Indirizzo

Via Bartolomeo D'Alviano 27, Milano
Studio medico (mappa)

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini a partire da 14 anni
Bonifico, Assegno, Contanti
348 605.....

Colloquio di sostegno alla capacità genitoriale di coppia • da 100 €

Colloquio psicologico • da 70 €

Colloquio psicoterapeutico • da 80 € +3 Altro

Esperienze

Su di me

Sono una psicologa psicoterapeuta ad orientamento psicoanalitico relazionale. WWW.PSICOTERAPIA-MILANO.EU https://marisafaioni.wordpress.com Lavoro ne...

Mostra tutta la descrizione


Formazione

  • Laurea in Psicologia presso la Università degli Studi di Torino
  • Specializzazione post-lauream presso la Scuola di Formazione in Psicoterapia Gruppoanalitica dell’IGAM - Istituto di GruppoAnalisi di Milano della Società di Gruppoanalisi Italiana (SGAI)
  • Laurea in Giurisprudenza presso la Università Statale degli Studi di Milano
Visualizza altre informazioni

Foto


Competenze linguistiche

Inglese, Francese, Spagnolo, Italiano

Prestazioni e prezzi

Colloquio di sostegno alla capacità genitoriale di coppia

da 100 €


Via Bartolomeo D'Alviano 27, Milano

Studio medico


Colloquio psicologico

da 70 €


Via Bartolomeo D'Alviano 27, Milano

Studio medico


Colloquio psicoterapeutico

da 80 €


Via Bartolomeo D'Alviano 27, Milano

Studio medico


Colloquio psicoterapeutico di coppia

da 120 €


Via Bartolomeo D'Alviano 27, Milano

Studio medico


Psicodramma

60 €


Via Bartolomeo D'Alviano 27, Milano

Studio medico


Sostegno alla genitorialità

da 70 €


Via Bartolomeo D'Alviano 27, Milano

Studio medico

Sostegno individuale e di coppia, anche nelle fasi precedenti e successive alla separazione con riferimento alla delicata gestione dei figli

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
1 recensione

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
A
Paziente verificato
Presso: Studio medico Disturbi d'Ansia

Più di un anno di terapia insieme e sono contenta del modo in cui affronto le situazioni adesso, la differenza è evidente, ho ancora da lavorare ma la dottoressa mi sta guidando in un percorso che da sola mi stava portando in un vicolo cieco.


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 7 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Domande su Narcisismo

    Buongiorno, sono un uomo di 39 anni e da più di un anno frequento una donna di pari età per la quale provo un forte sentimento di amore. E' stata sposata per circa 18 anni con un narcisista.
    Noi parliamo moltissimo abbiamo un apertissimo confronto sul nostro passato ci raccontiamo tutto, lei mi ha raccontato del suo matrimonio dei suoi ultimi 5 anni di lotta durante i quali ha passato tutte le fasi dal love bombing al discarded fino al punto di trovare la forza lasciarlo cacciandolo di casa.
    Io l 'ho conosciuta circa un anno dopo la sua decisione di allontanarlo ora é già passato un altro anno quindi sono due anni che non vivono più insieme.
    La questione é che ha due figli con quest uomo quindi il no contact non può essere completo perché la gestione dei figli stessi prevede un contatto che comunque è via sms ma attraverso il quale lui oltre a cose organizzative prova comunque a far valere la sua supremazia e continuando con un comportamento inadeguato e ancora invasivo nei confronti della sue ex moglie visto che ora sono separati legalmente. Lei mi racconta gli episodi dice che quando lui diventa invasivo e non parla dei figli ma di altro cercando di screditarla lei non risponde più, che non le importa più nulla, ma spesso capita che oltre a cose attuali mi racconti anche cose del passato che ha condiviso con questa persona.
    La mia paura espressa anche a lei direttamente, anche sulla fase di ritorno del narcisista é che non ne sia ancora fuori, lei assicura che non tornerà e che se tornasse lo rifiutetebbe.Io temo che il suo sia solo un allontanamento razionale per auto conservazione ma che emotivamente sia ancora legata a lui, non per i figli, ma per un suo sentimento ancora presente ma nascosto. Sono molto preoccupato perché seppur lei ne parli in modo distaccato senza nessun cedimento o incupimemto, insomma serenamente e ne ride pure di alcune situazioni, temo molto che lei possa essere ancora vulnerabile e se lui tornasse pur avendo una doppia vita, lei crederebbe. Secondo voi? grazie

    Buongiorno, immagino quanto debba essere sentito come minaccioso il rapporto della sua compagna con l'ex marito narcisista a cui ella rimane inevitabilmente vincolata attraverso i figli. Già è complesso costruire rapporti sereni in una cosiddetta famiglia allargata, rapporti che, se in buone circostanze e con la collaborazione di tutti possono col tempo divenire equilibrati e persino arricchenti, possono anche facilmente venire "infestati" da paure fantasmatiche: gli ex possono cioè essere sentiti come spettri che continuano a invadere e influenzare la coppia nuova. Credo sarebbe opportuno che lei provasse a comprendere con uno psicoterapeuta se e in che misura le sue paure sono effettivamente promosse da una reale minaccia rappresentata dalla invadenza dell'ex marito narcisista e dalla presunta fragilità della sua compagna pronta a cedergli di nuovo e, nel caso, valutare con lo specialista se intraprendere un percorso psicologico di coppia o chiedere anche alla sua compagna di intraprenderne uno individuale. Cordialmente, dott.ssa Marisa Faioni

    Dott.ssa Marisa Faioni

  • salve,io e la mia compagna ci siamo lasciati e fin qui nessun problema.lei soffre di dipendenza affettiva confermata da specialisti,anche se nn siamo piu insieme lei ha il bisogno di sentirmi spesso durante il giorno e alterna molto gli stati d animo.la mia domanda avendo lei questo problema per aiutarla e meglio che io sparisca di netto dalla sua vita o che la accompagni ad affrontare la vita ed eventualmente nuove relazioni sperando di riuscirci?la situazione va avanti da un annetto ho provato a sparire ma ha avuto crisi nn proprio normali rimanendo giorni a letto e ho ceduto alle sue chiamate come posso fare per aiutarla?

    Buongiorno, come molti colleghi che mi hanno preceduto, ritengo che, oltre a provare a suggerire un percorso psicoterapeutico alla sua ex compagna, sia importante che anche lei possa farsi sostenere in questo momento complesso e delicato per meglio comprendere le difficoltà del distacco e al meglio attuarlo. Immagino che la vostra relazione sia stata caratterizzata, almeno in passato, da un intreccio di dinamiche relazionali che, probabilmente, non è ancora del tutto sciolto e che coinvolge tuttora anche lei. Poterlo affrontare e trasformare con l'aiuto di un professionista penso senz'altro possa rappresentare una strategia proficua.

    Dott.ssa Marisa Faioni

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Sono una psicologa psicoterapeuta ad orientamento psicoanalitico relazionale. WWW.PSICOTERAPIA-MILANO.EU https://marisafaioni.wordpress.com Lavoro ne...

Mostra tutta la descrizione


Formazione

  • Laurea in Psicologia presso la Università degli Studi di Torino
  • Specializzazione post-lauream presso la Scuola di Formazione in Psicoterapia Gruppoanalitica dell’IGAM - Istituto di GruppoAnalisi di Milano della Società di Gruppoanalisi Italiana (SGAI)
  • Laurea in Giurisprudenza presso la Università Statale degli Studi di Milano
Visualizza altre informazioni

Specializzazioni

  • Psicoterapia

Tirocini

  • Tirocinio presso il Noa (Nucleo operativo alcologia) di Milano


Foto


Competenze linguistiche

Inglese, Francese, Spagnolo, Italiano

Account dei social media


Pubblicazioni e articoli

Pubblicazioni (7)