità ci vorrà circa un mese e mezzo. Ne parli comunque con i curanti che sapranno spiegarle nel dettaglio la situazione, conoscendo la sua storia clinica.
Cordiali saluti
Dr.ssa Cavallo

Dr. Gianluca Mammetti
Dr. Gianluca Mammetti
Chirurgo plastico, Chirurgo generale, Medico estetico
Roma
Concordo con i colleghi, la ripresa della funzionalità intestinale dopo mesi necessita di tempi prolungati. E 18 giorni sono davvero pochi!
Non si preoccupi. E osservi la regolarità del l'evacuazione. Alimentazione varia e ricca di fibre, eventuale integrazione per os qualora prevalga la stitichezza.
Inoltre il quadro cambia nel caso la atomica sia stata a carico del colon o dell'intestino tenue.
Comunque tutto compatibile con il quadro clinico e l'intervento.
Cordiali saluti

Il decorso post operatorio dopo l’intervento di ricanalizzazione può essere complicato da una serie di disturbi legati alla motilità intestinale. Il fatto che abbia una regola è che la lizzazione fa ben pensare. È sempre bene comunque che faccia un controllo presso il collega che l’ha operata

Se ha dei disturbi di canalizzazione dovrebbe essere visitata, magari da chi l’ha operata, senza sentire la sua pancia è difficile esprimersi. Comunque per raggiungere una regolarità intestinale dopo il Suo intervento sono necessari anche diversi mesi e non è detto che si ripristini la situazione antecedente il primo intervento, l’equilibrio potrebbe essere un altro; l’importante è tenersi idratati bevendo molta acqua (2 litri al giorno dovrebbero essere sufficienti, le feci sono fatte in gran parte di acqua) e può aiutare masticare delle gomme americane.

Dott. Pietro Muselli
Dott. Pietro Muselli
Chirurgo generale, Proctologo
Genova
Non sembra nulla di preoccupante soprattutto se mi conferma che è canalizzata a feci e gas e non ha l’addome molto disteso e dolorante;come già risposto dai Colleghi un intestino da poco riabitato in esiti di peritonite sicuramente deve riprendere una corretta mobilità trovando un suo equilibrio tenendo conto di alcune aderenze che certamente si sono formate.
Dr. Pietro Muselli

Dr. Massimo Antropoli
Dr. Massimo Antropoli
Chirurgo generale, Proctologo
Sant'Angelo in Formis
se l'alvo è regolarmente canalizzato non dovrebbero esserci problemi.

Tutto potrebbe essere regolare se l’alvo e’ regolarmente canalizzato

Dr. Marco Clemente
Dr. Marco Clemente
Chirurgo generale, Chirurgo
Salerno
Come già hanno scritto altri colleghi deve considerare che Lei ha avuto una peritonite, quindi è probabile che ci siano delle aderenze che possono provocarle dei fastidì. L’importante è che non abbia fastidi dell’alvo. Comunque ne parli con il collega che l’ha operata.

Concordo con i colleghi, anche se non capisco perchè, se esiste una "piccola" deiescenza della porzione caudale della ferita, sia necessaria una VAC . Solo chi la sta seguendo darà una risposta soddisfacente

Specialisti per Diverticolosi

Francesco Procopio

Francesco Procopio

Chirurgo generale, Medico competente

Roma

Maria Danila Fusi

Maria Danila Fusi

Chirurgo generale, Gastroenterologo, Proctologo

Milano

Corrado Iacono

Corrado Iacono

Gastroenterologo, Chirurgo generale

Mazzarino

Carlo Lijoi

Carlo Lijoi

Chirurgo generale

Savigliano

Giovanni Perrucchini

Giovanni Perrucchini

Proctologo

Brembate di Sopra

Francesco Pugliano

Francesco Pugliano

Gastroenterologo

Chiaravalle Centrale

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 18 domande su Diverticolosi

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.