Indirizzi (2)

Viale Libia 33, Roma
Studio Medico AIDO


Pazienti con assicurazione sanitaria e pazienti senza assicurazione sanitaria


Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini di qualsiasi età
Contanti, Assegno
338 568..... Mostra numero


Pazienti senza assicurazione sanitaria


Consulenza online • 40 €


Metodi di pagamento: Bonifico

Se cancelli una consulenza online, o non ti presenti, il paziente ha diritto al rimborso completo

I pagamenti per le consulenze sono inviati direttamente allo specialista, che è anche responsabile della policy di cancellazione e rimborso.

In caso di eventuali problemi con il pagamento, ti preghiamo di contattare lo specialista.

Ricorda, MioDottore non ti addebita alcuna commissione aggiuntiva per la prenotazione dell'appuntamento e non processa i pagamenti per conto dello specialista.


Tieniti pronto 10 minuti prima della consulenza. Assicurati che la batteria del tuo dispositivo sia carica. Per i videoconsulti: controlla la tua connessione internet e il corretto funzionamento di camera e microfono. Tieni a portata di mano eventuali referti medici (es. il risultato degli esami).

Esperienze

Su di me

Esperto nella cura de: -SINDROME DI TOURETTE - GLAUCOMA - RETTOCOLITE ULCEROSA - COLITE ULCEROSA - ENDOMETRIOSI Gli appuntamenti sono da consi...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Mal di schiena
  • Dolori muscolari
  • Dolori addominali
Mostra tutte le patologie

Specializzazioni

  • Agopuntura
  • Omeopatia


Competenze linguistiche

Italiano, Inglese

Prestazioni e prezzi

Prestazioni suggerite

Agopuntura


Viale Libia 33, Roma

150 €

Studio Medico AIDO


Consulenza online


40 €

Consulenza online

Altre prestazioni

Visita omeopatica di controllo


Viale Libia 33, Roma

60 €

Studio Medico AIDO

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
27 recensioni

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
D
Presso: Studio Medico AIDO visita omeopatica di controllo

Buongiorno, da 24 mesi abbiamo avuto la fortuna di conoscere il dott. Archimede Tentindo. Grazie a lui posso affermare tranquillamente che la Sindrome di Tourette si può combattere e probabilmente anche lasciarsela alle spalle come un brutto ricordo. Mia figlia ora ha 19 anni e sta molto ma molto meglio rispetto a quell'ottobre di due anni fa quando, presi dalla disperazione, decidemmo di contattarlo per avere una speranza di cura, dopo anni di tentativi, farmaci e vari medici specialisti.
Mia figlia ha appena avuto il periodico controllo dal dottor Tentindo e ne è uscita raggiante, felicissima e solare, grazie alle sue ottime condizioni e all'esito molto positivo della visita. I tic sono praticamente ad un livello bassissimo ed il morale e la positività sono alle stelle.
Grazie infinite dott. Tentindo, questo a parer mio dimostra l'assoluta efficacia della terapia omeopatica naturale, non c'è dubbio. Dove la medicina fatta di farmaci, oserei dire devastanti, si ferma arriva Tentindo. Un abbraccio e un consiglio per tutti coloro che desiderano distruggere a pugni la Sindrome di Tourette. Grazie.


D
Presso: Studio Medico AIDO agopuntura

Buongiorno,
da circa 10 anni il mio stato fisico peggiorava di giorno in giorno, soffrivo di stanchezza e dolori muscolari soprattutto dopo aver praticato sport. A gennaio 2020 ho deciso di fare una visita reumatologica a seguito della quale mi è stata diagnosticata “sindrome fibromialgica”. Per 3 mesi ho assunto un miorilassante, un cortisonico e un antidepressivo e poi, per altri 3 mesi, al posto del cortisonico e dell’antidepressivo, due integratori. Dopo 6 mesi di cura il mio stato fisico era praticamente uguale. Inoltre, verso metà luglio, ho avuto un forte dolore alla colona lombare, dolore che avevo ancora a distanza di 2 mesi. Con molto scetticismo ho deciso di intraprendere la strada dell’agopuntura e la scelta è caduta sul dott. Tentindo. Dopo alcune sedute il dolore alla colonna lombare è scomparso totalmente e, inoltre, il mio stato fisico generale è nettamente migliorato, tanto che, piano piano, ho ripreso a praticare sport. Alla luce di questa esperienza, il minimo che possa fare è ringraziare il dott. Tentindo per la professionalità e per la simpatia.


L
Paziente verificato
Presso: Studio Medico AIDO Altro

Buongiorno a tutti i membri del gruppo, vorrei fare una testimonianza per quanto riguarda mio figlio di 9 anni.... 2 anni fa gli hanno diagnosticato la sindrome di tourette, per noi è stata una dura sconfitta psicologica ed un buio totale... abbiamo Combattuto e lo stiamo facendo tutt'ora.. Abbiamo contattato diversi dottori e ricoveri ma purtroppo davano farmaci che da subito hanno provocato effetti collaterali..... E nn vi dico l'ansia per noi genitori, nostro figlio tra l'altro ha aumentato il peso di 10 kg nell'arco di 1 anno,ma noi genitori abbiamo combattuto nn soffermandoci solamente ai maledetti farmaci, ma trovare una soluzione. Un giorno facendo una ricerca su internet con un'altra alternativa cura,abbiamo conosciuto per fortuna il dottore Archimede Tentindo, ci siamo affidati da subito pur avendo all'inizio tante incertezze ed insicurezze prescrivendo una terapia basata su integratori naturali di funghi della medicina cinese ed alimentazione correttamente basata sulla sindrome. Quando abbiamo iniziato questo percorso mio figlio aveva una percentuale di 8 su 10 come sindrome, Ora sono passati 5 mesi e devo dire che grazie al dottore Archimede Tentindo la tourette si può curare naturalmente, ad oggi è arrivato con una percentuale di miglioramento 1e1/2 su 8 ed il peso è sceso di 10kg...per noi è tanta soddisfazione vedere nostro figlio quasi allo 0 %. C'è da lavorare su ancora, nostro figlio è ritornato a sorridere cosa che nn faceva da 2 anni, nn era più lo stesso...poco mancava per la depressione... Ora dobbiamo dire Grazie dottore Archimede per la sua professionalità ed umanità che ci ha dimostrato fin da subito, e grazie per aver portato mio figlio sulla strada giusta.


C
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Studio Medico AIDO agopuntura

Scettica e ormai senza speranza di miglioramento....operata di tumore al seno, uscita dalle cure tradizionali che mi hanno salvato la vita dopo 5 anni, ho ripreso di nuovo il mio corpo. Ero gonfia, dolorante, sempre stanca, di cattivo umore, grassa e avevi di tutto e di più, mi curavo da una parte e mi ammalavo dall'altra. Piano piano mi ha seguita ed accompagnata nella rinascita, sono di nuovo io!!!!! Non ci volevo credere, tra agopuntura e trattamenti sono tornata nel corpo che avevo 6 anni fa e ho di nuovo le mia energia, la mia positività.
Non finirò mai di ringraziarlo! Sono guarita dentro e fuori!

Dr. Archimede Tentindo

Ringrazio di cuore la Signora per questa testimonianza che mi ha commosso e che rende pubblico il fatto che l’agopuntura, le erbe della Medicina Cinese e l’Omeopatia sono di grande aiuto al paziente astenico.


A
Paziente verificato
Presso: Studio Medico AIDO visita omeopatica di controllo

Sono la mamma di un bambino a cui è stata diagnosticata la Sindrome di Tourette, quindi ho dovuto convivere tutto il disagio dei suoi tic, perchè la tourette è una condizione che, se non viene trattata con gli psicofarmaci nella sua fase acuta, può portare a un totale ritiro dalla vita sociale, professionale, isolamento, solitudine e depressione. La cura con gli psicofarmaci non mi piaceva, per gli effetti collaterali cui si va incontro, per cui ho cercato una cura alternativa e ho prenotato un prima visita con il Dr Tentindo, che mi ha spiegato, con semplicità e professionalità, come una dieta possa essere collegata con il funzionamento del nostro organismo e quindi del nostro cervello. Questa cosa mi è piaciuta moltissimo, l’idea di poter contribuire al nostro benessere semplicemente mangiando in maniera sana… Mi sono anche resa conto che il mangiare sano non è quello che normalmente si crede. Comunque si vede subito che dietro queste idee cosi "semplici" in realtà c'è tanto studio e pratica medica del dottore.
Dopo la prima visita di mio figlio, mi sono iniziata ad interessare di alimentazione ed ho scoperto molte cose interessanti e ho capito come una giusta alimentazione possa contribuire al benessere generale.
Comunque il Dr Tentindo, come cura per la Tourette di mio figlio, ha anche prescritto degli integratori e degli omeopatici, che lo hanno liberato dai fastidiosissimi tic, che rappresentano la sintomatologia fondamentale della Tourette.
Dopo aver eliminato i tic, mio figlio ha mantenuto un buon livello di salute per due anni, pur non prendendo più gli integratori e l’omeopatia.
Sono felice di aver scelto di provare la via della medicina non ufficiale e di averlo fatto proprio con il dr Tentindo.
Sono sicura che mi possa aiutare anche con la mia malattia autoimmune che, nuovamente, la medicina ufficiale dice di non poter curare.


G
Paziente verificato
Presso: Studio Medico AIDO agopuntura

Mia madre ha iniziato a soffrire moltissimo per una nevralgia del Trigemino con dolore fortissimo a livello della mascella sinistra e della tempia sinistra. Come cura ci hanno prescritto prima il Tolep, poi il Lyrica e dopo ancora il Tegretol, ma questi farmaci prescritti dal neurologo non riuscivano a placare il lancinante dolore causato dal Trigemino. Veder piangere la propria madre è una cosa che non auguro al mio peggior nemico. Ho iniziato a pensare a una cura alternativa, l'agopuntura.
Il dottor Tentindo ci ha subito rassicurato dicendoci che l'agopuntura rappresenta una ottima indicazione per la nevralgia del Trigemino. In quattro sedute il dolore è sparito, già dopo la prima seduta di agopuntura si era ridotto. Non l'ho provato personalmente, ma ho vissuto la sofferenza di mia madre e faccio questa recensione pensando a coloro che soffrono di Trigeminoper dire loro come uscire da questo vero e proprio calvario. Un immenso grazie al dottor Archimede Tentindo!!!


F
Paziente verificato
Presso: Studio Medico AIDO Altro

Mi chiamo Fabio e ho sofferto di neuropatia periferica per quattro anni. Avevo molto dolore. Col passare del tempo peggioravo, tanto che non riuscivo più a stare in piedi. Mi sentivo uno straccio: stanco e dolorante.
Tutto è iniziato in Agosto 2016, dopo aver assunto due compresse di Ciproxin al giorno per una settimana. In questi anni nessuno è riuscito a farmi stare almeno un po' meglio, a ridurmi i dolori e la stanchezza muscolare.
Ci sono tantissimi casi come me e si è creato anche un gruppo facebook di persone che hanno avuto la neuropatia in seguito all'assunzione di questo farmaco e alcuni sono sulla sedia a rotelle. In genere tutti hanno dolore e debolezza.
L'ipotesi dei medici è siamo geneticamente predisposto all'antibiotico, la cui molecola interferisce sui nostri nervi predisposti, causando la neuropatia.
Conseguentemente ai miei dolori e alla forte debolezza mi è venuta la depressione perchè non ero più in grado di lavorare.
Avendo visto in internet che l'agopuntura può essere una possibile cura, sono andato dal Dr. Tentindo e con qualche seduta di agopuntura il dolore dovuo alla neuropatia periferica è sparito completamente. Il Dr. Tentindo mi ha anche prescritto farmaci dell'omeopatia e integratori. Oggi mi sento meglio, non ho più dolori e conduco una vita normale.

Dr. Archimede Tentindo

Ringrazio moltissimo il Sign. Fabio per questa sua testimoninaza, perchè la Neuropatia periferica molto spesso non trova soluzione con gli antidolorofici e, nel caso in questione, nessuna terapia attuata era risultata efficace: il paziente continuava ad essere spossato con forti dolori che lo costringevano all'inattività. Ora non ha èiù nessun dolore.
Ecco che cosa dice la Fondazione Veronesi al riguardo delle attuali terapie applicate dalla medicina accadeemica attuale :
https://www.fondazioneveronesi.it/magazine/articoli/neuroscienze/i-farmaci-che-spengono-il-dolore-neuropatico-non-sono-gli-analgesici
"Le attuali terapie impiegano antiepilettici e antidepressivi, mentre si sperimentano antiossidanti, olio di pesce e fattori di crescita.
I farmaci che spengono il dolore neuropatico non sono gli analgesici
Le strategie: prevenire il danno ai neuroni e ripristinare le naturali vie che inibiscono il dolore. Ma le terapie sono ancora insufficienti. Il limite sono gli effetti collaterali dei farmaci sulla memoria
Per alleviare una manifestazione dolorosa, il riscorso agli antidolorifici è quasi scontato. Non lo è, però, se il dolore è di tipo neuropatico: cronico, irrompe da una lesione permanente delle fibre nervose e i neuroni, alterati nella loro funzionalità, continuano a trasmettere l’impulso doloroso anche quando la causa scatenante è stata rimossa.
Dolore da arto fantasma, polineuropatia diabetica, nevralgia post-erpetica e fibromialgia sono solo alcuni degli esempi per cui un semplice analgesico non basta. Oggi le opzioni terapeutiche disponibili sono ancora insufficienti, sia in Italia che negli altri Paesi, e si riesce solo a dimezzare l’intensità di un dolore neuropatico, non ad estinguerlo. Ma la maggiore comprensione delle vie nervose che regolano il dolore lascia intravedere nuove molecole, potenzialmente efficaci.
Le attuali terapie impiegano antiepilettici e antidepressivi, mentre si sperimentano antiossidanti, olio di pesce e fattori di crescita.
I farmaci che spengono il dolore neuropatico non sono gli analgesici.
Le strategie: prevenire il danno ai neuroni e ripristinare le naturali vie che inibiscono il dolore. Ma le terapie sono ancora insufficienti. Il limite sono gli effetti collaterali dei farmaci sulla memoria
Per alleviare una manifestazione dolorosa, il riscorso agli antidolorifici è quasi scontato. Non lo è, però, se il dolore è di tipo neuropatico: cronico, irrompe da una lesione permanente delle fibre nervose e i neuroni, alterati nella loro funzionalità, continuano a trasmettere l’impulso doloroso anche quando la causa scatenante è stata rimossa.
Dolore da arto fantasma, polineuropatia diabetica, nevralgia post-erpetica e fibromialgia sono solo alcuni degli esempi per cui un semplice analgesico non basta. Oggi le opzioni terapeutiche disponibili sono ancora insufficienti, sia in Italia che negli altri Paesi, e si riesce solo a dimezzare l’intensità di un dolore neuropatico, non ad estinguerlo. Ma la maggiore comprensione delle vie nervose che regolano il dolore lascia intravedere nuove molecole, potenzialmente efficaci.
Ciò che conta è che sia in grado di interferire con il circuito del dolore. Oggi i pazienti con dolore neuropatico – secondo le stime, il 25-28% degli italiani convive con dolore cronico, solo un terzo di essi è neuropatico – sono trattati con antiepilettici e antidepressivi. I primi agiscono sulla tendenza dei neuroni danneggiati a produrre continue scariche elettriche e a riprodurre, quindi, la percezione di dolore.
Gli antidepressivi, invece, potenziano una delle vie naturali per inibire il dolore, quella mediata dall’ormone noradrenalina. «Alcuni pazienti si rifiutano di prendere gli antidepressivi perchè pensano erroneamente che il loro dolore non sia preso sul serio – spiega Paolo Marchettini, responsabile della Medicina del Dolore presso l’Ospedale San Raffaele di Milano– La noradrenalina riesce a controllare il dolore in condizioni di emergenza, come quando siamo di fronte a un pericolo: l’organismo ne libera una quantità
importante che ci rende anestetizzati, dando un sollievo immediato al dolore dato dalla paura». Una via efficace, come dimostrano i fachiri: camminano sui carboni ardenti perchè sono in grado di controllarla volontariamente, tramite la meditazione.
Un altro segnale chimico che inibisce naturalmente il dolore è il GABA (acido gamma-amino-butirrico). Quando c’è una lesione nervosa, i neuroni sensibili a questo neurotrasmettitore non rispondono più in modo corretto e il dolore continua a essere trasmesso. Proteggerli da un danno sembra possibile: in uno studio dell’Università del Texas, pubblicato su Pain, la somministrazione di antiossidanti ha limitato la perdita della via inibitoria nei topi trattati, con riduzione del dolore manifestato.
Anche l’acido docosaesaenoico, ingrediente principale di molti integratori di olio di pesce, ha un ruolo protettivo. Lo hanno scoperto all’Università di Duxe, sempre su modello animale: il composto limiterebbe il rilascio di chemiochine e citochine dopo un trauma nervoso. Come si legge sugli Annals of Neurology, le molecole infiammatorie richiamano i macrofagi sul nervo leso e favoriscono la distruzione di neuroni importanti sulla via
sensoriale. Tra le molecole oggetto di studio, anche la dopamina, l’ormone chiave nella malattia di Parkinson, e i fattori di crescita neuronali.
Perchè nessuna delle terapie attuali riesce ad azzerare il dolore neuropatico? Il limite principale sono gli effetti collaterali. «Il meccanismo con cui si instaura un dolore neuropatico permanente è molto simile a quello che usa il cervello per immagazzinare i ricordi. I farmaci che prevengono il danno nervoso, quindi, creano amnesie o distruggono la memoria», conclude Marchettini. Individuate le molecole potenzialmente efficaci, ora serve un passo in più: somministrarle senza fare troppi danni.!"


D
Paziente verificato
Presso: Studio Medico AIDO visita omeopatica di controllo

Dr Tentindo ha da anni la mia piena fiducia. Cura tutta la mia famiglia con successo ed in particolare mia figlia di 9 anni ha avuto grandi giovamenti con l'omeopatia. L'anno scorso, ad esempio, non stava bene ed aveva una forte astenia, dolori addominali e nausea, la pediatra non riusciva a capire cosa avesse. Il Dr Tentindo visitandola mi ha detto immediatamente che secondo lui aveva contratto un virus, il Citomegalovirus ossia la Mononucleosi, diagnosi che è stata poi confermata dalle analisi del sangue. Le ha dato diversi integratori e omeopatici riducendo notevolmente la sintomatologia è anche i tempi di guarigione stimati. Quest'estate mia figlia ha preso il virus delle verruche. In vacanza mi sono rivolta ad un podologo ed ho parlato anche telefonicamente con la mia pediatra che mi ha indicato una cura con un prodotto che si trovava in farmacia, che alternava l'acido e l'azoto liquido per bruciare superficialmente la verruca. Inizialmente la verruca era scomparsa ma Immediatamente dopo le è ritornata nello stesso punto ed anzi ne sono comparse altre vicine. Appena rientrata a Roma mi sono rivolta al Dr Tentindo che mi ha consigliato delle gocce e granuli omeopatici che nel giro di due mesi hanno fatto sì che la verruca scomparisse del tutto. Ora tutta la mia famiglia ed io stiamo seguendo le indicazioni del Dr Tentindo per la prevenzione del Coronavirus, sempre usando l’omeopatia e i funghi della Medicina cinese.

Consiglio vivamente di contattare questo professionista per qualsiasi problematica, anche di tipo psicosomatica.


I
Paziente verificato
Presso: Studio Medico AIDO Altro

A maggio del 2016, quando mio figlio aveva 6 anni, ha avuto una diagnosi di ADHD e una lieve forma di spettro autistico.
Nel mese di Settembre abbiamo iniziato la cura con uno psicofarmaco, il Metilfenidato che è un forte stimolante del Sistema Nervoso Centrale, il quale non ha dato alcun effetto. Poi abbiamo utilizzato il Focalin per 4 settimane, e come da manuale, dato che anche questo psicofarmaco non aveva alcun effetto, abbiamo dovuto sospendere la cura. Mio figlio perdeva peso e non aveva un aspetto sano, e inoltre continuava a disturbare in classe: le maestre nella sua scuola non si dimostravano molto tolleranti nei confronti di chi ha un disturbo da deficit di attenzione con iperattività.
Mio padre mi ha parlato del Dr. Tentindo e lo abbiamo contattato nella speranza che ci avrebbe fornito una cura adeguata per questo ADHD. E così è stato, abbiamo iniziato la sua cura, “il percorso” lo chiama il dottor Tentindo, a base di omeopatia, funghi terapeutici ed erbe della medicina cinese, e un piano alimentare personalizzato. Nella cura è stata data molta importanza ai probiotici, i quali agiscono sul così detto secondo cervello, l’intestino, il quale interagisce col cervello vero e proprio.
Adesso mio figlio sta bene da molto tempo, continua sempre a prendere alcuni dei rimedi che ci ha prescritto il Dr. Tentindo ed è completamente inserito a scuola, non da più problemi. Al riguardo ci tengo a raccontare un fatto che è accaduto molto tempo fa. Una delle maestre mi si è avvicinata e mi ha detto: “Si vede che …. sta prendendo il (nome dello psicofarmaco), si comporta molto meglio in classe.” Io le ho sorriso: non sapeva che da tempo avevamo smesso gli psicofarmaci e che stava facendo la cura del Dr. Tentindo.


R
Paziente verificato
Presso: Studio Medico AIDO Altro

Salve sono una signora di 75 anni .
10 anni fa ho cominciato ad avere dolori diffusi e migranti che si localizzavano nella schiena , spalle, braccia e cervicale; a volte erano cosi forti da impedirmi il movimento degli arti.
Mi sono sottoposta ad una risonanza da cui pur evidenziandosi un invecchiamento generalizzato della colonna vertebrale, non si giustificava la mia patologia, per cui dopo aver consultato vari specialisti l’unica diagnosi compatibile sembrò essere quella di Fibromialgia. La terapia consigliata consisteva nell’utilizzo di antinfiammatori integratori per il sistema nervoso da alternare a cicli di cortisone.
Nonostante ciò I dolori continuavano ad esserci a migrare e si acutizzavano ad ogni interruzione dei cicli farmacologici.
Nel tempo la patologia è andata aggravandosi e circa tre anni fa i dolori si sono localizzati sempre più nella zona lombare e ad un’anca tanto da compromettere la deambulazione, fintanto che due anni fa sono stata costretta, vista l’intensità del dolore ad un ricovero ospedaliero dove i medici dopo aver effettuato un ulteriore Risonanza ed ecografia confermavano la diagnosi di una “non meglio precisata” fibromialgia e mi hanno somministrato Morfina e massicce dosi di F.A.N.S.
In seguito mi sono rivolta anche ad un reumatologo che dopo approfonditi esami di laboratorio ha piuttosto optato per una diagnosi di Polimialgia da trattare in fase acute con cicli di cortisone paracetamolo e in caso di dolore insopportabile oppiacei, morfina.
Insomma un vero calvario in quanto come mi disse un ennesimo specialista, ero condannata a gestire la mia Polimialgia continuamente con dosi crescenti di farmaci perché ad oggi non sono chiare né le cause né la cura per questa Sindrome dolorosa.
Finalmente a Settembre su consiglio di una parente mi sono recata a Roma dal Dottor Archimede Tentindo che dopo aver visionato tutta la mia cartella medica e dopo una lunga e accurata visita, mi ha sottoposto ad una seduta di Agopuntura e prescritto una serie di integratori naturali e omeopatici.
Premetto che nei giorni precedenti la visita avevo dei dolori fortissimi e prendevo 3 dosi di paracetamolo da 1000mg al giorno per stare almeno in piedi cercando più possibile di limitare l’uso della morfina.
Il giorno seguente la visita (ma già subito dopo l’agopuntura mi sentivo meglio..) mi sono svegliata senza alcun dolore e mi sembrava un sogno.. mi sono anche detta di non illudermi e che potesse essere solo un caso.. ma in realtà e per fortuna i dolori non ci sono stati più..
Sono tornata settimanalmente dal Dottor Archimede Tentindo per sottopormi a sedute di agopuntura per altri due mesi circa per poi diradare gl’incontri fino ad oggi che vado ogni 3/4 settimane.
La mia esperienza con la medicina naturale è stata estremamente positiva.. posso senza dubbi dire che la Fibromialgia e o Polimialgia che per la medicina classica rappresentano ancora un mistero e quindi non se ne conoscono ancora le cure.. trovano nella medicina cinese e nell’agopuntura una soluzione o comunque un grandissimo aiuto..
Da settembre io non ho più fatto uso di alcun farmaco se non quelli assolutamente naturali e ovviamente senza controindicazioni prescritti dal Dottor Tentindo che non finirò mai di ringraziare per la sua grande professionalità.


Si è verificato un errore, riprova

Esperienze

Su di me

Esperto nella cura de: -SINDROME DI TOURETTE - GLAUCOMA - RETTOCOLITE ULCEROSA - COLITE ULCEROSA - ENDOMETRIOSI Gli appuntamenti sono da consi...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Mal di schiena
  • Dolori muscolari
  • Dolori addominali
Mostra tutte le patologie

Specializzazioni

  • Agopuntura
  • Omeopatia


Competenze linguistiche

Italiano, Inglese

Account dei social media


Ricerche correlate