Indirizzi (4)

Corso Vittorio Emanuele II, 91, Torino
Casa di Cura Fornaca di Sessant


Assicurazioni sanitarie accettate presso questa sede

Pazienti senza assicurazione sanitaria

Blue Assistance

Casagit + 5 Altro


Contanti
011 557.....

Visita neurochirurgica • 200 €

Chirurgia degli aneurismi cerebrali

Chirurgia dei meningiomi cerebrali e spinali +5 Altro

Chirurgia dei tumori cerebrali

Chirurgia mini invasiva della colonna vertebrale

Ernie discali cervicali e lombari

Mostra tutte le prestazioni

Corso Vercelli 104, Ivrea
Constantia Srl


Contanti
0125 2.....


Via Benvenuto Cellini, 5, Torino
Clinica Cellini


Assicurazioni sanitarie accettate presso questa sede

Pazienti senza assicurazione sanitaria

Blue Assistance

Fasdac + 4 Altro


Carta di credito
390 113.....


Via Druento 153/56, Torino
JMedical - Juventus Stadium


Contanti
011 013.....

Visita neurochirurgica • 200 €

Chirurgia degli aneurismi cerebrali

Chirurgia dei meningiomi cerebrali e spinali +5 Altro

Chirurgia dei tumori cerebrali

Chirurgia mini invasiva della colonna vertebrale

Ernia discale cervicale e lombare

Mostra tutte le prestazioni

Esperienze

Su di me

ESPERIENZA LAVORATIVA Gennaio 2017 - ad ora: Responsabile U.O. Chirurgia Vertebrale 3; Humanitas - Cellini, Torino. Febbraio 2012 - ad ora: Consulen...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Tumore cerebrale
  • Spondilolistesi
  • Aneurisma
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Medicina e Chirurgia - Università di Torino 2003
  • Specializzazione in Neurochirurgia - Università di Modena 2008

Specializzazioni

  • Neurochirurgia

Video


Competenze linguistiche

Italiano, Inglese

Prestazioni e prezzi

Prestazioni suggerite

Visita neurochirurgica


Corso Vittorio Emanuele II, 91, Torino

200 €

Casa di Cura Fornaca di Sessant


Corso Vercelli 104, Ivrea

175 €

Constantia Srl


Via Druento 153/56, Torino

200 €

JMedical - Juventus Stadium

Altre prestazioni

Chirurgia degli aneurismi cerebrali


Corso Vittorio Emanuele II, 91, Torino

Scopri di più

Casa di Cura Fornaca di Sessant


Via Druento 153/56, Torino

Scopri di più

JMedical - Juventus Stadium


Chirurgia dei meningiomi cerebrali e spinali


Corso Vittorio Emanuele II, 91, Torino

Scopri di più

Casa di Cura Fornaca di Sessant


Via Druento 153/56, Torino

Scopri di più

JMedical - Juventus Stadium


Chirurgia dei tumori cerebrali


Corso Vittorio Emanuele II, 91, Torino

Scopri di più

Casa di Cura Fornaca di Sessant


Via Druento 153/56, Torino

Scopri di più

JMedical - Juventus Stadium


Chirurgia mini invasiva della colonna vertebrale


Corso Vittorio Emanuele II, 91, Torino

Scopri di più

Casa di Cura Fornaca di Sessant


Corso Vercelli 104, Ivrea

Scopri di più

Constantia Srl


Via Druento 153/56, Torino

Scopri di più

JMedical - Juventus Stadium


Chirurgia mini-invasiva del rachide


Corso Vercelli 104, Ivrea

Scopri di più

Constantia Srl


Ernia discale cervicale e lombare


Via Druento 153/56, Torino

Scopri di più

JMedical - Juventus Stadium


Ernie discali cervicali e lombari


Corso Vittorio Emanuele II, 91, Torino

Scopri di più

Casa di Cura Fornaca di Sessant


Neurochirurgia


Via Benvenuto Cellini, 5, Torino

Scopri di più

Clinica Cellini


Nevralgia trigeminale


Corso Vittorio Emanuele II, 91, Torino

Scopri di più

Casa di Cura Fornaca di Sessant


Via Druento 153/56, Torino

Scopri di più

JMedical - Juventus Stadium


Stabilizzazione vertebrale


Corso Vittorio Emanuele II, 91, Torino

Scopri di più

Casa di Cura Fornaca di Sessant


Corso Vercelli 104, Ivrea

Scopri di più

Constantia Srl


Via Druento 153/56, Torino

Scopri di più

JMedical - Juventus Stadium

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
19 recensioni

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
C
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Casa di Cura Fornaca di Sessant visita neurochirurgica

Ottima impressione e soluzione definitiva del mio problema. Siamo stati accolti con cordialità e guidati nella giusta scelta.


A
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: JMedical - Juventus Stadium visita neurochirurgica

Un professionista da metterti subito a tuo agio , sicuro di se , spiegazioni dettagliate sul da farsi . Davvero un ottimo professionista di elevate competenze. CONSIGLIATO VIVAMENTE.


C
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: JMedical - Juventus Stadium visita neurochirurgica

Il dott.Benech una persona eccellente sia dal lato professionale sia nel rapporto con il paziente ..disponibile , gentile ..Io dopo essere arrivata nel suo studio in ansia per ciò che mi era stato riscontrato nella risonanza sono andata via molto più tranquilla .. trasmette tanta positività a differenza di altri che mettono allarmismo .. lo consiglio tantissimo ..


G
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Casa di Cura Fornaca di Sessant

Abbiamo preso un appuntamento presso la Casa di Cura Fornaca ed abbiamo trovato uno staff di grande professionalità, che si è distinto per puntualità precisione e chiarezza assolutamente da consigliare


M
Paziente verificato
Presso: JMedical - Juventus Stadium Mal di schiena persistente

Intervento di artrodesi lombare presso clinica Fornaca di Torino a marzo 2019 con nuovissimo metodo robotico, felicissima di aver avuto l'opportunità di aver conosciuto e di essere operata dal Dottor Benech e la Dottoressa Perez,grande professionalità e disponibilità al 100% anche dopo l'operazione da parte di entrambi.


A
Paziente verificato
Presso: Clinica Cellini Ernia al disco (lombare L4-L5_S1) .-

Dire che il dott. C. Benech, in Italia e forse anche in Europa, ha pochi dottori e professori nel campo della Neurochirurgia che possono stargli alla pari è facile e molto semplice ! Lui è anche un campione di professionalità, umanità e bravura .-
Ce ne fossero tanti !!!!!


D
Paziente verificato
Presso: Casa di Cura Fornaca di Sessant Visita neurochirurgica

Impatto molto positivo dopo la visita effettuata.
Serietà professionale . Considerazione delle esposizioni ed opinioni del paziente. Buona illustrazione delle condizioni patologiche.
Assolutamente un Medico con.la M.maiuscola , grande Dr. Carlo Alberto Benech .Consigliatissimo!


P
Paziente verificato
Presso: Clinica Cellini Ernia discale cervicale e lombare

Ringrazio dio di avermi fatto incontrare il Dott.Carlo Benech ,la Dottoressa Perezz. e il Dott.Berardino sono dei veri professionisti e persone umili al tal punto di farti sentire a tuo agio e in mani sicure grazie a tutta l'equipe e alla clinica Fornaca ottima assistenza su tutto grazie ancora.


F
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Casa di Cura Fornaca di Sessant Visita neurochirurgica

Il Dr. Benech ha la capacità di spiegare diagnosi e interventi in modo comprensibile anche per i pazienti, conquistando immediatamente la mia fiducia.


O
Paziente verificato

Per quello che mi riguarda è un dottore bravissimo,sono rimasta senza parole.....sono pochi i dottore della sua capacità e bravura......io devo ancora decidere per il intervento però mi lascerei nelle sue mani senza paura X che so che quelle mani valgono oro......bravo


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 5 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Buongiorno,
    mio marito - sofferente da anni di lombalgie intermittenti, ma acute, dovute a discopatia generativa e stenosi - si è fidato delle garanzie di un neurochirgo che gli aveva garantito - con un semplice intervento miniinvasivo con l'applicazione di distanziatori intersomatici - la risoluziuone di ogni sua sofferenza lombare.
    Cinque mesi fa circa si è operato, ma da quel momento le sue condizioni sono solo peggiorate, con dolore forse un po' meno intenso, ma continuo, nonostante antinfiammatori ed antidolorifici assunti.
    Il chirurgo che l'ha operato parla di 'tutto nella norma' (peccato che tale norma sia l'esatto opposto di quanto da lui promesso prima dell'intervento...), mentre altri neurochirurghi della zona gli hanno consigliato l'immediata rimozione degli stessi presidi, unica causa del suo peggioramento.
    Quello che però ancora non ho compreso è se, con la rimozione di tali distanziatori tutto potrà tornare almeno come prima, o se - a tal punto - serva un nuovo impianto forse più invasivo, ma certamente più consono alla risoluzione delle sue sofferenze, sempre meno sopportabili.
    Grazie tante per l'aiuto e cordiali saluti.

    Buonasera, l'uso dei distanziatori interspinosi è via via diminuito perchè in molti casi non si otteneva il risultato prefissato e l'utilizzo è riservato a pochi selezionati casi.
    Ovviamente non è possibile fornire un consulto affidabile senza visionare gli esami eseguiti da suo marito ma probabilmente l'intervento che ha subito non è risultato efficace e probabilmente necessita di un ulteriore intervento (verosimilmente laringectomia lombare associata a stabilizzazione vertebrale) probabilmente più invasivo ma, se correttamente eseguito, definitivo per risolvere il problema.
    Rimango a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.
    A presto

    Dr. Carlo Alberto Benech

  • Domande su neurochirurgia

    Sono stata operata di un meningioma nella parte parietale,nel gennaio del 2019,in seguito ho preso un'infezione da Stafilococco aureo,infezione durata circa 3 mesi,facendo viaggi continui in neurochirurgia,spesso con uscita di liquor...
    Dopo 3 mesi,inizia a gonfiarmi il viso,premetto che ho avuto febbricola per circa un mesetto, mi ricoverano e iniziano terapia antibiotica ospedaliera,( a casa avevo fatto pure dell'antibiotico in pastiglie)passano altri 20 giorni circa,ed improvvisamente vengo operata,un sabato,di emergenza...mi viene detto che mi verrà tolto l'opercolo,poiché ormai in osteomielite.
    Adesso debbo fare la cranioplastica. Sono arrivata al 3° livello di antibiotico. Cmq ormai è andata,ma vorrei togliermi una curiosità, una volta riaperto l'opercolo se non era in osteomielite,ed era sano poteva essere rimesso,o doveva essere buttato via lo stesso,ossia: un'osso sano , ripulita la parte infetta può essere riposizionato?
    a

    Buongiorno, in questi casi è sempre necessario rimuovere l’opercolo in quanto è esso stesso causa dell’infezione. Una volta rimosso e bonificata la zona con terapia antibiotica mirata ed eseguiti vari controlli nel tempo si potrà procedere al confezionamento della cranioplastica. Nel caso in cui il difetto osseo fosse di grandi dimensioni (spesso nei meningiomi è cosi) Le consiglio di farsi posizionare una cranioplastica “custom made” cioè costruita su misura in base alle ricostruzioni TC che riportano la Sua corretta anatomia.
    Distinti saluti

    Dr. Carlo Alberto Benech

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

ESPERIENZA LAVORATIVA Gennaio 2017 - ad ora: Responsabile U.O. Chirurgia Vertebrale 3; Humanitas - Cellini, Torino. Febbraio 2012 - ad ora: Consulen...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Tumore cerebrale
  • Spondilolistesi
  • Aneurisma
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Medicina e Chirurgia - Università di Torino 2003
  • Specializzazione in Neurochirurgia - Università di Modena 2008

Specializzazioni

  • Neurochirurgia

Tirocini

  • Fellowship in Skull-Base Surgery - Cornell University - New York - 2007/2008

Video


Competenze linguistiche

Italiano, Inglese

Premi e riconoscimenti

  • Young Tumor Investigator Award - American Brain Tumor Association 2005

Pubblicazioni e articoli

Pubblicazioni (1)

Ricerche correlate