Indirizzo

VIA ALVARO DEL PORTILLO 200, Roma
UNIVERSITA' CAMPUS BIO-MEDICO DI ROMA


Misure di sicurezza adottate in questo studio

Mostra

Pazienti con assicurazione sanitaria e pazienti senza assicurazione sanitaria


Presso questo indirizzo visito: adulti
Carta di credito, Contanti, Carta di debito
06 9762..... Mostra numero


Esperienze

Su di me

Mi sono laureato in Medicina e Chirurgia nel 1991 presso l'Università Tor Vergata e specializzato in Otorinolaringoiatria e Chirurgia Cervico-facciale...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Otite
  • Sinusite
  • Vertigine
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Facoltà di Medicina e Chirurgia - Università Tor Vergata (Roma, 1991)
  • Specializzazione Università Cattolica del S. Cuore (Roma, 1997)
  • Master universitario di II livello - Università di Siena (Siena, 2009-2010)

Specializzazioni

  • Otorinolaringoiatria

Foto


Competenze linguistiche

Inglese, Italiano

Prestazioni e prezzi

I prezzi indicati sono quelli per pazienti senza assicurazione sanitaria

Prestazioni suggerite

Visita otorinolaringoiatrica


VIA ALVARO DEL PORTILLO 200, Roma

130 €

UNIVERSITA' CAMPUS BIO-MEDICO DI ROMA

La visita specialistica (otorinolaringoiatrica) inizia con la presentazione reciproca del medico e del paziente, seguita dalla richiesta fatta al paziente di esporre il motivo della visita e la successione di eventi (episodi clinici e accertamenti eventualmente già eseguiti) che hanno portato il paziente a consultare lo specialista. Questa importantissima fase si riassume genericamente con il termine di ANAMNESI (dal greco/latino=ricordo). Alla fase di acquisizione delle informazioni fornite dal paziente, segue quella "inquirente" da me operata attraverso una serie di domande per inquadrare meglio il caso clinico. Durante l'anamnesi si prende visione di immagini/referti radiologici, analisi, lettura di precedenti referti medici, ecc... Segue l'ESAME OBIETTIVO dei distretti oto-rino-laringoiatrici fatti inizialmente ad occhio nudo e successivamente con strumenti che consentono di osservare a maggiore ingrandimento e dettaglio aree anatomiche altrimenti meno definibili (strumenti ottici e endoscopici). Infine si arriva all'interpretazione dei risultati (DIAGNOSI), integrando i dati anamnestici e l'obiettività strumentale/nonstrumentale ottenuti. In alcuni casi considero necessaria durante la visita l'esecuzione di alcuni esami, cosidetti otofunzionali (audiometria, test vestibolari) per impostare meglio l'iter diagnostico.

Altre prestazioni

Audiometria


VIA ALVARO DEL PORTILLO 200, Roma

30 €

UNIVERSITA' CAMPUS BIO-MEDICO DI ROMA

L' audiometria tonale è un esame strumentale che consente di identificare la soglia minima di udibilità. Si esegue in cabina silente. Il medico/tecnico audiometrista invia tramite una cuffia dei suoni di tonalità/frequenza differenti ad intensità/volume decrescenti per identificare appunto quale è la minima intensità del suono percepito per ciascuna frequenza. Viene testato un orecchio alla volta.

L'audiometria vocale è un esame strumentale che consente di conoscere la intellegibilità (corretto riconoscimento) delle parole udite. Si esegue in cabina silente. Il medico/tecnico audiometrista invia tramite una cuffia una lista di parole di facile comprensione e di uso comune a volume inizialmente di comoda udibilità e successivamente a volume decrescente. Al termine dell'esame si calcola la percentuale di parole correttamente udite.


Esame clinico della funzionalità vestibolare


VIA ALVARO DEL PORTILLO 200, Roma

40 €

UNIVERSITA' CAMPUS BIO-MEDICO DI ROMA

L'esame clinico della funzionalità vestibolare, eseguito dal medico/tecnico audiometrista, valuta l'efficienza/reattività dell'apparato vestibolare, deputato al mantenimento dell'equilibrio del corpo rispetto all'ambiente circostante. Questo obiettivo viene raggiunto attraverso una serie di esercizi di movimento eseguiti dal paziente, nel rispetto delle limitazioni funzionali che il paziente può presentare. Ci si avvale inoltre di strumenti che consentono all'esaminatore di valutare meglio la risposta osservata (occhiali di Frenzel, videoculoscopio, videoculografo ad infrarossi, lettino diagnostico per la esecuzione di movimenti del corpo e del capo). Questo esame permette in alcuni casi di individuare o sospettare la natura del disturbo vertiginoso presentato dal paziente. Consente inoltre di misurare i progressi ottenuti dopo una terapia.


Fibrolaringoscopia


VIA ALVARO DEL PORTILLO 200, Roma

70 €

UNIVERSITA' CAMPUS BIO-MEDICO DI ROMA

La fibrolaringoscopia è una tecnica endoscopica che utilizza un fibroscopio flessibile del diametro di alcuni millimetri con il quale si attraversano le cavità nasali fino al raggiungimento della laringe. Il lungo tragitto percorso consente di osservare nel dettaglio anche il naso, il rinofaringe (che ospita le adenoidi più spesso nei bambini), l'ipofaringe (porzione più inferiore della gola), la base della lingua, l'epiglottide e infine la laringe dove troviamo le corde vocali (organo della voce).
In alcuni casi l'esame può provocare fastidiosi riflessi (tosse, dolore, conati di vomito), in questo caso si interrompe l'esame e si propone al paziente di eseguire una premedicazione con anestetico locale spray (naso-gola) con effetto di 20 minuti circa.
Si consiglia di venire a visita a digiuno o almeno a 3 ore dalla assunzione di un pasto principale.


Impedenzometria


VIA ALVARO DEL PORTILLO 200, Roma

30 €

UNIVERSITA' CAMPUS BIO-MEDICO DI ROMA

Esame strumentale che misura automaticamente la pressione vigente nell'orecchio medio dove alloggiano gli ossicini, misura il grado di mobilità degli ossicini stessi, la presenza di muco/catarro nell'orecchio medio, fornisce inoltre informazioni sulla elasticità/rigidità del timpano.

Con lo stesso apparecchio si misurano anche i riflessi cocleo-stapediali ovvero la capacità automatica dell'orecchio di difendersi dalla presentazione di rumori molto intensi e improvvisi


Otoemissioni acustiche


VIA ALVARO DEL PORTILLO 200, Roma

50 €

UNIVERSITA' CAMPUS BIO-MEDICO DI ROMA

Si tratta di un accurato esame in grado di misurare la reattività della coclea (organo dell'udito) e in particolare delle cellule uditive (cellule ciliate esterne) in essa contenute.
L'esame dura alcuni minuti, si svolge in ambiente completamente silente e senza la collaborazione attiva del paziente.


Potenziali Evocati Uditivi


VIA ALVARO DEL PORTILLO 200, Roma

70 €

UNIVERSITA' CAMPUS BIO-MEDICO DI ROMA

Potenziali evocati uditivi (Auditory Brain Response - ABR)
L'esame viene eseguito in una cabina silente con paziente disteso sul lettino. Previa detersione della cute in corrispondenza di alcuni siti della testa, vengono posizionati piccoli elettrodi adesivi collegati al preamplificatore di segnale e all'apparecchio computerizzato. Il medico/tecnico audiometrista fa indossare al paziente una cuffia acustica attraverso la quale invia uno stimolo sonoro per la durata di circa dieci minuti durante i quali il paziente deve restare rilassato. E' un esame automatico che non richiede la partecipazione attiva del paziente. La risposta finale elaborata dal software ci informa sul tempo di percorrenza, attraverso 5 tappe (onde I-V), dell'impulso sonoro sul tratto uditivo che va dalla coclea (organo dell'udito) al troncoencefalo (sistema nervoso centrale). Questo esame è complementare a quello audiometrico quando si voglia indagare più approfonditamente l'apparato uditivo.

Potenziali miogenici evocati vestibolari (Vestibular Evoked Miogenic Potentials - VEMPs)
L'esame viene eseguito in una cabina silente con paziente disteso sul lettino. Previa detersione della cute in corrispondenza di alcuni siti della testa e del collo, vengono posizionati piccoli elettrodi adesivi collegati al preamplificatore di segnale e all'apparecchio computerizzato. Il medico/tecnico audiometrista fa indossare al paziente una cuffia acustica attraverso la quale invia uno stimolo sonoro di elevata intensità per la durata di 60 secondi durante i quali il paziente resta con la testa e il collo sollevati.
La testa viene contemporaneamente ruotata prima da un lato e poi dall'altro (per testare i due orecchi) in due sessioni di esame differenti. La risposta finale elaborata dal software fornisce una informazione specifica e attendibile sulle condizioni di una parte del sistema vestibolare (dell'equilibrio).


Rinomanometria


VIA ALVARO DEL PORTILLO 200, Roma

40 €

UNIVERSITA' CAMPUS BIO-MEDICO DI ROMA

La rinomanometria (anteriore attiva) è un esame che misura la resistenza che può opporsi al flusso di aria che transita attraverso il naso nelle due direzioni (flusso inspiratorio ed espiratorio). Il paziente viene istruito ad indossare una maschera che copre bocca e naso. Contemporaneamente una narice alla volta viene occupata da un tubicino che incanala l'aria in entrata e in uscita dal naso. Il medico/tecnico audiometrista istruiranno passo passo il paziente sulle azioni da compiere. Il risultato finale fornisce informazioni utili sul grado di pervietà di entrambe le fosse nasali.


Studio del nistagmo registrato provocato


VIA ALVARO DEL PORTILLO 200, Roma

60 €

UNIVERSITA' CAMPUS BIO-MEDICO DI ROMA

Video-HIT (Head Impulse Test)
Esame che studia il labirinto vestibolare (organo dell'equilibrio). L'esame viene eseguito con paziente seduto che osserva una mira (piccolo disegno) posto su una parete alla distanza di un metro dagli occhi del paziente. Il paziente indossa degli occhiali con montatura leggera che supportano una particolare telecamera. Il medico/tecnico, posto alle spalle del paziente, imprime alla testa paziente dei movimenti laterali verso destra e sinistra in modo casuale per un prestabilito numero di volte. Il software del sistema calcola per ogni movimento il rapporto tra la velocità delle testa e quella degli occhi che si muovono in risposta al movimento impartito. I movimenti della testa possono essere eseguiti anche verticalmente. Il calcolo finale esprime con elevata sensibilità e specificità il funzionamento del labirinto vestibolare sul piano orizzontale e/o verticale. Questo esame non provoca vertigini al paziente, dura circa 20 minuti per sessione di esame (orizzontale/verticale), non è controindicato per chi soffre di artrosi cervicale poichè i movimenti impartiti alla testa e al collosono di piccola ampiezza. Non c'è limitazione di età.

Test calorico bitermico
L'esame viene eseguito irrigando ciascun orecchio per 40 secondi con acqua calda (44°C) e successivamente con acqua fredda (30°C). Si testa un orecchio alla volta o simultaneamente secondo il giudizio del medico. L'esame viene eseguito con apparecchio (otocalorimetro) che regola automaticamente la temperatura esatta dell'acqua demineralizzata da irrigare, il tempo di irrigazione, il flusso d'acqua necessario secondo protocolli internazionali (test di Fitzgerald-Hallpike a 44°/30°C). La risposta allo stimolo termico viene rilevata da una maschera ad infrarossi fatta indossare al paziente durante tutto l'esame e collegata al software del computer. Le telecamere ad infrarossi supportate dalla maschera "leggono" la risposta riflessa degli occhi (nistagmo provocato) allo stimolo calorico. L'esame normalmente induce per circa un minuto comparsa di vertigini variamente associate a sintomi collaterali come sudorazione, nausea, tachicardia. Il medico valuterà se indicare questo esame tenendo conto delle condizioni generali del paziente e di eventuali comorbidità (cardiopatie, aritmie cardiache, ipertensione, ansia, depressione, assunzione di alcuni farmaci, ecc...).
Sarebbe buona norma venire all'appuntamento a digiuno e accompagnati. Infatti la vertigine, provocata dalla irrigazione dei due orecchi, si accompagna più spesso a nausea e talvolta a vomito.


Test clinico della funzionalità vestibolare


VIA ALVARO DEL PORTILLO 200, Roma

35 €

UNIVERSITA' CAMPUS BIO-MEDICO DI ROMA

Utilizzo il test clinico vestibolare unicamente per diagnosticare prima e "liberare" dopo l'apparato vestibolare dai fastidiosi "sassolini" (otoliti o otoconi) che non infrequentemente invadono tratti del labirinto vestibolare. Esistono numerose "manovre" diagnostiche che consentono di rivelare la presenza degli otoliti, identificare l'orecchio coinvolto e la porzione di labirinto sede degli otoliti. Alla fase diagnostica segue quella terapeutica consistente appunto nello scegliere ed eseguire movimenti oramai in larga parte codificati con lo scopo di rimuovere ("liberare") il labirinto.
Sarebbe buona norma venire all'appuntamento a digiuno e accompagnati. Infatti la vertigine talora provocata dai movimenti può arrecare nausea quando anche vomito.


Test stabilometrico statico e dinamico


VIA ALVARO DEL PORTILLO 200, Roma

40 €

UNIVERSITA' CAMPUS BIO-MEDICO DI ROMA

La stabilometria statica è un esame che valuta la capacità di controllo posturale. Il paziente è invitato a salire a piedi scalzi (indossando solo un copriscarpe) su una pedana che supporta sensori di movimento (in senso antero-posteriore e latero-laterale). Il paziente resta in posizione eretta con le braccia lungo i fianchi in 4 diverse condizioni di esame (step): guardando davanti a se ad occhi aperti (1° step), ad occhi chiusi (2° step), ad occhi chiusi e capo retroflesso (3° step), ad occhi chiusi mentre si serrano i denti con interposizione di un bite (svincolo occlusale) (4° step). Se ne possono aggiungere degli altri (es. con/senza occhiali, poggiare i piedi su un cuscino morbido, ecc...). Il risultato elaborato dal software permette di calcolare l'interferenza visiva, cervicale e stomatognatica sul mantenimento dell'equilibrio o la strategia che mettiamo in atto per ottenerlo.


Visita otorinolaringoiatrica di controllo


VIA ALVARO DEL PORTILLO 200, Roma

70 €

UNIVERSITA' CAMPUS BIO-MEDICO DI ROMA

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
3 recensioni

S
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: UNIVERSITA' CAMPUS BIO-MEDICO DI ROMA visita otorinolaringoiatrica

Medico molto professionale, scrupoloso e gentilissimo. Eccellente anche come chirurgo, ha risolto casi davvero complicati.


F
Presso: UNIVERSITA' CAMPUS BIO-MEDICO DI ROMA fibrolaringoscopia

Sono rimasta colpita dall'estrema cortesia e disponibilità. Ho fatto l'esame fibroscopico e la rinomanometria.
Molto soddisfatta.


P
Presso: UNIVERSITA' CAMPUS BIO-MEDICO DI ROMA visita otorinolaringoiatrica

unico scrupoloso onesto serio.
sono stata operata turbinati,
poi prova audimetrica visita per vertigini.ect.


Si è verificato un errore, riprova

Esperienze

Su di me

Mi sono laureato in Medicina e Chirurgia nel 1991 presso l'Università Tor Vergata e specializzato in Otorinolaringoiatria e Chirurgia Cervico-facciale...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Otite
  • Sinusite
  • Vertigine
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Facoltà di Medicina e Chirurgia - Università Tor Vergata (Roma, 1991)
  • Specializzazione Università Cattolica del S. Cuore (Roma, 1997)
  • Master universitario di II livello - Università di Siena (Siena, 2009-2010)

Specializzazioni

  • Otorinolaringoiatria

Certificati


Foto


Competenze linguistiche

Inglese, Italiano

Pubblicazioni e articoli

Pubblicazioni (1)

Ricerche correlate