Indirizzo

Corso Torino, 30/9, Genova
Studio privato, Corso Torino 30/9

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini di qualsiasi età
Contanti, Assegno, Bonifico

Esperienze

Su di me

Uno dei miei primi supervisori è stato Armando Bauleo, psicoanalista argentino. Il suo approccio previlegiava l'incontro con l'altro, l’intersoggetti...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Autostima
  • Nevrosi
  • Trauma
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università degli Studi di Genova. Facoltà di lettere e Filosofia, Laurea in Lettere, 1964.
  • Università degli Studi di Genova, Facoltà di medicina, Istituto di Psicologia, ospedale Giannina Gaslini, Genova, Specializzazione in Psicologia dell’Età Evolutiva, 1968.

Specializzazioni

  • Psicologia dell'emergenza - Psicotraumatologia
  • Psicoanalisi
  • Psicologia Clinica
Visualizza altre informazioni

Foto


Competenze linguistiche

Italiano, Francese

Prestazioni e prezzi

Colloquio psicologico


Corso Torino, 30/9, Genova

Scopri di più

Studio privato, Corso Torino 30/9


Colloquio psicologico clinico


Corso Torino, 30/9, Genova

70 €

Studio privato, Corso Torino 30/9


Colloquio psicoterapeutico


Corso Torino, 30/9, Genova

80 €

Studio privato, Corso Torino 30/9


Psicanalisi


Corso Torino, 30/9, Genova

90 €

Studio privato, Corso Torino 30/9


Psicoterapia di coppia


Corso Torino, 30/9, Genova

100 €

Studio privato, Corso Torino 30/9


Psicoterapia individuale


Corso Torino, 30/9, Genova

80 €

Studio privato, Corso Torino 30/9


Somministrazione e interpretazione di test proiettivi e della personalità


Corso Torino, 30/9, Genova

250 €

Studio privato, Corso Torino 30/9


Superamento di eventi traumatici


Corso Torino, 30/9, Genova

80 €

Studio privato, Corso Torino 30/9

Recensioni

Hai avuto una visita con Dott.ssa Licia Filingeri?

Scrivi una recensione, parla della tua esperienza. Centinaia di pazienti ti saranno grati!

Scrivi una recensione

Risposte ai pazienti

ha risposto a 13 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Salve a tutti.
    Sono una ragazza di 20 anni, e voglio raccontarvi un po’ la mia storia.
    Io mi sono fidanzata quando avevo 15 anni, con un ragazzo più grande che all'epoca Aveva 19 anni.
    Per questa persona, ho rinunciato a tutto pur di non perderla, ho lasciato i miei amici, il lavoro, non scendo nemmeno più da sola, la mia vita era solo lui, ho sempre cercato di mettere lui al primo posto, perché per me l’unica cosa importante era star con lui.
    Tutto il contrario per lui, che scendeva con gli amici si ritira la mattina, tante volte ha il telefono spento, e partito anche senza dirmi nulla, ma io sono sempre stata lì ad aspettarlo, a capirlo.
    Anzi lo rincorrevo pure se sbagliava lui.
    Tantissime volte mi tratta male, mi offende, tante volte mi ha alzato le mani perché non rispondevo come voleva lui, è molto ossessivo nei miei confronti, mi riempie di domande, e le fa ogni volta che gli vengono in mente, anche se sono sempre le stesse.
    Io però nonostante tutto, sono sempre stata innamorata di lui e non l’ho mai lasciato.
    Ultimamente però siamo partiti, con sua mamma e il papà, e lì c’era il karaoke, e con il suo papà ho cantato una canzone, prima di cantare però ho chiesto se potevo, lui mi rispose di si, io senza malizia ho cantato, da quel momento lui mi ha lasciata, adesso capisco che si sarebbe aspettato che io non lo facevo, mi ha trattato male, e mi ha detto che non mi vuole più, adesso è una settimana che nn si fa sentire, perché mi ha detto che non conosceva veramente, che sono falsa che faccio schifo ect, tornati a Napoli due giorni dopo sono andata a casa sua e gli ho fatto una sorpresa nel suo palazzo, tutti palloncini cartelloni, scritta giù al palazzo.
    Ma niente non si è fatto sentire, adesso però nemmeno io mi faccio sentire proprio perché non mi sembra di aver fatto qualcosa di male, e se pure ho sbagliato(DITEMI VOI) io ho sempre fatto l’impossibile per lui.
    Quello che non capisco e non so cosa potrei fare, non so se ho sbagliato non so se torna non so più niente, sono quasi sei anni che stiamo insieme, è possibile che dopo tutto quello che ho rinunciato e che ho fatto per lui per questa sciocchezza deve finire una storia così importante?
    Giuro che sto malissimo.
    Cosa potrei fare.

    Attendo una vostra risposta

    Cordiali saluti

    Cara giovane ventenne, le colleghe le hanno dato ottimi consigli, anche io ritengo che lei abbia un problema di dipendenza che deve assolutamente risolvere con una terapia psicologica, altrimenti rivivrà le stesse esperienze in tutti i rapporti di coppia che dovesse instaurare in futuro, E' davvero una fortuna che questo ragazzo si sia allontanato da lei, lei era in una vera e propria prigionia. Faccia leva sul suo star male (di cui non dubito) per trovare la forza di chiedere aiuto a una psicologa.Riprenda a vivere...e anche a lavorare!
    Tanti cari auguri.

    Dott.ssa Licia Filingeri

  • Mi consigliate cosa fare per favore ?
    Io sono sempre stato bene , 1 mese fa ho fatto ecocardiogramma ed elettrocardiogramma per un contro generale ed era tutto a posto . Poi vi spiego siccome il cardiologo mi ha detto che anche se tutto va bene volendo posso misurare pressione e battiti a casa .. allora ho comprato lo strumento. Per una settimana tutto ok una volta al giorno misuravo i battiti . Poi un mio amico mi ha fatto vedere il saturimetro . Metti il dito e tac in 10 secondi hai tutto e in piu continua a oscillare cambiando ogni secondo . Dopo 3 giorni che ho comprato questo affare mi sono sentito male, i battiti crescevano , tachicardia ansia e paura di avere un infarto . 2 notti insonni , sono stato al pronto soccorso non mi hanno fatto nulla a parte consigliarmi un esame di tiroide . Mi porto sempre dietro il saturimetro . Per me è questo affare che mi sta creando tutta questa ansia me li misuro praticamente sempre anche quando sono in bagno . Ieri notte ho provato a non misurarmeli e quasi subito una crisi d'astinenza svegliandomi di notte con tachicardia fortissima . Quando mi alzo e sono in piedi è ancora peggio mi prende forte . Mi hanno consigliato test da sforzo ecc .. ma il fatto è che IO STAVO BENE !! ho fatto le analisi descritte sopra .. maledetto quel giorno in cui le ho fatte .. ora voglio smettere di misurare tutto e vivere tranquillo come prima ce la farò ?

    Mi sembra che la sua motivazione a uscire dalla situazione psicologica in cui si trova sia una buona premessa per iniziare al più presto un trattamento psicoterapico di cui ha bisogno, come le hanno già spiegato molti colleghi con la cui diagnosi e consigli concordo. Tenga presente anche che la sua reazione somatica e il suo riempirsi di ansia sono già un tentativo di risolvere un problema che in lei c’era già da tempo e che forse aveva ed ha difficoltà a comunicare affettivamente, riuscendo a manifestarlo solo attraverso il corpo.
    Molti auguri. L.F.

    Dott.ssa Licia Filingeri

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Uno dei miei primi supervisori è stato Armando Bauleo, psicoanalista argentino. Il suo approccio previlegiava l'incontro con l'altro, l’intersoggetti...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Autostima
  • Nevrosi
  • Trauma
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università degli Studi di Genova. Facoltà di lettere e Filosofia, Laurea in Lettere, 1964.
  • Università degli Studi di Genova, Facoltà di medicina, Istituto di Psicologia, ospedale Giannina Gaslini, Genova, Specializzazione in Psicologia dell’Età Evolutiva, 1968.

Specializzazioni

  • Psicologia dell'emergenza - Psicotraumatologia
  • Psicoanalisi
  • Psicologia Clinica
Visualizza altre informazioni

Tirocini

  • Ospedale Giannina Gaslini, Genova, Istituto di Psicologia, 1965/1972
  • Analisi personale e didattica a partire dal 1965 - Training psicoanalitico, con partecipazione a Congressi, Seminari, Corsi di formazione, aggiornamenti e supervisioni, finalizzati alla formazione in Psicoterapia Psicoanalitica/Psicoanalisi
  • 2002/2004, Milano, Amsterdam, Formazione ai Metodi Feuerstein e Tzuriel per l'arricchimento e il recupero delle funzioni cognitive

Foto


Competenze linguistiche

Italiano, Francese

Pubblicazioni e articoli

Pubblicazioni (3)