Indirizzo

Via Bartolomeo D'Alviano 27, Milano
Studio medico


Pazienti con assicurazione sanitaria e pazienti senza assicurazione sanitaria


Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini a partire da 14 anni
Bonifico, Assegno, Contanti
348 605..... Mostra numero

Consulenza online (descrizione) • da 80 €

Colloquio di sostegno alla capacità genitoriale di coppia • da 100 €

Colloquio psicologico • da 70 € +4 Altro


Esperienze

Su di me

Sono una psicologa psicoterapeuta ad orientamento psicoanalitico relazionale. WWW.PSICOTERAPIA-MILANO.EU https://marisafaioni.wordpress.com Lavoro ne...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Ansia
  • Depressione
  • Disturbo ossessivocompulsivo
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Laurea in Psicologia presso la Università degli Studi di Torino
  • Specializzazione post-lauream presso la Scuola di Formazione in Psicoterapia Gruppoanalitica dell’IGAM - Istituto di GruppoAnalisi di Milano della Società di Gruppoanalisi Italiana (SGAI)
  • Laurea in Giurisprudenza presso la Università Statale degli Studi di Milano
Visualizza altre informazioni

Specializzazioni

  • Psicoterapia

Foto


Competenze linguistiche

Inglese, Francese, Spagnolo, Italiano

Prestazioni e prezzi

Prestazioni suggerite

Consulenza online


Via Bartolomeo D'Alviano 27, Milano

da 80 €

Studio medico

Il colloquio psicologico o psicoterapeutico viene fatto su Skype (applicazione gratuita) o su watsapp all'ora definita dopo essersi scambiati la richiesta di contatto. In questo momento di emergenza sanitaria il supporto psicologico diviene particolarmente utile per contenere paure e angosce profondeusci, il supporto psicologico diviene particolarmente utile Le modalità di pagamento sono via bonifico bancario alla fine del mese, se la consulenza è continuativa, o alla fine dell'incontro se la consulenza è singola.

Altre prestazioni

Colloquio di sostegno alla capacità genitoriale di coppia


Via Bartolomeo D'Alviano 27, Milano

da 100 €

Studio medico


Colloquio psicologico


Via Bartolomeo D'Alviano 27, Milano

da 70 €

Studio medico


Colloquio psicoterapeutico


Via Bartolomeo D'Alviano 27, Milano

da 80 €

Studio medico


Colloquio psicoterapeutico di coppia


Via Bartolomeo D'Alviano 27, Milano

da 120 €

Studio medico


Psicodramma


Via Bartolomeo D'Alviano 27, Milano

60 €

Studio medico

Psicodramma a orientamento psicoanalitico. Si tratta di una terapia di gruppo, di una metodologia attiva in cui si rivivono le situazioni o gli eventi che hanno creato disagio, mettendoli in scena con l'aiuto del gruppo, anziché limitarsi a parlarne. Attraverso varie tecniche il conduttore fa susseguire differenti scene suscitate dalla prima nello stesso protagonista o in altri partecipanti del gruppo. Solo in un secondo momento, ci si fermerà a riflettere sui vissuti e i pensieri suscitati dalle varie drammatizzazioni La metodologia dello psicodramma aiuta a integrare diverse parti di sé, il presente e il passato e le aspettative sul futuro, nonché a mobilizzare le proprie risorse interiori. NON È UNA TECNICA DIRETTIVA, per cui i membri del gruppo non sono obbligati ad esporsi se non quando se la sentono e scelgono di farlo.


Sostegno alla genitorialità


Via Bartolomeo D'Alviano 27, Milano

da 70 €

Studio medico

Sostegno individuale e di coppia, anche nelle fasi precedenti e successive alla separazione con riferimento alla delicata gestione dei figli

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
1 recensione

A
Paziente verificato
Presso: Studio medico Disturbi d'Ansia

Più di un anno di terapia insieme e sono contenta del modo in cui affronto le situazioni adesso, la differenza è evidente, ho ancora da lavorare ma la dottoressa mi sta guidando in un percorso che da sola mi stava portando in un vicolo cieco.


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 8 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • salve,io e la mia compagna ci siamo lasciati e fin qui nessun problema.lei soffre di dipendenza affettiva confermata da specialisti,anche se nn siamo piu insieme lei ha il bisogno di sentirmi spesso durante il giorno e alterna molto gli stati d animo.la mia domanda avendo lei questo problema per aiutarla e meglio che io sparisca di netto dalla sua vita o che la accompagni ad affrontare la vita ed eventualmente nuove relazioni sperando di riuscirci?la situazione va avanti da un annetto ho provato a sparire ma ha avuto crisi nn proprio normali rimanendo giorni a letto e ho ceduto alle sue chiamate come posso fare per aiutarla?

    Buongiorno, come molti colleghi che mi hanno preceduto, ritengo che, oltre a provare a suggerire un percorso psicoterapeutico alla sua ex compagna, sia importante che anche lei possa farsi sostenere in questo momento complesso e delicato per meglio comprendere le difficoltà del distacco e al meglio attuarlo. Immagino che la vostra relazione sia stata caratterizzata, almeno in passato, da un intreccio di dinamiche relazionali che, probabilmente, non è ancora del tutto sciolto e che coinvolge tuttora anche lei. Poterlo affrontare e trasformare con l'aiuto di un professionista penso senz'altro possa rappresentare una strategia proficua.

    Dott.ssa Marisa Faioni

  • Carissimi dottori.
    Eccomi di nuovo qui a scrivervi.
    Sono Michela.
    Ormai la mia storia già la sapete.
    “Famiglia” se la si può chiamare così senza amore.
    Un padre assente, un dolore insopportabile.
    Mi distrugge il cuore questa cosa, non potermi confrontare con lui perché non gli interessa di come sto.
    Non poter avere un suo abbraccio perché non c’è mai stato e non ci sarà mai.
    Un “ fidanzato ossessivo, un fidanzato che mi fa malissimo tante volte ma nello stesso tempo mi da amore, quell’amore che non ho mai ricevuto.
    Sono cresciuta con questa persona è mi sono legata, anche con tutte le sofferenze, i litigi il fatto che non sono indipendente per far star bene lui, per non perderlo, perché non riesco ad accettarlo, ho paura, ho tanta paura.
    Non voglio più stare male, sono stata male già abbastanza.
    Non voglio nulla di materiale, nulla.
    Vorrei affetto, attenzioni, amore, vorrei tanto essere felice senza avere la paura di sbagliare.
    Non sto bene a casa, sto sempre chiusa in una stanza senza nemmeno mangiare tante volte perché so che non conto nulla e perché non riesco a vedere che c’è affetto fra mio padre e mio fratello più piccolo, mentre io mi sento di troppo, sola.
    Io mi sento un peso.
    Mio padre mi odia, non mi vuole bene.
    Il mio ragazzo come già sapete mi mette alla scelta fra lui o la mia indipendenza, alla quale se io scelgo lui, devo stare a casa 24 ore su 24 a subire mio padre che non mi pensa e se lo fa è solo per criticarmi, per offendermi, e non mi fa bene tutto questo.
    Se scelgo la mia indipendenza, un lavoro solo quello, io perdo il mio fidanzato, perché lui non l’accetta, ed io questo non riesco ad accettarlo.
    È vero mi tratta male tante volte, è ossessivo e non sia mai faccia qualcosa che gli può dare fastidio, ma quando sta bene mi da amore, affetto, sto bene, mi sento a casa con lui.
    In entrambi i casi io soffro, ed io non voglio più.
    Ho quasi 21 anni e mi sento stupida, inutile, mi sento sbagliata, quante volte desidero morire perché non c’è la faccio più.
    La mentalità della mia famiglia e anche un po’ del mio ragazzo.
    Non mangio sono una vittima, mi lamento sono una vittima, mi dicono che ho stancato che se me ne andrei di casa si salvano, tante volte dicono che sono la rovina della famiglia.
    Il mio ragazzo mi giudica di continuo.
    Io non c’è la faccio più, piango per tutto, per ogni singola cosa, mi fa male tutto, ho il cuore a pezzi, forse sarò una vittima, non lo so.
    Ma vorrei tanto che ognuno di voi potesse vivere anche un solo giorno di come la vivo io, forse mi capireste, e vedreste con i vostri occhi che non sono una vittima.
    Io non sto nene

    Buongiorno Michela, si sente dalle sue parole un grande senso di disperata impotenza, come se non vedesse via di uscita possibile dalla sua situazione che non implicasse una sofferenza e solitudine intollerabili. Ma anche così, per come sta vivendo ora, la sua situazione è di grande sofferenza e solitudine. E allora vale proprio la pena farsi aiutare da uno psicoterapeuta con cui condividere la sua condizione, che la faccia sentire compresa e supportata e guidata in un cammino che la porti a sentirsi pienamente legittimata a scegliere persone che la rispettino, la stimino e amino e a sentirsi autonoma e capace di autodeterminazione, cose che non sono affatto incompatibili.

    Dott.ssa Marisa Faioni

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Sono una psicologa psicoterapeuta ad orientamento psicoanalitico relazionale. WWW.PSICOTERAPIA-MILANO.EU https://marisafaioni.wordpress.com Lavoro ne...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Ansia
  • Depressione
  • Disturbo ossessivocompulsivo
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Laurea in Psicologia presso la Università degli Studi di Torino
  • Specializzazione post-lauream presso la Scuola di Formazione in Psicoterapia Gruppoanalitica dell’IGAM - Istituto di GruppoAnalisi di Milano della Società di Gruppoanalisi Italiana (SGAI)
  • Laurea in Giurisprudenza presso la Università Statale degli Studi di Milano
Visualizza altre informazioni

Specializzazioni

  • Psicoterapia

Tirocini

  • Tirocinio presso il Noa (Nucleo operativo alcologia) di Milano


Foto


Competenze linguistiche

Inglese, Francese, Spagnolo, Italiano

Account dei social media


Pubblicazioni e articoli

Pubblicazioni (7)

Ricerche correlate