Salve dottore ., da circa 10 mesi sofro di cistite , ho fatto la visita con ecografia da un urologo .diagnosi vescica molto infiammata , dopo varie cure non ho avuto ancora miglioramenti . La domanda che vorrei porle è dato che lavoro in una friggitoria e c’è molto fumo L acroleina puoi essere la causa della mia infiammazione alla vescica ? Grazie in anticipo
Non lo
Posso escludere... la cosa migliore e’ fare una piccola biopsia durante la cistoscopia e capire su che base e’ l’infiammazione. In relazione a quello si effettua una terapia mirata

Gentilissimo. La cistite nell’uomo (se di cistite trattasi) è sempre secondaria a ostruzione cervico uretrale: va quindi escluso un alterato o incompleto svuotamento vescicale mediante una semplice flussimetria con RPM. La citologia urinaria è mandatoria. In caso di negatività di tali esami è suggeribile una cistoscopia con biopsia di completamemto. Cordialità

L’acroleina ha maggiori effetti tossici sull’apparato gastrointestinale, ma non si può escludere anche una tossicità vescicale.
Certo per prima cosa la diagnosi è fondamentale; quindi esame urine con citologia, urinocoltura e successiva cistoscopia con eventuale biopsia sono molto importanti. Quindi si potrà intraprendere una terapia mirata. Nel frattempo non escludo l’uso di integratori per alleviare la sintomatologia.

Non ci dici come è stata fatta la diagnosi di cistite e di infiammazione (urinocoltura positiva? Cisto scopiacon biopsia?) Né come l'hai curata.....
La presenza di acro....è dimostrata o tu pensi che sia presente?
In effetti gli aspiratori dovrebbero essere efficaci nel rimuovere tale sostanza... chiariscimi questi punti

Dott.ssa Ninfa Alessandra Giacalone
Dott.ssa Ninfa Alessandra Giacalone
Urologo, Andrologo, Medico estetico
Cefalù
Non si può escludere il nesso. Sarebbe dirimente una biopsia vescicale ed una buona profilassi

Dr. Paolo Tanti
Dr. Paolo Tanti
Ginecologo
Castiglion Fiorentino
NON lo posso escludere ma nel viaggio diagnostico proporrei: urinocoltura in fase acuta+eco prostata (se si tratta di uomo)+RPM+ anelisi al partner. In secondo tempo:biopsia vescicale.

L'acroleina è una sostanza irritante per la mucosa gastrica ed è inoltre un metabolita farmacologicamente attivo della ciclofosfamide, un farmaco ad azione immunosoppressivo ampiamente utilizzato che tra i suoi più comuni affetti avversi annovera anche la cistite emorragica; utile per prevenirla è un'adeguata idratazione (2 litri al dì oltre i pasti principali); sicuramente in questa prima fase è importante valutare urinocoltura con antibiogramma, citologia urinaria su 3 campioni, uroflussometria con residuo post minzionale; in una seconda fase può essere utile sottoporsi ad una cistoscopia flessibile.
Saluti!

potrebbe trattarsi di una alterazione del sistema neuro immunologico che non protegge più la mucosa vescicale.
dopo uno studio di medicina integrata si potrebbe praticare neural terapia e resettare il sistema e chiudere la partita.
1 o 2 sedute mensili ed in poco tempo penso cancellerà questa bruta storia

Salve,
concordo con tutti i pareri dei Colleghi e vorrei farle una sintesi:
1_Valutare la presenza o meno di batteri con esecuzione di Urocoltura con Conta batterica ed Antibiogramma.
2_Citologia Urinaria (molto importante)
3_ECO VESCICALE PRE e POST MINZIONALE
4_Se indicata in base agli esami : CISTOSCOPIA con BIOPSIA.
Buona giornata.
G.Fontana

Dr. Giovanni Sanfilippo
Dr. Giovanni Sanfilippo
Andrologo, Urologo, Radiologo diagnostico
Campofelice di Roccella
Come dice sembra che la diagnosi l’abbia fatta con una eco cosa improbabile . Non mi dice l’eta , probabili interventi dell’apparto Uroginecologici . Non si se sono cistiti recidivanti . Tanti dubbi che richiedono un colloquio con l’urologia e stabilire come procedere . Pentito dire faccia questo o altro e magari non richiede procedure eccessive

Specialisti per Cistite

Gabriele Antonini

Gabriele Antonini

Urologo, Andrologo

Roma

Massimiliano Timpano

Massimiliano Timpano

Andrologo, Urologo

Torino

Roberto Passaro

Roberto Passaro

Ginecologo

Napoli

Franco Blefari

Franco Blefari

Urologo, Chirurgo generale

Roma

Fabio Perricone

Fabio Perricone

Ginecologo, Ostetrica

Napoli

Umberto Natali

Umberto Natali

Ginecologo

Roma

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 43 domande su Cistite

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.