Gentili dottori, ho 28 anni e sono celiaco da 9.
Ho sgarrato diverse volte nei quattro anni successivi alla diagnosi poiché non avevo reazioni dolorose.
Tuttavia ho imparato l'importanza della dieta, ma talvolta capita (sopratutto quando mi reco all'estero) che per sbaglio compri del pane che non sia gluten free e temo che i miei villi possano appiattirsi di nuovo e non ricrescano più.
Grazie infinite
Dr. Marco Sanges
Dr. Marco Sanges
Gastroenterologo, Epatologo, Proctologo
Melito di Napoli
Gentile utente,
chi ha la celiachia deve fare la dieta rigorosamente. Deve controllare periodicamente gli anticorpi antitransglutaminasi. che devono essere normali. Soprattutto deve essere seguito da un gastroenterologo. Saluti.
Marco Sanges

Specialisti per Celiachia

Paola Begini

Paola Begini

Gastroenterologo

Roma

Antonio Picarelli

Antonio Picarelli

Gastroenterologo

Roma

Giuseppe Butera

Giuseppe Butera

Epatologo, Gastroenterologo

Aragona

Gloria Noli

Gloria Noli

Dietista, Nutrizionista

Serra Riccò

Valentina Pancaldi

Valentina Pancaldi

Dietista

Medicina

Ruggiero Francavilla

Ruggiero Francavilla

Pediatra, Gastroenterologo, Nutrizionista

Bari

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 17 domande su Celiachia

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.