Salve,nel 2013 sono stato operato per un trauma facciale,una frattura della parere anteriore del sen
6 risposte
Salve,nel 2013 sono stato operato per un trauma facciale,una frattura della parere anteriore del seno mascellare di sinistra con poi intervento con applicazione di piccola piastra e viti metalliche..dopo un paio di anni ha cominciato a farmi un po’ male e avere fastidì e inoltre a gonfiarmi leggermente..allora decido di fare una TC al viso per vedere di cosa si tratta..Esito:Pericentimetrica pseudocisti mucosa al seno mascellare destro e due piccole pseudocisti mucose al seno macellare sinistro..ho fatto la visita con un chirurgo e mi ha detto che non c’era nulla ma forse una semplice infiammazione al seno mascellare che portava questo gonfiore,decisi di fare un’altra visita da un altro chirurgo ma mi disse che non c’è assolutamente nulla e il gonfiore dovrò portarmelo per sempre..la cosa che un po mi ha stranito è che il gonfiore mi è formato dopo anni dell’intervento e non subito come diceva il chirurgo che sosteneva che era un posto trauma per l’intervento..ma dopo 7 anni può essere un post trauma..volevo appunto sapere se questo gonfiore che ho ancora adesso è normale e me lo porterò per sempre così o se può darsi ci sia uno stato infiammatorio e il gonfiore sia dato per questo?Grazie..
Dopo 7 anni credo sia difficile sostenere che il gonfiore da lei lamentato possa dipendere dal trauma visto che in tutto questo periodo lei non ha lamentato nulla... Difficile è anche però dire da cosa è derivato: in effetti il referto non riferisce nulla di particolare ma una cosa è il referto e una cosa sono le immagini radiologiche. Bisognerebbe esaminare sia il suo viso spec. dove presente il "gonfiore" che lei lamenta e la corrispondente immagine radiologica inoltre valutare se questo gonfiore è in corrispondenza della piastra e delle viti che furono applicate dopo il trauma e inoltre considerare il fatto che in presenza di elementi metallici (placca e viti) talora vi sono "interferenze" che non permettono immagini radiologiche "pulite". Tutto ciò ovviamente non è possibile "on line" pertanto il mio è solo un suggerimento: contattare il collega che a suo tempo fece l'intervento e far valutare a lui se le viti e/o la placca possono col tempo essersi rese responsabili del gonfiore da lei lamentato e nel caso se si possa procedere alla loro rimozione oppure se ne sono del tutto estranee. Un ultimo consiglio: la dentatura in che stato è? cioè non vorrei che ci si stesse concentrando sul passato trauma e le placche e magari il problema è dovuto ad un banale ascesso apicale... Un cordiale saluto, spero di averle dato suggerimenti utili.

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?
Buongiorno,
Le cause potrebbero essere diverse di natura odontoiatrica o come già scritto dal collega non è da escludere che possa essere la placca la causa. È necessaria una valutazione clinica e radiologica per stabilire la causa e se è necessario la terapia adatta.

Spesso ci capita di vedere pazienti operati che anche a distanza di anni riferiscono al trauma qualsiasi evento che si presenta in quella area anatomica.una volta accertato che le placche e le viti non danno problemi bisogna ricercare la causa altrove.

Probabilmente la sintomatologia deriva dai mezzi di sintesi che le sono stati inseriti .
Sarebbe necessario valutare le immagini radiollogiche e prender ein considerazione la loro rimozione

Buongiorno concordo con i colleghi andrebbe valutato lo stato clinico e compareti con le lastre radiografiche.
Comunque si può ovviare al problema sollevando la causa...lei non ha specificato se è in soggetto allergico.
Cordiali saluti

Una sinusite mascellare reattiva post-traumatica con relative cisti può conseguire a un trauma del 1/3 medio del volto, anche a distanza di tempo. Escludendo le cause odontoiatriche, è necessario eseguire una visita accurata valutando la clinica e l'esame strumentale (TC) per escludere problemi legati a infezione delle placche di sintesi ossea.
Cordiali saluti

Stai ancora cercando una risposta? Poni un'altra domanda

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.