Non trascurare la tua salute

Scegli la consulenza online per iniziare o continuare una terapia, senza muoverti da casa. Se ne hai bisogno, puoi anche prenotare una visita in studio.

Mostra gli specialisti Come funziona?

Indirizzo

Piazza Indipendenza, 21, Casanuova, Firenze
Studio Privato

Questo specialista non offre prenotazioni online a questo indirizzo

Pazienti senza assicurazione sanitaria


Presso questo indirizzo visito: adulti
Contanti, Bonifico, Assegno

Non hai trovato sul profilo dello specialista le informazioni che cercavi?

Mostra altri psicoterapeuti nelle vicinanze

Esperienze

Su di me

Sono una psicoterapeuta che lavora integrando diversi metodi; questo perché ogni individuo è diverso e non è detto che ciò che è efficace su una perso...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Ansia
  • Stress
  • Attacco di panico
Mostra tutte le patologie

Specializzazioni

  • Psicoterapia

Prestazioni e prezzi

Prestazioni suggerite

Psicoterapia


Piazza Indipendenza, 21, Firenze

da 60 €

Studio Privato


Colloquio psicologico


Piazza Indipendenza, 21, Firenze

Studio Privato


Psicoterapia di coppia


Piazza Indipendenza, 21, Firenze

60 €

Studio Privato


Test di personalità


Piazza Indipendenza, 21, Firenze

da 60 €

Studio Privato


Trattamento EMDR


Piazza Indipendenza, 21, Firenze

60 €

Studio Privato

Altre prestazioni

Test psicologici


Piazza Indipendenza, 21, Firenze

da 60 €

Studio Privato

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
7 recensioni

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
M
Paziente verificato
Presso: Altro

Ho fatto con lei un corso sulla comunicazione efficace e mi ha aperto un mondo. Riesce a cogliere le cose con una velocità e una capacità di analisi incredibile. Mi ha permesso di vedere un sacco di cose che non riuscivo a vedere nel mio modo di comunicare con il mio compagno. Vi auguro di incontrarla un giorno in uno dei suoi corsi.


M
Paziente verificato
Presso: Studio Privato psicoterapia della dipendenza affettiva

Mi ha ri messo in mano la mia vita, la dipendenza affettiva è una cosa brutta si pensa di non uscirne mai. Mi ha aiutata. Poi ha uno studio vista Duomo che mi faceva già stare meglio :)

Dott.ssa Luisa Fossati

Grazie mille!


A
Paziente verificato
Presso: Studio Privato

Mi sono trovato bene. Inizialmete ero andato da lei portandole un sintomo e volendo risolvere solo quello. Poi mi ha fatto capire che il sintomo aveva una radice precisa e che se non avessi lavorato su quella radice sarebbe tornato. Così ho davvero risolto il mio problema.

Dott.ssa Luisa Fossati

Grazie! mi fa tanto piacere!


A
Paziente verificato
Presso: Studio Privato colloquio psicoterapeutico

una brava professionista; la consiglio per i disturbi d'ansia; a me ha aiutato molto andare da lei a parlare del mio problema di ansia. Ora sto bene.

Dott.ssa Luisa Fossati

Grazie mille per la sua recensione


A
Paziente verificato
Presso: Studio Privato Ansia

Mi sono trovata bene con la dottoressa. Sono riuscita a superare un momento veramente difficile della mia vita. Ha una formazione vasta che le permette di avere tanti strumenti di lavoro a disposizione.

Dott.ssa Luisa Fossati

Grazie mille per questa recensione


Paziente verificato
Presso: Studio Privato

La dottoressa Luisa Fossati è stata molto accogliente e professionale. Mi ha fatto sentire subito accolta e mi ha aiutata a comprendere la natura del mio disagio per poterlo gestire e risolvere.

Dott.ssa Luisa Fossati

Grazie!


G
Paziente verificato
Presso: Studio Privato colloquio psicologico di coppia

Siamo partiti con un po' di perplessità ma devo dire che la terapia di coppia ci ha aiutati. Già dopo il primo colloquio avevamo messo a fuoco delle cose che non andavano. La dottoressa è molto molto preparata

Dott.ssa Luisa Fossati

Grazie Giulia. La terapia di coppia non è facile da affrontare specie all'inizio, poi la "nebbia" si dirada e si iniziano a vedere le cose con maggiore chiarezza.


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 12 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Buongiorno,
    Scrivo perché ci sono cose di me che non capisco e vorrei sapere se possono essere attribuite a qualche disturbo.
    Io quando mi affeziono ad una persona, cosa che può avvenire normalmente con il tempo o anche solo dopo qualche minuto dal primo incontro, essa diventa per me quasi un'ossessione. Le persone a cui voglio bene sono molto importanti per me a tal punto che sono quasi dipendente da loro, ci penso continuamente e faccio di tutto per provare a costruire una relazione avendo anche molta paura di perderle. Però tutte le mie relazioni sono molto instabili perché capita spesso che anche per una piccola cosa o anche se solo sento che le altre persone non tengono a me quanto io tengo a loro provo nei loro confronti molta rabbia e arrivo ad odiarle anche se magari fino al giorno prima quasi le amavo. E in questi momenti, che possono durare qualche giorno o anche solo qualche ora, magari arrivo a fare o dire cose che rovinano la relazione o mi allontano. Quando poi capisco che i miei sentimenti erano sbagliati mi sento molto in colpa e sto male. Sento un vuoto dentro e arrivo a pensare di non provare più sentimenti. E per questo anche l'idea che ho di me è molto instabile anche se per lo più penso di non meritare alcun tipo di amore da parte degli altri. Molte volte penso al suicidio o a come farmi del male per fare sentire in colpa chi mi sta vicino e non capisce i miei sentimenti cosa che poi realizzo essere molto egoista. Però non sono arrivata mai a fare nessuna di queste azioni concretamente.
    Ultimamente inoltre mi capita molto spesso di ripetere nella mente il nome di una persona a cui tengo davvero molto ma con la quale non sono mai riuscita a costruire un rapporto e lo faccio così tanto che a volte lo ripeto anche ad alta voce senza volerlo. Poi mi capita spesso anche di pensare a delle frasi riguardanti la stessa persona ma che in realtà non sto pensando io veramente, come se non venissero dal mio cervello ma da un'altra parte. Infatti a volte me ne accorgo e interrompendo la frase a metà non so neanche che senso ha e come sarebbe finita.
    Scusate per la lunghezza ma ho riassunto il più possibile avendo molti altri aspetti di ciò che provo da scrivere.
    Grazie per l'attenzione

    Buongiorno. Nel suo messaggio mi colpiscono due cose: gli opposti e la consapevolezza.
    Sembra che la sua affettività sia organizzata per opposti: affetto forte/rabbia forte; emozioni forti/assenza di emozioni e vuoto.
    Come se dare un senso a ciò che le accade volesse dire interpretarlo solo in chiave positiva-negativa; e di presenza-assenza. Questo la porta ad avere un'dea confusa su sè sugli altri perchè chiaramente la visione che ne deriva non può essere stabile. Mi colpisce anche la consapevolezza che ha, nel senso che riesce, a posteriori, a leggere le situazioni diversamente e cambiare prospettiva; questo aspetto è positivo perchè può aiutarla nel migliorare la sua situazione. Le suggerisco di prendere contatto con un professionista della sua zona (mi sento di sconsgliarle una terapia online a distanza) e iniziare un percorso personale. Un caro saluto. Luisa

    Dott.ssa Luisa Fossati

  • Salve a tutti.
    Sono Michela, e ho tanto bisogno di un aiuto.
    Non sto tanto bene.
    Sono fidanzata ormai da quasi sei anni, e non so se sbaglio io.
    Voglio raccontarvi un po’ la mia storia.
    Il mio ragazzo è ossessivo nei miei confronti, non posso né uscire, non posso nemmeno andare a fare la spesa da sola, non posso avere amocizie, mi controlla il telefono, non sia mai trova qualcosa che non va, ( anche se non trova nulla)
    Non posso salutare a nessun uomo, non posso avere un approccio con nessuno, perché si impressiona, e mi lascia.
    Ed io l’ho sempre accettato, forse per paura di perderlo, vedete lui mi fa sentire a casa quando stiamo insieme, non ho un rapporto con la mia famiglia, sopratutto con mio padre, purtroppo non esisto, mi sento tanto sola quando sono a casa.
    E per il mio ragazzo ho rinunciato a tutto, al lavoro, ai miei amici, ad uscire sola, ad avere numeri telefonici sul tel di amiche.
    Però due annetti fa, dove abitavo io, c’era una signora, un’amica di mia mamma questa signora aveva due figli una femmina è un maschio della mia età.
    20 anni, per rispetto dicevo buongiorno e buonasera davanti mia mamma sempre se ci si incontrava per le scale.
    Senza mai dare confidenza, sempre seria mi sono comportata.
    Però delle persone, misero zizzanie su di me, che non ero buona che davo confidenza ect ect, che parlavo anche.
    Il mio ragazzo reagì in un modo molto brusco, mi diede addosso e mi mise le mani addosso, non so perché ma in quell’istante, oltre a dire non è vero siete cattivi, non feci nulla.
    Ebbi un blocco.
    Stavo troppo male.
    Il mio ragazzo ogni tanto mi dice che non sono buona, che faccio schifo che sono una poco di buono, che la gente avevano ragione sul mio conto, che non ero seria, quando io sono sempre stata a casa senza mai uscire, l’ho portato sempre rispetto e mi sono completamente annullata per lui, ma ogni volta che gli viene in mente me lo domanda è mi ripete sempre le stesse cose, e poi gli spiego le stesse cose e lui mi tratta malissimo, mi offende e mi lascia pure
    Tante volte mi ha messo le mani addosso, una volta mi fece uscire il sangue dalla bocca,perché è un ragazzo molto nervoso, però quando si pente e facciamo pace mi ama alla follia fa di tutto per me, mi da tutto l’affetto di questo mondo, io so che lui è molto innamorato di me
    Litighiamo tantissimo ve l’ho detto e mi rinfaccia tutto ma
    Poi quando facciamo pace e stiamo bene, poi gli torna in mente e mi ritratta male.
    Ma non è solo quello, mi rinfaccia di tutto, mi offende spesso dicendomi chissà cosa facevo prima che mi fidanzavo con lui al lavoro.
    Se davo confidenza e tutto.
    Io da una parte sono stanca, di essere giudicata per quella che non sono, sono stanca di essere maltrattata spesso e di non essere creduta.
    Purtroppo ho già una situazione a casa che non va bene e già soffro, ho problemi con il cibo che non mangio peso solo 49 kg per 1.76.
    Adesso c’è lui che mi uccide mentalmente.
    Però penso che senza di lui non ci saprei stare, sto troppo male al solo pensiero di perderlo
    -
    A lui scende di sera, tante volte ha il telefono spento, lo lascio libero perché io voglio che non si scocci di me, ma poi perché non ci vedo nulla di male.
    Purtroppo lui è fatto così, ho l’accetto o mi lascia.
    Non so proprio cosa fare.
    Vi prego io ho davvero bisogno di un aiuto.

    Attendo una vostra risposta

    Cordiali saluti

    Gentile Michela, dalla sua lettera arriva molto forte lo stato di disperazione, ansia e paura che sta vivendo.
    Concordo con le mie colleghe sul fatto che questa relazione non sia una relazione positiva e funzionale.
    La violenza non ha nulla a che fare con l’amore. Una persona violenta non ha gli strumenti per amare.
    Spessissimo i fidanzati o i mariti violenti fanno seguire alle violenze comportamenti “affettuosi” e “riparatori” illudendo l’altra persona di essere diversi da come sono; sono quei comportamenti “affettuosi” che tengono agganciati alla storia sono un’illusione.
    Lei dice di sentirsi sola e di temere l’abbandono; ma un uomo che la picchia, l’abbandona continuamente; un uomo che la controlla e che la priva della sua libertà e della sua vita (perché di questo si tratta) la lascia sola continuamente.
    Le ha fatto il vuoto intorno, lui non vuole che la sua compagna abbia dei punti di riferimento che lui non possa controllare; questo non è amore.
    Michela riprenda in mano la sua vita; contatti il centro anti violenza della sua città e lasci quest’uomo e non ci ri-pensi; neanche se si dice pentito. Le persone possono cambiare nella vita ma può volerci molto tempo e non è detto che ci riescano.
    Lei invece può ricominciare; un percorso di psicoterapia può aiutarla moltissimo a ricostruire la sua autostima e ricostruire la sua vita sciale, affettiva, lavorativa ecc...
    Buona fortuna. Un caro saluto,


    Luisa

    Dott.ssa Luisa Fossati

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Sono una psicoterapeuta che lavora integrando diversi metodi; questo perché ogni individuo è diverso e non è detto che ciò che è efficace su una perso...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Ansia
  • Stress
  • Attacco di panico
Mostra tutte le patologie

Specializzazioni

  • Psicoterapia

Pubblicazioni e articoli

Ricerche correlate