È normale eccitarsi guardando persone dello stesso genere fare sesso (donne) o fare fantasie.Ho vist

18 risposte
È normale eccitarsi guardando persone dello stesso genere fare sesso (donne) o fare fantasie.Ho visto alcuni video ma mi sono concentrata sempre sul corpo della donna da quando avevo 13anni ho paura di essere bisessuale e di non averlo capito. Perché sono attratta anche da uomini ma quando fanno sesso non mi eccita vedere uomo e donna farlo , ma di più donna e donna .Grazie spero di essere stata chiara nella mia domanda. Cordiali Saluti
Salve, ritengo importante avere ulteriori informazioni al fine di poterla aiutare dunque la invito a richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Cordialmente, dott FDL

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?
Buongiorno, sì è assolutamente normale e non patologico, l'orientamento sessuale è un continuum. Tuttavia può capitare che dubbi, pregiudizi, contesto familiare o culturale possano rendere il proprio orientamento sessuale un'area di difficoltà e/o sofferenza. Nel caso decidesse di avvalersi di una consulenza, in quanto consulente in sessuologia rimango a disposizione, buona giornata. Vittorio Longo
Prenota subito una visita online: Consulenza online - 40 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.
Ciao e benvenuta!
Pensiamo intanto che il concetto di normalità ci dice poco e niente. Se parliamo di sessualità e attrazione sessuale ognuno di noi è "normale" perché ognuno di noi ha la propria sessualità, desidera ciò che desidera e va bene così com'è.
Dalle tue parole capisco che forse quello che ti fa star male e non aver ben capito queste parti di te. Non capirsi ci porta a sentirci scomodi, come se avessimo addosso un maglione di lana a luglio inoltrato. In questo senso, scoprirsi può essere proprio un regalo che facciamo a noi stessi. Sì, può fare anche paura, come probabilmente stai provando. Credo anche che ci sia in te la voglia di capire, (ri)conoscerti e star bene con te stessa.
Se vuoi, possiamo sentirci e parlarne meglio insieme e prendere un appuntamento.
Un saluto,
Dott. Eugenio Pagliarulo
Salve più che concentrare l'attenzione sul concetto di normalità forse sarebbe utile spostare l'argomento sul tema del disagio. Ora quanto disagio prova in questa situazione è forse il tema su cui soffermarsi. Le informazione che condivide sono molto poche e non consentono di fare delle ipotesi in merito alla sua situazione poiché non condivide notizie in tema di relazione affettive o di amicizie e altri temi come le regole. Pertanto forse un consulto per fare chiarezza e quindi per stabilire quali potrebbero essere le ulteriori o eventuali aree su cui fare luce potrebbe esserle utile. Un cordiale saluto
Buonasera Gentile Utente, come mai ha paura di essere bisessuale? Questo cosa comporterebbe nella sua vita? Nella vita quotidiana è attratta sia da uomini sia da donne? Se sente di aver bisogno di capire meglio la sua sessualità, prenda in considerazione l'idea di iniziare un percorso psicologico. Potrebbe aiutarla ad accettare questa parte di Sé che tenta di non ascoltare fino in fondo. Cordialmente, dott. Simeoni.
Salve, grazie per aver condiviso i Suoi dubbi. Nella sessualità non è necessario categorizzare un sentimento o un desiderio come normale o anormale, ognuno di noi vive determinate emozioni e occorre concentrarsi su come queste si muovono. Senza ulteriori elementi non si può parlare di omosessualità o di bisessualità, forse il corpo femminile La attrae di più perché nel Suo immaginario è più sensuale o più dolce rispetto a quello maschile. In ogni caso, indagherei piuttosto su quel timore di scoprirsi non etero, al di là della comprensibile stigmatizzazione sociale. Cordialmente, MB
Buongiorno, servirebbero ulteriori elementi per parlare di un'eventuale bisessualità. Sarebbe utile per lei affrontare con uno psicologo il disagio che sta vivendo rispetto alla sua sessualità, per indagare sui significati e sulle paure che si nascondono dietro a un'eventuale consapevolezza di bisessualità che non la fanno stare bene al momento.
Resto a disposizione, un caro saluto dottoressa Paola De Martino
Salve gentile utente, grazie per aver condiviso il suo disagio. L'esplorazione sessuale è parte del nostro vissuto e non sempre le risposte sono scontate, nel tempo possono emergere nuove sfaccettature, che suscitano nuovi interessi. Ti invito a continuare a dar voce alle tue sensazioni, in uno spazio solo tuo, per stare comoda nelle relazioni e sentirti "Ok". Resto a disposizione. Un saluto, dott.ssa Costanza Zanini.
Buongiorno,
occorrerebbe approfondire il tutto all'interno di uno spazio personale con calma e più informazioni.
Mi pare di capire, tra le righe, che il tema cardine sia la sensazione di disagio più che la scelta dell'orientamento sessuale di per sé, per il quale non esiste un concetto di "normalità" così come inteso dal senso comune.
Un percorso psicoterapeutico può certamente aiutarla.
Cordialmente, EP
Gentile utente, le fantasie sessuali non sempre corrispondono a desideri reali. Non possa darle risposta con i pochi elementi che ci fornisce. Sarebbe utile approfondire il tema con un consulto psicologico.
Cordiali saluti
Buongiorno, il desiderio e le fantasie sessuali che sta sperimentando potrebbero anche riflettere il fatto che il sesso tra donne è eccitante per lei in quanto appunto resta una fantasia e che non metterebbe mai in pratica nella realtà, che esprimono quindi qualcosa di proibito per lei e irrealizzabile, in quanto fantasie. Generalmente, quindi, non per forza lei potrebbe soffrire di bisessualità per via del fatto che si concentra sul corpo delle donne mentre guarda alcuni video; nel suo caso specifico, se volesse conoscere meglio se stessa che include anche la sua relazione con la sfera sessuale, del mondo delle fantasie e del desiderio, potrebbe intraprendere un percorso psicoterapeutico, per approfondire e contestualizzare alla sua esperienza personale queste fantasie. Resto a disposizione, un caro saluto
Buongiorno,
La tematica che lei racconta non la declinerei nella direzione della fantasia sessuale quanto più sull'orientamento di genere.
Questo tema spesso è legato alla considerazione di sè, in questi casi lavorare su aspetti di natura personale aiutano ad accettare e orientare la sessualità.
Cordialmente
MA
Buongiorno, che problema ci sarebbe se scoprisse di essere bisessuale? Non serve un'etichetta per poter vivere la propria sessualità, cerchi di viverla più libera possibile, concentrandosi sulle persone che preferisce e avendo rapporti con le persone del genere che vuole (basta siano rapporti consensuali, il resto non è poi importante). La sessualità, ed il modo di viverla, è molto ampia, ma allo stesso tempo molto stigmatizzata. Si concentri su quello che vuole e desidera durante l'atto o la visione dello stesso. In ogni caso le motivazioni per cui predilige guardare donne invece che uomini possono essere molteplici, non solo per l'eccitazione ma anche per l'identificazione con un corpo simile al suo. Non so quale possa essere la sua motivazione, sta a lei scoprirlo se le preme. Resto a disposizione.
Buonasera ,per rispondere ai suoi interrogativi è necessario un approfondimento ,le fantasie sessuali non determinano l orientamento sessuale .Meglio chiedere una consulenza psicologica da un professionista competente .Un caro saluto dottssa Luciana Harari
Gentile utente, penso che i suoi dubbi possono essere meglio compresi all'interno di un contesto terapeutico che indaghi il suo vissuto affinché possa giungere a una chiarezza personale. Saluti Dott ssa Silvana Zito
Prenota subito una visita online: Colloquio psicologico online
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.
Salve partiamo dal presupposto che ogni storia è ogni vissuto è diverso e quindi la sua storia andrebbe indagata con un professionista detto questo bisogna dire che l orientamento sessuale è una cosa e altra cosa sono le fantasie sessuale e le fantasie erotiche nei nostri spazi mentali possiamo sperimentare l erotismo in tutte le sue forme questo non significa per forza che portino poi a bisogni sessuli reali. Non abbia paura delle sue fantasie sessuli se le viva per quello che sono. La sessualità spinta da istinti come l amore spinto dall irrazionalità non si fanno troppe domande.
Per il resto come dicevo prima ogni storia è una storia a sé se sente il bisogno di indagare i suoi slvissuti lo faccia rivolgendosi ad uno specialista
Le auguro il meglio
Salve, l'orientamento sessuale può essere scoperto a ogni età non c'è un limite. Vivere la propria sessualità liberamente è un suo diritto, quale che sia il suo orientamento, a volte sono le paure e i pregiudizi che impediscono di capire a fondo cosa porta ad avere timore di mostrarla. Le auguro di trovare la sua strada. cordiali saluti
Buongiorno. È complesso in questa sede rispondere in modo adeguato alla sua domanda, ma ciò che deve essere sempre tenuto in considerazione è che questo genere di video ha come obiettivo l’intrattenimento e spesso ciò che vediamo o cerchiamo o ci eccita in quel contesto non rispecchia necessariamente ciò che faremmo nella realtà. Tuttavia, vista l’importanza della questione, potrebbe esserle utile un percorso con un terapeuta in grado di aiutarla ad approfondire le sue domande e trovare insieme a lui/lei una risposta adeguata ed approfondita alla sua domanda.
Mi rendo disponibile anche online per un colloquio conoscitivo e per valutare insieme un percorso da percorrere insieme, se lo ritenesse utile.
Cordialmente,
dott. Alfonso Panella.

Stai ancora cercando una risposta? Poni un'altra domanda

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.
  • Per ragioni mediche, non verranno pubblicate informazioni su quantità o dosi consigliate di medicinali.

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.


Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.