Indirizzo

Via Stazione 9, Rosta
Studio di Psicologia - A seguito di prenotazione online è gradito contatto telefonico

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
Presso questo indirizzo visito: adulti
Contanti, Carta di credito, Carta di debito, + 1 Altro
349 672.....


Esperienze

Su di me

Lavoro da più di vent'anni per il benessere e l'equilibrio delle persone. Sono docente e consulente presso l'Università Pontificia Salesiana di Torino...

Mostra tutta la descrizione


Formazione

  • Università il Bo di Padova

Foto


Competenze linguistiche

Italiano, Francese

Prestazioni e prezzi

Colloquio psicologico


Via Stazione 9, Rosta

da 60 €

Studio di Psicologia - A seguito di prenotazione online è gradito contatto telefonico

Il colloquio ha lo scopo di reciproca conoscenza e analisi della domanda portata dalla persona. E' un momento


Colloquio psicologico di coppia


Via Stazione 9, Rosta

Scopri di più

Studio di Psicologia - A seguito di prenotazione online è gradito contatto telefonico


Colloquio psicologico domiciliare


Via Stazione 9, Rosta

Scopri di più

Studio di Psicologia - A seguito di prenotazione online è gradito contatto telefonico


Counseling del singolo


Via Stazione 9, Rosta

da 60 €

Studio di Psicologia - A seguito di prenotazione online è gradito contatto telefonico


Psicoterapia di coppia


Via Stazione 9, Rosta

Scopri di più

Studio di Psicologia - A seguito di prenotazione online è gradito contatto telefonico


Psicoterapia individuale


Via Stazione 9, Rosta

Scopri di più

Studio di Psicologia - A seguito di prenotazione online è gradito contatto telefonico

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
4 recensioni

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
D
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Studio di Psicologia - A seguito di prenotazione online è gradito contatto telefonico colloquio psicologico

Professionista competente e disponibile. Consiglio un colloquio ed, eventualmente, un percorso psicologico affiancati dalla Dottoressa Izzi a chiunque viva una situazione di disagio in ambito familiare e lavorativo. Se stai vivendo un momento di sofferenza, prendi il telefono e chiedi aiuto, non te ne potrai pentire!

Dott.ssa Laura Izzi

La ringrazio per queste parole di stima.


V
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Studio di Psicologia - A seguito di prenotazione online è gradito contatto telefonico colloquio psicologico

La dott.ssa Izzi con la sua semplicita' nell'ascolto attento ti porta a capire chi sei destinato ad essere.

Dott.ssa Laura Izzi

Grazie della stima che mi dimostra.


J
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Studio di Psicologia - A seguito di prenotazione online è gradito contatto telefonico

Ottimo dottore, ottima persona. Studio tranquillo, puntuale, molto disponibile anche oltre orario. Saluti

Dott.ssa Laura Izzi

La ringrazio del riconoscimento.


A

Sono andata dalla dottoressa Izzi per un problema molto intimo.... Avevo anche attachi di panico... Grazie alla terapia con dott.ssa Izzi ho cambiato molte cose nella mia vita. Grazie a lei sto veramente meglio....

Dott.ssa Laura Izzi

Grazie per il suo apprezzamento.


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 11 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Sono un uomo di 43 anni che da ormai 20 cura i sintomi di ansia con daparox e rivotril (0,5) entrambi una compressa al giorno. Giovedi ho dimenticato di assumere la terapia e ho avuto più attacchi di ansia molto forti (vomito,sudorazione,tachicardia,paura di perdere il controllo e fare qualsiasi cosa elementare,stanchezza) e ho deciso di prendere la terapia alla sera. Il giorno dopo non sono andato al lavoro perché avevo paura e mi sono venuti ancora attacchi.Ho deciso di assumere 2 pastiglie di daparox nella giornata e 4 di rivotril... gli attacchi sono peggiorati. La mattina di oggi (sabato) sono tornato al regolare trattamento e mi sembra di migliorare nel pomeriggio....possono volerci alcuni giorni per fare scomparire questi attacchi definitivamente? Ho tre figli e una moglie ed ho paura delle conseguenze se la cura non funzionasse piu...sto andando in esaurimento oppure sono i miei pensieri che aumentano lo stato di ansia?

    Non posso che associarmi al consiglio dei colleghi. Se non ha ancora iniziato un percorso psicoterapeutico non attenda oltre. I sintomi che descrive sono la spia di qualcosa di trascurato e profondo che cerca di emergere. Si affidi con fiducia ad un valido professionista. Molti auguri.
    Cordialità dott.ssa Laura Izzi

    Dott.ssa Laura Izzi

  • A distanza di ormai poco più di 2 mesi dalla sospensione di un farmaco SSRI (Citolapram) a 20mg, assunto per 3 settimane, ho ancora disfunzioni sessuali. Ho assunto il farmaco per ansia e depressione, la seconda settimana in seguito a un abuso di alcolici e cannabis ho sviluppato i miei effetti collaterali nel giro di una notte (quel giorno non presi la mia dose per paura di interazioni che sono comunque avvenute), ritrovandomi la mattina del 23 ottobre con: deficit erettile, scomparsa di erezioni notturne e mattutine da sempre presenti, frenulo desensibilizzato, calo della libido e leggero fastidio/dolore interno al pene rilevabile già in fase di semi erezione. Ho 23 anni e non ho mai e sottolineo mai sofferto di problemi simili, anzi, al contrario ho sempre avuto una certa ipersessualità se così vogliamo definirla. A distanza di 2 mesi MI SEMBRA di star avendo dei piccolissimi miglioramenti sul vigore erettivo (tutt'ora non potrei avere un rapporto sessuale senza l'uso di farmaci, sia per la difficoltà di avere un vigore erettivo dignitoso sia per l'estrema difficoltà nel mantenerla) e il recupero della libido, anche il dolore che percepivo sembra lentamente scomparire.. ho anche iniziato una terapia riabilitativa proposta dal mio urologo a base di cialis da seguire per un mese, tale farmaco risolve quasi completamente il problema erettile, seppur temo temporaneamente purtroppo. La sensibilità del frenulo è ancora compromessa. Facendo una veloce ricerca sul web trovo solo notizie drammatiche riguardo una sindrome che si chiama PSSD. Se questo fosse il mio caso avrebbe degli impatti talmente invalidanti sulla psiche che potrei sviluppare istinti suicidi per la prima volta nella mia vita. Quali sono le vostre considerazioni in merito? Avete avuto pazienti con sintomi analoghi? Quanto tempo possono persistere questi sintomi? Aggiungo che non ho infiammazioni alla prostata o altri problemi analoghi, il tutto è stato causato fra l'interazione del farmaco e le sostanze abusate

    Concordo sulle affermazioni dei colleghi. È possibile che a monte vi sia una problematica emotiva non risolta che spiegherebbe sia l’ipersessualità (non per forza un segno di salute) e l’attuale condizione probabilmente favorita dall’assunzione del farmaco ma più legato a suoi vissuti emotivi. Dalla sua descrizione si evince molta ansia che spesso è alla base di difficoltà erettive. Si rivolga con fiducia ad uno psicoterapeuta dopo aver consultato l’urologo. I miei saluti

    Dott.ssa Laura Izzi

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Lavoro da più di vent'anni per il benessere e l'equilibrio delle persone. Sono docente e consulente presso l'Università Pontificia Salesiana di Torino...

Mostra tutta la descrizione


Formazione

  • Università il Bo di Padova

Specializzazioni

  • Psicologia Clinica

Tirocini

  • ASL San Giuliano Milanese

Foto


Competenze linguistiche

Italiano, Francese

Account dei social media


Pubblicazioni e articoli

Pubblicazioni (2)

Intervista con il dottore